Davide Astori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Davide Astori
20150616 - Portugal - Italie - Genève - Davide Astori.jpg
Astori con la Nazionale italiana nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
1995-1999Bianco e Rosso.png US Calcio San Pellegrino
1999-2001Ponte San Pietro
2001-2006Milan
Squadre di club1
2006-2007Pizzighettone25 (1)[1]
2007-2008Cremonese31 (0)[2]
2008-2014Cagliari174 (3)
2014-2015Roma24 (1)
2015-2018Fiorentina91 (3)
Nazionale
2004-2005Italia Italia U-184 (0)
2011-2017Italia Italia14 (1)
Palmarès
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Davide Giacomo Astori[3] (San Giovanni Bianco, 7 gennaio 1987Udine, 4 marzo 2018) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era legato alla modella Francesca Fioretti, dalla quale il 17 febbraio 2016 aveva avuto una figlia, Vittoria.[4][5]

Il 4 marzo 2018 è stato rinvenuto senza vita in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della partita contro l'Udinese del 27º turno di Serie A; secondo i risultati dell'autopsia, è deceduto per morte cardiaca improvvisa seguita a tachiaritmia (sebbene all'inizio si fosse parlato di bradiaritmia).[3][6] In segno di lutto, le partite di Serie A e i posticipi di Serie B e C in programma sono stati rinviati;[4][5][7] numerosi sono stati, inoltre, i messaggi di cordoglio e le commemorazioni della sua scomparsa.[8][9][10][11]

In seguito alla sua morte, sia la Fiorentina[12] sia il Cagliari[13] hanno deciso di ritirare la maglia numero 13, che Astori era solito indossare in virtù della sua ammirazione per Alessandro Nesta.[14]

Astori ha ricevuto sepoltura nel cimitero di San Pellegrino Terme.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale, mancino,[15] era dotato di una buona tecnica di base[16] che gli consentiva di far partire l'azione di gioco dalla difesa.[17] Dotato anche di ottime caratteristiche fisiche e abilità nei colpi di testa,[18][19] che gli permettevano di essere pericoloso in fase offensiva su punizioni e calci d'angolo.[18][20] Poteva giocare sia come difensore centrale in una difesa a 4 sia come centrale sinistro in una difesa a 3.[20][21][22][23]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di San Giovanni Bianco e cresciuto a San Pellegrino Terme, inizia a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan:[24] viene integrato nella primavera milanista fino alla stagione 2005-2006. Nel 2006-2007 viene ceduto in prestito al Pizzighettone,[25] in Serie C1, dove scende in campo 27 volte e segnando la sua prima rete tra i professionisti.[26] Tornato al Milan, nella stagione 2007-08 passa, sempre in prestito, alla Cremonese in Serie C1:[27] la squadra punta decisamente alla promozione in Serie B, ma fallisce l'obiettivo perdendo la finale dei play-off contro il Cittadella. Astori collezionerà tra campionato e play-off 33 presenze.[26]

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2008 viene acquistato, per la cifra di 1.200.000 €, in comproprietà dal Cagliari.[28] Il 14 settembre 2008, a 21 anni, fa il suo esordio in Serie A nella partita Siena-Cagliari (2-0).[28] Il 30 novembre 2008 arriva anche la prima partita da titolare in Serie A nella vittoria per 1-0 del Cagliari contro la Sampdoria, nel ruolo di terzino sinistro, al posto dello squalificato Alessandro Agostini.[29]

Nella sua prima stagione in Sardegna colleziona 10 presenze.[26] Nell'estate del 2009 viene rinnovata la comproprietà con il Milan[30] e Astori, complice l'addio di Diego López, diventa titolare della formazione cagliaritana (disputando 34 gare su 38)[26] e segnando il suo primo gol in massima serie contro la Fiorentina.[31] Il 25 giugno 2010 il Cagliari ufficializza, con un comunicato sul proprio sito web, l'accordo con il Milan per il rinnovo della compartecipazione per un altro anno:[32] segue un'altra stagione da titolare con 36 presenze su 38 gare complessive.[26] Il 22 giugno 2011 il Cagliari dichiara di aver riscattato l'altra metà del cartellino dalla società rossonera.[33]

Nella stagione 2011-2012 gioca le prime giornate di campionato da titolare, prima di subire la frattura del perone a seguito di un intervento di Ezequiel Lavezzi, nella gara Cagliari-Napoli del 23 ottobre 2011;[34] l'incidente gli causa uno stop di circa tre mesi[35]. Nella stagione 2012-2013 non riesce a ripetersi sui livelli delle stagioni precedenti, subendo due espulsioni (contro Juventus e Milan) e causando due autoreti (contro Inter e Napoli).[36] Conclude la stagione con 32 presenze in campionato e una in Coppa Italia. Anche nel campionato 2013-2014 Astori alterna buone partite a performance meno buone[37] e conclude la stagione con 34 presenze in campionato e una nella coppa nazionale. Il 23 luglio 2014 rinnova con la squadra sarda per tre anni, firmando un contratto fino al 2017.[38]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Astori con la maglia della Roma nel 2014

