Serie B 1972-1973

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie B 1972-1973
Competizione Serie B
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 64ª (41ª di Serie B)
Organizzatore Lega Nazionale Professionisti
Date dal 17 settembre 1972
al 17 giugno 1973
Luogo Italia Italia
Partecipanti 20
Formula Girone all'italiana A/R
Risultati
Vincitore Genoa
(4º titolo)
Altre promozioni Cesena
Foggia
Retrocessioni Mantova
Monza
Lecco
Statistiche
Miglior marcatore Italia Fabio Enzo (15)
Genoa 1893 1972-1973.jpg
I rossoblù primi classificati
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1971-1972 1973-1974 Right arrow.svg

La Serie B 1972-1973 fu la 71ª edizione del secondo livello del campionato italiano di calcio, la 64ª dall'istituzione del livello (il 41º a girone unico).

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

I verdetti finali del campionato in zona promozione furono decisi con una giornata di anticipo. Il torneo fu vinto dal Genoa che era partito subito in testa alla classifica – alla nona giornata si era assicurato 16 dei 18 punti in palio e aveva già ottenuto la promozione matematica a tre giornate dal termine. Accompagnarono i genoani il Foggia e il Cesena, quest'ultimo all'esordio assoluto in massima serie.

Più vivace invece fu la lotta per non retrocedere: ben quattro squadre (di cui due sarebbero retrocesse) conclusero il campionato a pari punti. La differenza reti sancì la caduta in C del Monza, sfavorito da un negativo finale di stagione (quattro punti, ottenuti in altrettanti pareggi, nelle ultime nove gare), e il Mantova, alla sua doppia retrocessione. Le due squadre accompagnarono in terza categoria un'altra lombarda, il Lecco, che salutò definitivamente la Serie B.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arezzo dettagli Arezzo Stadio Comunale 15º posto in Serie B
Ascoli dettagli Ascoli Piceno Stadio Cino e Lillo Del Duca 1º posto in Serie C, girone B, promosso
Bari dettagli Bari Stadio della Vittoria 11º posto in Serie B
Brescia dettagli Brescia Stadio Mario Rigamonti 12º posto in Serie B
Brindisi dettagli Brindisi Stadio Comunale 1º posto in Serie C, girone B, promosso
Catania dettagli Catania Stadio Cibali 8º posto in Serie B
Catanzaro dettagli Catanzaro Stadio Comunale 14º posto in Serie A, retrocesso
Cesena dettagli Cesena Stadio "Fiorita" 6º posto in Serie B
Como dettagli Como Stadio Giuseppe Sinigaglia 4º posto in Serie B
Foggia dettagli Foggia Stadio Pino Zaccheria 8º posto in Serie B
Genoa dettagli Genova Stadio Luigi Ferraris 8º posto in Serie B
Lecco dettagli Lecco Stadio Rigamonti-Ceppi 1º posto in Serie C, girone A, promosso
Mantova dettagli Mantova Stadio Danilo Martelli 14º posto in Serie A, retrocesso
Monza dettagli Monza Stadio Gino Alfonso Sada 17º posto in Serie B
Novara dettagli Novara Stadio Enrico Patti 13º posto in Serie B
Perugia dettagli Perugia Stadio Santa Giuliana 6º posto in Serie B
Reggiana dettagli Reggio Emilia Stadio Comunale Mirabello 5º posto in Serie B
Reggina dettagli Reggio Calabria Stadio Comunale 16º posto in Serie B
Taranto dettagli Taranto Stadio Salinella 13º posto in Serie B
Varese dettagli Varese Stadio Franco Ossola 16º posto in Serie A, retrocesso

