Alessandro Parisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Parisi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 4 febbraio 2016 [1]
Carriera
Squadre di club1
1994-1996 Palermo 1 (0)
1996-1997 Trapani 12 (1)
1997-1998 Palermo 10 (0)
1998-2000 Reggiana 47 (3)
2000-2003 Triestina 89 (14)
2003-2008 Messina 142 (25)
2008-2011 Bari 69 (5)
2011-2012 Torino 33 (1)
2015-2016 Messina 9 (0)
Nazionale
2004 Italia Italia 1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 febbraio 2016

Alessandro Parisi (Palermo, 15 aprile 1977) è un ex calciatore italiano, di ruolo terzino sinistro.

Per la grande potenza del suo sinistro e la caratteristica modalità di calcio, è stato soprannominato Roberto Carlos dello Stretto[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera professionistica nel Palermo, con cui debutta, sotto la guida di Ignazio Arcoleo, in 1995-1996. L'anno successivo la società rosanero decide di cederlo al Trapani in Serie C1, con la quale colleziona 12 partite condite da un gol.

Torna l'anno successivo al Palermo, nel frattempo retrocesso in Serie C1, giocando 10 partite, e in Sicilia disputa una stagione giocando sulla fascia sinistra di difesa.

Torna in Serie B l'anno dopo, trasferendosi alla Reggiana: nella prima stagione gioca 18 partite, non riuscendo ad impedire la retrocessione del club; nella seconda, invece, in Serie C1, disputa 29 gare con 3 reti.

Triestina[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 decide di scendere ulteriormente di categoria, passando alla Triestina e in Serie C2; a Trieste, arrivato in compartecipazione, è titolare nella formazione di Ezio Rossi, giocando 27 partite e segnando 3 gol nella stagione regolare; nei play-off va a segno contro la Pro Patria, e si ripete nella finale contro il Mestre che consegna la promozione alla squadra.

L'anno successivo il suo cartellino diventa interamente del club alabardato, e nella stagione 2001-2002 in Serie C1 gioca 30 partite e realizza 6 reti; la Triestina centra i play-off e in seguito la seconda promozione consecutiva in due anni. Nel terzo anno a Trieste, oltre a segnare il suo ritorno in Serie B, con 32 presenze e 5 reti (decisive quelle contro Sampdoria e Livorno) è ancora una volta titolare nel reparto difensivo. In totale, con la Triestina, conta 89 partite e 13 gol segnati in tre anni, centrando due promozioni consecutive.[3]

Messina[modifica | modifica wikitesto]

A fine campionato passa al Messina. Nella Serie B 2003-2004 gioca quasi tutte le partite (41) e va a segno 14 volte, contribuendo al raggiungimento del quarto posto, e la conseguente promozione del club peloritano in Serie A dopo trentanove anni.

Resta a Messina anche il campionato successivo in Serie A, nel quale disputa 27 partite andando a segno 6 volte. Sotto la guida di Bortolo Mutti, le sue prestazioni gli valgono la convocazione in azzurro di Marcello Lippi per l'amichevole Italia-Finlandia, giocata proprio a Messina il 17 novembre 2004:[4] diventa così il primo giocatore nella storia del Messina ad aver giocato per la Nazionale.[5]

Nel 2005 viene acquistato in compartecipazione dal Genoa[6] di Enrico Preziosi, neopromosso in Serie A, ma in seguito alla penalizzazione che porta i liguri in Serie C1 il trasferimento viene annullato e il calciatore torna al Messina.[7] Parisi inizia male la stagione, anche condizionato da un infortunio,[senza fonte] e a fine anno colleziona solo 11 presenze. Marcello Lippi lo include comunque nella lista dei preselezionati per il Mondiale tedesco, e nel giugno successivo, dopo un ulteriore scrematura, lo esclude definitivamente dalla spedizione in Germania.

Nella stagione 2006-2007 colleziona 30 presenze e 2 reti, non riuscendo a impedire la retrocessione della squadra guidata da Bruno Giordano, che torna dunque in Serie B.

Per la stagione 2007-2008 resta nella squadra allenata da Nello Di Costanzo anche in seconda serie. In campionato, Il Messina conclude al 14º posto, e Parisi disputa 33 partite segnando 3 reti.

Il 26 maggio 2008 rinnova con la società peloritana fino al 2012;[8] a seguito dei problemi economici per il Messina, che ne mettono in discussione l'iscrizione al campionato[9] e che culminano nella mancata iscrizione alla serie B della società,[10] lascia la squadra dopo oltre 150 partite con la società messinese in tutte le varie competizioni nazionali.

Bari[modifica | modifica wikitesto]

Parisi, rimasto svincolato insieme a tutti i suoi compagni, il 9 luglio 2008 firma per il Bari, con cui sottoscrive un contratto triennale.[11] Nella prima stagione a Bari, sotto la guida di Antonio Conte, la società di Matarrese vince il campionato di Serie B e Parisi, contribuendo con 27 partite e tre gol, ritrova la Serie A dopo due anni.

Per la stagione 2009-2010 perde il posto da titolare nella formazione di Giampiero Ventura, chiuso dalla concorrenza di Salvatore Masiello e Nicola Belmonte. A giugno sono 15 le partite disputate in un campionato che vede il Bari chiudere con una decima posizione.

