Prima Divisione 1927-1928

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prima Divisione 1927-1928
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 25 settembre 1927
al 17 giugno 1928
Luogo Italia Italia
Partecipanti 38
Formula 4 gironi A/R + finali onorifiche
Risultati
Vincitore Atalanta
(1º titolo)
Promozioni Pistoiese
US Bari
Biellese
Venezia*
Fiumana*
Triestina*
Legnano*
Prato*
Fiorentina*
Retrocessioni tutte riammesse tranne le inattive e ritirate.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1926-1927 1928-1929 Right arrow.svg

La Prima Divisione 1927-1928 fu il torneo cadetto del ventottesimo campionato italiano di calcio.

Il campionato[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato fu organizzato dal Direttorio Divisioni Superiori sullo stesso schema macroregionale della precedente stagione ed ebbe uno svolgimento regolare. Solo il girone del Sud, partito zoppo per il trasferimento a titolo provvisorio di Roma e Napoli nel massimo campionato, fu fortemente condizionato dalle forzate rinunce di alcune squadre che, indebitate verso le società ospitate per la mancata corresponsione delle indennità di trasferta e verso la FIGC a cui non pagarono le multe per rinuncia e le tasse arbitrali, furono escluse dal campionato dopo ripetuti solleciti. Solo le squadre pugliesi, meglio preparate alle trasferte data la loro felice posizione geografica, non subirono gli elevati costi di questo campionato.

Spiccò tuttavia l'inserimento nel girone meridionale della Fiorentina da parte della FIGC in luogo della rinunciataria Messinese, col malcelato intento di ottenerne la promozione alla categoria superiore dopo il tentativo fallito la stagione precedente.[1]

Alcune delle squadre non vincenti i vari gironi parteciparono inoltre alla Coppa Federale 1927-1928 che fu vinta dall'Unione Sportiva Fiumana.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Al campionato sono iscritte 38 squadre[2] suddivise in quattro gironi interregionali. Le società prime classificate vennero promosse in Divisione Nazionale e si disputano l'onorifico titolo nazionale di categoria in un girone finale. Le due ultime classificate di ogni gruppo avrebbero dovuto retrocedere nella Seconda Divisione gestiti dai due direttori interregionali.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1926-1927
Azzurro.png Ancona dettagli Ancona - 10ª in Prima Divisione/C, riammessa[3]
Atalanta dettagli Bergamo - 2ª in Prima Divisione/B
Fiumana dettagli Fiume - 5ª in Prima Divisione/B
Monfalconese C.N.T. dettagli Monfalcone (TS) - 8ª in Prima Divisione/B
Ponziana dettagli Trieste - 2ª in Seconda Divisione DDIN, promossa
SPAL dettagli Ferrara - 2ª in Prima Divisione/C
Treviso dettagli Treviso - 4ª in Prima Divisione/B
Triestina dettagli Trieste - 3ª in Prima Divisione/B
Udinese dettagli Udine - 10ª in Prima Divisione/B, riammessa
Venezia dettagli Venezia - 6ª in Prima Divisione/B

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1 Atalanta 30 18 13 4 1 41 10
1uparrow green.svg 2 Venezia[4] 24 18 10 4 4 31 24
1uparrow green.svg 3 Fiumana[4] 22 18 9 4 5 48 28
1uparrow green.svg 4 Triestina[4] 21 18 8 5 5 33 30
5 Ponziana 20 18 8 4 6 43 36
6 Udinese 19 18 8 3 7 36 34
6 Treviso 19 18 8 3 7 29 30
8 SPAL 15 18 6 3 9 35 40
9 Monfalconese C.N.T.[5] 5 18 2 1 15 14 44
9 Azzurro.png Ancona[5] 5 18 1 3 14 15 49

Legenda:

      Promosso Divisione Nazionale 1928-1929 e qualificata al girone finale..