Il 24 luglio 2014 viene ufficializzato il passaggio del giocatore alla Roma in prestito oneroso per 2 milioni di euro; l'accordo prevede inoltre il diritto di riscatto, in favore della Roma, per l'acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2015-2016, per un corrispettivo pari a 5 milioni di euro.[39][40] Il 30 agosto fa il suo esordio ufficiale contro la Fiorentina, partita terminata con il successo dei giallorossi per 2 a 0.[41] Il 19 settembre debutta ufficialmente in Champions League, durante il match giocato contro i russi del CSKA Mosca, partita terminata 5 a 1 per la Roma.[42] Il 6 gennaio 2015 segna il suo primo gol in giallorosso, rete che permetterà alla Roma di vincere per 1 a 0 sul campo dell'Udinese.[43] Conclude la sua stagione in giallorosso totalizzando 29 presenze e una rete.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere rientrato al Cagliari, in prestito dalla Roma, il 4 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina[44] in prestito oneroso per 1 milione di euro (con obbligo di riscatto fino a 4 milioni), più un milione di bonus. Con i viola firma un contratto quadriennale.[45] Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0), entrando al 59' al posto di Facundo Roncaglia.[46] Si impone subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione la Fiorentina lo riscatta dal Cagliari per 5 milioni.[47] Il 26 ottobre 2016 segna il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Fiorentina-Crotone (1-1).[48]

Nella stagione 2017-2018, in seguito all'addio di Gonzalo Javier Rodríguez, viene nominato capitano.[49] Segna il suo ultimo gol in carriera il 10 settembre 2017 nella gara vinta dalla Fiorentina per 5-0 allo stadio Bentegodi contro l'Hellas Verona.[50]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato quattro gare con la formazione Under-18, il 6 agosto 2010 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore dal neo CT Cesare Prandelli per l'amichevole contro la Costa d'Avorio,[51] non prendendo parte alla gara: viene convocato anche per le amichevoli successive contro Romania, Germania e Slovenia senza però scendere in campo.

Il suo esordio in nazionale avviene il 29 marzo 2011, a 24 anni, nell'amichevole Ucraina-Italia (0-2). Entrato sostituendo Giorgio Chiellini,[52] viene espulso nel secondo tempo per somma di cartellini gialli.[52] Il 6 giugno 2012 si aggrega al ritiro della nazionale italiana in via precauzionale come 24º uomo, in attesa degli esami a cui si sottoporrà Andrea Barzagli e nel caso pronto a sostituirlo per la spedizione agli Europei 2012;[53] l'8 giugno Barzagli viene confermato in rosa e così il giorno successivo Astori lascia il ritiro della nazionale.[54][55]

Il 3 giugno 2013 il CT Cesare Prandelli include il suo nome nella lista dei 23 giocatori che parteciperanno alla FIFA Confederations Cup 2013 in Brasile.[56] Segna la sua unica rete in nazionale il 30 giugno 2013 durante la competizione in Brasile, nella finale per il terzo posto giocata contro l'Uruguay: si tratta del primo gol di un giocatore del Cagliari in nazionale dopo quarant'anni; l'ultimo era stato Gigi Riva in Italia-Svizzera 2-0, il 20 ottobre 1973.[57]

Partecipa alle qualificazioni al mondiali 2014, senza poi rientrare nei 23 convocati delle spedizione azzurra in Brasile. Lo stesso succede per Euro 2016, a cui Astori non partecipa dopo essere stato chiamato dal CT Antonio Conte nelle qualificazioni.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Pizzighettone C1 25+2[58] 1 CI-C ? ? - - - - - 27+? 1+?
2007-2008 Italia Cremonese C1 31+2[59] 0 CI-C ? ? - - - - - - 33+? 0+?
2008-2009 Italia Cagliari A 10 0 CI 1 0 - - - - - - 11 0
2009-2010 A 34 2 CI 1 0 - - - - - - 35 2
2010-2011 A 36 0 CI 0 0 - - - - - - 36 0
2011-2012 A 28 1 CI 1 0 - - - - - - 29 1
2012-2013 A 32 0 CI 1 0 - - - - - - 33 0
2013-2014 A 34 0 CI 1 0 - - - - - - 35 0
Totale Cagliari 174 3 5 0 - - - - 179 3
2014-2015 Italia Roma A 24 1 CI 2 0 UCL+UEL 2+2 0 - - - 30 1
2015-2016 Italia Fiorentina A 33 0 CI 1 0 UEL 8 0 - - - 42 0
2016-2017 A 33 2 CI 1 0 UEL 6 0 - - - 40 2
2017-2018 A 25 1 CI 2 0 - - - - - - 27 1
Totale Fiorentina 91 3 4 0 14 0 - - 109 3
Totale carriera 345+4 8 11 0 18 0 - - 378+? 8+?