Nel 2010-2011 gioca 27 partite segnando 2 reti, in una stagione che vede il cambio di allenatore (Bortolo Mutti sostituisce Ventura) e la retrocessione a fine stagione. In seguito il suo contratto scade e non viene rinnovato, rimanendo così libero da vincoli contrattuali.

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 agosto 2011 firma un contratto di un anno per il Torino, in Serie B, dove ritrova il suo ex-tecnico Giampiero Ventura.[12]

Esordisce in maglia granata nella prima giornata di campionato, in Ascoli-Torino (1-2).[13] Segna il suo primo gol in maglia granata il 26 novembre 2011 nella partita casalinga contro il Livorno vinta per 1-0.[14] A fine stagione ottiene la promozione in Serie A, dopo aver giocato 33 partite in campionato ed una in Coppa Italia; rimane quindi svincolato.

Ritorno al Messina[modifica | modifica wikitesto]

Dal luglio 2014 si allena con il Messina[15] e, dopo aver scontato la pena relativa al calcioscommesse, il 9 ottobre 2015 viene ingaggiato dal club siciliano con cui aveva già giocato dal 2003 al 2008.[16] A distanza di quasi 2 anni e 5 mesi dall'ultima apparizione, torna in campo il 17 ottobre seguente nella vittoria esterna per 0-1 contro la Fidelis Andria subentrando al 79° a Barraco. La settimana seguente torna a giocare da titolare nella vittoria per 1-0 contro la Lupa Castelli Romani.

Si ritirerà definitivamente dal calcio giocato nel febbraio 2016.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 7 novembre 2015

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1995-1996 Italia Palermo B 1 0 CI 0 0 - - - 1 0
1996-1997 Italia Trapani C1 12 1 CI 0 0 - - - 12 1
1997-1998 Italia Palermo C1 10 0 CI 1 0 - - - 11 0
Totale Palermo 11 0 1 0 - - 12 0
1998-1999 Italia Reggiana B 18 0 CI 0 0 - - - 18 0
1999-2000 C1 29 3 CI 0 0 - - - 29 3
Totale Reggiana 47 3 0 0 - - 47 3
2000-2001 Italia Triestina C2 27 3 CI 1 0 - - - 28 3
2001-2002 C1 30 6 CI 2 0 - - - 32 6
2002-2003 B 32 5 CI 1 0 - - - 33 5
Totale Triestina 89 14 4 0 - - 93 14
2003-2004 Italia Messina B 41 14 CI 1 0 - - - 42 14
2004-2005 A 27 6 CI 2 0 - - - 29 6
2005-2006 A 11 0 CI 0 0 - - - 11 0
2006-2007 A 30 2 CI 2 0 - - - 32 2
2007-2008 B 33 3 CI 1 0 - - - 34 3
2008-2009 Italia Bari B 27 3 CI 1 0 - - - 28 3
2009-2010 A 15 0 CI 1 0 - - - 16 0
2010-2011 A 27 2 CI 0 0 - - - 27 2
Totale Bari 69 5 2 0 - - 71 5
2011-2012 Italia Torino B 33 1 CI 1 0 - - - 34 1
2015-2016 Italia Messina LP 9 0 CI 0 0 - - - 9 0
Totale Messina 151 25 6 0 - - 157 25
Totale carriera 412 49 14 0 426 49

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17/11/2004 Messina Italia Italia 1 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti -

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Messina Serie B 2003-2004 Bari: 2008-2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.transfermarkt.it/alessandro-parisi/profil/spieler/19132
  2. ^ Parisi, Roberto Carlos, Goal.com, 11 luglio 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  3. ^ Alessandro Parisi, Unionetriestina.it, 30 giugno 2004. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  4. ^ Italia-Finlandia 1-0, Italia1910.com, 17 novembre 2004. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  5. ^ Ale in Azzurro, Ninoparisi.com, 14 novembre 2004. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  6. ^ Genoa: ufficiali gli ingaggi di Parisi, Ooijer, De Ascentis e Paci, Tuttomercatoweb.com, 13 luglio 2005. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  7. ^ Genoa: Parisi vuole rimanere in serie A, Tuttomercatoweb.com, 3 agosto 2005. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  8. ^ Ufficiale: Parisi rinnova con il Messina, Tuttomercatoweb.com, 26 maggio 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  9. ^ Messina a rischio fallimento, negata l’iscrizione al campionato, Calciopro.com, 20 luglio 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  10. ^ Calcio, Messina: Tribunale dichiara fallimento della società, Repubblica.it, 27 novembre 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  11. ^ Ufficiale: Il Bari presenta Parisi, Tuttomercatoweb.com, 14 luglio 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  12. ^ Parisi al Toro, Torinofc.it, 6 agosto 2011. URL consultato il 6 agosto 2011.
  13. ^ Ascoli-Torino 1-2 Transfermarkt.it
  14. ^ Torino-Livorno 1-0, Torinofc.it, 26 novembre 2011. URL consultato il 18 maggio 2012.
  15. ^ CALCIO, MESSINA: CHI SI RIVEDE! ALESSANDRO PARISI SI AGGREGA A CAMIGLIATELLO
  16. ^ Ingaggiato il difensore Parisi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]