Luigi Radice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Radice
Luigi Radice (Torino).jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1965 - giocatore
1998 - allenatore
Carriera
Giovanili
1953-1954 Milan
Squadre di club1
1955-1959 Milan 20 (0)
1959-1960 Triestina 31 (0)
1960-1961 Padova 24 (0)
1961-1965 Milan 53 (1)
Nazionale
1961-1963 Italia Italia 5 (0)
Carriera da allenatore
1966-1968 Monza
1968-1969 Treviso
1969-1971 Monza
1972-1973 Cesena
1973-1974 Fiorentina
1975 Cagliari
1975-1980 Torino
1980-1981 Bologna
1981-1982 Milan
1983 Bari
1983-1984 Inter
1984-1989 Torino
1989-1990 Roma
1990-1991 Bologna
1991-1993 Fiorentina
1993 Cagliari
1995-1996 Genoa
1996-1997 Monza
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Radice, detto Gigi (Cesano Maderno, 15 gennaio 1935), è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, promotore negli anni settanta del pressing a tutto campo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Radice al Milan negli anni sessanta

Vestì le maglie di Milan, Triestina, Padova, da terzino sinistro, nel corso degli anni cinquanta-sessanta. Cresciuto alle giovanili rossonere e inizialmente passato in prima squadra con poca fortuna (19 presenze in tre stagioni, 2 scudetti vinti), militò prima negli alabardati, poi nei biancoscudati con cui si meritò il ritorno a Milano, divenendo uno dei protagonisti dello scudetto 1961-62 e della vittoria in Coppa dei Campioni della stagione successiva. Abbandonò la carriera dopo un grave infortunio al ginocchio.[senza fonte]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò ad allenare al Monza, stagione 1966-67, vincendo il campionato di Serie C e raggiungendo, l'anno seguente, la salvezza in B. Dopo l'esperienza al Treviso conquistò la Serie A col Cesena nel torneo cadetto 1972-73, prima promozione dei bianconeri in Serie A, per poi debuttare in A con la Fiorentina nel 1973-74. Dopo l'esperienza al Cagliari l'anno successivo, passò al Torino dove vinse, nella 1975-76, il primo scudetto del post-Superga, che gli valse il premio Seminatore d'Oro di miglior allenatore dell'anno. Nei campionati successivi raggiunse in granata il , , 5° posto.

In aprile 1979 rimase coinvolto in un incidente stradale sull'Autostrada dei Fiori, che stava percorrendo sulla sua auto insieme all'ex calciatore Paolo Barison. Nello scontro Radice riportò alcune contusioni[1], Barison perse la vita. Nella stagione 1979-80 fu esonerato dal Torino, con la squadra in zona retrocessione.

Radice saluta Giovanni Trapattoni prima di un derby torinese della stagione 1976-1977

L'annata 1980-81 fu al Bologna nella stagione dell'handicap in classifica (-5) che seguì lo scandalo Totonero; la penalizzazione fu lasciata subito alle spalle, portando i felsinei al 7º posto in graduatoria. Ha allenato il Milan nel negativo campionato 1981-82, venendo esonerato, sostituito a inizio girone di ritorno da Italo Galbiati in una stagione chiusasi con la retrocessione dei rossoneri.

Nel 1983 fu chiamato in corsa dal presidente Antonio Matarrese sulla panchina del Bari, in Serie B, subentrando all'esonerato Enrico Catuzzi, guidando i biancorossi nelle restanti 13 gare di campionato. Successivamente allenò Inter (1983-84), Torino (dal 1984-85 al 1988-89), dove il 1º anno ottenne il 2º posto, Roma (1989-90), Cagliari, Fiorentina (dal 1991 al 1993) dove, alla 2ª stagione, fu esonerato dopo 14 gare di campionato. Assunto da Cecchi Gori dopo l'esonero di Sebastião Lazaroni, portò i viola alla salvezza. L'annata successiva i gigliati ebbero inizio positivo: a Natale erano al 2º posto; qui subirono il pesante ko (3-7) dal Milan e dopo lo 0-1 del 3 gennaio 1993 subito dall'Atalanta, con la Fiorentina al 6º posto, avvenne l'accesa lite tra Radice e il vicepresidente Vittorio Cecchi Gori. Alla fine l'esonero fu confermato dal dirigente in diretta al Processo del Lunedì.

Successivamente tornò a Cagliari nel 1993-94, per il torneo 1995-96 fu al Genoa. Chiuse la carriera dove tutto era iniziato, a Monza, con cui nel 1996-97 ottenne la promozione in Serie B e nella stagione successiva, 1997-98, fu esonerato dopo la 5ª gara.

Il 26 aprile 2015, intervistato dal quotidiano "Il Giornale", il figlio Ruggiero rivela che Gigi Radice è affetto dalla malattia di Alzheimer.[2]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Totale
Campionato Presenze Reti Presenze Reti
1955-1956 Italia Milan A 8 0 8 0
1956-1957 A 1 0 1 0
1957-1958 A 9 0 9 0
1958-1959 A 2 0 2 0
Totale Milan 20 0 20 0
1959-1960 Italia Triestina B 31 0 31 0
1960-1961 Italia Padova A 23 0 23 0
1961-1962 Italia Milan A 28 1 28 1
1962-1963 A 23 0 23 0
1963-1964 A 0 0 0 0
1964-1965 A 2 0 2 0
Totale Milan 53 1 53 1
Totale carriera 127 1 127 1

