Milan Associazione Calcio 1987-1988

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Milan Associazione Calcio
Milan1987-1988.jpg
Stagione 1987-1988
AllenatoreItalia Arrigo Sacchi
All. in secondaItalia Italo Galbiati
PresidenteItalia Silvio Berlusconi
Serie A1º posto (in Coppa dei Campioni)
Coppa ItaliaOttavi di finale
Coppa UEFASedicesimi di finale
Maggiori presenzeCampionato: F. Galli, G. Galli (30)
Totale: F. Galli (40)
Miglior marcatoreCampionato: Virdis (11)
Totale: Virdis (15)
StadioGiuseppe Meazza
Media spettatori73 284[1]
Dati aggiornati al 15 maggio 1988

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Milan Associazione Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 1987-1988.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'olandese Ruud Gullit, neoacquisto e Pallone d'oro 1987.

Il nuovo allenatore è Arrigo Sacchi,[2] che nella stagione precedente con il suo Parma aveva affrontato il Milan in Coppa Italia per tre volte esprimendo un gioco capace di conquistare la stima del presidente Berlusconi.[3] Il calciomercato porta a Milano due nuovi stranieri, gli olandesi Marco van Basten e Ruud Gullit, prelevati rispettivamente da Ajax e PSV, in luogo degli inglesi Ray Wilkins e Mark Hateley.[4] A centrocampo arrivano Angelo Colombo e Carlo Ancelotti.[2][3] Il tecnico di Fusignano può contare così su un organico giovane,[5] che gli consentirà di lottare in campionato con il Napoli campione in carica: la rosa è già composta da una difesa guidata dal capitano Franco Baresi e che annovera Paolo Maldini, Filippo Galli, Mauro Tassotti oltre alle riserve Alessandro Costacurta (che esordirà in prima squadra nel corso della stagione) e il nuovo acquisto Roberto Mussi, dal portiere Giovanni Galli, già in rossonero l'anno prima e il suo sostituto Giulio Nuciari, da una mediana formata da Roberto Donadoni e Alberigo Evani e da un attacco che può vantare la presenza di Pietro Paolo Virdis, Daniele Massaro e Graziano Mannari.[5] Grazie allo spareggio vinto al termine del torneo 1986-87, contro la Sampdoria, i rossoneri ritrovano - dopo una stagione di assenza - le coppe europee partecipando alla UEFA: per la squalifica del Meazza (dovuta agli incidenti durante la gara con il Waregem dell'11 dicembre 1985), la società decide di giocare le partite casalinghe al Via del Mare di Lecce.[6] In Coppa Italia il Milan supera il primo turno chiudendo il suo girone al secondo posto:[7] vince 4 partite e ne perde soltanto una,[8] ai rigori contro il Parma.[9][10]

Pietro Paolo Virdis, il capitano Franco Baresi, Gullit e l'altro neoacquisto Angelo Colombo esultano nel corso della stagione.

Il campionato inizia con la vittoria in casa del Pisa, in cui Van Basten (all'esordio in Italia) segna su rigore il definitivo 3-1.[11] Il Milan elimina poi lo Sporting Gijón in Coppa UEFA perdendo 1-0 l'andata e vincendo 3-0 il ritorno al Via del Mare.[12][13] Alla quinta giornata, nella partita con la Sampdoria, l'attaccante olandese riporta un infortunio che lo metterà fuori gioco sino ad aprile.[5] La corsa in Europa termina nel turno successivo, contro un'altra compagine spagnola: l'Espanyol, vittorioso in trasferta a Lecce (2-0) e capace di imporre un pari senza gol in casa propria.[14][15][16] A due mesi dalla defezione dell'olandese, il Milan batte in casa la Roma ma l'incontro sarà poi dato perso a tavolino dal giudice sportivo per un petardo che aveva colpito il portiere giallorosso Tancredi.[17][18] L'anno solare si conclude con la vittoria nel derby, conseguita battendo l'Inter per 1-0:[5] il Milan ha così 16 punti in classifica, 5 in meno della capolista Napoli.[17] La prima partita del 1988 ha in calendario proprio la sfida con i partenopei, che i rossoneri vincono in rimonta per 4-1.[3][19] La rete del 3-1 è messa a segno da Gullit, che era appena stato premiato col Pallone d'oro per il 1987.[20] 3 giorni più tardi, la squadra sconfigge l'Ascoli nell'andata degli ottavi di Coppa Italia: nel ritorno, il punteggio di 1-0 è ribaltato dai marchigiani che vinceranno quindi ai rigori.[21]

I calciatori del Milan festeggiano, negli spogliatoi del Sinigaglia di Como, la vittoria dello scudetto;[22] con loro, il giornalista Gianni Vasino.

