Prima Divisione 1928-1929

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prima Divisione 1928-1929
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 30 settembre 1928
al 2 giugno 1929
Luogo Italia Italia
Partecipanti 43
Formula 3 gironi + finale
Risultati
Vincitore Spezia
(1º titolo)
Altre promozioni Monfalconese CNT
Parma (in Serie B)
Retrocessioni (le squadre scritte in corsivo sono poi state riammesse)
Libertas Lucca
Acqui
Crema
Saronno
Trento[1]
Carpi
SC Fiume.
Spezia 1928-29.JPG
Lo Spezia vincitore del torneo
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1927-1928 1D 1929-1930 Right arrow.svg

La Prima Divisione 1928-1929 è stato il minore dei due tornei del campionato italiano di calcio gestiti in quell'annata dal Direttorio Divisioni Superiori, fu disputato dal 30 settembre 1928 al 2 giugno 1929 e si concluse con la vittoria dello Spezia.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Verso la Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Nella primavera del 1928 i fascisti si convinsero a dare il via libera a quei due aspetti delle riforme progettate quasi tre anni prima che avevano bloccato per dare priorità all’inserimento del calcio meridionale nel pieno sistema calcistico nazionale. Se da un lato si prospettava il girone unico dal 1929, dall’altro si ampliavano gli organici dei gironi in modo da occupare un numero più consono di domeniche, aumentando gli incassi. Venne ripreso lo schema a tre campionati a gestione nazionale concepito dall’Assemblea federale del 1925,[2] modificandolo solo portando a girone unico anche la cadetteria e inserendo in ogni torneo la propria rappresentanza meridionale.[3]

Se in una prima bozza la Prima Divisione avrebbe messo a disposizione otto posti per la Serie B di cui sei per il Nord, la decisione finale di selezionare già nel 1928 tutti i club per la Divisione Nazionale lasciò alla Prima Divisione Nord solo 3 posti per la cadetteria. Degradato già di fatto il torneo, si procedette quindi già anche ad allargarlo, passando a gironi da 14 squadre per un totale di 42 club;[4] ciò permise inoltre di recuperare nel DDS quasi tutte le squadre della ex Lega Nord che ne erano state escluse nei convulsi cambiamenti del 1926. L'organico di questo di fatto nuovo torneo ebbe dunque natura perfettamente mista: 21 club dalla precedente Prima Divisione, e l'altra metà esatta dalla Seconda Divisione.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Quarantatré squadre[5] suddivise in tre gironi interregionali costruiti su criteri geografici. Le vincitrici dei raggruppamenti accedono alla Serie B e si contendono il titolo di categoria. Nel regolamento originale le ultime due di ogni girone, le ultime tre in quello col Grion in sovrannumero, dovevano retrocedere scambiandosi con le vincitrici dei 7 gironi della Seconda Divisione.[6]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Acqui dettagli Acqui Terme (AL) - 3º posto in Seconda Divisione/Nord-A
Astigiani dettagli Asti - 10º posto in Prima Divisione/B
Carrarese dettagli Carrara (MS) - 7º posto in Prima Divisione/C
Corniglianese dettagli Genova - 2º posto in Seconda Divisione/Nord-A
Libertas Lucca dettagli Lucca - 10º posto in Prima Divisione/C
Pisa dettagli Pisa - 7º posto in Prima Divisione/C
Rapallo Ruentes dettagli Rapallo (GE) - 3º posto in Seconda Divisione/Nord-C
Rivarolese dettagli Genova Campo della Torbella 1º posto in Seconda Divisione/Nord-A
Savona dettagli Savona - 4º posto in Prima Divisione/C
Sestrese dettagli Genova - 5º posto in Prima Divisione/C
Sestri Levante dettagli Sestri Levante (GE) Campo Sportivo del Littorio 2º posto in Seconda Divisione/Nord-C
Spezia dettagli La Spezia - 3º posto in Prima Divisione/C
Ventimigliese dettagli Ventimiglia (IM) - 4º posto in Seconda Divisione/Nord-A
Vezio Parducci Viareggio dettagli Viareggio (LU) - 1º posto in Seconda Divisione/Nord-C

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Spezia 41 26 18 5 3 57 20
2. Sestrese 32 26 13 6 7 58 34
3. Savona 30 26 12 6 8 50 29
3. Ventimigliese 30 26 12 6 8 43 39
5. Pisa 28 26 11 6 9 37 34
5. Sestri Levante 28 26 10 8 8 36 35
7. Corniglianese 26 26 11 4 11 28 32
8. Vezio Parducci Viareggio 24 26 7 10 9 30 24
8. Carrarese 24 26 10 4 12 36 41
8. Rapallo 24 26 9 6 11 45 51
11. Rivarolese 22 26 8 6 12 43 43
11. Astigiani 22 26 8 6 12 28 42
1downarrow red.svg 13. Libertas Lucca 19 26 7 5 14 30 51
1downarrow red.svg 14. Acqui 14 26 5 4 17 25 71

Legenda:

      Promosso in Serie B 1929-1930 e qualificato al girone finale.
      Retrocessa in Seconda Divisione 1929-1930.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti non c'era alcuna discriminante: le squadre venivano considerate a pari merito. In caso di assegnazione di un titolo (promozione o retrocessione) veniva disputata una gara di spareggio.