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
25 set 0-4 Udinese-Atalanta 0-3 11 dic.
4-0 Treviso-Monfalconese 0-2
0-1 SPAL-Triestina 4-5
5-1 Ponziana-Ancona 4-2
1-1 Fiumana-Venezia 0-0
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
2 ott 4-0 Atalanta-Venezia 0-1 18 dic.
4-1 Triestina-Ponziana 2-0
2-3 Ancona-Udinese 3-3
1-1 Monfalconese-SPAL 1-5
5-0 Fiumana-Treviso 1-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
9 ott 0-0 Treviso-Atalanta 1-2 25 dic.
3-2 Udinese-Ponziana 3-3
1-0 Venezia-Ancona 1-0
2-1 SPAL-Fiumana 3-4
3-2 Triestina-Monfalconese 0-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
16 ott 3-1 Atalanta-SPAL 2-1 8 gen.
0-2 Ancona-Treviso 1-3
4-2 Ponziana-Venezia 1-1
1-2 Udinese-Triestina 1-2
3-0 Fiumana-Monfalconese 2-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
23 ott 1-2 Monfalconese-Atalanta 0-4 15 gen.
2-0 SPAL-Ancona 2-1
2-2 Treviso-Ponziana 0-2
1-0 Venezia-Udinese 1-3
2-2 Triestina-Fiumana 0-3
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
30 ott 2-1 Atalanta-Fiumana 2-2 22 gen.
3-1 Venezia-Triestina 3-3
3-2 Ponziana-SPAL 2-4
3-0 Udinese-Treviso 0-1
2-0 Ancona-Monfalconese 0-2


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
13 nov 0-3 Triestina-Atalanta 1-1 29 gen.
6-0 Fiumana-Ancona 8-2
0-1 Monfalconese-Ponziana 1-5
2-2 SPAL-Udinese 2-4
3-4 Treviso-Venezia 1-2
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
20 nov 0-3 Ancona-Atalanta 0-2 19 feb.
7-2 Ponziana-Fiumana 0-3
4-1 Udinese-Monfalconese 2-1
5-0 Venezia-SPAL 1-2
3-2 Treviso-Triestina 1-4


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
27 nov 3-0 Atalanta-Ponziana 1-1 26 feb.
0-0 Triestina-Ancona 1-1
3-4 Fiumana-Udinese 1-0
1-3 Monfalconese-Venezia 0-1
1-1 SPAL-Treviso 1-3


Note

  • Triestina-Monfalconese C.N.T. 3-2 disputata il 6 novembre. Monfalconese C.N.T.-Ponziana 0-1 disputata il 4 dicembre. Monfalconese C.N.T.-Venezia 1-3 e Spal-Ponziana 4-2 disputate il 5 febbraio. Udinese-Venezia 3-1 disputata il 12 febbraio.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1926-1927
Rosso e Bianco.svg Astigiani dettagli Asti - 9ª in Prima Divisione/A
Biellese dettagli Biella (VC) - 2ª in Prima Divisione/A
Comense dettagli Como - 9ª in Prima Divisione/B
Derthona dettagli Tortona (AL) - 6ª in Prima Divisione/A
Legnano dettagli Legnano (MI) - 3ª in Prima Divisione/A
Mantova dettagli Mantova - 7ª in Prima Divisione/B
US Milanese dettagli Milano - 5ª in Prima Divisione/A
Monza dettagli Monza (MI) - Vince la Seconda Divisione DDIN, promosso
Parma dettagli Parma - 4ª in Prima Divisione/C
Valenzana dettagli Valenza Po (AL) - 2ª in Seconda Divisione/DDIN-A, riammessa

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1 Biellese 24 18 11 2 5 39 26.
1uparrow green.svg 2 Legnano[4] 22 18 8 6 4 40 25.
Nuvola actions cancel.png 2 US Milanese[6] 22 18 10 2 6 35 26.
4 Parma 21 18 7 7 4 27 22.
5 Comense 20 18 7 6 5 32 25.
6 Monza 18 18 6 6 6 30 24.
7 Mantova 17 18 6 5 7 26 38.
8 Valenzana 13 18 4 5 9 12 29.
9 Derthona[5] 12 18 3 6 9 28 36.
10 Astigiani[5] 11 18 1 9 8 15 33

Legenda:

      Promosso Divisione Nazionale 1928-1929 e qualificata al girone finale..