Durante il girone di ritorno, la formazione di Sacchi non subisce alcuna battuta d'arresto e recupera terreno nei confronti dei campani.[23] Al 25º turno, Van Basten torna in campo dopo sei mesi e segna il gol della vittoria contro l'Empoli.[24] A questo successo seguono quelli contro Roma e Inter, che permettono di ridurre il distacco dal Napoli a un solo punto, per giunta alla vigilia dello scontro diretto.[25] Al San Paolo il Milan sconfigge nuovamente i padroni di casa, con il 3-2 firmato da Virdis (due reti) e Van Basten che rispondono a Maradona e Careca.[26][27] Il risultato promuove i milanesi al primo posto, con un punto di vantaggio.[28] Il distacco realizzato viene difeso nelle due giornate rimanenti, grazie ai pareggi con Juventus e Como cui corrispondono le disfatte del Napoli, regalando ai rossoneri lo scudetto: il tricolore, vinto all'ultima partita, è l'undicesimo complessivo nonché il primo dopo 9 anni.[3][29]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 1987-1988 è Kappa, mentre lo sponsor ufficiale è Mediolanum.[2] La divisa è una maglia a strisce verticali della stessa dimensione, rosse e nere, con pantaloncini e calzettoni bianchi. La divisa di riserva è una maglia bianca con una striscia rossa orizzontale sotto la quale vi è un'altra striscia più sottile nera con pantaloncini e calzettoni bianchi.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[2][modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Responsabile organizzativo: Paolo Taveggia
  • Segretaria: Rina Barbara Ercoli

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: Giovanni Battista Monti
  • Massaggiatore: Pier Angelo Pagani

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Giovanni Galli
Italia P Daniele Limonta
Italia P Giulio Nuciari
Italia D Franco Baresi (capitano)
Italia D Walter Bianchi
Italia D Alessandro Costacurta
Italia D Filippo Galli
Italia D Paolo Maldini
Italia D Roberto Mussi
Italia D Mauro Tassotti (vice capitano)
Italia D Rufo Emiliano Verga
Italia C Carlo Ancelotti
N. Ruolo Giocatore
Italia C Mario Bortolazzi
Italia C Angelo Colombo
Italia C Roberto Donadoni
Italia C Alberigo Evani
Paesi Bassi C Ruud Gullit
Italia C Francesco Zanoncelli[31]
Italia A Massimiliano Cappellini
Italia A Graziano Mannari
Italia A Daniele Massaro
Paesi Bassi A Marco van Basten
Italia A Pietro Paolo Virdis

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Walter Bianchi Parma definitivo
D Catello Cimmino Ascoli fine prestito
D Alessandro Costacurta Monza fine prestito
D Roberto Mussi Parma definitivo
C Carlo Ancelotti Roma definitivo
C Claudio Borghi Argentinos Juniors definitivo (3,5 miliardi £[32])
C Mario Bortolazzi Parma fine prestito
C Angelo Colombo Udinese definitivo
C Ruud Gullit PSV definitivo (13,5 miliardi £[33][34][35])
A Marco van Basten Ajax definitivo (1,75 miliardi £[36][37])
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Dario Bonetti Hellas Verona prestito con diritto di riscatto[38]
D Catello Cimmino Como definitivo
D Roberto Lorenzini Como prestito
D Marco Pullo Parma prestito
C Claudio Borghi Como prestito
C Agostino Di Bartolomei Cesena definitivo
C Andrea Manzo Udinese definitivo
C Giovanni Stroppa Monza prestito
C Ray Wilkins Paris Saint-Germain definitivo
C Francesco Zanoncelli Empoli definitivo
A Giuseppe Galderisi Lazio prestito
A Mark Hateley Monaco definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1987-1988.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Pisa
13 settembre 1987
1ª giornata
Pisa1 – 3
referto
MilanStadio Arena Garibaldi (26 728 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
20 settembre 1987
2ª giornata
Milan0 – 2
referto
FiorentinaStadio Giuseppe Meazza (74 880 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Cesena
27 settembre 1987
3ª giornata
Cesena0 – 0
referto
MilanStadio Dino Manuzzi (29 681 spett.)
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Milano
4 ottobre 1987
4ª giornata
Milan2 – 0
referto
AscoliStadio Giuseppe Meazza (74 928 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Genova
11 ottobre 1987
5ª giornata
Sampdoria1 – 1
referto
MilanStadio Luigi Ferraris (16 905 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Verona
25 ottobre 1987
6ª giornata
Hellas Verona0 – 1
referto
MilanStadio Marcantonio Bentegodi (44 419 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
1º novembre 1987
7ª giornata
Milan0 – 0
referto
TorinoStadio Giuseppe Meazza (72 815 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Pescara
8 novembre 1987
8ª giornata
Pescara0 – 2
referto
MilanStadio Adriatico (29 486 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Milano
22 novembre 1987
9ª giornata
Milan3 – 0
referto
AvellinoStadio Giuseppe Meazza (68 536 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Empoli
29 novembre 1987
10ª giornata
Empoli0 – 0
referto
MilanStadio Carlo Castellani (13 955 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Milano
13 dicembre 1987
11ª giornata
Milan0 – 2 (tav)
referto
RomaStadio Giuseppe Meazza (70 887 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Risultato assegnato a tavolino dal giudice sportivo[17] per via di un petardo che aveva colpito il portiere giallorosso Franco Tancredi all'inizio del secondo tempo.[2]

