Graziano Battistini (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Graziano Battistini
Graziano Battistini Calciatore.JPG
Graziano Battistini con la maglia dell'Udinese (1993)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 191 cm
Peso 91 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 2006
Carriera
Squadre di club1
1989-1990 Seregno 32 (-?)
1990-1991 Udinese 0 (0)
1991-1992 SPAL 0 (0)
1992-1993 Alessandria 25 (-?)
1993-1997 Udinese 99 (-?)
1997-2000 Verona 76 (-?)
2000-2001 Treviso 26 (-?)
2001-2005 Bari 65 (-?)
2005-2006 Casale 22 (-?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Graziano Battistini (Monza, 30 settembre 1970) è un ex calciatore e procuratore sportivo italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debutta nella massima serie nel 1993, con la maglia dell'Udinese, dopo le esperienze nelle serie minori con Seregno, SPAL e Alessandria. Durante la stagione si alterna con Massimiliano Caniato, totalizzando comunque 27 presenze in campionato. A fine stagione, però, l'Udinese retrocede in Serie B. Battistini è confermato titolare della porta friulana anche per le successive 2 stagioni, la prima in Serie B, mentre nel 1995-96 è in Serie A, alternandosi per qualche tempo con l'esperto Attilio Gregori. Nella stagione successiva, il portiere perde il posto a campionato avviato a favore di Luigi Turci, retrocedendo addirittura al ruolo di terzo portiere, anche a causa del ritorno in Friuli di Caniato.

Nel 1997, chiusa l'avventura con l'Udinese, Battistini scende in Serie B, tra le file dell'Hellas Verona, di cui sarà titolare indiscusso per le successive 2 stagioni, risultando tra i protagonisti del ritorno della compagine scaligera in Serie A nel 1999, con Claudio Cesare Prandelli in panchina. Nella stagione 1999-2000 parte titolare in Serie A, per poi perdere il posto dopo sole 5 giornate, in virtù di un'espulsione rimediata, a favore della giovanissima promessa Sébastien Frey.

Per Battistini non c'è più spazio a Verona, e fatica a trovare un'altra società, tanto che solamente nell'ottobre 2000 firma un contratto annuale con il Treviso, in Serie B, ma a fine stagione sarà retrocessione. Nel 2001 viene ingaggiato dal Bari, in qualità di secondo portiere per le prime 2 stagioni, promosso titolare nel 2003-04, e messo fuori rosa nella stagione successiva, non rientrando più nei piani della società pugliese, prigioniero del contratto. Battistini approfitta della pausa forzata per intraprendere gli studi universitari.

Chiude la carriera con la maglia del Casale, in Serie C2 nella stagione 2005-2006.

Dopo il ritiro è diventato procuratore.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

SPAL: 1991-1992
Verona: 1998-1999

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]