Prima Divisione 1926-1927

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prima Divisione 1926-1927
Competizione Prima Divisione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Direttorio Divisioni Superiori
Date dal 3 ottobre 1926
al 22 maggio 1927
Luogo Italia Italia
Partecipanti 40
Risultati
Vincitore Novara
(1º titolo)
Promozioni Pro Patria
Reggiana
Lazio
Retrocessioni tutte riammesse, tranne le ritirate.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1925-1926 Nord
1925-1926 Sud
1927-1928 Right arrow.svg

La Prima Divisione 1926-1927 fu il torneo cadetto del ventisettesimo campionato italiano di calcio, il primo organizzato uniformemente su tutto il territorio nazionale ed aperto ad una forma di professionismo.

La Carta di Viareggio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1926 la Carta di Viareggio riformò l'organizzazione del calcio italiano. L'importante documento introdusse lo status del giocatore "non dilettante" percepiente un rimborso spese, e con questo sotterfugio si riuscì a ingannare la FIFA, ancora strenuamente legata alla difesa del dilettantismo sportivo. Il salto verso il professionismo fu immediato anche per le squadre cadette, ma ai lievitati costi di gestione per stipendi e trasferte non tutte riuscirono a far fronte a meno che non avessero una solida organizzazione societaria ed un campo sportivo capiente, tenendo conto che all'epoca i migliori stadi accoglievano in media tra gli 8 000 ed i 15 000 spettatori.

L'intera struttura dei campionati fu rinnovata: azzerati tutti gli enti federali preesistenti, il neonato Direttorio Divisioni Superiori, avente sede a Milano, fu chiamato ad organizzare i campionati professionistici di Divisione Nazionale e di Prima Divisione, entrambi deputati ad esprimere un vincitore assoluto a livello nazionale.

L'organico dei tre gironi del Nord fu costituito dalla metà esatta dei partecipanti alla precedente edizione della Seconda Divisione, dalle sette perdenti gli spareggi per la salvezza di Prima Divisione, e dall'Anconitana prelevata dai raggruppamenti meridionali. Le dieci società che diedero vita al girone del Sud provenivano invece unicamente dalla Prima Divisione, data l'artificiosa sopravvalutazione del calcio meridionale nel previgente ordinamento. Le 40 elette furono suddivise in quattro raggruppamenti, ciascuno dei quali avrebbe dovuto scaturire una promozione ed una retrocessione.

Rispetto al precedente campionato omonimo di massima categoria e all'istituendo campionato di Divisione Nazionale, la nuova Prima Divisione aveva in comune solo il fatto di concludersi con la proclamazione di un vincitore nazionale, mentre la struttura riprendeva invece quella della previgente Seconda Divisione, essendo basata su quattro gironi interregionali costruiti su criteri di viciniorità geografica e equidistanza.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Al campionato sono iscritte 40 squadre suddivise in quattro gironi interregionali, formula prevista per la Seconda Divisione della Lega Nord fin dal 1924. Le società prime classificate vengono promosse in Divisione Nazionale e si disputano l'onorifico titolo nazionale di categoria in un girone finale. Le società ultime classificate retrocedono nella Seconda Divisione dei due direttòri interregionali chiamati Direttori Divisioni Inferiori Nord e Sud.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

In un'epoca in cui le gerarchie fra le squadre erano molto più marcate di oggi, i gironi nordoccidentale e centrale furono facili prede di due neoretrocesse, il Novara e la Reggiana.

Maggiori sorprese arrivarono invece dal meno qualificato raggruppamento nordorientale in cui la Pro Patria ottenne la sua storica prima promozione grazie ad un finale thrilling che la vide pareggiare a Treviso all'ultima giornata mentre l'Atalanta, sua diretta inseguitrice, crollava però a sorpresa contro Fiume.

Il torneo meridionale vide infine prevalere la Lazio, ma si segnalò più che altro per le gravi difficoltà economiche delle sue affiliate che turbarono il regolare svolgimento della competizione. Al contrario del Nord infatti, la partecipazione alla Prima Divisione gestita in un unico girone meridionale dalla lontana Milano, rappresentò per il Sud una forzata riqualificazione agonistica, ma di converso un notevole aggravamento economico rispetto al precedente assetto ancora basato su qualificazioni regionali, e solo pochi club riuscirono a reggere l'impatto finanziario di questa novità.[1]