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-3-2011 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 2 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 17’ 17’ Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 18’, 74’
15-8-2012 Berna Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Italia Italia Amichevole -
6-2-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
11-6-2013 Rio de Janeiro Italia Italia 2 – 2 Haiti Haiti Amichevole -
30-6-2013 Salvador Uruguay Uruguay 2 – 2 dts
(2 - 3 dcr)
Italia Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto 1 Uscita al 96’ 96’
6-9-2013 Palermo Italia Italia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 62’ 62’
15-10-2013 Napoli Italia Italia 2 – 2 Armenia Armenia Qual. Mondiali 2014 -
4-9-2014 Bari Italia Italia 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
9-9-2014 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 66’ 66’
12-6-2015 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 -
24-3-2016 Udine Italia Italia 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
1-9-2016 Bari Italia Italia 1 – 3 Francia Francia Amichevole -
15-11-2016 Milano Italia Italia 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
5-9-2017 Reggio Emilia Italia Italia 1 – 0 Israele Israele Qual. Mondiali 2018 -
Totale Presenze 14 Reti 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 27 (1) se si comprendono anche i play-out.
  2. ^ 33 (0) se si comprendono anche i play-off.
  3. ^ a b Astori, l'autopsia: "Morto per bradiaritmia, il cuore ha rallentato fino a fermarsi", su gazzetta.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 7 marzo 2018.
  4. ^ a b Calcio: morto in albergo il capitano della Fiorentina Davide Astori, su corriere.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018.
  5. ^ a b Fiorentina, morto Davide Astori: trovato senza vita in albergo a Udine, su repubblica.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018.
  6. ^ Gasport, Astori, nuova perizia shock: "Non è morto nel sonno", su La Gazzetta dello Sport, 8 giugno 2018. URL consultato l'8 giugno 2018.
  7. ^ Shock Astori, rinviate tutte le partite domenicali di Serie A, su sportmediaset.mediaset.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018.
  8. ^ Tragedia Astori, i messaggi di cordoglio del mondo del calcio, su sport.sky.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  9. ^ Astori: da Buffon a Totti, il dolore e i messaggi di calciatori e mister sui social, su corriere.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  10. ^ Il Barcellona commemora Davide Astori: minuto di silenzio prima della partita, su video.repubblica.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  11. ^ Uefa: Champions ed Europa League in silenzio per Astori. Domani Psg-Real, su gazzetta.it, 5 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  12. ^ Ufficiale: Fiorentina e Cagliari ritirano la maglia numero 13, su fiorentina.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  13. ^ Fiorentina e Cagliari ritirano la 13, su cagliaricalcio.com, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  14. ^ Furio Zara, Davide, il capitano gentile. Un «calciatore per hobby» che amava Ligabue e l'architettura, su vanityfair.it, 4 marzo 2018.
  15. ^ Stefano Dolci, Da Ponte San Pietro alla Nazionale Italiana, Davide Astori il difensore gentiluomo, su it.eurosport.com, 04 marzo 2018. URL consultato il 06 marzo 2018.
  16. ^ Lorenzo Marucci, Andrea Ioime, Morto in albergo a Udine Davide Astori, capitano della Fiorentina. Si fermano Serie A e B, su lastampa.it, 04 marzo 2018. URL consultato il 06 marzo 2018.
  17. ^ Simone Cola, Il calcio piange Davide Astori, su foxsports.it, 04 marzo 2018. URL consultato il 06 marzo 2018.
  18. ^ a b Galliani incorona "I ragazzi sono in giro", su milannews.it, 13 febbraio 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  19. ^ Donato Bulfon, DIFESA MILAN, ECCO LA LISTA DI MIHAJLOVIC: NOMI, IDENTIKIT E COSTI, su pianetamilan.it, 28 giugno 2015. URL consultato il 06 marzo 2018.
  20. ^ a b Tragedia Astori, scompare il bergamasco nonché capitano della Fiorentina, su tuttoatalanta.com, 04 marzo 2018. URL consultato il 06 marzo 2018.
