Davide Astori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Davide Astori
20150616 - Portugal - Italie - Genève - Davide Astori.jpg
Astori con la Nazionale italiana nel 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
1995-1999Bianco e Rosso.png US Calcio San Pellegrino
1999-2001Ponte San Pietro
2001-2006Milan
Squadre di club1
2006-2007Pizzighettone25 (1)[1]
2007-2008Cremonese31 (0)[2]
2008-2014Cagliari174 (3)
2014-2015Roma24 (1)
2015-2018Fiorentina91 (3)
Nazionale
2004-2005Italia Italia U-184 (0)
2011-2017Italia Italia14 (1)
Palmarès
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Davide Giacomo Astori[3] (San Giovanni Bianco, 7 gennaio 1987Udine, 4 marzo 2018) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Striscioni, disegni, foto e sciarpe lasciate dai tifosi Viola in ricordo di Astori legate ai cancelli dello stadio Artemio Franchi di Firenze.

Era legato alla modella Francesca Fioretti, dalla quale il 17 febbraio 2016 aveva avuto una figlia, Vittoria.[4][5]

Il 4 marzo 2018 è stato rinvenuto senza vita in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della partita contro l'Udinese del 27º turno di Serie A; secondo i risultati dell'autopsia, è deceduto per morte cardiaca improvvisa seguita a fibrillazione ventricolare dovuta a una cardiomiopatia aritmogena silente (sebbene all'inizio si fosse parlato di bradiaritmia).[3][6] In segno di lutto, le partite di Serie A e i posticipi di Serie B e C in programma sono stati rinviati;[4][5][7] numerosi sono stati, inoltre, i messaggi di cordoglio e le commemorazioni della sua scomparsa.[8][9][10][11]

In seguito alla sua morte, sia la Fiorentina[12] sia il Cagliari[13] hanno deciso di ritirare la maglia numero 13, che Astori era solito indossare in virtù della sua ammirazione per Alessandro Nesta.[14]

Astori ha ricevuto sepoltura nel cimitero di San Pellegrino Terme.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale, mancino,[15] era dotato di una buona tecnica di base[16] che gli consentiva di far partire l'azione di gioco dalla difesa.[17] Dotato anche di ottime caratteristiche fisiche e abilità nei colpi di testa,[18][19] che gli permettevano di essere pericoloso in fase offensiva su punizioni e calci d'angolo.[18][20] Poteva giocare sia come difensore centrale in una difesa a 4 sia come centrale sinistro in una difesa a 3.[20][21][22][23]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Nativo di San Giovanni Bianco e cresciuto a San Pellegrino Terme, inizia a giocare nel Ponte San Pietro, squadra satellite del Milan:[24] viene integrato nella primavera milanista fino alla stagione 2005-2006. Nel 2006-2007 viene ceduto in prestito al Pizzighettone,[25] in Serie C1, dove scende in campo 27 volte e segnando la sua prima rete tra i professionisti.[26] Tornato al Milan, nella stagione 2007-08 passa, sempre in prestito, alla Cremonese in Serie C1:[27] la squadra punta decisamente alla promozione in Serie B, ma fallisce l'obiettivo perdendo la finale dei play-off contro il Cittadella. Astori collezionerà tra campionato e play-off 33 presenze.[26]

Cagliari[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2008 viene acquistato, per la cifra di 1.200.000 €, in comproprietà dal Cagliari.[28] Il 14 settembre 2008, a 21 anni, fa il suo esordio in Serie A nella partita Siena-Cagliari (2-0).[28] Il 30 novembre 2008 arriva anche la prima partita da titolare in Serie A nella vittoria per 1-0 del Cagliari contro la Sampdoria, nel ruolo di terzino sinistro, al posto dello squalificato Alessandro Agostini.[29]

