Associazione Calcio Legnano 1951-1952

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Legnano.

A.C. Legnano
Associazione Calcio Legnano 1951-1952.jpg
Formazione dell'Associazione Calcio Legnano nella stagione 1951-1952
Stagione 1951-1952
AllenatoreItalia Ugo Innocenti
Direttore tecnicoUruguay Italia Héctor Puricelli
PresidenteItalia comm. Pino Mocchetti
Serie A20º posto. Retrocesso in Serie B.
Maggiori presenzeCampionato: Lupi, Mazza, Palmer, Pian (32)
Miglior marcatoreCampionato: Mozzambani (9)
StadioComunale

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Legnano nelle competizioni ufficiali della stagione 1951-1952.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Karl-Erik Palmér, al Legnano dal 1951 al 1958

La stagione 1951-1952 segna il ritorno dei Lilla nel massimo livello del calcio italiano dopo 21 anni di assenza. Il presidente, alla luce dell'ottimo campionato precedente, non cambia l'organigramma dell'area tecnica, confermando l'allenatore Ugo Innocenti e il direttore tecnico Héctor Puricelli, che nel frattempo si è ritirato dal calcio giocato e che quindi ricopre questo ruolo dirigenziale a tempo pieno. La rosa viene nuovamente rinforzata. L'arrivo più importate è quello del centrocampista svedese Karl-Erik Palmér, che rimane al Legnano fino al 1958 diventando una delle bandiere lilla. Viene anche acquistato l'attaccante svedese Ramon Filippini che, insieme al connazionale Ivar Eidefjäll, già nelle file del Legnano dal 1950, forma un trio svedese forse ispirato dal più famoso Gre-No-Li del Milan. Arrivano al Legnano anche il portiere Elio Angelini, i difensori Raffaele Cuscela e Ludovico Tubaro, il centrocampista Bruno Mazza e gli attaccanti Elia Fiorini e Enrico Loranzi. Vengono invece ceduti il difensore Fedele Greco e l'attaccante Silvano Pravisano.

Un'immagine di Legnano-Bologna del 3 febbraio 1952, che costò la sconfitta a tavolino 2-0 per le aggressioni all'arbitro Bruno Tassini

Questa stagione si conclude con il 20º e ultimo posto in classifica a 17 punti (12 lunghezze in meno del Padova penultimo), che porta alla retrocessione in Serie B dei Lilla. Degno di nota è un avvenimento accaduto alla prima giornata di ritorno, il 3 febbraio 1952, che coinvolge Bruno Tassini, arbitro di Legnano-Bologna, vinta dai rossoblu con un rigore a pochi minuti dalla fine; il direttore di gara, che è contestato per due rigori negati al Legnano e, più in generale, per l'arbitraggio giudicato a favore degli ospiti, viene aggredito da alcuni tifosi lilla alla stazione Centrale di Milano nel suo viaggio di ritorno a casa a Verona. I Lilla subiscono una pesante squalifica del campo (11 mesi: è la più lunga squalifica comminata, fino ad allora, ad uno stadio di Serie A) e la sconfitta a tavolino per 2-0 per il lancio, durante l'incontro, di palle di neve dagli spalti.

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Elio Angelini
Italia D Luigi Asti
Italia A Ettore Bertoni
Italia C Lorenzo Colpo
Italia D Raffaele Cuscela
Svezia A Ivar Eidefjäll
Svezia A Ramon Filippini
Italia A Elia Fiorini
Italia P Renato Gandolfi
Italia P Mario Longoni
Italia A Enrico Loranzi
N. Ruolo Giocatore
Italia A Giuseppe Luciano Lupi
Italia A Bruno Mazza
Italia A Bruno Mozzambani
Svezia C Karl-Erik Palmér
Italia D Franco Pian
Italia C Daniele Revere
Italia A Emo Roffi
Italia C Luciano Sassi
Italia P Fabio Soldaini
Italia A Guglielmo Trevisan
Italia C Ludovico Tubaro

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1951-1952.

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Bologna
9 settembre 1951
1ª giornata
Bologna1 – 0
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Tassini (Verona)

Legnano
16 settembre 1951, ore 15:30 CEST
2ª giornata
Legnano0 – 3
(0 – 1)
referto
JuventusStadio Comunale (5 000 spett.)
Arbitro:  Pieri (Trieste)

Lucca
23 settembre 1951
3ª giornata
Lucchese4 – 2
referto
LegnanoStadio Porta Elisa
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Legnano
30 settembre 1951
4ª giornata
Legnano1 – 2
referto
SampdoriaStadio Comunale
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Udine
7 ottobre 1951
5ª giornata
Udinese2 – 1
referto
LegnanoStadio Moretti
Arbitro:  Gemini (Roma)

Legnano
14 ottobre 1951
6ª giornata
Legnano1 – 2
referto
Pro PatriaStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Milano
21 ottobre 1951
7ª giornata
Inter3 – 1
referto
LegnanoStadio San Siro
Arbitro:  Liverani (Torino)

Legnano
28 ottobre 1951
8ª giornata
Legnano2 – 2
referto
PadovaStadio Comunale
Arbitro:  Silvano (Torino)

Legnano
4 novembre 1951
9ª giornata
Legnano3 – 3
referto
SPALStadio Comunale
Arbitro:  Bellè (Venezia)

Roma
18 novembre 1951
10ª giornata
Lazio2 – 0
referto
LegnanoStadio Nazionale
Arbitro:  Pieri (Trieste)

Legnano
2 dicembre 1951
11ª giornata
Legnano1 – 0
referto
FiorentinaStadio Comunale
Arbitro:  Bernardi (Bologna)

Trieste
9 dicembre 1951
12ª giornata
Triestina1 – 1
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Cartei (Firenze)

Legnano
16 dicembre 1951
13ª giornata
Legnano2 – 2
referto
AtalantaStadio Comunale
Arbitro:  Massai (Pisa)

Novara
9 gennaio 1952
14ª giornata
Novara4 – 1
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Gemini (Roma)

Milano
30 dicembre 1952
15ª giornata
Milan4 – 1
referto
LegnanoStadio San Siro
Arbitro:  Pieri (Trieste)

Legnano
6 gennaio 1952
16ª giornata
Legnano1 – 2
referto
ComoStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Torino
13 gennaio 1952, ore 14:30 UTC+1
17ª giornata
Torino0 – 1
referto
LegnanoStadio Filadelfia
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Legnano
20 gennaio 1952
18ª giornata
Legnano2 – 4
referto
NapoliStadio Comunale
Arbitro:  Orlandini (Roma)

Palermo
27 gennaio 1952
19ª giornata
Palermo2 – 0
referto
LegnanoStadio La Favorita
Arbitro:  Marchese (Frattamaggiore)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Legnano
3 febbraio 1952
20ª giornata
Legnano0 – 2[1]
referto
BolognaStadio Comunale
Arbitro:  Tassini (Verona)

Torino
10 febbraio 1952, ore 15:00 CET
21ª giornata
Juventus6 – 1
referto
LegnanoStadio Comunale (27 994 spett.)
Arbitro:  Occhinegro (Taranto)

Modena
17 febbraio 1952
22ª giornata
Legnano0 – 2
referto
LuccheseStadio Comunale[2]
Arbitro:  Maurelli (Roma)

Genova
2 marzo 1952
23ª giornata
Sampdoria3 – 0
referto
LegnanoStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Canavesio (Torino)

Reggio nell'Emilia
9 marzo 1952
24ª giornata
Legnano0 – 0
referto
UdineseStadio Mirabello[2]
Arbitro:  Longagnani (Modena)

Busto Arsizio
16 marzo 1952
25ª giornata
Pro Patria1 – 1
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Gemini (Roma)

Como
23 marzo 1952
26ª giornata
Legnano0 – 4
referto
InterStadio Giuseppe Sinigaglia[2]
Arbitro:  Piemonte (Monfalcone)

Padova
30 marzo 1952
27ª giornata
Padova2 – 1
referto
LegnanoStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Canavesio (Torino)

Ferrara
6 aprile 1952
28ª giornata
SPAL3 – 1
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Marchese (Frattamaggiore)

Milano
13 aprile 1952
29ª giornata
Legnano1 – 1
referto
LazioArena Civica[2]
Arbitro:  Liverani (Torino)

Firenze
20 aprile 1952
30ª giornata
Fiorentina1 – 0
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Jonni (Macerata)

Pavia
27 aprile 1952
31ª giornata
Legnano1 – 3
referto
TriestinaStadio Comunale[2]
Arbitro:  Gemini (Roma)

Bergamo
4 maggio 1952
32ª giornata
Atalanta2 – 0
referto
LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Occhinegro (Taranto)

Piacenza
11 maggio 1952
33ª giornata
Legnano2 – 3
referto
NovaraStadio Barriera Genova[2]
Arbitro:  Marchese (Frattamaggiore)

Brescia
25 maggio 1952
34ª giornata
Legnano2 – 1
referto
MilanStadium di Viale Piave[2]
Arbitro:  Coppa (Mariano Comense)

Como
1º giugno 1952
35ª giornata
Como3 – 0
referto
LegnanoStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Corallo (Lecce)

Novara
8 giugno 1952, ore 16:30 UTC+1
36ª giornata
Legnano2 – 2
referto
TorinoStadio Comunale[2]
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Napoli
15 giugno 1952
37ª giornata
Napoli2 – 3
referto
LegnanoStadio della Liberazione
Arbitro:  Coppolone (Bari)

Parma
22 giugno 1952
38ª giornata
Legnano1 – 1
referto
PalermoStadio Ennio Tardini[2]
Arbitro:  Scaramella (Roma)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 17 38 4 9 25 37 85 -48

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A
Presenze Reti
Angelini, E. E. Angelini 7-13
Asti, L. L. Asti 200
Bertoni, E. E. Bertoni 61
Colpo, L. L. Colpo 161
Cuscela, R. R. Cuscela 250
Eidefjäll, I. I. Eidefjäll 292
Filippini, R. R. Filippini 121
Fiorini, E. E. Fiorini 91
Gandolfi, R. R. Gandolfi 19-46
Longoni, M. M. Longoni 7-14
Loranzi, E. E. Loranzi 101
Lupi, G.L. G.L. Lupi 320
Mazza, B. B. Mazza 322
Mozzambani, B. B. Mozzambani 319
Palmér, K.E. K.E. Palmér 326
Pian, F. F. Pian 320
Revere, D. D. Revere 281
Roffi, E. E. Roffi 30
Sassi, L. L. Sassi 155
Soldaini, F. F. Soldaini 5-12
Trevisan, G. G. Trevisan 176
Tubaro, L. L. Tubaro 310

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A tavolino. La partita fu sospesa all'87' sul risultato di 2 a 2 per il lancio di palle di neve in campo da parte del pubblico legnanese.
  2. ^ a b c d e f g h i Partita giocata su campo neutro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]