Torino Calcio 1987-1988

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Torino Football Club.

Torino Calcio
Torino1987-1988.jpg
La rosa granata per la stagione 1987-1988
Stagione 1987-1988
AllenatoreItalia Luigi Radice
PresidenteItalia Mario Gerbi
Serie A7º posto[1]
Coppa ItaliaFinalista
Maggiori presenzeCampionato: Lorieri, Rossi (30)
Totale: Lorieri (44)
Miglior marcatoreCampionato: Polster (9)
Totale: Polster (14)
Maggior numero di spettatori54 860 vs Juventus (3 gennaio 1988)
Minor numero di spettatori17 146 vs Empoli (13 dicembre 1987)
Media spettatori29 034¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 23 maggio 1988

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Torino Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1987-1988.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Ancor prima dell'inizio ufficiale della stagione, la società granata cambiò presidente: Sergio Rossi venne rimpiazzato da Mario Gerbi, in carica dal 30 maggio 1987.[2][3] Una rivoluzione interessò anche il contingente straniero: alle cessioni di Kieft - dopo un solo anno - e Júnior corrisposero gli acquisti di Polster e Berggreen.[4][5] L'austriaco, già autore di 2 reti in Coppa Italia, si impose subito all'attenzione generale anche in campionato.[6][7]

Il centravanti austriaco Anton Polster, nuovo volto dell'attacco granata.

In un'annata che fece registrare il primato stagionale di derby - 5, considerando ogni competizione - i granata eliminarono la Juventus nelle semifinali di coppa nazionale.[8] La squadra fallì, tuttavia, la qualificazione europea per la stagione 1988-89: il trofeo - che sarebbe valso la partecipazione alla Coppa delle Coppe - venne perso contro la Sampdoria,[9] mentre i bianconeri strapparono l'accesso alla Coppa UEFA tramite la vittoria - ai rigori - dello spareggio (causato dall'arrivo a pari punti, 31, in campionato).[10]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987-1988 il Torino ebbe come sponsor tecnico Adidas, mentre lo sponsor principale fu Sweda.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

  • Direttore sportivo:
    • Federico Bonetto
  • Allenatore:
  • Medici sociali:
    • Roberto Campini
    • Cesare Cattaneo

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Paolo Di Sarno
Italia P Fabrizio Lorieri
Italia P Alessandro Zaninelli
Italia D Silvano Benedetti
Italia D Giancarlo Corradini
Italia D Roberto Cravero (Capitano)
Italia D Riki Di Bin
Italia D Giacomo Ferri
Italia D Roberto Fogli
Italia D Ezio Rossi
Italia D Marco Zaffaroni
Danimarca C Klaus Berggreen
N. Ruolo Giocatore
Italia C Antonio Comi
Italia C Massimo Crippa
Italia C Diego Fuser
Italia C Felice Parisi
Italia C Giorgio Venturin
Italia C Antonio Sabato
Italia A Giorgio Bresciani
Italia A Luca Campistri
Italia A Tullio Gritti
Italia A Gianluigi Lentini
Austria A Anton Polster

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Alessandro Zaninelli Avellino definitivo
D Silvano Benedetti Ascoli fine prestito
D Marco Zaffaroni Saronno definitivo
C Klaus Berggreen Roma definitivo
C Massimo Crippa Pavia definitivo
A Luca Campistri Pavia definitivo
A Tullio Gritti Brescia definitivo
A Anton Polster Austria Vienna definitivo
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Fabrizio Boccafogli Reggina definitivo
P Renato Copparoni Verona definitivo
P Silvano Martina Lazio definitivo
D Paolo Beruatto Lazio definitivo
D Giovanni Francini Napoli definitivo
C Paolo Bellatorre Reggiana definitivo
C Giuseppe Dossena Udinese definitivo
C Leo Junior Pescara definitivo
C Alessandro Mazzola Varese definitivo
C Danilo Pileggi Barletta definitivo
C Renato Zaccarelli fine carriera
A Wim Kieft PSV definitivo
A Franco Lerda Messina definitivo
A Pietro Mariani Brescia definitivo
A Frederic Massara Pavia definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1987-1988.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Avellino
13 settembre 1987, ore 16:00 UTC+2
1ª giornata
Avellino2 – 1
referto
TorinoStadio Partenio (20.754 spett.)
Arbitro:  Luci (Firenze)