Note:

U.S. Libertas di Lucca e Acqui furono poi riammessi nella nuova Prima Divisione.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ACQ AST CAR COR LUC PIS RAP RIV SAV SES SLE SPE VEN VIA
Acqui –––– 3-1 3-1 1-1 1-0 1-3 0-2 2-0 1-1 1-0 0-0 0-2 1-3 1-1
Astigiani 3-1 –––– 2-1 0-2 2-0 2-0 0-0 1-1 0-0 1-1 2-0 1-0 4-1 1-0
Carrarese 4-0 1-0 –––– 1-0 4-1 3-1 3-1 1-1 2-4 2-0 2-0 2-0 1-2 0-0
Corniglianese 3-0 2-1 2-1 –––– 3-2 0-0 2-1 2-1 3-1 0-2 1-2 0-1 1-1 2-0
Lucchese 5-2 2-2 2-1 1-1 –––– 1-0 4-1 0-2 1-2 1-0 0-0 1-1 4-3 0-1
Pisa 7-0 2-0 1-0 1-0 2-0 –––– 1-3 2-0 1-0 3-3 3-1 1-1 3-1 1-1
Rapallo Ruentes 4-1 2-0 1-2 3-0 3-1 1-1 –––– 4-1 3-5 0-4 5-2 1-1 3-1 1-1
Rivarolese 8-0 1-1 4-1 0-1 0-1 2-0 3-0 –––– 2-1 2-2 2-2 3-5 0-1 2-1
Savona 3-0 4-0 3-1 1-0 5-1 1-1 5-1 1-2 –––– 0-0 4-0 0-1 4-0 0-0
Sestrese 6-2 3-0 3-0 6-0 4-0 2-1 2-2 3-2 2-3 –––– 3-2 0-2 0-0 3-2
Sestri Levante 3-0 4-0 1-1 2-0 3-0 5-0 1-1 1-1 1-0 1-3 –––– 2-1 2-1 1-0
Spezia 4-3 4-0 3-0 2-0 3-0 3-0 3-2 1-0 3-1 3-2 4-0 –––– 6-0 3-1
Ventimigliese 2-1 5-3 4-0 1-0 5-1 3-1 1-0 3-0 1-1 3-1 0-0 0-0 –––– 1-1
Vezio Parducci Viareggio 5-0 3-1 1-1 0-2 0-0 0-1 6-0 3-2 2-0 0-1 0-0 0-0 1-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) Prima giornata ritorno (14ª)
30 set. 0-0 Astigiani-Savona 0-4 3 feb.
1-1 Carrarese-Rivarolese 1-4
2-1 Corniglianese-Rapallo 0-3
4-3 Lucchese-Ventimigliese 1-5
2-1 Sestrese-Pisa 3-3
4-3 Spezia-Acqui 2-0
0-0 Vezio Parducci Viareggio-Sestri Levante 0-1
andata (2ª) Seconda giornata ritorno (15ª)
7 ott. 1-1 Pisa-Vezio Parducci Viareggio 1-0 10 feb.
1-0 Acqui-Lucchese 2-5
2-1 Astigiani-Carrarese 0-1
3-5 Rivarolese-Spezia 0-1
2-2 Sestrese-Rapallo 4-0
27 gen. 1-2 [7]Corniglianese-Sestri Levante 0-2
7 gen. 1-1 Ventimigliese-Savona 0-4


andata (3ª) Terza giornata ritorno (16ª)
21 ott. 0-1 Savona-Spezia 1-3 17 feb.
1-1 Rapallo-Pisa 3-1
4-0 Carrarese-Acqui[8] 1-3 3 mar.
2-2 Lucchese-Astigiani 0-2 17 feb.
3-2 Vezio Parducci Viareggio-Rivarolese 1-2
0-2 Corniglianese-Sestrese 0-6
0-0 Ventimigliese-Sestri Levante 1-2
andata (4ª) Quarta giornata ritorno (17ª)
28 ott. 3-1 Astigiani-Acqui 1-3 10 mar.
1-1 Rapallo-Vezio Parducci Viareggio 0-6 24 feb.
11 nov. 1-2 Savona-Rivarolese 1-2
28 ott. 1-0 Pisa-Corniglianese 0-0
3-0 Sestri Levante-Lucchese 0-0 7 apr.
6-0 Spezia-Ventimigliese[8] 0-0 3 mar.
3-0 Sestrese-Carrarese 0-2 24 feb.


