Catello Cimmino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Catello Cimmino
Catello Cimmino - 1986 - Milan AC.jpg
Cimmino al Milan nel 1986
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175[1] cm
Peso 70[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1993
Carriera
Giovanili
197?-1984 Milan
Squadre di club1
1983-1985 Milan 3 (0)
1985-1986 Ascoli 36 (2)
1986 Milan 0 (0)
1986-1987 Ascoli 9 (0)
1987-1990 Como 34 (0)
1990-1991 Avellino 6 (0)
1992-1993 Ischia Isolaverde 31 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 agosto 2009

Catello Cimmino detto Lello (Castellammare di Stabia, 12 dicembre 1965) è un ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Milan, con cui ha vinto una Coppa Italia Primavera, Cimmino è passato in prima squadra nel 1983, giocando 3 partite in Serie A.

Dopo aver trascorso la stagione 1984-1985 senza disputare partite ufficiali, nell'estate del 1985 è passato all'Ascoli in Serie B, ricoprendo il ruolo di titolare e guadagnando la promozione in Serie A. Rientrato al Milan a fine stagione, nel mese di ottobre 1986 tornò ad Ascoli, dove un brutto infortunio causato da uno scontro con Franco Baresi durante la partita Ascoli-Milan lo tenne lontano dei campi di gioco per il resto del campionato, finito quindi con 9 presenze all'attivo.

Nel 1987 si è trasferito al Como scendendo in campo in massima serie in altre 10 occasioni. A Como è rimasto per 3 stagioni, ma dopo la doppia retrocessione dei lariani dalla Serie A alla Serie C1 ha deciso di lasciare la squadra lombarda e rimanere in Serie B firmando per l'Avellino.

Ha concluso la carriera nel 1993 all'Ischia Isolaverde in Serie C1.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro dal calcio giocato, Cimmino è stato team manager della Sambenedettese[2] e responsabile del settore giovanile dell'Ascoli.[3]

Dal 2009 è osservatore per il settore giovanile della Sambenedettese.[4] ora si occupa del settore giovanile della civitanovese.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1984-1985

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ascoli: 1985-1986

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ascoli: 1986-1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 4 (1987-1988), Panini, 28 maggio 2012, p. 31.
  2. ^ Pier Paolo Flammini, Samb, aperitivo per la vittoria, rivieraoggi.it, 23 febbraio 2006. URL consultato il 4 ottobre 2010.
  3. ^ Tommaso Veneri, Ascoli, Cimmino: "Le grandi società italiane su Bellusci", tuttomercatoweb.com, 28 novembre 2008. URL consultato il 17 novembre 2009.
  4. ^ Enrico Tamburrini, Samb, al via la campagna abbonamenti, rivieraoggi.it, 19 agosto 2009. URL consultato il 4 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]