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore[1] Calciatore più presente Cannoniere
Arezzo Italia Dino Ballacci Italia Luigi Tonani (38) Italia Francesco Graziani (9)
Ascoli Italia Carlo Mazzone Italia Ezio Minigutti (38) Italia Giuliano Bertarelli (14)
Bari Italia Carlo Regalia Italia Vittorio Spimi (37) Italia Gianfranco Casarsa,
Italia Arduino Sigarini (6)
Brescia Italia Giuliano Piovanelli (1ª-19ª)
Italia Renato Gei (20ª-38ª)
Italia Fausto Inselvini (38) Italia Vincenzo Marino (8)
Brindisi Brasile Luís Vinício Italia Mario Cantarelli (37) Italia Bernardino Cremaschi,
Italia Paolo Franzoni,
Italia Mario Tomy (5)
Catania Italia Carmelo Di Bella Italia Giorgio Bernardis (38) Italia Fulvio Francesconi (9)
Catanzaro Italia Renato Lucchi (1ª-25ª)
Italia Saverio Leotta (26ª-38ª)
Italia Alberto Spelta (38) Italia Alberto Spelta,
Italia Carlo Petrini (11)
Cesena Italia Luigi Radice Italia Claudio Mantovani (38) Italia Ariedo Braida (9)
Como Italia Eugenio Bersellini Italia Renato Cipollini,
Italia Alessandro Turini (36)
Italia Roberto Bellinazzi,
Italia Alessandro Turini (9)
Foggia Italia Lauro Toneatto Italia Giuseppe Pavone (38) Italia Giorgio Braglia (10)
Genoa Italia Arturo Silvestri Italia Antonio Bordon,
Italia Giorgio Garbarini (38)
Italia Sidio Corradi (14)
Lecco Italia Angelo Longoni (1ª-10ª)
Italia Francesco Meregalli (11ª-38ª)
Italia Giovanni Sacchi (38) Italia Rino Gritti (5)
Mantova Italia Renzo Uzzecchini (1ª-7ª)
Italia William Negri (8ª-17ª)
Italia Alfredo Foni (18ª-38ª)
Italia Ivan Bertuolo,
Italia Fernando Viola (35)
Italia Lavio Iori (5)
Monza Italia Franco Viviani Italia Romano Cazzaniga,
Italia Mario Fara (37)
Italia Fiorino Pepe (5)
Novara Italia Carlo Parola Italia Renato Zaccarelli (35) Italia Fabio Enzo (15)
Perugia Italia Egizio Rubino (1ª-18ª)
Italia Elio Grassi (19ª-38ª)
Italia Domenico Casati,
Italia Leonardo Grosso,
Italia Francesco Zana (38)
Italia Giovanni Urban (11)
Reggiana Italia Ezio Galbiati Italia Giampietro Spagnolo (37) Italia Giampietro Spagnolo (11)
Reggina Italia Guido Mazzetti Italia Giuseppe Tamborini (38) Italia Giuseppe Tamborini (5)
Taranto Italia Leandro Remondini (1ª-3ª)
Italia Benigno De Grandi (4ª-14ª)
Italia Zeffiro Furiassi (15ª-38ª)
Italia Mario Biondi (38) Italia Angelo Paina (6)
Varese Italia Pietro Maroso Italia Gabriele Andena,
Italia Ambrogio Borghi (37)
Italia Riccardo Mascheroni (8)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Genoa 53 38 20 13 5 47 26 +21
1uparrow green.svg 2. Cesena 49 38 17 15 6 36 21 +15
1uparrow green.svg 3. Foggia 49 38 19 11 8 37 25 +12
4. Ascoli 48 38 20 8 10 45 31 +14
5. Catania 43 38 14 15 9 29 20 +9
6. Varese 42 38 13 16 9 30 26 +4
7. Brindisi 41 38 12 17 9 32 24 +8
8. Catanzaro 39 38 12 15 11 38 27 +11
9. Novara 38 38 13 12 13 37 37 0
10. Reggiana 37 38 11 15 12 31 31 0
11. Bari 36 38 10 16 12 29 33 -4
11. Como 36 38 11 14 13 31 33 -2
13. Arezzo 34 38 9 16 13 24 29 -5
14. Perugia 33 38 11 11 16 29 34 -5
14. Taranto 33 38 8 17 13 29 39 -10
16. Reggina 31 38 6 19 13 18 26 -8
17. Brescia 31 38 7 17 14 26 37 -11
1downarrow red.svg 18. Mantova 31 38 8 15 15 19 32 -13
1downarrow red.svg 19. Monza 31 38 8 15 15 24 39 -15
1downarrow red.svg 20. Lecco 25 38 5 15 18 19 40 -21

Legenda:

      Promosso in Serie A 1973-1974.
      Retrocesso in Serie C 1973-1974.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Mantova e Monza retrocessi per peggior differenza reti.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Genoa 1893 1972-1973.
Formazione tipo Giocatori (presenze)
Italia Giuseppe Spalazzi (22)
Italia Mario Manera (34)
Italia Franco Ferrari (31)
Italia Claudio Maselli (33)
Italia Sergio Rossetti (36)
Italia Giorgio Garbarini (38)
Italia Attilio Perotti (26)
Italia Giorgio Bittolo (37)
Italia Antonio Bordon (38)
Italia Luigi Simoni (33)
Italia Sidio Corradi (33)
Allenatore: Italia Arturo Silvestri
Altri giocatori: Pier Paolo Scarrone (19), Antonio Lonardi (17), Roberto Derlin (14), Alberto Benini (11), Mauro Listanti (10), Bruno Piccioni (3), Mauro Della Bianchina (2), Giuseppe Ferrero (1), Vincenzo Traspedini (1).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Are Asc Bar Bre Bri Cat Ctz Ces Com Fog Gen Lec Man Mon Nov Per Reg Reg Tar Var
Arezzo –––– 0-0 1-1 0-0 1-0 1-0 1-1 2-0 0-0 1-1 0-1 1-1 2-1 2-0 1-1 2-0 1-0 1-0 0-0 0-0
Ascoli 3-1 –––– 4-0 2-0 2-1 2-0 0-0 1-0 2-0 0-2 1-0 3-0 1-0 4-1 0-0 2-1 1-0 2-0 1-0 0-1
Bari 1-0 1-1 –––– 2-1 1-0 0-0 3-1 1-1 1-1 0-1 1-1 0-0 0-0 3-1 1-0 0-1 1-1 2-1 3-2 0-0
Brescia 1-1 1-1 1-0 –––– 1-1 1-0 0-3 0-1 2-0 1-1 1-1 1-1 1-2 0-0 2-0 1-0 0-0 0-0 2-0 2-0
Brindisi 1-0 0-1 1-1 1-0 –––– 1-0 0-0 1-2 2-2 0-0 3-0 3-1 1-1 1-0 3-0 2-1 0-0 2-1 1-1 1-0
Catania 1-0 0-1 1-0 1-1 0-0 –––– 1-0 1-0 1-0 0-0 1-2 3-0 2-0 1-0 1-0 2-0 3-0 0-0 1-1 1-1
Catanzaro 0-0 3-1 0-0 2-0 1-0 0-1 –––– 3-0 0-0 2-0 1-0 1-1 3-0 1-0 1-1 0-1 1-0 1-1 2-2 3-0
Cesena 2-0 2-0 1-0 1-1 0-0 0-0 0-0 –––– 1-0 3-0 1-1 3-0 2-1 1-0 0-0 2-0 1-0 2-1 2-0 2-1
Como 1-1 0-2 1-0 1-1 1-0 2-2 1-0 0-1 –––– 2-1 2-0 1-1 1-0 2-0 0-1 2-1 3-1 0-0 2-2 1-1
Foggia 2-0 1-0 0-0 2-0 0-0 1-0 1-0 0-0 1-0 –––– 1-2 1-0 0-2 2-0 3-1 1-0 3-1 1-0 1-1 1-0
Genoa 1-0 6-1 1-0 3-0 0-1 1-1 1-1 2-1 0-0 3-1 –––– 1-0 3-0 1-0 1-0 2-1 2-1 2-1 1-0 3-2
Lecco 0-0 0-1 0-1 1-1 1-2 0-0 1-0 0-0 2-1 0-2 0-0 –––– 2-0 1-2 0-1 3-1 0-1 0-0 1-1 0-0
Mantova 1-0 0-0 0-3 1-1 1-0 1-2 2-0 1-1 0-1 0-1 0-0 1-1 –––– 0-0 1-0 1-0 0-0 0-1 1-0 0-0
Monza 1-1 1-1 1-1 0-0 0-0 2-0 0-0 0-0 1-0 0-1 1-1 0-0 1-0 –––– 3-3 1-0 0-3 0-0 1-0 1-1
Novara 2-0 1-3 1-0 1-0 0-0 0-0 1-0 2-0 2-1 1-1 1-2 0-1 0-0 5-3 –––– 4-2 1-0 1-0 3-0 2-2
Perugia 0-0 1-0 2-0 2-0 0-0 1-0 1-1 0-0 0-0 1-0 0-0 2-0 0-0 2-0 2-0 –––– 1-1 0-0 0-0 1-2
Reggiana 2-1 3-0 3-1 1-1 0-0 0-0 2-1 1-2 1-2 1-1 1-1 1-0 0-0 0-0 1-0 1-3 –––– 0-0 1-0 2-0
Reggina 2-0 0-0 0-0 1-0 1-1 0-1 2-2 0-0 1-0 1-2 0-1 1-0 0-0 0-2 0-0 0-0 0-1 –––– 1-0 0-0
Taranto 1-0 2-1 2-0 2-1 1-1 0-0 0-3 1-1 0-0 0-0 0-0 1-0 1-1 0-1 2-1 2-1 0-0 2-2 –––– 1-0
Varese 0-2 2-0 0-0 1-0 2-1 1-1 2-0 0-0 1-0 2-0 0-0 2-0 1-0 1-0 0-0 2-0 0-0 0-0 2-1 ––––