Nella sua prima stagione in Sardegna colleziona 10 presenze.[26] Nell'estate del 2009 viene rinnovata la comproprietà con il Milan[30] e Astori, complice l'addio di Diego López, diventa titolare della formazione cagliaritana (disputando 34 gare su 38)[26] e segnando il suo primo gol in massima serie contro la Fiorentina.[31] Il 25 giugno 2010 il Cagliari ufficializza, con un comunicato sul proprio sito web, l'accordo con il Milan per il rinnovo della compartecipazione per un altro anno:[32] segue un'altra stagione da titolare con 36 presenze su 38 gare complessive.[26] Il 22 giugno 2011 il Cagliari dichiara di aver riscattato l'altra metà del cartellino dalla società rossonera.[33]

Nella stagione 2011-2012 gioca le prime giornate di campionato da titolare, prima di subire la frattura del perone a seguito di un intervento di Ezequiel Lavezzi, nella gara Cagliari-Napoli del 23 ottobre 2011;[34] l'incidente gli causa uno stop di circa tre mesi[35]. Nella stagione 2012-2013 non riesce a ripetersi sui livelli delle stagioni precedenti, subendo due espulsioni (contro Juventus e Milan) e causando due autoreti (contro Inter e Napoli).[36] Conclude la stagione con 32 presenze in campionato e una in Coppa Italia. Anche nel campionato 2013-2014 Astori alterna buone partite a performance meno buone[37] e conclude la stagione con 34 presenze in campionato e una nella coppa nazionale. Il 23 luglio 2014 rinnova con la squadra sarda per tre anni, firmando un contratto fino al 2017.[38]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Astori con la maglia della Roma nel 2014

Il 24 luglio 2014 viene ufficializzato il passaggio del giocatore alla Roma in prestito oneroso per 2 milioni di euro; l'accordo prevede inoltre il diritto di riscatto, in favore della Roma, per l'acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2015-2016, per un corrispettivo pari a 5 milioni di euro.[39][40] Il 30 agosto fa il suo esordio ufficiale contro la Fiorentina, partita terminata con il successo dei giallorossi per 2 a 0.[41] Il 19 settembre debutta ufficialmente in Champions League, durante il match giocato contro i russi del CSKA Mosca, partita terminata 5 a 1 per la Roma.[42] Il 6 gennaio 2015 segna il suo primo gol in giallorosso, rete che permetterà alla Roma di vincere per 1 a 0 sul campo dell'Udinese.[43] Conclude la sua stagione in giallorosso totalizzando 29 presenze e una rete.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere rientrato al Cagliari, in prestito dalla Roma, il 4 agosto 2015 viene ufficializzato il suo passaggio alla Fiorentina[44] in prestito oneroso per 1 milione di euro (con obbligo di riscatto fino a 4 milioni), più un milione di bonus. Con i viola firma un contratto quadriennale.[45] Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0), entrando al 59' al posto di Facundo Roncaglia.[46] Si impone subito titolare della formazione gigliata. A fine stagione la Fiorentina lo riscatta dal Cagliari per 5 milioni.[47] Il 26 ottobre 2016 segna il suo primo gol in maglia viola nella partita di campionato Fiorentina-Crotone (1-1).[48]

Nella stagione 2017-2018, in seguito all'addio di Gonzalo Javier Rodríguez, viene nominato capitano.[49] Segna il suo ultimo gol in carriera il 10 settembre 2017 nella gara vinta dalla Fiorentina per 5-0 allo stadio Bentegodi contro l'Hellas Verona.[50]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato quattro gare con la formazione Under-18, il 6 agosto 2010 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore dal neo CT Cesare Prandelli per l'amichevole contro la Costa d'Avorio,[51] non prendendo parte alla gara: viene convocato anche per le amichevoli successive contro Romania, Germania e Slovenia senza però scendere in campo.

