Renato Cipollini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renato Cipollini
Renato Cipollini.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1982
Carriera
Squadre di club1
1964-1965 Fiorentina 0 (-0)
1965-1966 Empoli 14 (-19)
1966-1970 SPAL 85 (-33+)
1970-1971 Brescia 15 (-11)
1971-1973 Como 69 (-53)
1973-1977 Atalanta 120 (-92)
1977-1982 Inter 7 (-7)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Renato Cipollini (Codogno, 27 agosto 1945Ferrara, 13 marzo 2019[1][2]) è stato un calciatore e dirigente sportivo italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Fiorentina, debutta in Serie C con l'Empoli, passando poi alla SPAL che lo fa debuttare in Serie A. Si alterna con Gabriele Cantagallo l'anno successivo ma a Ferrara conosce anche l'onta della doppia retrocessione. Resta comunque titolare sia in Serie A, che nel 1969 in Serie B ed infine, nel 1970, in Serie C.

Passa quindi prima al Brescia e poi al Como, in Serie B, categoria in cui milita anche l'Atalanta, che lo acquista nell'estate del 1973. Con i bergamaschi disputa quattro campionati, al termine dei quali si trasferisce all'Inter, dove svolge il ruolo di secondo di Ivano Bordon per cinque tornei.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della carriera da calciatore diventa un apprezzato dirigente calcistico: dal 1982 al 1985 ricopre il ruolo di segretario generale dell'Inter, passando poi alla SPAL dal 1985 al 1989 come direttore generale, e successivamente al Modena dal 1989 al 1995 come amministratore delegato (rivestendo il ruolo di amministratore unico nella stagione 1994-1995). È poi passato al Bologna rivestendo anche la carica di presidente.

Nel luglio 2011 diventa amministratore delegato del Lecce e successivamente dello Spezia.

Nel novembre 2014 viene nominato direttore generale della Lega Pro al posto di Francesco Ghirelli[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 1977-1978, 1981-1982
Inter: 1979-1980

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio a Renato Cipollini, scudetto con l'Inter e presidente del Bologna, su sportmediaset.mediaset.it, 13 marzo 2019. URL consultato il 15 marzo 2019.
  2. ^ Fu il portiere dell’Atalanta negli anni ’70 È morto Renato Cipollini, su ecodibergamo.it, 13 marzo 2019. URL consultato il 19 marzo 2019.
  3. ^ La Lega Pro ha scelto: Renato Cipollini è il nuovo direttore generale, su Repubblica.it, 21 novembre 2014. URL consultato il 15 marzo 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]