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

andata (1ª) 1ª giornata ritorno (20ª)
17 set. 1-1 Arezzo-Lecco 0-0 4 feb.
0-1 Ascoli-Varese 0-2
1-0 Bari-Brindisi 1-1
0-1 Brescia-Cesena 1-1
3-1 Como-Reggiana 2-1
2-1 Genoa-Perugia 0-0
0-1 Monza-Foggia 0-2
0-0 Novara-Mantova 0-1
0-1 Reggina-Catania 0-0
0-3 Taranto-Catanzaro 2-2
andata (2ª) 2ª giornata ritorno (21ª)
24 set. 3-0 Brindisi-Novara 0-0 11 feb.
1-1 Catania-Brescia 0-1
3-1 Catanzaro-Ascoli 0-0
1-1 Cesena-Genoa 1-2
1-0 Foggia-Reggina 2-1
0-1 Lecco-Bari 0-0
0-0 Mantova-Monza 0-1
0-0 Perugia-Como 1-2
1-0 Reggiana-Taranto 0-0
0-2 Varese-Arezzo 0-0


andata (3ª) 3ª giornata ritorno (22ª)
1º ott. 2-0 Arezzo-Cesena 0-2 18 feb.
2-0 Ascoli-Catania 1-0
3-1 Bari-Catanzaro 0-0
1-1 Brescia-Lecco 1-1
1-0 Como-Mantova 1-0
2-1 Genoa-Reggiana 1-1
1-0 Monza-Perugia 0-2
2-2 Novara-Varese 0-0
1-1 Reggina-Brindisi 1-2
0-0 Taranto-Foggia 1-1
andata (4ª) 4ª giornata ritorno (23ª)
8 ott. 1-0 Brindisi-Arezzo 0-1 25 feb.
1-0 Catania-Como 2-2
1-0 Catanzaro-Reggiana 1-2
2-0 Cesena-Ascoli 0-1
1-2 Foggia-Genoa 1-3
1-1 Lecco-Taranto 0-1
0-1 Mantova-Reggina 0-0
0-0 Monza-Brescia 0-0
2-0 Perugia-Novara 2-4
0-0 Varese-Bari 0-0


andata (5ª) 5ª giornata ritorno (24ª)
15 ott. 2-0 Arezzo-Perugia 0-0 4 mar.
3-0 Ascoli-Lecco 1-0
1-1 Bari-Cesena 0-1
1-1 Brescia-Foggia 0-2
2-0 Como-Monza 0-1
1-0 Novara-Catanzaro 1-1
0-0 Reggiana-Catania 0-3
0-1 Reggina-Genoa 1-2
1-1 Taranto-Mantova 0-1
2-1 Varese-Brindisi 0-1
andata (6ª) 6ª giornata ritorno (25ª)
22 ott. 0-0 Brindisi-Reggiana 0-0 11 mar.
1-0 Catania-Novara 0-0
3-0 Catanzaro-Varese 0-2
3-0 Cesena-Lecco 0-0
2-2 Como-Taranto 0-0
1-0 Foggia-Ascoli 2-0 12 mar.
3-0 Genoa-Brescia 1-1 11 mar.
0-3 Mantova-Bari 0-0
1-1 Monza-Arezzo 0-2
0-0 Perugia-Reggina 0-0