Il suo esordio in nazionale avviene il 29 marzo 2011, a 24 anni, nell'amichevole Ucraina-Italia (0-2). Entrato sostituendo Giorgio Chiellini,[52] viene espulso nel secondo tempo per somma di cartellini gialli.[52] Il 6 giugno 2012 si aggrega al ritiro della nazionale italiana in via precauzionale come 24º uomo, in attesa degli esami a cui si sottoporrà Andrea Barzagli e nel caso pronto a sostituirlo per la spedizione agli Europei 2012;[53] l'8 giugno Barzagli viene confermato in rosa e così il giorno successivo Astori lascia il ritiro della nazionale.[54][55]

Il 3 giugno 2013 il CT Cesare Prandelli include il suo nome nella lista dei 23 giocatori che parteciperanno alla FIFA Confederations Cup 2013 in Brasile.[56] Segna la sua unica rete in nazionale il 30 giugno 2013 durante la competizione in Brasile, nella finale per il terzo posto giocata contro l'Uruguay: si tratta del primo gol di un giocatore del Cagliari in nazionale dopo quarant'anni; l'ultimo era stato Gigi Riva in Italia-Svizzera 2-0, il 20 ottobre 1973.[57]

Partecipa alle qualificazioni al mondiali 2014, senza poi rientrare nei 23 convocati delle spedizione azzurra in Brasile. Lo stesso succede per Euro 2016, a cui Astori non partecipa dopo essere stato chiamato dal CT Antonio Conte nelle qualificazioni.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Pizzighettone C1 25+2[58] 1 CI-C ? ? - - - - - 27+? 1+?
2007-2008 Italia Cremonese C1 31+2[59] 0 CI-C ? ? - - - - - - 33+? 0+?
2008-2009 Italia Cagliari A 10 0 CI 1 0 - - - - - - 11 0
2009-2010 A 34 2 CI 1 0 - - - - - - 35 2
2010-2011 A 36 0 CI 0 0 - - - - - - 36 0
2011-2012 A 28 1 CI 1 0 - - - - - - 29 1
2012-2013 A 32 0 CI 1 0 - - - - - - 33 0
2013-2014 A 34 0 CI 1 0 - - - - - - 35 0
Totale Cagliari 174 3 5 0 - - - - 179 3
2014-2015 Italia Roma A 24 1 CI 2 0 UCL+UEL 2+2 0 - - - 30 1
2015-2016 Italia Fiorentina A 33 0 CI 1 0 UEL 8 0 - - - 42 0
2016-2017 A 33 2 CI 1 0 UEL 6 0 - - - 40 2
2017-2018 A 25 1 CI 2 0 - - - - - - 27 1
Totale Fiorentina 91 3 4 0 14 0 - - 109 3
Totale carriera 345+4 8 11 0 18 0 - - 378+? 8+?