Milano
20 dicembre 1987
12ª giornata
Inter0 – 1
referto
MilanStadio Giuseppe Meazza (67 545 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Milano
3 gennaio 1988
13ª giornata
Milan4 – 1
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (75 519 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Torino
10 gennaio 1988
14ª giornata
Juventus0 – 1
referto
MilanStadio Comunale Vittorio Pozzo (59 376 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Milano
17 gennaio 1988
15ª giornata
Milan5 – 0
referto
ComoStadio Giuseppe Meazza (68 947 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
24 gennaio 1988
16ª giornata
Milan1 – 0
referto
PisaStadio Giuseppe Meazza (70 523 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Firenze
31 gennaio 1988
17ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
MilanStadio Comunale (52 068 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Milano
7 febbraio 1988
18ª giornata
Milan3 – 0
referto
CesenaStadio Giuseppe Meazza (68 512 spett.)
Arbitro:  Luci (Firenze)

Ascoli Piceno
14 febbraio 1988
19ª giornata
Ascoli1 – 1
referto
MilanStadio Cino e Lillo Del Duca (22 678 spett.)
Arbitro:  Cornieti (Forlì)

Milano
28 febbraio 1988
20ª giornata
Milan2 – 1
referto
SampdoriaStadio Giuseppe Meazza (72 568 spett.)
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
6 marzo 1988
21ª giornata
Milan0 – 0
referto
Hellas VeronaStadio Giuseppe Meazza (71 208 spett.)
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Torino
13 marzo 1988
22ª giornata
Torino1 – 1
referto
MilanStadio Comunale Vittorio Pozzo (38 857 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
20 marzo 1988
23ª giornata
Milan2 – 0
referto
PescaraStadio Giuseppe Meazza (71 336 spett.)
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Avellino
27 marzo 1988
24ª giornata
Avellino0 – 0
referto
MilanStadio Partenio (39 898 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Milano
10 aprile 1988
25ª giornata
Milan1 – 0
referto
EmpoliStadio Giuseppe Meazza (72 763 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Roma
17 aprile 1988
26ª giornata
Roma0 – 2
referto
MilanStadio Olimpico (59 455 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Milano
24 aprile 1988
27ª giornata
Milan2 – 0
referto
InterStadio Giuseppe Meazza (75 503 spett.)
Arbitro:  Longhi (Roma)

Napoli
1º maggio 1988
28ª giornata
Napoli2 – 3
referto
MilanStadio San Paolo (82 824 spett.)
Arbitro:  Lo Bello (Siracusa)

Milano
8 maggio 1988
29ª giornata
Milan0 – 0
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (75 505 spett.)
Arbitro:  Lanese (Messina)

Como
15 maggio 1988
30ª giornata
Como1 – 1
referto
MilanStadio Giuseppe Sinigaglia (25 036 spett.)
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1987-1988.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
23 agosto 1987
1ª giornata - Girone 2
Milan5 – 0BariStadio Giuseppe Meazza (27 962 spett.)
Arbitro:  Pairetto (Nichelino)

Como
26 agosto 1987
2ª giornata - Girone 2
Como1 – 2MilanStadio Giuseppe Sinigaglia (17 000 spett.)
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Milano
30 agosto 1987
3ª giornata - Girone 2
Monza0 – 2MilanStadio Giuseppe Meazza[39] (44 568 spett.)
Arbitro:  Luci (Firenze)

Milano
2 settembre 1987
4ª giornata - Girone 2
Milan2 – 2ParmaStadio Giuseppe Meazza (44 179 spett.)
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Bari
6 settembre 1987
5ª giornata - Girone 2
Barletta1 – 1MilanStadio della Vittoria[40] (10 000 spett.)
Arbitro:  Baldas (Trieste)

