Giancarlo Corradini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giancarlo Corradini
Giancarlo Corradini.png
Corradini in azione al Napoli nel 1993
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1994 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Sassuolo
Squadre di club1
1977-1978 Sassuolo 21 (0)
1978-1980 Genoa 14 (0)
1980-1982 Reggiana 66 (2)
1982-1988 Torino 146 (6)
1988-1994 Napoli 173 (2)
Carriera da allenatore
1998-1999 Modena Giovanili
1999-2001 Juventus Giovanili
2001-2004 Juventus Prep. Atletico
2004-2007 Juventus Vice
2007 Juventus
2007 Venezia
2008-2009 Cuneo
2012-2013 Watford Vice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2013

Giancarlo Corradini (Sassuolo, 24 febbraio 1961) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Nacque come terzino ma si impose ad alti livelli come difensore centrale.[1][2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli esordi nella prima squadra del Sassuolo all'età di sedici anni, milita due anni nelle file del Genoa e della Reggiana. Nel 1982 si trasferisce in Serie A al Torino che, nel 1985, arriva al secondo posto in campionato dietro il Verona di Osvaldo Bagnoli.

Corradini (a destra) in azione al Torino nel 1986, alle prese con il romanista Oddi.

Chiuse la propria carriera di calciatore professionista con il Napoli di Diego Armando Maradona, nel periodo d'oro della squadra azzurra. Con la squadra partenopea conquista infatti nel 1989 una Coppa UEFA, e l'anno seguente uno scudetto e una Supercoppa italiana.

Proprio nella vittoria del secondo scudetto partenopeo, fu determinante con due importanti reti: il 17 settembre 1989 segnò il gol decisivo della vittoria in Napoli-Fiorentina (3-2), e il 14 gennaio 1990 realizzò il gol del pareggio in Udinese-Napoli (2-2).

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ritiratosi dall'attività agonistica nel 1994, intraprende la carriera come allenatore, iniziando dal settore giovanile del Modena e passando poi, nel 1999, al settore giovanile della Juventus. Dal 2001 al 2004 fa parte dello staff tecnico della prima squadra bianconera di Marcello Lippi, che nel biennio 2002-2003 vince consecutivamente lo scudetto e la Supercoppa italiana. Nell'estate del 2004 diventa secondo di Fabio Capello, con cui vince i campionati 2005 e 2006 – poi revocati dalle sentenze seguite a Calciopoli.

Con la retrocessione d'ufficio della Juventus in Serie B, non segue Capello al Real Madrid, ma è confermato nel ruolo di allenatore in seconda anche dal nuovo tecnico bianconero Didier Deschamps. Il 29 maggio 2007, dopo le dimissioni di quest'ultimo a due giornate dalla fine del campionato cadetto e a promozione acquisita, assume la conduzione tecnica della prima squadra, con la quale debuttò il 3 giugno 2007, rimediando due sconfitte contro Bari e Spezia, ma schierando molti giovani del vivaio bianconero.

Il 22 giugno 2007 diviene il nuovo allenatore del Venezia, formazione militante nel campionato di Prima Divisione, ma il 30 agosto viene esonerato dopo la prima giornata, a seguito della sconfitta interna per 1-2 contro la Cremonese di Mondonico. Il 10 novembre 2008 diventa l'allenatore del Cuneo, squadra militante nel campionato di Serie D e della quale fa parte anche il figlio Cristiano; vince contro lo Spezia al debutto casalingo, e la squadra sotto la sua guida tecnica conquista la matematica salvezza con quattro giornate di anticipo (vittoria di misura sul Savona) sulla conclusione del torneo. Riconfermato dal presidente, Corradini nell'estate del 2009 lascia comunque l'incarico di allenatore della squadra. Nel luglio del 2012 diviene il vice di Gianfranco Zola sulla panchina del Watford[3], club militante nella Football League Championship, la seconda serie del calcio inglese; ha lasciato il club inglese nel luglio dell'anno seguente.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Reggiana: 1980-1981 (girone A)
Napoli: 1989-1990
Napoli: 1990
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Napoli: 1988-1989

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Monografie Dei Grandi Azzurri Del Passato, su TuttoNapoliClub.com.
  2. ^ Profili azzurri: Giancarlo Corradini, spazionapoli.it.
  3. ^ (EN) Giancarlo Corradini - Assistant Coach, Watford.vitalfootball.co.uk. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  4. ^ Promozione e primo posto in classifica aritmeticamente raggiunti con in panchina Didier Deschamps, dimissionario il 27 maggio 2007 e sostituito da Corradini, vice allenatore, nelle ultime e ormai ininfluenti due giornate di campionato.