andata (7ª) 7ª giornata ritorno (26ª)
29 ott. 1-1 Arezzo-Foggia 0-2 18 mar.
1-0 Ascoli-Mantova 0-0
0-1 Bari-Perugia 0-2
1-1 Brescia-Brindisi 0-1
1-0 Genoa-Novara 2-1
1-0 Lecco-Catanzaro 1-1
1-2 Reggiana-Cesena 0-1
1-0 Reggina-Como 0-0
0-0 Taranto-Catania 1-1
1-0 Varese-Monza 1-1 17 mar.
andata (8ª) 8ª giornata ritorno (27ª)
5 nov. 4-0 Ascoli-Bari 1-1 1º apr.
3-1 Brindisi-Lecco 2-1
3-0 Catanzaro-Cesena 0-0
1-1 Como-Brescia 0-2
1-0 Foggia-Catania 0-0
0-0 Mantova-Genoa 0-3
1-0 Monza-Taranto 1-0
2-0 Novara-Arezzo 1-1
1-2 Perugia-Varese 0-2
0-0 Reggiana-Reggina 1-0


andata (9ª) 9ª giornata ritorno (28ª)
12 nov. 0-0 Arezzo-Taranto 0-1[2] 8 apr.
1-1 Bari-Como 0-1
0-3 Brescia-Catanzaro 0-2
2-1 Brindisi-Perugia 0-0
1-0 Catania-Monza 0-2
3-0 Cesena-Foggia 0-0
6-1 Genoa-Ascoli 0-1
0-1 Lecco-Reggiana 0-1
0-0 Reggina-Novara 0-1
1-0 Varese-Mantova 0-0
andata (10ª) 10ª giornata ritorno (29ª)
19 nov. 0-0 Catanzaro-Arezzo 1-1 15 apr.
2-1 Cesena-Varese 0-0
2-0 Como-Genoa 0-0
1-0 Foggia-Lecco 2-0
1-0 Mantova-Brindisi 1-1
18 nov. 0-0 Monza-Reggina 2-0
19 nov. 1-0 Novara-Brescia 0-2
1-0 Perugia-Catania 0-2
3-1 Reggiana-Bari 1-1
2-1 Taranto-Ascoli 0-1


andata (11ª) 11ª giornata ritorno (30ª)
26 nov. 0-0 Arezzo-Como 1-1 22 apr.
2-1 Ascoli-Perugia 0-1
1-0 Bari-Novara 0-1
0-0 Brescia-Reggiana 1-1
1-2 Brindisi-Cesena 0-0
2-0 Catania-Mantova 2-1
2-0 Catanzaro-Foggia 0-1
1-0 Genoa-Taranto 0-0
1-2 Lecco-Monza 0-0
0-0 Varese-Reggina 0-0
andata (12ª) 12ª giornata ritorno (31ª)
3 dic. 0-1 Arezzo-Genoa 0-1 29 apr.
1-0 Catania-Catanzaro 1-0
0-1 Como-Cesena 0-1
0-0 Foggia-Brindisi 0-0
1-0 Mantova-Perugia 0-0
1-1 Monza-Ascoli 1-4
0-1 Novara-Lecco 1-0
2-0 Reggiana-Varese 0-0
0-0 Reggina-Bari 1-2
2-1 Taranto-Brescia 0-2


andata (13ª) 13ª giornata ritorno (32ª)
10 dic. 2-0 Ascoli-Reggina 0-0 6 mag.
3-2 Bari-Taranto 0-2
1-1 Brescia-Arezzo 0-0
2-2 Brindisi-Como 0-1
3-0 Catanzaro-Mantova 0-2
1-0 Cesena-Monza 0-0
0-0 Lecco-Catania 0-3
1-0 Novara-Reggiana 0-1
1-0 Perugia-Foggia 0-1
0-0 Varese-Genoa 2-3
andata (14ª) 14ª giornata ritorno (33ª)
17 dic. 2-0 Ascoli-Brescia 1-1 13 mag.
1-0 Catania-Cesena 0-0
1-1 Como-Varese 0-1
0-0 Foggia-Bari 1-0
1-1 Genoa-Catanzaro 0-1[3]
0-0 Mantova-Reggiana 0-0
27 gen.[4] 3-3 Monza-Novara 3-5
17 dic. 2-0 Perugia-Lecco 1-3
2-0 Reggina-Arezzo 0-1
1-1 Taranto-Brindisi 1-1