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
05/05/1962 Firenze Italia Italia 2 – 1 Francia Francia Amichevole -
13/05/1962 Bruxelles Belgio Belgio 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
31/05/1962 Santiago del Cile Italia Italia 0 – 0 Germania Ovest Germania Ovest Mondiali 1962 - 1º Turno -
07/06/1962 Santiago del Cile Italia Italia 3 – 0 Svizzera Svizzera Mondiali 1962 - 1º Turno -
11/11/1962 Vienna Austria Austria 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
Totale Presenze 5 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale  % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P  %
1966-1967 Italia Monza C 34+1 20+1 10+0 4+0 - - - - - - - - - - - - - - - 35 21 10 4 60,00
1967-1968 B 25 6 14 5 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 27 7 14 6 25,93
1968-1969 Italia Treviso C 38 14 18 6 - - - - - - - - - - - - - - - 38 14 18 6 36,84
1969-1970 Italia Monza B 38 15 15 8 CI 3 1 2 0 - - - - - - - - - - 41 16 17 8 39,02
1970-1971 B 38 9 17 12 CI 3 1 2 0 - - - - - - - - - - 41 10 19 12 24,39
1971-1972 Italia Cesena B 38 13 17 8 CI 4 0 1 3 - - - - - - - - - - 42 13 18 11 30,95
1972-1973 B 38 17 15 6 CI 4 2 1 1 - - - - - - - - - - 42 19 16 7 45,24
Totale Cesena 76 30 32 14 8 2 2 4 84 32 34 18 38,10
1973-1974 Italia Fiorentina A 30 10 13 7 CI 4 1 2 1 CU 2 0 1 1 - - - - - 36 11 16 19 30,56
1974-1975 Italia Cagliari A 21 4 12 5 - - - - - - - - - - - - - - - 21 4 12 5 19,05
1975-1976 Italia Torino A 30 18 9 3 CI 4 3 0 1 - - - - - - - - - - 34 21 9 4 61,76
1976-1977 A 30 21 8 1 CI 4 2 1 1 CC 4 1 2 1 - - - - - 38 24 11 3 63,16
1977-1978 A 30 14 11 5 CI 10 4 5 1 CU 6 2 1 3 - - - - - 46 20 17 9 43,48
1978-1979 A 30 11 14 5 CI 4 2 0 2 CU 2 1 0 1 - - - - - 36 14 14 8 38,89
1979-1980 A 19 5 8 6 CI 6 4 2 0 CU 2 1 0 1 - - - - - 27 10 10 7 37,04
1980-1981 Italia Bologna A 30 11 12 7 CI 8 5 2 1 - - - - - - - - - - 38 16 14 8 42,11
1981-1982 Italia Milan A 16 3 6 7 CI 4 2 1 1 CM 3 1 1 1 - - - - - 23 6 8 9 26,09
1982-1983 Italia Bari B 13 3 5 5 - - - - - - - - - - - - - - - 13 3 5 5 23,08
1983-1984 Italia Inter A 30 12 11 7 CI 5 2 1 2 CU 6 2 0 4 - - - - - 41 16 12 13 39,02
1984-1985 Italia Torino A 30 14 11 5 CI 9 3 5 1 - - - - - - - - - - 39 17 16 6 43,59
1985-1986 A 30 11 11 8 CI 9 5 2 2 CU 4 1 2 1 TE 5 2 2 1 48 19 17 12 39,58
1986-1987 A 30 8 10 12 CI 7 3 3 1 CU 8 4 3 1 - - - - - 45 15 16 14 33,33
1987-1988 A 30+1 8+0 15+1 7+0 CI 13 8 1 4 - - - - - - - - - - 44 16 17 11 36,36
1988-1989 A 9 2 3 4 CI 8 5 2 1 - - - - - - - - - - 17 7 5 5 41,18
Totale Torino 268+1 112+0 100+1 56+0 74 39 21 14 26 10 8 8 5 2 2 1 374 163 132 79 43,58
1989-1990 Italia Roma A 34 14 13 7 CI 6 4 0 2 - - - - - - - - - - 40 18 13 9 45,00
1990-1991 Italia Bologna A 28 3 10 15 CI 4 3 0 1 CU 6 2 1 3 - - - - - 38 8 11 19 21,05
Totale Bologna 58 14 22 22 12 8 2 2 6 2 1 3 102 34 33 35 33,33
1991-1992 Italia Fiorentina A 29 9 11 9 CI 2 0 2 0 - - - - - - - - - - 31 9 13 9 29,03
1992-1993 A 14 5 5 4 CI 4 2 1 1 - - - - - - - - - - 18 7 6 5 38,89
Totale Fiorentina 73 24 29 20 10 3 5 2 2 0 1 1 85 27 35 23 31,76
1993-1994 Italia Cagliari A 1 0 0 1 - - - - - - - - - - - - - - - 1 0 0 1 &&0,00
Totale Cagliari 22 4 12 6 22 4 12 6 18,18
1995-1996 Italia Genoa B 23 8 6 9 CI 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 25 9 6 10 36,00
1996-1997 Italia Monza C1 8+3 3+3 4+0 1+0 - - - - - - - - - - - - - - - 11 6 4 1 54,55
Totale Monza 143+4 53+4 60+0 30+0 8 3 4 1 155 60 64 31 38,71
Totale carriera 794+5 291+4 314+1 189+0 129 64 36 29 43 15 11 17 5 2 2 1 976 376 364 236 38,52

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 155.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]