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-3-2011 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 2 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 17’ 17’ Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 18’, 74’
15-8-2012 Berna Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Italia Italia Amichevole -
6-2-2013 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
11-6-2013 Rio de Janeiro Italia Italia 2 – 2 Haiti Haiti Amichevole -
30-6-2013 Salvador Uruguay Uruguay 2 – 2 dts
(2 - 3 dcr)
Italia Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto 1 Uscita al 96’ 96’
6-9-2013 Palermo Italia Italia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 62’ 62’
15-10-2013 Napoli Italia Italia 2 – 2 Armenia Armenia Qual. Mondiali 2014 -
4-9-2014 Bari Italia Italia 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
9-9-2014 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 66’ 66’
12-6-2015 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 -
24-3-2016 Udine Italia Italia 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
1-9-2016 Bari Italia Italia 1 – 3 Francia Francia Amichevole -
15-11-2016 Milano Italia Italia 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
5-9-2017 Reggio Emilia Italia Italia 1 – 0 Israele Israele Qual. Mondiali 2018 -
Totale Presenze 14 Reti 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 27 (1) se si comprendono anche i play-out.
  2. ^ 33 (0) se si comprendono anche i play-off.
  3. ^ a b Astori, l'autopsia: "Morto per bradiaritmia, il cuore ha rallentato fino a fermarsi", su gazzetta.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 7 marzo 2018.
  4. ^ a b Calcio: morto in albergo il capitano della Fiorentina Davide Astori, su corriere.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018.
  5. ^ a b Fiorentina, morto Davide Astori: trovato senza vita in albergo a Udine, su repubblica.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018.
  6. ^ Gasport, Astori, nuova perizia shock: "Non è morto nel sonno", su La Gazzetta dello Sport, 8 giugno 2018. URL consultato l'8 giugno 2018.
  7. ^ Shock Astori, rinviate tutte le partite domenicali di Serie A, su sportmediaset.mediaset.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 4 marzo 2018.
  8. ^ Tragedia Astori, i messaggi di cordoglio del mondo del calcio, su sport.sky.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  9. ^ Astori: da Buffon a Totti, il dolore e i messaggi di calciatori e mister sui social, su corriere.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  10. ^ Il Barcellona commemora Davide Astori: minuto di silenzio prima della partita, su video.repubblica.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  11. ^ Uefa: Champions ed Europa League in silenzio per Astori. Domani Psg-Real, su gazzetta.it, 5 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  12. ^ Ufficiale: Fiorentina e Cagliari ritirano la maglia numero 13, su fiorentina.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  13. ^ Fiorentina e Cagliari ritirano la 13, su cagliaricalcio.com, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  14. ^ Furio Zara, Davide, il capitano gentile. Un «calciatore per hobby» che amava Ligabue e l'architettura, su vanityfair.it, 4 marzo 2018.
  15. ^ Stefano Dolci, Da Ponte San Pietro alla Nazionale Italiana, Davide Astori il difensore gentiluomo, su it.eurosport.com, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  16. ^ Lorenzo Marucci, Andrea Ioime, Morto in albergo a Udine Davide Astori, capitano della Fiorentina. Si fermano Serie A e B, su lastampa.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  17. ^ Simone Cola, Il calcio piange Davide Astori, su foxsports.it, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  18. ^ a b Galliani incorona "I ragazzi sono in giro", su milannews.it, 13 febbraio 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  19. ^ Donato Bulfon, DIFESA MILAN, ECCO LA LISTA DI MIHAJLOVIC: NOMI, IDENTIKIT E COSTI, su pianetamilan.it, 28 giugno 2015. URL consultato il 6 marzo 2018.