andata (5ª) Quinta giornata ritorno (18ª)
1º nov. 3-1 Carrarese-Pisa 0-1 17 mar.
1-0 Lucchese-Sestrese 0-4
3-0 Rivarolese-Rapallo 1-4
0-2 Vezio Parducci Viareggio-Corniglianese 0-2 10 mar.
1-1 Acqui-Savona 0-3 17 mar.
4-0 Spezia-Sestri Levante 1-2
5-3 Ventimigliese-Astigiani 1-4
andata (6ª) Sesta giornata ritorno (19ª)
4 nov. 2-0 Pisa-Lucchese 0-1 31 mar.
2-3 Sestrese-Savona 0-0
0-0 Carrarese-Vezio Parducci Viareggio 1-1
1-1 Sestri Levante-Rapallo 2-5
1-3 Acqui-Ventimigliese 1-2
1-0 Astigiani-Spezia 0-4
2 dic. 2-1 Corniglianese-Rivarolese 1-0


andata (7ª) Settima giornata ritorno (20ª)
18 nov. 1-1 Savona-Pisa 0-1 14 apr.
3-2 Spezia-Sestrese 2-0
0-0 Vezio Parducci Viareggio-Lucchese 1-0
1-2 Rapallo-Carrarese 1-3
1-1 Acqui-Corniglianese 0-3
3-0 Ventimigliese-Rivarolese 1-0
2-0 Astigiani-Sestri Levante 0-4
andata (8ª) Ottava giornata ritorno (21ª)
25 nov. 1-1 Pisa-Spezia 0-3 21 apr.
3-0 Sestri Levante-Acqui 0-0
0-0 Savona-Vezio Parducci Viareggio 0-2
1-0 Carrarese-Corniglianese 1-2
4-1 Lucchese-Rapallo 1-3
1-1 Rivarolese-Astigiani 1-1
0-0 [9]Sestrese-Ventimigliese 1-3


andata (9ª) Nona giornata ritorno (22ª)
9 dic. 1-1 Astigiani-Sestrese 0-3 5 mag.
2-0 Acqui-Rivarolese 0-8
3-2 Corniglianese-Lucchese 1-1
3-1 Ventimigliese-Pisa 1-3
1-1 Sestri Levante-Carrarese 0-2
0-0 Vezio Parducci Viareggio-Spezia 1-3
3-5 Rapallo-Savona 1-5
andata (10ª) Decima giornata ritorno (23ª)
16 dic. 2-0 Pisa-Astigiani 0-2 30 mag.
6-2 [10] Sestrese-Acqui 0-1 12 mag.
1-1 Ventimigliese-Vezio Parducci Viareggio 0-1
3-2 Spezia-Rapallo 1-1
1-0 Savona-Corniglianese 1-3
2-1 Lucchese-Carrarese 1-4
2-2 Rivarolese-Sestri Levante 1-1


andata (11ª) Undicesima giornata ritorno (24ª)
23 dic. 1-3 Acqui-Pisa 0-7 19 mag.
1-3 Sestri Levante-Sestrese 2-3
3-1 Vezio Parducci Viareggio-Astigiani 0-1
3-1 Rapallo-Ventimigliese 0-1
2-4 Carrarese-Savona 1-3
0-1 Rivarolese-Lucchese 2-0
0-1 Corniglianese-Spezia 0-2
andata (12ª) Dodicesima giornata ritorno (25ª)
27 gen. 0-0 Astigiani-Rapallo 0-2 26 mag.
20 gen. 1-1 Acqui-Vezio Parducci Viareggio 0-5
6 gen. 1-2 Lucchese-Savona 1-5
3-0 Spezia-Carrarese 0-2
3-1 Pisa-Sestri Levante 0-5
1-0 Ventimigliese-Corniglianese 1-1
3-2 Sestrese-Rivarolese 2-2


andata (13ª) Tredicesima giornata ritorno (26ª)
13 gen. 2-0 Rivarolese-Pisa 0-2 2 giu.
0-1 Vezio Parducci Viareggio-Sestrese 2-3
4-1 Rapallo-Acqui 2-0
20 gen. 2-1 [11] Corniglianese-Astigiani 2-0
13 gen. 1-2 Carrarese-Ventimigliese 0-4
1-1 Lucchese-Spezia 0-3
1-0 Sestri Levante-Savona 0-4

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Canottieri Lecco dettagli Lecco (CO) Campo di via Cantarelli 9º posto in Prima Divisione/C
Codogno dettagli Codogno (MI) Campo U.S. Codogno 2º posto in Seconda Divisione/Nord-D
Comense dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 5º posto in Prima Divisione/B
Crema dettagli Crema (CR) Campo Crema F.C. 4º posto in Seconda Divisione/Nord-D
Derthona dettagli Tortona (AL) Campo Fornaci 9º posto in Prima Divisione/B
Fanfulla dettagli Lodi (MI) Stadio Dossenina 3º posto in Seconda Divisione/Nord-D
Gallaratese dettagli Gallarate (VA) Stadio Brumana[12] 3º posto in Seconda Divisione/Nord-B
Monza dettagli Monza (MI) Campo di via Ghilini 6º posto in Prima Divisione/B
Parma dettagli Parma Stadio Ennio Tardini 4º posto in Prima Divisione/B
Piacenza dettagli Piacenza Campo Sportivo del Littorio 1º posto in Seconda Divisione/Nord-D
Saronno dettagli Saronno (VA) Campo di via Milano 1º posto in Seconda Divisione/Nord-B
Seregno dettagli Seregno (MI) Campo di via Correnti 2º posto in Seconda Divisione/Nord-B
Valenzana dettagli Valenza (AL) Campo di Porta Alessandria 8º posto in Prima Divisione/B
Varese dettagli Varese Stadio del Littorio 4º posto in Seconda Divisione/Nord-B