Torino
20 settembre 1987, ore 16:00 UTC+2
2ª giornata
Torino4 – 1
referto
SampdoriaStadio Comunale Vittorio Pozzo (25.302 spett.)
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Ascoli Piceno
27 settembre 1987, ore 15:00 UTC+1
3ª giornata
Ascoli3 – 0
referto
TorinoStadio Cino e Lillo Del Duca (9.355 spett.)
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Torino
4 ottobre 1987, ore 15:00 UTC+1
4ª giornata
Torino1 – 1
referto
InterStadio Comunale Vittorio Pozzo (40.580 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Cesena
11 ottobre 1987, ore 15:00 UTC+1
5ª giornata
Cesena0 – 0
referto
TorinoStadio Dino Manuzzi (12.540 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Torino
25 ottobre 1987, ore 14:30 UTC+1
6ª giornata
Torino2 – 1
referto
FiorentinaStadio Comunale Vittorio Pozzo (27.444 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Milano
1º novembre 1987, ore 14:30 UTC+1
7ª giornata
Milan0 – 0
referto
TorinoStadio Giuseppe Meazza (72.815 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Torino
8 novembre 1987, ore 14:30 UTC+1
8ª giornata
Torino1 – 1
referto
VeronaStadio Comunale Vittorio Pozzo (29.249 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Napoli
22 novembre 1987, ore 14:30 UTC+1
9ª giornata
Napoli3 – 1
referto
TorinoStadio San Paolo (70.343 spett.)
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Pescara
29 novembre 1987, ore 14:30 UTC+1
10ª giornata
Pescara2 – 2
referto
TorinoStadio Adriatico (21.038 spett.)
Arbitro:  Nicchi (Arezzo)

Torino
13 dicembre 1987, ore 14:30 UTC+1
11ª giornata
Torino0 – 1
referto
EmpoliStadio Comunale Vittorio Pozzo (17.146 spett.)
Arbitro:  Fabricatore (Roma)

Como
20 dicembre 1987, ore 14:30 UTC+1
12ª giornata
Como0 – 0
referto
TorinoStadio Giuseppe Sinigaglia (7.755 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Torino
3 gennaio 1988, ore 14:30 UTC+1
13ª giornata
Torino2 – 2
referto
JuventusStadio Comunale Vittorio Pozzo (54.860 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Roma
10 gennaio 1988, ore 14:30 UTC+1
14ª giornata
Roma1 – 1
referto
TorinoStadio Olimpico (45.644 spett.)
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Torino
17 gennaio 1988, ore 14:30 UTC+1
15ª giornata
Torino3 – 1
referto
PisaStadio Comunale Vittorio Pozzo (20.952 spett.)
Arbitro:  Di Cola (Avezzano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
24 gennaio 1988, ore 14:30 UTC+1
16ª giornata
Torino0 – 0
referto
AvellinoStadio Comunale Vittorio Pozzo (21.829 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Genova
31 gennaio 1988, ore 15:00 UTC+1
17ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
TorinoStadio Luigi Ferraris (18.777 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Torino
7 febbraio 1988, ore 15:00 UTC+1
18ª giornata
Torino2 – 1
referto
AscoliStadio Comunale Vittorio Pozzo (18.271 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Milano
14 febbraio 1988, ore 15:00 UTC+1
19ª giornata
Inter0 – 1
referto
TorinoStadio Giuseppe Meazza (46.254 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Torino
28 febbraio 1988, ore 15:00 UTC+1
20ª giornata
Torino2 – 2
referto
CesenaStadio Comunale Vittorio Pozzo (22.417 spett.)
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Firenze
6 marzo 1988, ore 15:30 UTC+1
21ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
TorinoStadio Comunale (24.022 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Torino
13 marzo 1988, ore 15:30 UTC+1
22ª giornata
Torino1 – 1
referto
MilanStadio Comunale Vittorio Pozzo (47.571 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Verona
20 marzo 1988, ore 15:30 UTC+1
23ª giornata
Verona0 – 2
referto
TorinoStadio Marcantonio Bentegodi (25.749 spett.)
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Torino
27 marzo 1988, ore 15:30 UTC+2
24ª giornata
Torino0 – 0
referto
NapoliStadio Comunale Vittorio Pozzo (45.933 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Torino
10 aprile 1988, ore 15:30 UTC+2
25ª giornata
Torino2 – 0
referto
PescaraStadio Comunale Vittorio Pozzo (24.401 spett.)
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Empoli
17 aprile 1988, ore 15:30 UTC+2
26ª giornata
Empoli0 – 0
referto
TorinoStadio Carlo Castellani (9.084 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Torino
24 aprile 1988, ore 15:30 UTC+2
27ª giornata
Torino1 – 1
referto
ComoStadio Comunale Vittorio Pozzo (18.684 spett.)
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Torino
1º maggio 1988, ore 16:00 UTC+2
28ª giornata
Juventus2 – 1
referto
TorinoStadio Comunale Vittorio Pozzo (55.000 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Torino
8 maggio 1988, ore 16:00 UTC+2
29ª giornata
Torino2 – 0
referto
RomaStadio Comunale Vittorio Pozzo (20.878 spett.)
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Pisa
15 maggio 1988, ore 16:00 UTC+2
30ª giornata
Pisa2 – 0
referto
TorinoStadio Arena Garibaldi (26.818 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Spareggio-UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Torino
23 maggio 1988, ore 20:30 UTC+2
Torino0 – 0
(d.t.s.)
JuventusStadio Comunale Vittorio Pozzo (34.934 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1987-1988.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Cosenza
23 agosto 1987, ore 20:30 UTC+2
1ª giornata
Cosenza0 – 1TorinoStadio San Vito (14.218 spett.)
Arbitro:  Luci (Firenze)

Torino
26 agosto 1987, ore 20:30 UTC+2
2ª giornata
Torino2 – 1AtalantaStadio Comunale Vittorio Pozzo (18.376 spett.)
Arbitro:  Amendolia (Messina)