andata (15ª) 15ª giornata ritorno (34ª)
24 dic. 0-0 Arezzo-Ascoli 1-3 20 mag.
0-0 Bari-Catania 0-1
1-0 Brescia-Perugia 0-2
3-0 Brindisi-Genoa 1-0
1-0 Catanzaro-Monza 0-0
2-1 Cesena-Reggina 0-0
2-0 Lecco-Mantova 1-1
2-1 Novara-Como 1-0
1-1 Reggiana-Foggia 1-3
2-1 Varese-Taranto 0-1
andata (16ª) 16ª giornata ritorno (35ª)
30 dic. 0-0 Ascoli-Novara 3-1 27 mag.
1-1 Bari-Genoa 0-1
1-0 Catania-Arezzo 0-1
1-0 Como-Catanzaro 0-0[5]
0-1 Mantova-Foggia 2-0
0-0 Monza-Brindisi 0-1
1-1 Perugia-Reggiana 3-1
1-0 Reggina-Brescia 0-0
1-1 Taranto-Cesena 0-2
2-0 Varese-Lecco 0-0


andata (17ª) 17ª giornata ritorno (36ª)
7 gen. 2-1 Arezzo-Mantova 0-1 3 giu.
6 gen. 1-0 Brescia-Bari 1-2
7 gen. 1-1 Catania-Varese 1-1
1-0 Catanzaro-Brindisi 0-0
2-0 Cesena-Perugia 0-0
3-1 Foggia-Novara 1-1
1-0 Genoa-Monza 1-1
2-1 Lecco-Como 1-1
3-0 Reggiana-Ascoli 0-1
2-2 Taranto-Reggina 0-1
andata (18ª) 18ª giornata ritorno (37ª)
14 gen. 1-0 Bari-Arezzo 1-1 10 giu.
0-1 Brindisi-Ascoli 1-2
2-1 Como-Foggia 0-1
1-1 Genoa-Catania 2-1
1-1 Mantova-Cesena 1-2
3-0 Novara-Taranto 1-2
1-1 Perugia-Catanzaro 1-0
0-0 Reggiana-Monza 3-0
1-0 Reggina-Lecco 0-0
1-0 Varese-Brescia 0-2


andata (19ª) 19ª giornata ritorno (38ª)
21 gen. 1-0 Arezzo-Reggiana 1-2 17 giu.
2-0 Ascoli-Como 2-0
1-2 Brescia-Mantova 1-1
0-0 Catania-Brindisi 0-1
1-1 Catanzaro-Reggina 2-2
0-0 Cesena-Novara 0-2
1-0 Foggia-Varese 0-2
0-0 Lecco-Genoa 0-1
1-1 Monza-Bari 1-3
2-1 Taranto-Perugia 0-0

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
BarGenoaGenoaGenoa
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
15 5 Italia Fabio Enzo Novara
14 2 Italia Giuliano Bertarelli Ascoli
14 3 Italia Sidio Corradi Genoa
13 Italia Antonio Bordon Genoa
11 Italia Renato Campanini Ascoli
11 Italia Carlo Petrini Catanzaro
11 Italia Giampietro Spagnolo Reggiana
11 5 Italia Alberto Spelta Catanzaro
11 4 Italia Giovanni Urban Perugia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Raccolta completa degli Album Panini, 1975-76, pag. 16
  2. ^ Giocata a Bari.
  3. ^ Giocata a Cosenza.
  4. ^ Recupero della partita disputata il 17 dicembre e sospesa al 21° per nebbia sul punteggio di 0-0.
  5. ^ Giocata a Messina.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio, Modena, Edizioni Panini, 1973 e 1974.