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Parma 36 26 15 6 5 57 31
2. Comense 32 26 11 10 5 40 27
3. Fanfulla 31 26 13 5 8 56 48
4. Derthona 28 26 10 8 8 64 49
4. Piacenza 28 26 13 2 11 43 41
4. Gallaratese 28 26 12 4 10 48 47
7. Monza 27 26 10 7 9 32 33
8. Valenzana 25 26 10 5 11 38 39
8. Seregno 25 26 11 3 12 49 52
10. Varese 23 26 9 5 12 39 47
10. Codogno 23 26 10 3 13 50 55
12. Canottieri Lecco 22 26 9 4 13 44 52
1downarrow red.svg 13. Crema 21 26 9 3 14 49 58
1downarrow red.svg 14. Saronno 15 26 6 3 17 29 59

Legenda:

      Promosso in Serie B 1929-1930 e qualificato al girone finale.
      Retrocesso in Seconda Divisione 1929-1930.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti non c'era alcuna discriminante: le squadre venivano considerate a pari merito. In caso di assegnazione di un titolo (promozione o retrocessione) veniva disputata una gara di spareggio.
Note:
Crema e Saronno furono poi riammessi nella nuova Prima Divisione.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

CAN COD COM CRE DER FAN GAL MON PAR PIA SAR SER VAL VAR
Canottieri Lecco –––– 2-0 0-0 5-3 1-2 4-1 2-1 2-0 1-3 3-1 3-0 4-3 1-1 1-1
Codogno 4-3 –––– 1-3 2-2 0-0 2-0 5-3 6-1 3-2 2-0 5-2 1-0 3-1 5-2
Comense 1-0 5-1 –––– 2-0 0-0 2-2 1-2 2-1 0-0 2-0 2-1 0-0 2-0 3-0
Crema 6-2 3-2 1-1 –––– 4-0 1-2 2-4 1-1 2-3 4-1 2-0 3-0 2-0 3-2
Derthona 4-2 4-4 5-2 6-1 –––– 7-3 1-1 2-2 0-1 5-1 4-0 6-1 1-0 1-1
Fanfulla 2-1 2-1 0-1 4-3 4-4 –––– 4-1 1-3 2-0 3-1 6-0 2-1 3-2 1-2
Gallaratese 4-1 3-0 2-2 4-2 3-2 1-3 –––– 2-0 1-1 2-1 2-3 1-2 0-1 4-2
Monza 1-0 2-1 2-1 1-0 4-1 2-2 0-1 –––– 2-2 1-0 1-0 3-3 3-0 1-0
Parma 4-2 5-0 1-1 5-0 0-2 1-1 2-3 1-0 –––– 3-0 2-2 3-0 4-1 6-1
Piacenza 1-1 2-0 2-1 2-0 3-1 2-1 3-0 2-0 0-1 –––– 6-1 2-1 3-2 2-2
Saronno 2-0 1-0 1-2 0-1 2-1 0-1 0-0 0-0 1-2 1-2 –––– 3-2 2-4 2-0
Seregno 3-1 4-1 2-2 2-0 5-3 1-4 1-2 2-1 3-0 1-2 4-3 –––– 2-1 2-0
Valenzana 2-0 3-0 2-1 3-1 2-2 1-1 5-1 0-0 1-2 0-2 1-0 3-2 –––– 2-1
Varese 1-3 1-0 1-1 4-2 2-0 2-1 1-0 1-0 2-3 3-2 6-0 1-2 0-0 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) Prima giornata ritorno (14ª)
30 set. 3-2 Crema-Varese 2-4 3 feb.
2-2 Derthona-Monza 1-4
1-3 Canottieri Lecco-Parma 2-4
3-0 Piacenza-Gallaratese 1-2
1-0 Saronno-Codogno 2-5
1-4 Seregno-Fanfulla 1-2
2-1 Valenzana-Comense 0-2
andata (2ª) Seconda giornata ritorno (15ª)
7 ott. 4-3 Fanfulla-Crema[13] 2-1 10 feb.
3-3 Monza-Seregno 1-2
2-1 Comense-Saronno 2-1
4-1 Parma-Valenzana 2-1
1-1 Derthona-Varese 0-2
7 ott. 2-0 Codogno-Piacenza 0-2
4-1 Gallaratese-Canottieri Lecco 1-2