Arezzo
30 agosto 1987, ore 20:30 UTC+2
3ª giornata
Arezzo1 – 5TorinoStadio Comunale (4.100 spett.)
Arbitro:  Fabricatore (Roma)

Vicenza
2 settembre 1987, ore 20:30 UTC+2
4ª giornata
Lanerossi Vicenza0 – 1TorinoStadio Romeo Menti (6.957 spett.)
Arbitro:  Frigerio (Milano)

Torino
6 settembre 1987, ore 20:30 UTC+2
5ª giornata
Torino0 – 2SampdoriaStadio Comunale Vittorio Pozzo (20.245 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Verona
6 gennaio 1988, ore 14:30 UTC+1
Ottavi di finale - Andata
Verona1 – 0TorinoStadio Marcantonio Bentegodi (16.500 spett.)
Arbitro:  Luci (Firenze)

Torino
20 gennaio 1988, ore 18:00 UTC+1
Ottavi di finale - Ritorno
Torino1 – 0
(d.t.s.)
VeronaStadio Comunale Vittorio Pozzo (10.000 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Torino
10 febbraio 1988, ore 20:30 UTC+1
Quarti di finale - Andata
Torino1 – 1NapoliStadio Comunale Vittorio Pozzo (35.974 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Napoli
2 marzo 1988, ore 20:30 UTC+1
Quarti di finale - Ritorno
Napoli2 – 3TorinoStadio San Paolo (40.784 spett.)
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Torino
6 aprile 1988, ore 20:30 UTC+2
Semifinale - Andata
Torino2 – 0JuventusStadio Comunale Vittorio Pozzo (39.900 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Torino
20 aprile 1988, ore 20:30 UTC+2
Semifinale - Ritorno
Juventus2 – 1TorinoStadio Comunale Vittorio Pozzo (39.500 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Genova
5 maggio 1988, ore 16:00 UTC+2
Finale - Andata
Sampdoria2 – 0TorinoStadio Luigi Ferraris (17.236 spett.)
Arbitro:  Casarin (Milano)

Torino
19 maggio 1988, ore 20:30 UTC+2
Finale - Ritorno
Torino2 – 1
(d.t.s.)
SampdoriaStadio Comunale Vittorio Pozzo (33.000 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 maggio 1988.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 31 15 6 8 1 23 13 15 2 7 6 10 17 30 8 15 7 33 30 3
UEFA CUP.svg Spareggio UEFA - 1 0 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 0 1 0 0 0 0
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 6 4 1 1 8 5 7 4 0 3 11 8 13 8 1 4 19 13 6
Totale - 22 10 10 2 31 18 22 6 7 9 21 25 44 16 17 11 52 43 9

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A+Play-off Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Benedetti, S. S. Benedetti 15+10??91??251??
Berggreen, K. K. Berggreen 263??100??363??
Bresciani, G. G. Bresciani 23+12??111??353??
Comi, A. A. Comi 29+13??132??435??
Corradini, G. G. Corradini 29+10??130??430??
Cravero, R. R. Cravero 29+13??120??423??
Crippa, M. M. Crippa 29+13??130??433??
Di Bin, R. R. Di Bin 20??30??50??
Ferri, G. G. Ferri 29+11??130??431??
Fuser, D. D. Fuser 160??100??260??
Gritti, T. T. Gritti 287??135??4112??
Lentini, G. G. Lentini 110??90??200??
Lorieri, F. F. Lorieri 30+1-30+-0??13-13??44-43??
Polster, A. A. Polster 27+19??125??4014??
Rossi, E. E. Rossi 30+12??102??414??
Sabato, A. A. Sabato 27+10??110??390??
Zaninelli, A. A. Zaninelli 0-0000-0000-000

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dopo spareggio con la Juventus per la qualificazione in Coppa UEFA.
  2. ^ Il Torino cambia padrone, in la Repubblica (Torino), 30 maggio 1987, p. 37.
  3. ^ Licia Granello, Il Torino svenduto, in la Repubblica (Torino), 31 maggio 1987, p. 44.
  4. ^ Gianni Mura, "Un Torino giovane e così Dossena sarà dimenticato", in la Repubblica (Pinzolo), 26 luglio 1987, p. 22.
  5. ^ Licia Granello, "La mia Austria è già lontana", in la Repubblica, 26 agosto 1987, p. 20.
  6. ^ Marco Azzi, Il Torino ride con Polster, in la Repubblica (Torino), 22 settembre 1987, p. 35.
  7. ^ Marco Azzi, Polster: anche i poveri sorridono, in la Repubblica (Torino), 27 ottobre 1987, p. 46.
  8. ^ Corrado Sannucci, E la Juventus si consola così, in la Repubblica (Torino), 21 aprile 1988, p. 22.
  9. ^ Gianni Murra, Altre fatiche per il Torino, in la Repubblica (Torino), 20 maggio 1988, p. 25.
  10. ^ Licia Granello, Juve in Coppa grazie a Rush, in la Repubblica (Torino), 24 maggio 1988, p. 25.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]