  20. ^ a b Tragedia Astori, scompare il bergamasco nonché capitano della Fiorentina, su tuttoatalanta.com, 4 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  21. ^ Pulga: "Astori perfetto per la Fiorentina, sarebbe un affare. Su Vecino dico...", su fiorentina.it, 29 luglio 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  22. ^ Firicano: "Astori il top per la Fiorentina, meglio di Chiriches. La coppia con Gonzalo...", su fiorentina.it, 1º agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  23. ^ Pusceddu: "Astori ha margini di miglioramento, può conquistare la Nazionale", su fiorentina.it, 4 agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  24. ^ Astori: "Non ho rimpianti nella mia carriera", su bergamonerazzurra.com, 9 agosto 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  25. ^ UFFICIALE: Pizzighettone, dal Milan ecco Astori, su tuttomercatoweb.com, 30 agosto 2006. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  26. ^ a b c d e Davide Astori, su aic.football.it. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  27. ^ Astori in bilico tra Cagliari e Milan, su unionesarda.it, 26 maggio 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  28. ^ a b La Sfida - Astori e Ranocchia, giovani difensori crescono, su tuttomercatoweb.com, 22 settembre 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  29. ^ Un gol di Jeda basta al Cagliari, su repubblica.it, 30 novembre 2008. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  30. ^ Astori resta al Cagliari, su cagliaricalcio.net, 25 giugno 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  31. ^ Astori muro ed ariete: in gol di testa contro la Fiorentina, su milannews.it, 3 febbraio 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  32. ^ Astori resta al Cagliari, su cagliaricalcio.net, 25 giugno 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  33. ^ Davide Astori è tutto del Cagliari, su cagliaricalcio.net, 22 giugno 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  34. ^ Davide Astori: frattura del perone, su cagliaricalcio.net, 23 ottobre 2011. URL consultato il 2 novembre 2011.
  35. ^ Brutta botta la frattura del perone per Astori, su goal.com, 24 ottobre 2011. URL consultato il 2 novembre 2011.
  36. ^ Il Pagellone di Cn 24 - Davide Astori, su cagliarinews24.com, 26 maggio 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  37. ^ Davide Astori - I pagelloni di CagliariNews24, su cagliarinews24.com, 30 maggio 2014. URL consultato il 23 luglio 2014.
  38. ^ Astori rinnova per tre anni, su cagliaricalcio.net, 23 luglio 2014. URL consultato il 23 luglio 2014.
  39. ^ Operazioni di mercato: Davide Astori (PDF), su asroma.it, 24 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  40. ^ Astori alla Roma, su cagliaricalcio.net, 24 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  41. ^ Roma-Fiorentina 2-0, Nainggolan e Gervinho, festa all'Olimpico per la prima, su gazzetta.it, 30 agosto 2014. URL consultato il 30 agosto 2014.
  42. ^ Champions, Roma-Cska Mosca 5-1: gol di Iturbe, Gervinho (2), Maicon, autogol di Ignashevich e Musa, su gazzetta.it, 17 settembre 2014. URL consultato il 18 settembre 2014.
  43. ^ Udinese-Roma 0-1, decide Astori. Bianconeri infuriati con l'arbitro, su repubblica.it, 6 gennaio 2015. URL consultato il 7 gennaio 2015.
  44. ^ Astori è un nuovo giocatore viola, su it.violachannel.tv, 4 agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  45. ^ Mercato, per Astori prestito oneroso con obbligo di riscatto. Affare da 6 milioni, su fiorentina.it, 4 agosto 2015. URL consultato il 4 marzo 2018.
  46. ^ Fiorentina 2-0 Milan- 1ª giornata, su legaseriea.it. URL consultato il 4 marzo 2018.
  47. ^ Astori riscattato dal Cagliari: cinque milioni più bonus, su violanews.com, 24 maggio 2016. URL consultato il 4 marzo 2018.
  48. ^ Fiorentina 1-1 Crotone - 10ª giornata, su legaseriea.it. URL consultato il 4 marzo 2018.
  49. ^ Calcio, Fiorentina; Astori capitano: è un orgoglio, su sport.repubblica.it. URL consultato il 9 gennaio 2018.
  50. ^ Serie A, Verona-Fiorentina 0-5: Viola travolgente, in gazzetta.it, 10 settembre 2017.
  51. ^ La prima Italia di Prandelli - Ci sono Amauri e Cassano, su corrieredellosport.it, 6 agosto 2010. URL consultato l'11 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  52. ^ a b Astori espulso nel debutto azzurro, su unionesarda.it, 29 marzo 2011. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  53. ^ Prandelli: "Astori in preallarme", su sportmediaset.mediaset.it, 5 giugno 2012. URL consultato il 4 marzo 2018.
  54. ^ Barzagli resta, si cercherà di recuperarlo per la gara con l'Irlanda, su figc.it, 8 giugno 2012. URL consultato il 4 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2018).
  55. ^ Italia, Prandelli tiene Barzagli, su sportmediaset.mediaset.it, 8 giugno 2012. URL consultato il 4 marzo 2018.
  56. ^ Italia: Astori sì, Sau e Agazzi fuori Ecco gli azzurri che vanno in Brasile, su unionesarda.it, 4 giugno 2013. URL consultato il 4 giugno 2013.
  57. ^ Astori in gol, su cagliaricalcio.net, 30 giugno 2013. URL consultato il 30 giugno 2013.
  58. ^ Play-out.
  59. ^ Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7239152080608907230009 · GND (DE1153717972