andata (3ª) Terza giornata ritorno (16ª)
21 ott. 3-0 Canottieri Lecco-Saronno 0-2 17 feb.
11 nov. 1-0 Varese-Monza 0-1
21 ott. 4-0 Crema-Derthona 1-6
2-2 Seregno-Comense 0-0
0-1 Piacenza-Parma 0-3
3-0 Valenzana-Codogno 1-3
1-3 Gallaratese-Fanfulla 1-4
andata (4ª) Quarta giornata ritorno (17ª)
28 ott. 1-0 Monza-Crema 1-1 24 feb.
5-0 Parma-Codogno 2-3
0-0 Canottieri Lecco-Comense 0-1
1-2 Varese-Seregno 0-2
3-1 Fanfulla-Piacenza 1-2
0-0 Saronno-Gallaratese 3-2
1-0 Derthona-Valenzana 2-2


andata (5ª) Quinta giornata ritorno (18ª)
1º nov. 0-0 Valenzana-Monza 0-3 17 mar.
3-1 Piacenza-Derthona 1-5
2-0 Seregno-Crema 0-3
3-0 Comense-Varese 1-1
2-0 Codogno-Canottieri Lecco 3-4
0-1 Saronno-Fanfulla 2-6
1-1 Gallaratese-Parma 3-2
andata (6ª) Sesta giornata ritorno (19ª)
4 nov. 1-0 Monza-Piacenza 0-2 31 mar.
4-2 Derthona-Canottieri Lecco 2-1
3-2 Valenzana-Seregno 1-2
1-2 Fanfulla-Varese 1-2
1-1 Crema-Comense 0-2
2-2 Parma-Saronno 2-1
5-3 Codogno-Gallaratese 0-3


andata (7ª) Settima giornata ritorno (20ª)
18 nov. 2-0 Canottieri Lecco-Monza 0-1 14 apr.
2-1 Saronno-Derthona 0-4
1-2 Seregno-Piacenza 1-2
0-0 Varese-Valenzana 1-2 7 apr.
3-2 Crema-Codogno 2-2 14 apr.
2-2 Gallaratese-Comense 2-1
1-1 [14]Parma-Fanfulla 0-2
andata (8ª) Ottava giornata ritorno (21ª)
25 nov. 0-0 Comense-Parma 1-1 21 apr.
3-1 Valenzana-Crema 0-2
4-3 Canottieri Lecco-Seregno 1-3
2-1 Fanfulla-Codogno 0-2
1-0 Monza-Saronno 0-0
2-2 Piacenza-Varese 2-3
1-1 [15]Derthona-Gallaratese 2-3


andata (9ª) Nona giornata ritorno (22ª)
9 dic. 3-2 Fanfulla-Valenzana 1-1 5 mag.
0-2 Parma-Derthona 1-0
2-0 Gallaratese-Monza 1-0
1-3 Varese-Canottieri Lecco 1-1
4-1 Crema-Piacenza 0-2
4-3 Seregno-Saronno 2-3
1-3 Codogno-Comense 1-5
andata (10ª) Decima giornata ritorno (23ª)
16 dic. 2-2 Monza-Parma 0-1 12 mag.
4-4 Derthona-Codogno 0-0
1-2 Gallaratese-Seregno 2-1
2-0 Saronno-Varese 0-6
5-3 Canottieri Lecco-Crema 2-6
3-2 Piacenza-Valenzana 2-0
2-2 Comense-Fanfulla 1-0


andata (11ª) Undicesima giornata ritorno (24ª)
23 dic. 6-1 Codogno-Monza 1-2 19 mag.
4-4 Fanfulla-Derthona 3-7
3-0 Seregno-Parma 0-3
1-0 Varese-Gallaratese 2-4
2-0 Crema-Saronno 1-0
2-0 Valenzana-Canottieri Lecco 1-1
2-0 Comense-Piacenza 1-2
andata (12ª) Dodicesima giornata ritorno (25ª)
6 gen. 6-1 Parma-Varese 3-2 26 mag.
2-2 Monza-Fanfulla 3-1
1-1 Piacenza-Canottieri Lecco 1-3
1-0 Codogno-Seregno 1-4
5-2 Derthona-Comense 0-0
4-2 Gallaratese-Crema 4-2
2-4 Saronno-Valenzana 0-1


andata (13ª) Tredicesima giornata ritorno (26ª)
13 gen. 2-1 Comense-Monza 1-2 2 giu.
5-3 Seregno-Derthona 1-6
1-0 Varese-Codogno 2-5
2-3 Crema-Parma 0-5
5-1 Valenzana-Gallaratese 1-0
6-1 Piacenza-Saronno 2-1
4-1 Canottieri Lecco-Fanfulla 1-2