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Milano
6 gennaio 1988
Ottavi di finale – Andata
Milan0 – 1AscoliStadio Giuseppe Meazza (13 808 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Ascoli Piceno
20 gennaio 1988
Ottavi di finale – Ritorno
Ascoli0 – 1
(d.t.s.)
MilanStadio Cino e Lillo Del Duca (14 910 spett.)
Arbitro:  D'Elia (Salerno)

Coppa UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa UEFA 1987-1988.
Gijón
16 settembre 1987
Trentaduesimi di finale - Andata
Sporting Gijón1 – 0
referto
MilanStadio El Molinón (26 000 spett.)
Arbitro: Galles Bridges

Lecce
30 settembre 1987
Trentaduesimi di finale - Ritorno
Milan3 – 0
referto
Sporting GijónStadio Via del Mare[41] (35 488 spett.)
Arbitro: Jugoslavia Petrović

Lecce
21 ottobre 1987
Sedicesimi di finale - Andata
Milan0 – 2
referto
EspanyolStadio Via del Mare[41] (29 102 spett.)
Arbitro: Scozia Syme

Barcellona
4 novembre 1987
Sedicesimi di finale - Ritorno
Espanyol0 – 0
referto
MilanStadio di Sarriá (30 000 spett.)
Arbitro: Belgio Ponnet

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 1988.

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione[2][42] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 45 15 10 3 2 25 6 15 7 8 0 18 8 30 17 11 2 43 14 +29
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia ottavi di finale 3 1 1 1 7 3 4 3 1 0 6 2 7 4 2 1 13 5 +8
Coppauefa.png Coppa UEFA sedicesimi di finale 2 1 0 1 3 2 2 0 1 1 0 1 4 1 1 2 3 3 0
Totale - 20 12 4 4 35 11 21 10 10 1 24 11 41 22 14 5 59 22 +37

Statistiche dei giocatori[43][44][modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Coppa UEFA Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Ancelotti, C. C. Ancelotti 272?170??40??382?1+
Baresi, F. F. Baresi 271??60??30??361??
Bianchi, W. W. Bianchi 30??40??30??100??
Bortolazzi, M. M. Bortolazzi 131??70??20??221??
Cappellini, M. M. Cappellini 20??00000000200+0+
Colombo, A. A. Colombo 263??50??40??353??
Costacurta, A. A. Costacurta 70??10??0000800+0+
Donadoni, R. R. Donadoni 294??72??30??396??
Evani, A. A. Evani 272??20??10??302??
Galli, F. F. Galli 300??70??30??400??
Galli, G. G. Galli 30-12[45]??5-4??4-3??39-19??
Gullit, R. R. Gullit 299?163??41??3913?1+
Limonta, D. D. Limonta 0-0000-0000-0000-000
Maldini, P. P. Maldini 262??10??20??292??
Mannari, G. G. Mannari 10??00000000100+0+
Massaro, D. D. Massaro 264??71??20??355??
Mussi, R. R. Mussi 110??40??30??180??
Nuciari, G. G. Nuciari 0-0002-1??0-0002-10+0+
Tassotti, M. M. Tassotti 280?170??40??390?1+
van Basten, M. M. van Basten 113005500300019800
Verga, E. E. Verga 30??00000000300+0+
Virdis, P.P. P.P. Virdis 2511[46]?142??42??3315?1+
Zanoncelli, F. F. Zanoncelli 000030??0000300+0+

