Associazione Calcio Milan 1951-1952

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Associazione Calcio Milan
1951 1952milan.jpg
Stagione 1951-1952
AllenatoreUngheria Lajos Czeizler
All. in seconda
Direttore tecnico
Italia Giuseppe Santagostino
Italia Antonio Busini
PresidenteItalia Umberto Trabattoni
Serie A2º posto
Maggiori presenzeCampionato: Liedholm e Nordahl (38)
Miglior marcatoreCampionato: Nordahl (26)
StadioSan Siro

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti l'Associazione Calcio Milan nelle competizioni ufficiali della stagione 1951-1952.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Arturo Silvestri, al Milan dal 1950 al 1955

Il calciomercato è nuovamente finalizzato al rinforzo della rosa. Arrivano i rinforzi Pietro Grosso e Amleto Frignani, con la squadra che è ancora guidata dall'allenatore Lajos Czeizler e dal direttore tecnico Antonio Busini. Grazie a un attacco di grande livello, il gioco del Milan viene impostato con un forte sbilanciamento verso il reparto offensivo. Saranno parecchie, infatti, le goleade realizzate dai rossoneri: dal 4-0 e il 5-0 alla Lucchese, al 5-1 alla Pro Patria, al 4-0 e al 6-0 al Torino, al 4-0 con il Bologna, al 4-1 al Legnano, al 6-2 al Novara e al 4-0 al Palermo.

Nel campionato 1951-1952 i rossoneri (che da quest'anno per la prima volta sfoggiano lo stemma tricolore sulle maglie, essendo stato introdotto nel 1924) si classificano secondi alle spalle della Juventus dopo aver lottato coi bianconeri per il titolo di campioni d'inverno e aver conquistato anche la vetta, ceduta di nuovo ai piemontesi prima della fine del girone di andata. Nel girone di ritorno i Diavoli si arrendono nella rincorsa anche a seguito della sconfitta nello scontro diretto e chiudono il torneo al secondo posto a 7 punti dai bianconeri campioni d'Italia.[1]

Nordahl segna 26 reti e si piazza secondo nella classifica marcatori della serie A.[2] Sei giocatori rossoneri vengono convocati dal commissario tecnico della Nazionale italiana per la partita contro la Svizzera (finita poi 1 a 1): Carlo Annovazzi (capitano), Arturo Silvestri, Andrea Bonomi, Omero Tognon, Pietro Grosso e Renzo Burini.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Ezio Bardelli
Italia P Lorenzo Buffon
Italia D Andrea Bonomi (capitano)
Italia D Arturo Silvestri
Italia D Francesco Zagatti
Italia C Carlo Annovazzi (vice capitano)
Italia C Pietro Grosso
Italia C Emilio Lavezzari
Svezia C Nils Liedholm
N. Ruolo Giocatore
Italia C Enzo Menegotti
Italia C Luciano Scroccaro
Italia C Omero Tognon
Italia A Renzo Burini
Italia A Amleto Frignani
Svezia A Gunnar Gren
Svezia A Gunnar Nordahl
Italia A Mario Renosto

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Ungheria Lajos Czeizler
Allenatore in seconda: Italia Giuseppe Santagostino
Direttore tecnico: Italia Antonio Busini
Massaggiatore: Italia Guglielmo Zanella

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Amleto Frignani Reggiana -
D Pietro Grosso Triestina -
C Emilio Lavezzari Seregno -
C Enzo Menegotti Modena -
C Luciano Scroccaro Dolo -
A Giuseppe Secchi Seregno -
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Carlo Belloni Triestina -
C Luciano Carnier Triestina -
C Antonio Colomban Messina -
C Benigno De Grandi Palermo -
C Mario Foglia Palermo -
C Giovanni Mangini Marzoli -
P Giovanni Rossetti Arsenaltaranto -
A Aurelio Santagostino Atalanta -
A Giuseppe Secchi Siracusa -
A Albano Vicariotto Torino -

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1951-1952.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Novara
9 settembre 1951
1ª giornata
Novara 1 – 2 Milan Stadio Comunale (12 000 spett.)
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
16 settembre 1951
2ª giornata
Milan 4 – 0 Lucchese Stadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro Canavesio (Torino)

Udine
23 settembre 1951
3ª giornata
Udinese 1 – 1 Milan Stadio Moretti (18 500 spett.)
Arbitro Massai (Pisa)

Milano
30 settembre 1951
4ª giornata
Milan 5 – 1 Pro Patria Stadio San Siro (22 000 spett.)
Arbitro Liverani (Torino)

Como
7 ottobre 1951
5ª giornata
Como 1 – 2 Milan Stadio Giuseppe Sinigaglia (18 000 spett.)
Arbitro Orlandini (Roma)

Milano
14 ottobre 1951
6ª giornata
Milan 2 – 1 Sampdoria Stadio San Siro (40 000 spett.)
Arbitro Piemonte (Monfalcone)

Torino
21 ottobre 1951
7ª giornata
Torino 0 – 6 Milan Stadio Filadelfia (48 354 spett.)
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
28 ottobre 1951
8ª giornata
Milan 4 – 0 Bologna Stadio San Siro (45 000 spett.)
Arbitro Belè (Venezia)

Milano
4 novembre 1951
9ª giornata
Inter 2 – 2 Milan Stadio San Siro (50 000 spett.)
Arbitro Massai (Pisa)

Napoli
18 novembre 1951
10ª giornata
Napoli 0 – 2 Milan Stadio della Liberazione (38 000 spett.)
Arbitro Tassini (Verona)

Milano
2 dicembre 1951
11ª giornata
Milan 1 – 1 SPAL Stadio San Siro (40 000 spett.)
Arbitro Cartei (Firenze)

Padova
9 dicembre 1951
12ª giornata
Padova 5 – 2 Milan Stadio Silvio Appiani (21 000 spett.)
Arbitro Gemini (Roma)

Milano
16 dicembre 1951
13ª giornata
Milan 1 – 1 Juventus Stadio San Siro (45 000 spett.)
Arbitro Tassini (Verona)

Bergamo
23 dicembre 1951
14ª giornata
Atalanta 1 – 0 Milan Stadio Comunale (18 000 spett.)
Arbitro Bellè (Venezia)

Milano
30 dicembre 1951
15ª giornata
Milan 4 – 1 Legnano Stadio San Siro (19 000 spett.)
Arbitro Pieri (Trieste)

Milano
6 gennaio 1952
16ª giornata
Milan 1 – 1 Lazio Stadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro Pieri (Trieste)

Palermo
13 gennaio 1952
17ª giornata
Palermo 1 – 1 Milan Stadio La Favorita (30 000 spett.)
Arbitro Tassini (Verona)

Milano
20 gennaio 1952
18ª giornata
Milan 2 – 0 Triestina Stadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro Corallo (Lecce)

Firenze
27 gennaio 1952
19ª giornata
Fiorentina 1 – 0 Milan Stadio Comunale (20 000 spett.)
Arbitro Orlandini (Roma)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
3 febbraio 1952
20ª giornata
Milan 6 – 2 Novara Stadio San Siro (25 000 spett.)
Arbitro Bellè (Venezia)

Lucca
20 febbraio 1952
21ª giornata
Lucchese 0 – 5 Milan Stadio Porta Elisa (18 000 spett.)
Arbitro Gemini (Roma)

Milano
17 febbraio 1952
22ª giornata
Milan 0 – 0 Udinese Stadio San Siro (25 000 spett.)
Arbitro Jonni (Macerata)

Busto Arsizio
24 febbraio 1952
23ª giornata
Pro Patria 2 – 2 Milan Stadio Comunale (14 000 spett.)
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
9 marzo 1952
24ª giornata
Milan 2 – 0 Como Stadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro Cartei (Firenze)

Genova
16 marzo 1952
25ª giornata
Sampdoria 1 – 1 Milan Stadio Luigi Ferraris (35 000 spett.)
Arbitro Massai (Pisa)

Milano
23 marzo 1952
26ª giornata
Milan 4 – 1 Torino Stadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro Pieri (Trieste)

Bologna
30 marzo 1952
27ª giornata
Bologna 0 – 0 Milan Stadio Comunale (26 000 spett.)
Arbitro Gemini (Roma)

Milano
6 aprile 1952
28ª giornata
Milan 2 – 1 Inter Stadio San Siro (45 000 spett.)
Arbitro Massai (Pisa)

Milano
13 aprile 1952
29ª giornata
Milan 3 – 2 Napoli Stadio San Siro (20 000 spett.)
Arbitro Pieri (Trieste)

Ferrara
20 aprile 1952
30ª giornata
SPAL 1 – 2 Milan Stadio Comunale (22 000 spett.)
Arbitro Agnolin (Bassano del Grappa)

Milano
27 aprile 1952
31ª giornata
Milan 3 – 0 Padova Stadio San Siro (15 000 spett.)
Arbitro Longagnani (Modena)

Torino
4 maggio 1952
32ª giornata
Juventus 3 – 1 Milan Stadio Comunale (65 000 spett.)
Arbitro Gemini (Roma)

Milano
11 maggio 1952
33ª giornata
Milan 4 – 4 Atalanta Stadio San Siro (18 000 spett.)
Arbitro Corallo (Lecce)

Brescia
18 maggio 1952
34ª giornata
Legnano 2 – 1 Milan Stadio Mario Rigamonti[3] (7 000 spett.)
Arbitro Coppa (Mariano Comense)

Roma
1º giugno 1952
35ª giornata
Lazio 1 – 1 Milan Stadio Nazionale (16 000 spett.)
Arbitro Liverani (Torino)

Milano
8 giugno 1952
36ª giornata
Milan 4 – 0 Palermo Stadio San Siro (9 000 spett.)
Arbitro Bellè (Venezia)

Trieste
15 giugno 1952
37ª giornata
Triestina 1 – 1 Milan Stadio Comunale (11 000 spett.)
Arbitro De Leo (Mestre)

Milano
22 giugno 1952
38ª giornata
Milan 3 – 1 Fiorentina Stadio San Siro (6 000 spett.)
Arbitro Corallo (Lecce)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 53 38 20 13 5 87 41 +46

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A
Presenze Reti
Annovazzi, C. C. Annovazzi 374
Bardelli, E. E. Bardelli 120
Bonomi, A. A. Bonomi 220
Buffon, L. L. Buffon 260
Burini, R. R. Burini 3622
Frignani, A. A. Frignani 276
Gren, G. G. Gren 317
Grosso, P. P. Grosso 320
Lavezzari, E. E. Lavezzari 110
Liedholm, N. N. Liedholm 389
Menegotti, E. E. Menegotti 160
Nordahl, G. G. Nordahl 3826
Renosto, M. M. Renosto 159
Scroccaro, L. L. Scroccaro 10
Silvestri, A. A. Silvestri 351
Tognon, O. O. Tognon 371
Zagatti, F. F. Zagatti 40

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, p. 226.
  2. ^ Almanacco illustrato del calcio.
  3. ^ Giocata su campo neutro per squalifica del campo casalingo del Legnano.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.
  • Almanacco illustrato del Milan, 1ª ed., Panini, 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]