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Ancona dettagli Ancona - 9º posto in Prima Divisione/A
ASPE dettagli Trieste - 5º posto in Prima Divisione/A
Carpi dettagli Carpi (MO) Campo Polisportivo 5º posto in Prima Divisione/C
Faenza dettagli Faenza (RA) - 2º posto in Seconda Divisione/Nord-E
C.S. Fiume dettagli Fiume Campo Sportivo del Littorio 3º posto in Seconda Divisione/Nord-F
Forlì dettagli Forlì Campo "Tullo Morgagni" 1º posto in Seconda Divisione/Nord-E
Grion Pola dettagli Pola - 4º posto in Seconda Divisione/Nord-F
Mantova dettagli Mantova - 7º posto in Prima Divisione/B
Monfalconese CNT dettagli Monfalcone (TS) - 9º posto in Prima Divisione/A
Pro Gorizia dettagli Gorizia - 2º posto in Seconda Divisione/Nord-F
SPAL dettagli Ferrara - 8º posto in Prima Divisione/A
Thiene dettagli Thiene (VI) - 3º posto in Seconda Divisione/Nord-E
Trento dettagli Trento Campo Sportivo del Littorio 8º posto in Seconda Divisione/Nord-E
Treviso dettagli Treviso - 6º posto in Prima Divisione/A
Udinese dettagli Udine Campo Sportivo del Littorio 6º posto in Prima Divisione/A

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Monfalconese CNT 44 28 18 8 2 65 19
2. Forlì 41 28 18 5 5 66 22
3. Udinese 40 28 19 2 7 64 27
4. SPAL 39 28 17 5 6 62 33
5. ASPE 35 28 15 5 8 66 37
6. Grion Pola 32 28 15 5 8 60 40
7. Ancona 29 28 12 5 11 42 42
7. Mantova (-1) 29 28 13 4 11 36 42
9. Faenza (-1) 27 28 13 2 13 39 57
10. Treviso 24 28 9 6 13 48 54
11. Thiene 22 28 9 4 15 32 58
12. Pro Gorizia 21 28 8 5 15 42 51
1downarrow red.svg 13. Trento 13 28 5 3 20 18 60
1downarrow red.svg 14. Carpi 12 28 4 4 20 28 61
1downarrow red.svg 15. 600px Bianco e Verde.svg CS Fiume (-3) 7 28 3 4 21 22 85

Legenda:

      Promosso in Serie B 1929-1930 e qualificato al girone finale.
      Retrocesso in Seconda Divisione 1929-1930.

Regolamento:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti non c'era alcuna discriminante: le squadre venivano considerate a pari merito. In caso di assegnazione di un titolo (promozione o retrocessione) veniva disputata una gara di spareggio.

Note:

Il C.S. Fiume ha scontato 3 punti di penalizzazione per altrettante rinunce.[16]
Il Mantova e il Faenza hanno scontato 1 punto di penalizzazione per una rinuncia.
Il Carpi fu poi riammesso in Prima Divisione.[17]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

ANC ASP CAR FAE FIU FOR GRI MAN MON PRO SPA THI TRE TRV UDI
Ancona –––– 0-0 1-0 3-1 2-1 2-1 2-1 3-2 3-1 3-0 1-2 0-1 0-0 3-0 1-1
ASPE 3-0 –––– 4-1 7-0 8-0 2-1 1-1 5-1 5-0 3-1 2-2 8-0 2-0 3-1 1-2
Carpi 2-5 0-1 –––– 0-0 2-2 1-2 2-0 0-1 0-4 1-5 0-1 3-0 5-0 1-1 0-4
Faenza 3-0 3-0 1-0 –––– 5-1 2-1 1-0 1-1 0-2 3-1 4-2 2-1 4-3 2-1 0-2
Fiume 3-3 2-3 0-2 0-1 –––– 2-4 0-3 1-1 0-4 3-1 0-2 1-3 2-1 0-2 1-3
Forlì 2-1 4-0 4-0 3-0 7-0 –––– 7-1 4-2 0-0 1-1 2-0 4-0 6-2 3-0 2-0
Grion Pola 3-0 7-3 2-0 6-2 8-1 2-0 –––– 3-0 2-2 5-0 1-3 2-0 4-0 4-2 2-1
Mantova 5-1 1-0 2-1 1-0 0-2 0-1 1-0 –––– 0-1 2-1 0-1 2-0 3-1 1-1 1-0
Monfalconese C.N.T. 2-0 2-0 2-0 2-0 6-0 1-1 4-0 7-0 –––– 3-1 3-0 3-1 3-0 0-0 2-0
Pro Gorizia 1-2 3-0 5-1 3-0 2-0 0-2 0-0 3-0 0-0 –––– 1-1 0-0 0-1 4-2 0-1
SPAL 1-1 1-2 3-0 5-0 4-0 1-1 6-2 2-0 2-2 6-1 –––– 2-1 4-0 5-1 2-1
Thiene 2-1 1-1 4-2 4-0 3-0 1-2 1-0 1-1 1-1 2-0 1-2 –––– 0-1 3-2 0-5
Trento 0-2 1-2 1-0 1-2 0-0 0-1 0-0 1-3 0-4 0-2 0-1 2-0 –––– 2-1 0-2
Treviso 3-1 0-0 3-3 3-0 2-0 0-0 0-1 0-2 2-3 4-2 4-1 5-1 2-1 –––– 4-0
Udinese 2-1 2-0 3-1 4-2 3-1 1-0 1-0 1-2 1-1 4-2 2-0 5-0 5-0 8-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) Prima giornata ritorno (15ª)
30 set. 0-1 Ancona-Thiene 1-2 10 mar.
4-1 ASPE-Carpi 1-0 19 mar.
0-4 Fiume-Monfalconese C.N.T. 0-6 27 gen.
4-2 Forlì-Mantova 1-0 19 mar.
6-1 SPAL-Pro Gorizia 1-1 10 mar.
0-2 Trento-Udinese[8] 0-5 3 mar.
3-0 Treviso-Faenza 1-2 19 mar.
Riposa: Grion
andata (2ª) Seconda giornata ritorno (16ª)
7 ott. 1-0 Faenza-Carpi 0-0 3 feb.
3-2 Thiene-Treviso 1-5
1-2 Pro Gorizia-Ancona 0-3
1-3 Grion-SPAL 2-6
3-1 Mantova-Trento 3-1
2-0 Udinese-ASPE 2-1
1-1 Monfalconese C.N.T.-Forlì 0-0
Riposa: Fiume