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati che riguardano il solo campionato. (EN) Attendance Statistics of Serie A, stadiapostcards.com. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  2. ^ a b c d e f Panini, p. 477.
  3. ^ a b c d Tosi.
  4. ^ Gianni Mura, E un giorno Sacchi giocò in difesa, in la Repubblica, 3 luglio 1987, p. 45.
  5. ^ a b c d Mondadori.
  6. ^ Luca Argentieri, Real-Napoli è già finale, in la Repubblica, 10 luglio 1987, p. 31.
  7. ^ Panini, p. 482.
  8. ^ Nino Sormani, Primi fischi per il Milan olandese, in La Stampa, 31 agosto 1987, p. 20.
  9. ^ Panini, pp. 481-482.
  10. ^ Ultima prova d'orchestra, in la Repubblica, 6 settembre 1987, p. 38.
  11. ^ Gianni Brera, Non credete alle favole, in la Repubblica, 15 settembre 1987, p. 46.
  12. ^ Licia Granello, Il Milan è un gigante smarrito, in la Repubblica, 17 settembre 1987, p. 18.
  13. ^ Licia Granello, È un Milan preciso, in la Repubblica, 1º ottobre 1987, p. 20.
  14. ^ Licia Granello, Il Milan è già disperato, in la Repubblica, 22 ottobre 1987, p. 25.
  15. ^ Licia Granello, Un Milan senza attacco Una partita senza storia, in la Repubblica, 5 novembre 1987, p. 33.
  16. ^ Panini, pp. 482-483.
  17. ^ a b c Licia Granello, Davanti al giudice Roma diventa grande, in la Repubblica, 24 dicembre 1987, p. 19.
  18. ^ Petardi e risse Cinque mesi in emergenza, in la Repubblica, 27 dicembre 1987, p. 23.
  19. ^ Panini, pp. 477-479.
  20. ^ Licia Granello, "Ma dentro Diego abita un genio", in la Repubblica, 30 dicembre 1987, p. 18.
  21. ^ Licia Granello, E il Milan se ne va..., in la Repubblica, 21 gennaio 1988, p. 22.
  22. ^ Gianni Brera, Cari campioni vi vedo così..., in la Repubblica, 17 maggio 1988, p. 24.
  23. ^ Massimo Bucchi, E l'algebra decide il campionato, in la Repubblica, 22 marzo 1988, p. 22.
  24. ^ Gianni Brera, Non arrenderti brutto Milan, in la Repubblica, 12 aprile 1988, p. 36.
  25. ^ Licia Granello, Lo scudetto in cinque colpi, in la Repubblica, 30 aprile 1988, p. 25.
  26. ^ Panini, p. 481.
  27. ^ Gianni Brera, Non basta Maradona, in la Repubblica, 3 maggio 1988, p. 1.
  28. ^ Gianni Mura, Conquistati dal Milan, in la Repubblica, 3 maggio 1988, p. 33.
  29. ^ Panini, p. 477-481.
  30. ^ Galliani tira le somme dopo 16 anni di Berlusconi [collegamento interrotto], in Quotidiano Nazionale, 20 febbraio 2002. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  31. ^ Ceduto durante la sessione estiva del calciomercato.
  32. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 3 (1986-1987), Panini, 21 maggio 2012, p. 10.
  33. ^ Furio Zara, Gullit, il tulipano nero. Stella del grande Milan, Corriere dello Sport, 1º settembre 2011. URL consultato il 29 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2013).
  34. ^ 1987 - Ruud Gullit, puntosport.net. URL consultato il 29 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2012).
  35. ^ Prima o poi arriva: quanti Mister X nell’era Berlusconi, Sky Sport, 18 luglio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  36. ^ Germano Bovolenta, Protagonisti - Van Basten - Nessuno come il Cigno, in Marco Sappino (a cura di), Dizionario del calcio italiano, Baldini & Castoldi, 2000, p. 872. URL consultato il 29 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  37. ^ Fabrizio Bocca, Milan, Juve e Roma sconvolte hanno già prenotato i migliori, in la Repubblica, 1º luglio 1987, p. 23.
  38. ^ Il Verona ha preso Bonetti, Rumenigge al Servette, in la Repubblica, 10 settembre 1987, p. 26.
  39. ^ Stadio scelto perché più capiente dello Stadio Brianteo: Nino Sormani, Primi fischi per il Milan olandese, La Stampa, 31 agosto 1987, p. 20. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  40. ^ Per inagibilità del campo di Barletta: Panini, p. 482.
  41. ^ a b Per la squalifica del Meazza, il Milan ha giocato le gare interne di Coppa UEFA a Lecce; cfr. Luca Argentieri, Real - Napoli è già finale, in la Repubblica, 10 luglio 1987, p. 31.
  42. ^ Milan Associazione Calcio 1987-88 (PDF), magliarossonera.it, p. 2. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  43. ^ Panini, p. 483.
  44. ^ Milan Associazione Calcio 1987-88 (PDF), magliarossonera.it, 2-3. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  45. ^ Vengono conteggiate le reti effettivamente subite, non i risultati a tavolino: Galli Giovanni - Dettaglio stagione 1987-88, legaseriea.it. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  46. ^ Esclusa la rete segnata contro la Roma nella partita persa per 0-2 a tavolino: Virdis Pietro Paolo - Dettaglio stagione 1987-88, legaseriea.it. URL consultato il 29 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.
  • Enrico Tosi, Forza Milan! – La storia del Milan, Italia/Italy, maggio 2005.
  • Milan. Sempre con te, Mondadori, dicembre 2009, ISBN 88-04-59118-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]