  21. ^ Pulga: "Astori perfetto per la Fiorentina, sarebbe un affare. Su Vecino dico...", su fiorentina.it, 29 luglio 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  22. ^ Firicano: "Astori il top per la Fiorentina, meglio di Chiriches. La coppia con Gonzalo...", su fiorentina.it, 1º agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  23. ^ Pusceddu: "Astori ha margini di miglioramento, può conquistare la Nazionale", su fiorentina.it, 4 agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  24. ^ Astori: "Non ho rimpianti nella mia carriera", su bergamonerazzurra.com, 9 agosto 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  25. ^ UFFICIALE: Pizzighettone, dal Milan ecco Astori, su tuttomercatoweb.com, 30 agosto 2006. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  26. ^ a b c d e Davide Astori, su aic.football.it. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  27. ^ Astori in bilico tra Cagliari e Milan, su unionesarda.it, 26 maggio 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  28. ^ a b La Sfida - Astori e Ranocchia, giovani difensori crescono, su tuttomercatoweb.com, 22 settembre 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  29. ^ Un gol di Jeda basta al Cagliari, su repubblica.it, 30 novembre 2008. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  30. ^ Astori resta al Cagliari, su cagliaricalcio.net, 25 giugno 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  31. ^ Astori muro ed ariete: in gol di testa contro la Fiorentina, su milannews.it, 3 febbraio 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  32. ^ Astori resta al Cagliari, su cagliaricalcio.net, 25 giugno 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  33. ^ Davide Astori è tutto del Cagliari, su cagliaricalcio.net, 22 giugno 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  34. ^ Davide Astori: frattura del perone, su cagliaricalcio.net, 23 ottobre 2011. URL consultato il 2 novembre 2011.
  35. ^ Brutta botta la frattura del perone per Astori, su goal.com, 24 ottobre 2011. URL consultato il 2 novembre 2011.
  36. ^ Il Pagellone di Cn 24 - Davide Astori, su cagliarinews24.com, 26 maggio 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  37. ^ Davide Astori - I pagelloni di CagliariNews24, su cagliarinews24.com, 30 maggio 2014. URL consultato il 23 luglio 2014.
  38. ^ Astori rinnova per tre anni, su cagliaricalcio.net, 23 luglio 2014. URL consultato il 23 luglio 2014.
  39. ^ Operazioni di mercato: Davide Astori (PDF), su asroma.it, 24 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  40. ^ Astori alla Roma, su cagliaricalcio.net, 24 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  41. ^ Roma-Fiorentina 2-0, Nainggolan e Gervinho, festa all'Olimpico per la prima, su gazzetta.it, 30 agosto 2014. URL consultato il 30 agosto 2014.
  42. ^ Champions, Roma-Cska Mosca 5-1: gol di Iturbe, Gervinho (2), Maicon, autogol di Ignashevich e Musa, su gazzetta.it, 17 settembre 2014. URL consultato il 18 settembre 2014.
  43. ^ Udinese-Roma 0-1, decide Astori. Bianconeri infuriati con l'arbitro, su repubblica.it, 6 gennaio 2015. URL consultato il 7 gennaio 2015.
  44. ^ Astori è un nuovo giocatore viola, su it.violachannel.tv, 4 agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  45. ^ Mercato, per Astori prestito oneroso con obbligo di riscatto. Affare da 6 milioni, su fiorentina.it, 4 agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  46. ^ Fiorentina 2-0 Milan- 1ª giornata, su legaseriea.it. URL consultato il 4 marzo 2018.
  47. ^ Astori riscattato dal Cagliari: cinque milioni più bonus, su violanews.com, 24 maggio 2016. URL consultato il 4 marzo 2018.
  48. ^ Fiorentina 1-1 Crotone - 10ª giornata, su legaseriea.it. URL consultato il 4 marzo 2018.
  49. ^ Calcio, Fiorentina; Astori capitano: è un orgoglio, su sport.repubblica.it. URL consultato il 9 gennaio 2018.
  50. ^ Serie A, Verona-Fiorentina 0-5: Viola travolgente, in gazzetta.it, 10 settembre 2017.
  51. ^ La prima Italia di Prandelli - Ci sono Amauri e Cassano, su corrieredellosport.it, 6 agosto 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  52. ^ a b Astori espulso nel debutto azzurro, su unionesarda.it, 29 marzo 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  53. ^ Prandelli: "Astori in preallarme", su sportmediaset.mediaset.it, 5 giugno 2012. URL consultato il 4 marzo 2018.
  54. ^ Barzagli resta, si cercherà di recuperarlo per la gara con l'Irlanda, su figc.it, 8 giugno 2012. URL consultato il 4 marzo 2018.
  55. ^ Italia, Prandelli tiene Barzagli, su sportmediaset.mediaset.it, 8 giugno 2012. URL consultato il 4 marzo 2018.
  56. ^ Italia: Astori sì, Sau e Agazzi fuori Ecco gli azzurri che vanno in Brasile, su unionesarda.it, 4 giugno 2013. URL consultato il 4 giugno 2013.
  57. ^ Astori in gol, su cagliaricalcio.net, 30 giugno 2013. URL consultato il 30 giugno 2013.
  58. ^ Play-out.
  59. ^ Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE1153717972