Giuliano Bertarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuliano Bertarelli
Giuliano Bertarelli.jpg
Bertarelli con la maglia del Cesena (1975)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1986
Carriera
Giovanili
1962-1965 non conosciuta Laghese
Squadre di club1
1965-1966 Baracca Lugo 18 (?)
1966-1968 Jesi 63 (10)
1968-1969 SPAL 25 (5)
1969-1970 Arezzo 16 (2)
1970-1973 Ascoli 98 (34)
1973-1976 Cesena 66 (17)
1976-1977 Fiorentina 15 (3)
1977-1979 Pescara 23 (5)
1979-1986 non conosciuta Biagio Nazzaro ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuliano Bertarelli (Lagosanto, 31 marzo 1946) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anche i suoi figli Mauro (52 presenze e 5 reti in A con la Sampdoria) e Luca (2 presenze in A con l'Ancona) hanno militato nella massima serie calcistica nazionale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Bertarelli iniziò a dare i primi calci al pallone all'oratorio a 15 anni. La sua prima esperienza calcistica la visse nella Laghese, squadra di prima divisione, all'età di diciassette anni. È con il Baracca Lugo, in Serie D, che iniziò la sua vera parabola agonistica proseguita nella Jesina, in Serie C. Nel 1968-1969 militò nella SPAL, quindi passò all'Arezzo totalizzando 15 presenze con due reti all'attivo.

Bertarelli (accosciato, secondo da destra) nell'Ascoli del 1971-1972

Nel novembre del 1970 la società amaranto lo cedette all'Ascoli. Nei marchigiani giocava in coppia con Renato Campanini, e la squadra ottenne la promozione in Serie B. Confermato anche nei cadetti, Bertarelli totalizzò 14 gol nel 1972-1973, non sufficienti a portare la compagine marchigiana nella massima serie. Pochi mesi dopo passò alla neopromossa Cesena, contribuendo nella stagione 1975-1976 alla storica qualificazione dei romagnoli in Coppa UEFA.

Nel 1976-1977 tornò in Toscana, stavolta per giocare nella Fiorentina. Nel sodalizio viola disputò una stagione e l'anno dopo venne ceduto al Pescara dove spese gli ultimi anni della sua carriera professionistica contribuendo alla promozione della compagine biancoceleste in Serie A. Proseguì l'attività agonistica a livello dilettantistico, in prima divisione, nel Biagio Nazzaro.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ascoli: 1971-1972 (girone B)