Massimo Ganci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Massimo Ganci
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra L'Aquila
Carriera
Squadre di club1
1999-2002 Monza 58 (16)
2002-2004 Treviso 58 (21)
2004 Reggina 10 (0)
2004-2005 Piacenza 40 (5)
2005-2008 Bari 66 (9)
2008-2009 Cittadella 14 (1)
2009 Salernitana 18 (6)
2009-2011 Pescara 50 (10)[1]
2011-2013 Frosinone 40 (7)
2015 Maceratese 4 (1)
2015-2016 Castelfidardo 17 (8)
2016- L'Aquila 3 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 settembre 2016

Massimo Ganci (Milano, 17 novembre 1981) è un calciatore italiano, attaccante dell'Aquila.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nel Monza, con cui esordisce nella Serie B 1999-2000. Nelle due stagioni successive viene impiegato con regolarità[2], mettendo a segno un massimo di 9 reti nella Serie C1 2001-2002. Acquistato dal Treviso, conquista la promozione in Serie B e si mette in luce nella stagione 2003/04, nella quale realizza 15 reti[3]; nelle due stagioni nella Marca totalizza 58 presenze e 21 gol.

Nel 2004 passa alla Reggina, con la quale esordisce in Serie A, collezionando 10 presenze senza reti[3]. A causa dello scarso utilizzo da parte di Walter Mazzarri[3], nel gennaio 2005 viene ceduto al Piacenza[4]: in Emilia ritrova continuità di impiego ma non ritorna sui livelli di Treviso, mettendo a segno 5 reti in 40 partite fino al gennaio 2006, quando viene ceduto al Bari[5]. Rimane in Puglia per due stagioni e mezzo, collezionando 66 presenze e 9 reti, e nel settembre 2008 si trasferisce al Cittadella[6], con il quale disputa la prima parte della stagione 2008-2009.

Il 5 gennaio 2009 si trasferisce alla Salernitana[7]. Con la maglia granata mette a segno 6 reti in 18 partite, contribuendo alla salvezza dei campani, ottenuta solo all'ultima giornata. A fine stagione, tuttavia, si svincola e passa al Pescara[8], militante in Lega Pro Prima Divisione. Con gli abruzzesi conquista la promozione in Serie B, contribuendo con 8 reti in campionato e 3 nei playoff, tra cui quella decisiva nella finale contro l'Hellas Verona[9]. Riconfermato per la stagione successiva nella serie cadetta, trova meno spazio, disputando 22 partite con 2 reti.

Il 29 agosto 2011 passa ufficialmente al Frosinone con cui firma un contratto biennale[10]. Con la formazione ciociara disputa due campionati di Lega Pro Prima Divisione.

Scontata la squalifica firma un contratto annuale con la Maceratese con cui disputerà la Lega Pro nella stagione 2015-2016[11]. Torna al gol, dopo 2 anni, il 6 dicembre, segnando su punizione nella partita vinta 4-1 contro la Carrarese.[12] Rescinde il contratto con i biancorossi il 22 dicembre 2015 e firma un accordo con il Castelfidardo, in Serie D[13]. Il 26 luglio 2016 viene tesserato dall'Aquila.[14]

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di agosto 2012 viene iscritto, insieme ad altri suoi ex compagni del Bari, nel registro degli indagati dalla Procura di Bari per frode sportiva [15] in riguardo ad alcune partite del Bari truccate in passato: Bari-Treviso 0-1 del 2007-2008 e Salernitana-Bari 3-2 del 2008-2009. Nel primo caso, insieme ad altri 7 compagni, avrebbe intascato soldi per perdere la partita mentre nel secondo caso da giocatore campano insieme a Luca Fusco avrebbe offerto 150.000 euro a 14 calciatori del Bari, 7.000 euro a testa.[16]

Il 16 luglio 2013, nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse relativa al filone Bari-bis, la Commissione Disciplinare Nazionale della FIGC gli commina 4 anni di squalifica per illecito sportivo, pena confermata, poi, anche in appello il 27 luglio.[17][18] Successivamente il TAS gli riduce la pena a 24 mesi di squalifica.

Al processo penale di Bari vengono chiesti per lui 16 mesi di reclusione e 14 mila euro di multa con pena sospesa ma il 30 maggio 2016 viene assolto «per non aver commesso il fatto».[19]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 dicembre 2015.

Stagione Squadra Serie Presenze Reti
1999-2000 Monza B 4 0
2000-2001 Monza B 25 7
2001-2002 Monza C1 29 9
2002-2003 Treviso B 21 7
2003-2004 Treviso B 37 15
2004-2005 Reggina A 10 0
Genn.2005 Piacenza B 17 1
2005-2006 Piacenza B 23 4
Genn.2006 Bari B 13 3
2006-2007 Bari B 30 6
2007-2008 Bari B 23 0
2008-2009 Cittadella B 14 1
Genn.2009 Salernitana B 18 6
2009-2010 Pescara 1D 29 8
2010-2011 Pescara B 22 2
2011-2012 Frosinone 1D 15 2
2012-2013 Frosinone 1D 25 5
lug.-dic. 2015 Maceratese LP 4 1
dic. 2015-2016 Castelfidardo D 17 8

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Treviso: 2002-2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]