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
25 set 2-0 Parma-Comense 0-2 11 dic.
2-3 Monza-Biellese 2-0
2-1 Mantova-Derthona 0-4
4-2 Legnano-US Milanese 2-1
0-0 Valenzana-Astigiani 0-2
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
2 ott 5-2 Derthona-Legnano 1-5 18 dic.
0-1 Astigiani-Parma 2-2
5-1 Biellese-Valenzana 0-1
1-0 US Milanese-Monza 1-0
0-0 Comense-Mantova 0-1


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
9 ott 1-1 Mantova-Astigiani 3-3 25 dic.
0-0 Valenzana-Monza 0-5
2-1 US Milanese-Derthona 2-0
2-0 Parma-Biellese 0-1
2-2 Legnano-Comense 2-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
16 ott 5-3 Biellese-Mantova 1-4 8 gen.
3-1 Monza-Parma 0-4
2-2 Astigiani-Legnano 1-4
4-2 Comense-Derthona 5-5
1-2 Valenzana-US Milanese 0-6


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
23 ott 1-2 Legnano-Biellese 0-2 15 gen.
1-1 Mantova-Monza 1-4
2-1 Parma-Valenzana 1-0
1-0 Derthona-Astigiani 0-0
2-1 US Milanese-Comense 1-3
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
30 ott 2-1 Valenzana-Mantova 0-1 22 gen.
1-1 Parma-US Milanese 1-1
4-1 Biellese-Derthona 2-1
0-3 Astigiani-Comense 0-0
1-1 Monza-Legnano 1-4


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
13 nov 4-1 Comense-Biellese 2-2 29 gen.
2-2 Derthona-Monza 2-3
1-1 Legnano-Valenzana 1-1
2-2 Mantova-Parma 2-5
4-1 US Milanese-Astigiani 3-2
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
20 nov 4-1 Biellese-Astigiani 1-1 19 feb.
1-1 Monza-Como 1-2
0-0 Valenzana-Derthona 1-0
1-1 Parma-Legnano 0-4
2-1 Mantova-US Milanese 1-4


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
27 nov 1-5 US Milanese-Biellese 2-0 26 feb.
0-0 Astigiani-Monza 0-4
2-1 Comense-Valenzana 0-2
2-2 Derthona-Parma 0-0
4-0 Legnano-Mantova 0-1

Note

  • US Milanese-Astigiani 4-1 e Comense-Derthona 4-2 disputate il 6 novembre. Derthona-US Milanese 0-2 e Mantova-Valenzana 1-0 disputate il 5 febbraio. Astigiani-Derthona 0-0 disputata il 12 febbraio. Biellese-US Milanese 0-2 del 26 febbraio: la Biellese sporse reclamo alla FIGC per ottenere la vittoria a tavolino.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1926-1927
Canottieri Lecco dettagli Lecco (CO) - 2ª in Seconda Divisione/DDIN-B, riammessa[7]
Carpi dettagli Carpi (MO) - 9ª in Prima Divisione/C
Carrarese dettagli Carrara (MS) - 3ª in Seconda Divisione DDIN, promossa
Libertas Lucca dettagli Lucca - 7ª in Prima Divisione/C
Pisa dettagli Pisa - 8ª in Prima Divisione/C
Pistoiese dettagli Pistoia - 3ª in Prima Divisione/C
Prato dettagli Prato (FI) - 5ª in Prima Divisione/C
Savona dettagli Savona - 6ª in Prima Divisione/A
Sestrese dettagli Genova Sestri - 4ª in Prima Divisione/A
Spezia dettagli La Spezia - 6ª in Prima Divisione/A

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1 Pistoiese 27 18 12 3 3 41 12
1uparrow green.svg 2 Prato[4] 24 18 9 6 3 38 21
3 Spezia 23 18 10 3 5 29 14
4 Savona 21 18 8 5 5 33 21
5 Sestrese 17 18 7 3 8 24 20
5 Carpi 17 18 7 3 8 25 41
7 Carrarese 15 18 4 7 7 23 22
7 Pisa 15 18 4 7 7 13 30
9 Canottieri Lecco[5] 14 18 5 4 9 22 31
10 Libertas Lucca [5] 7 18 2 3 13 16 53

Legenda:

      Promosso Divisione Nazionale 1928-1929 e qualificata al girone finale..