andata (3ª) Terza giornata ritorno (17ª)
14 ott. 2-3 Fiume-ASPE 0-8 28 apr.
1-5 Carpi-Pro Gorizia 1-5 10 feb.
2-3 Treviso-Monfalconese C.N.T.[8] 0-0 3 mar.
4-0 Forlì-Thiene 2-1 10 feb.
1-1 Ancona-Udinese 1-2
2-0 SPAL-Mantova 1-0
0-0 Trento-Grion 0-4
Riposa: Faenza
andata (4ª) Quarta giornata ritorno (18ª)
21 ott. 3-0 Grion-Ancona 1-2 19 mar.
5-1 Faenza-Fiume 1-0 10 mar.
8-1 Udinese-Treviso 0-4
2-1 ASPE-Forlì 0-4
21 ott. 2-0 Mantova-Thiene 1-1 17 feb.
0-1 Pro Gorizia-Trento 2-0 19 mar.
2-0 Monfalconese C.N.T.-Carpi 4-0 10 mar.
Riposa: SPAL


andata (5ª) Quinta giornata ritorno (19ª)
28 ott. 3-0 Forlì-Faenza 1-2 24 feb.
0-1 Trento-SPAL 0-4
2-0 Carpi-Grion 0-2
1-1 Thiene-ASPE 0-8
3-1 Fiume-Pro Gorizia 0-2
0-2 Treviso-Mantova 1-1 28 apr.
3-1 Ancona-Monfalconese C.N.T. 0-2 24 feb.
Riposa: Udinese
andata (6ª) Sesta giornata ritorno (20ª)
1º nov. 3-1 ASPE-Treviso 0-0 17 mar.
3-1 Udinese-Fiume 3-1
2-1 Mantova-Carpi 1-0
3-1 Monfalconese C.N.T.-Thiene 1-1
4-3 Faenza-Trento 2-1
2-0 Grion Pola-Forlì 1-7
1-1 SPAL-Ancona 2-1
Riposa: Pro Gorizia


andata (7ª) Settima giornata ritorno (21ª)
4 nov. 1-0 Thiene-Grion 0-2 31 mar.
3-3 Fiume-Ancona 1-2
0-1 Mantova-Monfalconese C.N.T. 0-7
1-2 Trento-ASPE 0-2
3-0 Pro Gorizia-Faenza 1-3
2-0 Forlì-SPAL 1-1
0-4 Carpi-Udinese 1-3
Riposa: Treviso
andata (8ª) Ottava giornata ritorno (22ª)
11 nov. 8-1 Grion-Fiume 3-0 7 apr.
2-1 Faenza-Thiene 0-4
0-0 Treviso-Forlì 0-3
3-2 Ancona-Mantova 1-5
2-2 ASPE-SPAL 2-1
0-1 Pro Gorizia-Udinese 2-4
3-0 Monfalconese C.N.T.-Trento[18] 4-0 28 apr.
Riposa: Carpi 7 apr.


andata (9ª) Nona giornata ritorno (23ª)
18 nov. 6-2 Forlì-Trento 1-0 14 apr.
0-1 Treviso-Grion 2-4
3-0 Thiene-Fiume 3-1
2-1 SPAL-Udinese 0-2
1-0 Mantova-Faenza 1-1
0-0 Pro Gorizia-Monfalconese C.N.T. 1-3
2-5 Carpi-Ancona 0-1
Riposa: ASPE
andata (10ª) Decima giornata ritorno (24ª)
25 nov. 2-2 Carpi-Fiume 2-0 21 apr.
2-1 Trento-Treviso 1-2
5-0 Grion-Pro Gorizia 0-0
3-1 Ancona-Faenza 0-3
0-5 Thiene-Udinese 0-5
3-0 Monfalconese C.N.T.-SPAL 2-2
5-1 ASPE-Mantova 0-1
Riposa: Forlì


