Tiziano Polenghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tiziano Polenghi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Inter (Vice Primavera)
Ritirato 29 Giugno 2016
Carriera
Giovanili
Inter
Squadre di club1
1998-1999 Castel di Sangro 9 (0)
1999-2005 Novara 138 (8)
2005 Salernitana 18 (2)
2005-2009 Lecce 86 (5)[1]
2009-2011 Sassuolo 52 (2)[2]
2011-2012 Cremonese 21 (0)[3]
2012-2014 Monza 51 (1)[2]
2014-2015 Santarcangelo 4 (0)
2015-2016 Giana Erminio 39 (0)
Carriera da allenatore
2016-2017 Inter Berretti
2017-2019 Inter Coll. tecnico Primavera
2019- Inter Vice Primavera
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 luglio 2017

Tiziano Polenghi (Vizzolo Predabissi, 26 settembre 1978) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, attuale Vice Allenatore della squadra Primavera dell'Inter.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia nel Castel di Sangro, in Serie C1, nella stagione 1998-1999. Trasferitosi al Novara nell'estate del 1999, con la compagine piemontese gioca per cinque campionati e mezzo (quattro in C2 e uno e mezzo in C1). Nel gennaio del 2005 è ceduto alla Salernitana, in Serie B, nell'estate 2005 approda in Serie A, al Lecce, nelle cui file ha disputato quattro campionati, due dei quali in A. Il 28 agosto 2009 si trasferisce al Sassuolo a titolo definitivo, dove segna due reti (una contro la Reggina e una nel 5-1 nella trasferta con l'Ascoli). Durante la partita Novara-Sassuolo della Serie B 2010/11, alla sua sostituzione lo stadio Silvio Piola di Novara gli ha dedicato una standing ovation, memori e grati del suo passato in maglia biancazzurra.

Nell'estate del 2011 non rinnova il suo contratto e conclude così l'avventura col Sassuolo.

Il 29 agosto 2011 viene ufficializzato il suo tesseramento da parte della Cremonese, dove sfiora la serie B ma disputa una stagione al di sotto delle attese.

Il 27 agosto 2012 viene ufficializzato l'ingaggio del calciatore da parte del Monza dove diventa punto di riferimento della difesa brianzola. Il 13 marzo 2013 trova la prima rete in biancorosso nella partita contro il Casale. Dopo i 2 anni trascorsi in Brianza dove sul campo ha ottenuto 2 promozioni e una finale di coppa Italia a seguito delle vicende societarie non rinnova il suo contratto.

Il 24 ottobre 2014 firma con il Santarcangelo[4], ma dopo sole 4 presenze il 28 gennaio 2015 passa alla Giana Erminio dove contribuisce in maniera fondamentale alla storica salvezza della compagine di Gorgonzola. [5] Il 16 giugno 2015 rinnova per un altro anno col club lombardo.[6] Leader indiscusso e vero e proprio allenatore in campo il 24 aprile 2016 dopo la vittoria per 2 a 0 sul campo del Padova centra la seconda salvezza consecutiva con tre giornate di anticipo. Il 24 maggio 2016 la società di Oreste Bamonte comunica, sul proprio sito ufficiale[7], l'intenzione di non rinnovare il contratto all'esperto difensore, che chiude in questo modo la propria esperienza in Lega Pro con l'11 gorgonzolese.

Il 29 giugno 2016 annuncia il ritiro dal calcio giocato con un messaggio sul proprio profilo Facebook, esprimendo il desiderio di dedicarsi alla professione di allenatore.[8]

In carriera ha totalizzato complessivament 33 presenze in Serie A e 123 presenze e 9 reti in serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 luglio seguente diventa il nuovo allenatore della formazione Berretti dell'Inter. Ricopre il ruolo di vice allenatore della Primavera in seguito alla promozione in prima squadra dello staff di Vecchi dopo gli esoneri di De Boer e Pioli. Il 1 Luglio 2017 diventa collaboratore tecnico della Primavera. [9]Il 7 Settembre 2017 riceve presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano l'abilitazione UEFA A superando l'esame con il massimo dei voti 110/110. [10]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 luglio 2015 consegue la Laurea in Scienze Motorie presso l'Università San Raffaele di Roma con la votazione di 110/110 cum laude discutendo la tesi dal titolo “Il calcio femminile e le sue peculiarità: analisi dei traumatismi femminili maggiori e delle linee di prevenzione”. La tesi viene selezionata per essere il Key Note al Congresso Nazionale SISMES 2015 di Padova con il titolo:" Analysis of major injuries and their prevention in women's soccer"[11].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1º maggio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Italia Lecce A 7 0 CI 1 0 - - - - - - 8 0
2006-2007 B 31 4 CI 1 0 - - - - - - 35 4
2007-2008 B 20+4[12] 1 CI 1 0 - - - - - - 25 1
2008-2009 A 26 0 CI 1 0 - - - - - - 27 0
ago. 2009 B 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
Totale Lecce 86+4 5 4 0 - - - - 94 5
ago. 2009-2010 Italia Sassuolo B 32+1[12] 2 CI 1 0 - - - - - - 34 2
2010-2011 B 20 0 CI 2 0 - - - - - - 22 0
Totale Sassuolo 52+1 2 3 0 - - - - 56 2
2011-2012 Italia Cremonese 1D 21+2[12] 0 CI-LP 0 0 - - - - - - 23 0
2012-2013 Italia Monza 2D 28+2[12] 1 CI-LP - - - - - - - - 30 1
2013-2014 2D 23 0 CI+CI-LP 0+2 0 - - - - - - 26 0
Totale Monza 51+2 1 2 0 - - - - 55 1
ott. 2014-gen. 2015 Italia Santarcangelo LP 4 0 CI+CI-LP - - - - - - - - 4 0
gen.-giu. 2015 Italia Giana Erminio LP 13 0 CI-LP - - - - - - - - 13 0
Totale carriera 227+9 8 9 0 - - - - 245 8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 90 (5) se si comprendono i play-off.
  2. ^ a b 53 (1) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 23 (0) se si comprendono i play-off.
  4. ^ UFFICIALE: Santarcangelo, colpo d'esperienza per la difesa - Tutto Lega Pro Archiviato il 25 ottobre 2014 in Internet Archive.
  5. ^ UFFICIALE: la Giana mette a segno un altro colpo - Tutto Lega Pro Archiviato il 2 aprile 2015 in Internet Archive.
  6. ^ UFFICIALE: Giana, confermato un esperto difensore - Tutto Lega Pro Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  7. ^ A.S. Erminio Giana | Comunicato Ufficiale, su www.asgiana.com. URL consultato il 24 maggio 2016.
  8. ^ Giana Erminio, l'ex Tiziano Polenghi si ritira, su tuttotritiumgiana.com, 30 giugno 2016. URL consultato il 1º luglio 2016.
  9. ^ Inter, Vecchi confermato alla guida della Primavera tuttomercatoweb.com
  10. ^ [1]
  11. ^ A.S. Erminio Giana | Complimenti Dottor Polenghi!, su www.asgiana.com. URL consultato il 27 luglio 2015.
  12. ^ a b c d Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]