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
25 set 0-0 Pisa-Savona 1-1 11 dic.
1-0 Pistoiese-Prato 2-3
7-0 Spezia-Libertas 3-3
4-0 Sestrese-Carpi 0-1
2-1* Can.Lecco-Carrarese 0-3
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
2 ott 1-2 Libertas-Savona 0-4 18 dic.
3-1 Prato-Can.Lecco 0-0
2-0 Carpi-Spezia 0-1
0-2 Pisa-Pistoiese 0-4
2-1 Carrarese-Sestrese 0-0


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
9 ott 5-0 Savona-Carpi 1-2 25 dic.
6-0 Prato-Pisa 1-1
6-0 Pistoiese-Libertas 2-0
1-0 Spezia-Carrarese 2-2
3-1 Sestrese-Can.Lecco 0-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
16 ott 3-3 Carrarese-Savona 0-1 8 gen.
3-2 Sestrese-Prato 1-1
1-1 Libertas-Pisa 0-3
0-1 Can.Lecco-Spezia 0-1
2-6 Carpi-Pistoiese 0-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
23 ott 2-2 Savona-Can.Lecco 5-1 15 gen.
4-2 Prato-Libertas 1-0
2-0 Spezia-Sestrese 0-1
1-1 Pisa-Carpi 1-4
0-0 Pistoiese-Carrarese 2-0
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
30 ott 2-0 Sestrese-Savona 1-2 22 gen.
1-0 Spezia-Prato 1-2
4-1 Carpi-Libertas 1-4
1-0 Carrarese-Pisa 0-1
1-1 Can.Lecco-Pistoiese 2-7


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
13 nov 1-2 Savona-Spezia 0-1 29 gen.
2-2 Prato-Carpi 5-0
1-1 Libertas-Carrarese 0-5
1-1 Pisa-Can.Lecco 0-1
1-0 Pistoiese-Sestrese 3-0
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
20 nov 1-1 Savona-Prato 2-3 19 feb.
0-1 Can.Lecco-Libertas 2-0
0-0 Spezia-Pistoiese 0-2
0-1 Sestrese-Pisa 1-1
2-2 Carrarese-Carpi 0-2


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
27 nov 1-2 Pistoiese-Savona 0-2 26 feb.
2-1 Prato-Carrarese 2-2
1-0 Pisa-Spezia 0-6
1-2 Libertas-Sestrese 1-5
2-0 Carpi-Can.Lecco 0-7

Note

  • Sestrese-Savona 2-0, Cannottieri-Carrarese 2-1: rinviata e giocata il 13 novembre. Savona-Prato 1-1 del 20 novembre 1927: rinviata per campo impraticabile e giocata il 4 dicembre 1927; giocate nello stesso giorno anche Spezia-Pistoiese 0-0 e Sestrese-Pisa 0-1. Libertas-Prato: giocata a Livorno. Prato-Sestrese: giocata il 5 gennaio 1928. Libertas-Carpi: giocata il 22 gennaio 1928.

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Caso Savoia-Fiorentina.

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1926-1927
600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FC dettagli Bari Campo degli Sports 2º in Prima Divisione/D
Fiorentina dettagli Firenze Stadio Velodromo Libertas 6ª in Prima Divisione/C
Foggia dettagli Foggia Campo sportivo del Littorio (via Ascoli) 7º in Prima Divisione/D
Ideale dettagli Bari Campo San Lorenzo 5ª in Prima Divisione/D
Savoia dettagli Torre Annunziata (NA) Campo Oncino 1º in Seconda Divisione/DDIS-C, 2ª in finale
Taranto dettagli Taranto Motovelodromo Corvisea 8º in Prima Divisione/D (come Audace Taranto[8])
Blu Savoia e Giallo Ombreggiato.png Terni dettagli Terni Campo sportivo di Viale Brin 1º in Seconda Divisione/DDIS-B, 1ª in finale
Tivoli dettagli Tivoli (RM) Campo "Gregoriano" 7º in Seconda Divisione/DDIS-B

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1 600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FC[9] 22 14 10 2 2 32 12
1uparrow green.svg 2 Fiorentina[4] 18 14 7 4 3 31 14
1downarrow red.png 2 Blu Savoia e Giallo Ombreggiato.png Terni[10] 18 14 7 4 3 28 16
1downarrow red.png 4 Foggia[10] 15 14 6 3 5 28 20
1downarrow red.png 5 Taranto[10] 14 14 4 6 4 23 17
Nuvola actions cancel.png 6 600px Nero e Verde (Strisce)3.png Ideale Bari 13 14 5 3 6 12 17
Nuvola actions cancel.png 7 Savoia[11][12][13] 3 14 1 4 9 17 33
1downarrow red.png 8 Tivoli[14][10] 2 14 0 2 12 4 39

Legenda:

      Promosso Divisione Nazionale 1928-1929 e qualificata al girone finale.
      Retrocesso in Seconda Divisione 1928-1929.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (8ª)
25 set 2-1 Bari-Foggia 1-2 20 nov.
0-3 Tivoli-Fiorentina 0-8
2-0 Taranto-Ideale 0-3
3-0 Terni-Savoia 3-3
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (9ª)
2 ott 3-3 Fiorentina-Terni 1-0 27 nov.
3-0 Foggia-Tivoli 2-2
0-3 Ideale-Bari 0-1
0-0 Savoia-Taranto 0-7


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (10ª)
9 ott 1-1 Ideale-Savoia 2-1 4 dic.
1-2 Tivoli-Bari 0-6
0-0 Taranto-Fiorentina 1-1
2-1 Terni-Foggia 2-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (11ª)
16 ott 5-1 Fiorentina-Savoia 4-1 11 dic.
2-1 Bari-Terni 1-1
1-0 Foggia-Taranto 2-7
1-2 Tivoli-Ideale[15] 0-2


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (12ª)
23 ott 1-1 Ideale-Fiorentina 0-2 18 dic.
2-2 Savoia-Foggia 0-2
2-2 Taranto-Bari 0-3
3-1 Terni-Tivoli 2-0
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (13ª)
30 ott 2-0 Bari-Savoia[15] 2-0 8 gen.
1-0 Foggia-Fiorentina 0-3
0-0 Tivoli-Taranto[15] 0-2
3-0 Terni-Ideale 0-1


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (14ª)
13 nov 1-0 Fiorentina-Bari 3-5 15 gen.
0-0 Ideale-Foggia 0-2
2-0 Savoia-Tivoli[15] 2-0
1-1 Taranto-Terni 1-4

Note

  • Tivoli-Fiorentina 0-3 rinviata e recuperata il 6 novembre. Taranto-Bari 2-2: Sospesa per incidenti sugli spalti a pochi minuti dalla fine, ma comunque omologata.
  • Ideale-Tivoli 2-0 per rinuncia. Savoia-Fiorentina: Il D.D.S. assegnò zero punti ad entrambe per tentato illecito; l'incontro sul campo era terminato 1-4. Foggia-Savoia 2-0 Per rinuncia. Sospesa per neve e non recuperata. Tivoli-Terni 0-2 per rinuncia. Savoia-Bari 0-2 per rinuncia. Taranto-Tivoli 2-0 per rinuncia. Tivoli-Savoia: zero punti ad entrambe per rinuncia (0-2 a entrambe).

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre ammesse al girone finale e promosse in Divisione Nazionale furono: Atalanta, Biellese, Pistoiese e Bari.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1 Atalanta 6 6 3 0 3 14 8
1rightarrow.png 2 Pistoiese 6 6 3 0 3 13 15
1rightarrow.png 3 600px pentasection HEX-0071BC White.svg US Bari 6 6 3 0 3 7 12
1rightarrow.png 3 Biellese 6 6 3 0 3 10 9

Legenda:

      Ammesso agli spareggi in campo neutro.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
29 apr 1-0 Bari-Atalanta 0-6 15 mag.
3-1 Pistoiese-Biellese 1-5
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
6 mag 3-2 Atalanta-Pistoiese 2-3 27 mag.
2-0 Biellese-Bari 0-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
13 mag 4-0 Bari-Pistoiese 0-4 3 giu.
2-1 Biellese-Atalanta 0-2

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno di spareggi in campo neutro:

Risultati Luogo e data
Pistoiese 2-0 US Bari a Roma 10 giugno 1928
Atalanta 2-0[15] Biellese a Piacenza 10 giugno 1928

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Atalanta 3-0 Pistoiese a Faenza 17 giugno 1928

Verdetto finale[modifica | modifica wikitesto]

  • Atalanta campione italiano di Prima Divisione 1927-1928.

La riforma dei campionati[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i quattro gironi furono vinti da società debuttanti nella massima divisione. Leandro Arpinati, Presidente Federale, seguendo le linee direttive stabilite dalla Carta di Viareggio, che di lì a dodici mesi avrebbe portato alla nascita della Serie A e della Serie B, deliberò: Con decreto del 28 giugno deliberò che:

« Nella prossima stagione al campionato di Divisione Nazionale parteciperanno 32 squadre, che giuocheranno in due gironi di 16 ciascuna... Le iscrizioni si chiuderanno il prossimo 10 luglio. In base alle medesime pervenute, il Direttorio Federale stabilirà i gironi fissando di conseguenza le varie squadre da promuovere. Tuttavia possiamo finora comunicarvi che in Divisione Nazionale entreranno otto squadre più delle previste seguendo nella scelta criteri politici oltre che sportivi. Oltre alle 24 che già hanno diritto, andranno dunque nella massima categoria le seguenti squadre: Hellas, Reggiana, Triestina (indipendentemente quest'ultima dal posto che occupa in classifica, ma in omaggio agli altri titoli della nobilissima Trieste), la Fiorentina, il Legnano, la Milanese, la Venezia e la Prato, tenendo per questa in conto che la cittadina toscana ha ben 155 giuocatori tesserati... »

(Delibera della FIGC riportata da La Stampa del 29 giugno 1928, p. 5.)

Vennero quindi promosse d'ufficio in massima serie le seconde classificate dei quattro gironi della Prima Divisione appena conclusa, tra cui spiccavano due società rappresentanti capoluoghi regionali, cioè il Venezia e la giovanissima Fiorentina. A completare l'organico venne iscritta d'ufficio la Triestina, con l'evidente obiettivo politico di inserire nel giro del grande calcio quei territori orientali annessi dall'Italia nel 1919 con la vittoria nella Grande Guerra, ma che fino a quel punto non erano riusciti a scalfire le gerarchie del consolidato calcio della Penisola. Fu promossa a tavolino anche la US Milanese, che tuttavia prima dell'inizio del campionato fu costretta dalle autorità fasciste a fondersi con l'Inter, formando la nuova società dell'Ambrosiana; essendo rimasto un posto vacante a causa della fusione, fu ammessa in extremis in Divisione Nazionale la Fiumana, sempre con l'intento di inserire nel giro del grande calcio squadre provenienti dalla Venezia Giulia.

Dopo aver disposto l'annullamento di tutte le retrocessioni, quello che rimase della dequalificata categoria fu destinato al declassamento di livello nel giro di una stagione. Inizialmente la Prima Divisione Nord 1928-1929 sarebbe stata costituita da 3 gironi da 14 squadre ciascuno, con tre posti in palio per la Divisione Nazionale Serie B. La Prima Divisione Sud avrebbe invece subito un allargamento: secondo i piani iniziali di Arpinati, avrebbe compreso ora 20 squadre suddivise in due gironi da 10 ciascuno, con in palio un solo posto per la Divisione Nazionale Serie B. Tuttavia, le difficoltà di diverse squadre meridionali ad iscriversi ad un campionato così costoso costrinse la Federazione ad affidare provvisoriamente la Prima Divisione Sud al Direttorio Meridionale (ex Direttorio Divisioni Inferiori Sud) per ridurre le spese di iscrizione e permettere a un numero maggiore di squadre ad iscriversi. Il Direttorio Meridionale organizzò dunque un Campionato meridionale per la stagione 1928-1929, ammettendo tutte le squadre che avevano partecipato alla Seconda Divisione Sud nell'anno precedente alla nuova Prima Divisione Sud allargata, che avrebbe messo in palio un posto per il primo campionato di Serie B a girone unico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

A parità di punteggio le squadre vanno classificate a pari merito.
In tutte le gare in cui è stato attribuito un titolo sportivo (sia in caso di promozione che di retrocessione) la F.I.G.C. ha fatto disputare uno o più spareggi in campo neutro.

  1. ^ Anche se, come prova il quotidiano fiorentino Il Nuovo Giornale del 17 settembre 1927, la società aveva protestato con la Federazione a causa dei disagi e i costi per le lunge e faticose trasferte.
  2. ^ La dotazione regolamentaria di 40 squadre assegnata alla categoria fu ridotta di due unità per il trasferimento in sovrannumero della neonata Roma e del Napoli in Divisione Nazionale. La misura avrebbe dovuto essere transitoria, ma poi a fine stagione intervenne la riforma generale dei tornei voluta da Leandro Arpinati.
  3. ^ Cambia denominazione, la stagione precedente iscritta come Anconitana.
  4. ^ a b c d e f Successivamente ammessa in Divisione Nazionale per delibera del Direttorio Federale della FIGC.
  5. ^ a b c d e f Riammessa in Prima Divisione per riforma dei campionati.
  6. ^ Promossa d'ufficio allo scopo di fonderla con l'Inter nella nuova società sorgente dell'Ambrosiana.
  7. ^ Inserita a calendari già stilati nell'esatta posizione della Fiorentina, a sua volta trasferita al Sud in luogo della rinunciataria Messinese.
  8. ^ Nacque dalla fusione di Pro Italia e Audace, di cui il nuovo club utilizzò il titolo sportivo.
  9. ^ A fine campionato le società del Bari FC (già Liberty fino a febbraio 1927) e dell'Ideale si fondono nella nuova "Unione Sportiva Bari": con tale denominazione e con l'unificazione già completata, il nuovo Bari affronta poi la fase finale della competizione.
  10. ^ a b c d Escluse dal Direttorio Divisioni Superiori e iscritte al Campionato Meridionale 1928-1929, nome con i quali i giornali definirono il campionato misto di Prima e Seconda Divisione Sud gestito dal Direttorio Meridionale ex Direttorio Divisioni Inferiori Sud.
  11. ^ Ritiratosi dal campionato per inadempienze finanziarie alla 12ª giornata, a seguito della multa di lire 4 500 inflittagli dalla FIGC in conseguenza al tentativo di combine relativo alla gara Savoia-Fiorentina dell'11 dicembre 1927; gli vengono date perse le ultime 3 gare ed è penalizzato di 3 punti in classifica Calvelli, Lucibelli, Schettino, pp. da 65 a 68.
  12. ^ Fino alla stagione 1927-1928 ogni rinuncia o la mancata effettuazione di una gara con responsabilità oggettiva della società veniva punita con la perdita della gara 0-2 a tavolino e 1 punto di penalizzazione fino all'azzeramento dei punti accumulati. All'inizio del campionato 1928-1929 entrò in vigore la nuova regola dell'esclusione dal campionato dopo 4 rinunce.
  13. ^ Non iscritto successivamente al Campionato Meridionale, fu ricostituito dopo un anno di inattività in Terza Divisione 1929-1930. Gravi problemi economici gli impedirono l'iscrizione al successivo campionato, dissipandone provvisoriamente il titolo sportivo.
  14. ^ Sospeso dal campionato per inadempienze finanziarie alla 11ª giornata, gli vengono date perse le ultime 4 gare ed è penalizzato di 4 punti in classifica. Riuscirà ad iscriversi alla stagione successiva grazie all'intervento delle autorità fasciste.
  15. ^ a b c d e 2-0 a tavolino per rinuncia (all'epoca si usava il termine inglese forfait).

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornali sportivi:


Libri

Presentazione delle squadre partecipanti ai campionati italiani, con consigli direttivi forniti dalle società e le classifiche finali delle stagioni sportive 1926-27 e 1927-28.
  • Cento anni di calcio - Italia 1927/28 di Carlo Fontanelli - Mariposa S.r.l., Fornacette (PI) - settembre 1996.
  • Chrystian Calvelli, Giuseppe Lucibelli; Raffaele Schettino, Savoia storia e leggenda dall'Oncino al Giraud, Gragnano, Stampa Democratica '95, dicembre 2000. ISBN non esistente

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Archivio de La Stampa di Torino:

Siti

  • SoloBari.it - archivio (non ufficiale) dell'A.S. Bari.
  • Atf-firenze.it - archivio (non ufficiale) dell'ACF Fiorentina.
  • Firenze1926.it - archivio (non ufficiale) dell'ACF Fiorentina con statistiche dettagliate sui calciatori (presenze e reti per stagione in tutte le competizioni).
  • Us Foggia - il Foggia in cifre, sito ufficiale.
  • WLecce.it - archivio (non ufficiale) dell'U.S. Lecce.
  • Lecce Miki e Genny - archivio (non ufficiale) del Lecce.
  • StatisticheLilla.it - database Excel da scaricare, contiene tutti i dati dei giocatori del Legnano.
  • Lucchese - archivio (semi-ufficiale) della Lucchese, dedicato al centenario del club.
  • La storia della Reggiana - archivio (non ufficiale) della Reggiana.
  • Taranto Miki e Genny - archivio (non ufficiale) del Taranto.
  • Tarantosupporters - database e storia del Taranto.
  • Database rossoverde - archivio (non ufficiale) della Ternana Calcio.
  • Triestina - archivio (non ufficiale) della Triestina, con buona parte delle stagioni elencate.
  • Taranto - L'Almanacco (non ufficiale), con tutti i Campionati svolti a partire dal 1927 ad oggi.