andata (11ª) Undicesima giornata ritorno (25ª)
9 dic. 1-1 Udinese-Monfalconese C.N.T. 0-2 5 mag.
3-0 Faenza-ASPE 0-7
0-2 Pro Gorizia-Forlì 1-1
3-0 SPAL-Carpi 1-0
2-1 Fiume-Trento 0-0
3-0 Ancona-Treviso 1-3
1-0 Mantova-Grion 0-3
Riposa: Thiene
andata (12ª) Dodicesima giornata ritorno (26ª)
16 dic. 3-0 Carpi-Thiene 2-4 12 mag.
3-1 ASPE-Pro Gorizia 0-3
1-1 Fiume-Mantova 2-0 24 mag.
2-1 Forlì-Ancona 1-2 12 mag.
2-1 Grion-Udinese 0-1
4-1 Treviso-SPAL 1-5
2-0 Monfalconese C.N.T.-Faenza 2-0
Riposa: Trento


andata (13ª) Tredicesima giornata ritorno (27ª)
23 dic. 2-0 Monfalconese C.N.T.-ASPE 0-5 19 mag.
2-0 Treviso-Fiume 2-0
1-0 Udinese-Forlì 1-2
1-0 Trento-Carpi 0-5
1-2 Thiene-SPAL 1-2
20 gen. 1-0 [19] Faenza-Grion 2-6
23 dic. 3-0 Pro Gorizia-Mantova 1-2 30 mag.
Riposa: Ancona
andata (14ª) Quattordicesima giornata ritorno (28ª)
6 gen. 2-4 Fiume-Forlì 0-7 26 mag.
4-2 Faenza-SPAL 0-5
20 gen. 1-1 [19] Carpi-Treviso 3-3
0-2 [19] Trento-Ancona 0-0
6 gen. 1-1 ASPE-Grion 3-7
1-0 Mantova-Udinese 2-1
0-0 Pro Gorizia-Thiene 0-2
Riposa: Monfalconese C.N.T.


andata (15ª) Quindicesima giornata ritorno (30ª)
13 gen. 0-0 Ancona-ASPE 0-3 2 giu.
4-0 SPAL-Fiume 2-0
4-0 Forlì-Carpi 2-1 9 giu.
4-2 Udinese-Faenza 2-0
4-2 Pro Gorizia-Treviso 2-4 2 giu.
0-1 Thiene-Trento 0-2
2-2 Grion-Monfalconese C.N.T. 0-4 30 mag.
Riposa: Mantova 2 giu.

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

La Monfalconese C.N.T. rinuncia alla disputa delle finali.

Risultati Luogo e data
Parma 0-1 Spezia Parma, 9 giugno 1929
Spezia 1-1 Parma La Spezia, 17 giugno 1929
  • Spezia vincitore del campionato di Prima Divisione 1928-1929.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rifiuta la riammissione in Pr. Div..
  2. ^ "Scalando" tuttavia i nomi dei tornei, in modo da riservarsi la possibilità di decisioni d’ufficio tramite sostanzialmente finte promozioni.
  3. ^ Ricordiamo come lo schema ideato nel 1925 partiva dal presupposto di spalmare su tre tornei gli organici dei due campionati creati dal Progetto Pozzo, il quale a sua volta aveva suddiviso su due tornei l’organico dell’unica Prima Categoria del dopoguerra.
  4. ^ Numero anche qui, si noti, molto simile ai 40 club previsti per la Seconda Divisione, terza serie nazionale, nel primo piano di riforma del 1925.
  5. ^ Il torneo era concepito inizialmente su 42 partecipanti. La grave crisi economica del Fiume, cui mancava addirittura un campo da gioco, spinse la FIGC a preallarmare il Grion per un'eventuale ammissione. Quando il Fiume riuscì, temporaneamente, a risolvere i suoi problemi grazie anche all'aiuto dei cugini maggiori della Fiumana, Arpinati ritenne di dover comunque dar seguito alla parola data ed ammise i polesi in soprannumero nel girone orientale.
  6. ^ Regola poi annullata per le penultime a causa del mancato arrivo delle retrocesse dalla Divisione Nazionale, e per le ultime grazie all’espansione dei gironi da 14 a 15 squadre.
  7. ^ Recuperata il 27 gennaio 1929.
  8. ^ a b c d Recuperata il 3 marzo 1929.
  9. ^ Disputata sul campo neutro di Vado Ligure.
  10. ^ Disputata sul campo neutro di Novi Ligure.
  11. ^ Recuperata il 20 gennaio 1929.
  12. ^ Così come risulta da un manifesto pubblicato da un giornale locale di Gallarate.
  13. ^ Disputata sul campo neutro di Treviglio.
  14. ^ Disputata sul campo neutro di Voghera.
  15. ^ Disputata sul campo neutro di Vigevano.
  16. ^ Cessa le attività a fine campionato.
  17. ^ Anche al Trento fu offerta la possibilità di ridisputare la Prima Divisione, ma il club tridentino preferì giocare in Seconda Divisione.
  18. ^ Recuperata il 28 aprile 1929.
  19. ^ a b c Da recuperare il 20 gennaio 1929.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornali:

Libri

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio