Coppa dei Campioni 1976-1977

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa dei Campioni 1976-1977
Competizione Coppa dei Campioni
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 22ª
Organizzatore UEFA
Date dal 14 settembre 1976
al 25 maggio 1977
Partecipanti 32
Risultati
Vincitore Liverpool
(1º titolo)
Secondo Borussia M’bach
Statistiche
Miglior marcatore Italia Franco Cucinotta
Germania Ovest Gerd Müller (5)
Incontri disputati 61
Gol segnati 155 (2,54 per incontro)
Liverpool, Coppa dei Campioni 1977, Jimmy Case e Phil Neal.jpg
I due inglesi Case e Neal baciano il trofeo conquistato dai Reds
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1975-76 1977-78 Right arrow.svg

La Coppa dei Campioni 1976-77 fu la 22ª edizione della Coppa dei Campioni d’Europa, competizione dell’UEFA riservata alle squadre vincitrici dei campionati nazionali delle Federazioni ad essa affiliati. Esso vide alla partenza 32 squadre, due delle quali provenienti dalla Germania Occidentale, il Bayern Monaco campione uscente e il Borussia Mönchengladbach campione tedesco in carica.

Per la prima volta il torneo fu vinto dal Liverpool, che sconfisse per 3-1 il Borussia Mönchengladbach nella finale che si tenne allo Stadio Olimpico di Roma[1]. Benché si fosse trattato solo della seconda vittoria assoluta di una squadra inglese nella Coppa (la prima fu il Manchester Utd nel 1968), essa inaugurò una striscia vittoriosa di sei edizioni conquistate dalle squadre del suo Paese (altre due delle quali dallo stesso Liverpool, due dal Nottingham Forest e una dall'Aston Villa). Limitatamente al Liverpool, fu la prima di cinque finali europee in nove stagioni, con quattro vittorie totali.

Capocannoniere del torneo fu l'italiano Franco Cucinotta degli svizzeri dello Zurigo (per la seconda volta alla semifinale della Coppa maggiore) in coabitazione con il tedesco occidentale Gerd Müller del Bayern Monaco; entrambi i giocatori realizzarono cinque reti.

Date[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Turno Andata Ritorno
Sedicesimi di finale 15 settembre 1976 29 settembre 1976
Ottavi di finale 20 ottobre 1976 3 novembre 1976
Quarti di finale 2 marzo 1977 16 marzo 1977
Semifinali 6 aprile 1977 20 aprile 1977
Finale 25 maggio 1977 a Roma

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Dinamo Tirana Albania[4]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Rangers Scozia 1 - 2 Svizzera Zurigo 1 - 1 0 - 1
Sliema Wanderers Malta 2 - 2 (gfc) Finlandia Turku 2 - 1 0 - 1
Ferencváros Ungheria 11 - 3 Lussemburgo Jeunesse d'Esch 5 - 1 6 - 2
Dinamo Dresda Germania Est 2 - 0 Portogallo Benfica 2 - 0 0 - 0
CSKA Sofia Bulgaria 0 - 1 Francia Saint-Étienne 0 - 0 0 - 1
Dundalk Irlanda 1 - 7 Paesi Bassi PSV Eindhoven 1 - 1 0 - 6
Akraness Islanda 3 - 6 Turchia Trabzonspor 1 - 3 2 - 3
Liverpool Inghilterra 7 - 0 Irlanda del Nord Crusaders 2 - 0 5 - 0
Viking Norvegia 2 - 3 Cecoslovacchia Baník Ostrava 2 - 1 0 - 2
Køge Danimarca 1 - 7 Germania Ovest Bayern Monaco 0 - 5 1 - 2
Dinamo Kiev URSS 5 - 0 Jugoslavia Partizan Belgrado 3 - 0 2 - 0
Omonia Cipro 1 - 3 Grecia PAOK Salonicco 0 - 2 1 - 1
Torino Italia 3 - 2 Svezia Malmö 2 - 1 1 - 1
Austria Vienna Austria 1 - 3 Germania Ovest Borussia M'gladbach 1 - 0 0 - 3
Stal Mielec Polonia 1 - 3 Spagna Real Madrid 1 - 2 0 - 1
Bruges Belgio 3 - 2 Romania Steaua Bucarest 2 - 1 1 - 1

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Zurigo Svizzera 3 - 0 Finlandia Turku 2 - 0 1 - 0
Ferencváros Ungheria 1 - 4 Germania Est Dinamo Dresda 1 - 0 0 - 4
Saint-Étienne Francia 1 - 0 Paesi Bassi PSV Eindhoven 1 - 0 0 - 0
Trabzonspor Turchia 1 - 3 Inghilterra Liverpool 1 - 0 0 - 3
Torino Italia 1 - 2 Germania Ovest Borussia M'gladbach 1 - 2 0 - 0
Real Madrid Spagna 0 - 2 Belgio Bruges 0 - 0 0 - 2
Dinamo Kiev URSS 6 - 0 Grecia PAOK Salonicco 4 - 0 2 - 0
Banik Ostrava Cecoslovacchia 2 - 6 Germania Ovest Bayern Monaco 2 - 1 0 - 5

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Zurigo Svizzera 4 - 4 (gfc) Germania Est Dinamo Dresda 2 - 1 2 - 3
Borussia M'gladbach Germania Ovest 3 - 2 Belgio Bruges 2 - 2 1 - 0
Saint-Étienne Francia 2 - 3 Inghilterra Liverpool 1 - 0 1 - 3
Bayern Monaco Germania Ovest 1 - 2 URSS Dinamo Kiev 1 - 0 0 - 2

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Zurigo Svizzera 1 - 6 Inghilterra Liverpool 1 - 3 0 - 3
Dinamo Kiev URSS 1 - 2 Germania Ovest Borussia M’bach 1 - 0 0 - 2

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
25 maggio 1977, ore 20:15 CEST
Liverpool 3 – 1
referto
Borussia M’bach Stadio Olimpico (57 000 spett.)
Arbitro Francia Robert Wurtz

Vincitore[modifica | modifica wikitesto]

Campione d'Europa 1976-1977
600px Rosso con grifone Bianco scudato e fiamme.png
Liverpool
(1º titolo)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Gol Giocatore Squadra
5 Italia Franco Cucinotta Zurigo
5 Germania Ovest Gerd Müller Bayern Monaco Bayern Monaco
4 Inghilterra Kevin Keegan Liverpool
4 Inghilterra Phil Neal Liverpool
4 Svezia Conny Torstensson Bayern Monaco Bayern Monaco
4 Paesi Bassi René van de Kerkhof PSV PSV
3 URSS Leonid Burjak Dinamo Kiev
3 URSS Piotr Slobodjan Dinamo Kiev
3 Irlanda Steve Heighway Liverpool
3 Inghilterra David Johnson Liverpool
3 Germania Est Hans-Jürgen Kreische Dinamo Dresda Dinamo Dresda
3 Svizzera Peter Risi Zurigo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruno Perucca, Al Liverpool (3 a 1) la Coppa dei Campioni in La Stampa, 26 maggio 1977, p. 17. URL consultato il 12 febbraio 2015.
  2. ^ a b European Champions' Cup 1976-77 - Details su rsssf.com
  3. ^ Qualificato come detentore della manifestazione.
  4. ^ La Dinamo Tirana rinunciò per l'autarchia del governo albanese.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]