Nelle finali nazionali, valide unicamente per la gloria sportiva, ad imporsi furono i blu novaresi, che sotterrarono letteralmente i malcapitati biancocecelesti capitolini nell'ultima giornata di gare.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1925-1926
Astigiani dettagli Asti (AL) - 4ª in Seconda Divisione/B
Biellese dettagli Biella (NO) Campo Sportivo Rivetti 1ª in Seconda Divisione/A
Derthona dettagli Tortona (AL) - 2ª in Seconda Divisione/A
Legnano dettagli Legnano (MI) Stadio di via Pisacane 12ª in Prima Divisione/A, retrocesso
US Milanese dettagli Milano Campo di via Comasina 5ª in Seconda Divisione/A
Novara dettagli Novara - 9ª in Prima Divisione/A, retrocesso
Savona dettagli Savona (GE) Campo Polisportivo di corso Ricci 5ª in Seconda Divisione/B
Sestrese dettagli Sestri Ponente (GE)[2] Stadio di Borzoli 2ª in Seconda Divisione/B
Speranza dettagli Savona (GE) - 3ª in Seconda Divisione/B
Spezia dettagli La Spezia Stadio Alberto Picco 1ª in Seconda Divisione/B

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Novara 30 18 14 2 2 41 13 +28
2. Biellese 24 18 9 6 3 38 22 +16
3. Legnano 23 18 9 5 4 24 18 +6
4. Sestrese 19 18 7 5 6 30 22 +8
5. US Milanese 18 18 7 4 7 32 27 +5
6. Savona 16 18 6 4 8 24 28 -4
6. Spezia 16 18 5 6 7 21 27 -6
6. Derthona 16 18 7 2 9 24 34 -10
9. Rosso e Bianco.svg Astigiani 14 18 5 4 9 20 36 -16
Nuvola actions cancel.png 10. Speranza[3] 4 18 1 2 15 9 36 -27

Legenda:

      Qualificato al girone finale.
Nuvola actions cancel.png  Cessa l'attività sportiva per fusione coatta.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Pari merito in caso di pari punti.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
3 ott. 5-2 Milanese-Savona 0-1 19 dic.
6-1 Biellese-Spezia 1-1
4-0 Novara-Astigiani 1-0
2-1 Derthona-Sestrese 0-2
0-0 Speranza-Legnano 1-2
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
10 ott. 1-2 Savona-Novara 1-5 26 dic.
1-1 Spezia-Milanese[4] 0-0
1-1 Astigiani-Biellese[4] 0-3
0-5 Speranza-Sestrese 0-1
2-1 Legnano-Derthona[4] 0-1


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
17 ott. 3-1 Derthona-Savona 0-3 2 gen.
0-1 Speranza-Spezia 0-3
1-0 Novara-Legnano 0-2
1-2 Milanese-Astigiani 3-1
2-0 Biellese-Sestrese 0-0
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
24 ott. 0-0 Savona-Legnano 0-2 9 gen.
0-3 Spezia-Novara[5] 0-2
2-0 Biellese-Speranza[6] 3-1
1-1 Astigiani-Derthona 3-1
2-2 Sestrese-Milanese[6] 1-2


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
7 nov. 0-2 Speranza-Savona[7] 0-2 16 gen.
0-0 Spezia-Sestrese 1-2
2-3 Milanese-Biellese 2-4
4-0 Novara-Derthona[8] 0-2
4-2 Legnano-Astigiani[9] 2-1
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
14 nov. 1-0 Savona-Spezia 1-2 13 feb.
2-2 Sestrese-Novara 2-2
1-4 Derthona-Milanese 0-4
2-2 Astigiani-Speranza 0-2
2-1 Legnano-Biellese 2-0


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
21 nov. 3-0 Sestrese-Savona 0-4 6 mar.
4-0 Spezia-Astigiani 0-2
1-1 Derthona-Biellese 0-3
2-0* Speranza-Novara 0-2
1-2 Milanese-Legnano 1-1
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
28 nov. 2-2 Biellese-Savona 2-2 13 mar.
1-1 Legnano-Spezia 1-1
0-2 Speranza-Derthona 0-3
1-0 Astigiani-Sestrese 2-6
2-0 Novara-Milanese 2-0


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
5 dic. 1-2 Savona-Astigiani 0-0 20 mar.
6-1 Derthona-Spezia 0-4
1-3 Biellese-Novara 1-3
3-1 Sestrese-Legnano 0-1
1-2 Speranza-Milanese 1-2

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[10]
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª
Astigiani 0 1 3 4 4 5 5 7 9 9 9 9 11 11 11 13 13 14
Biellese 2 3 5 7 9 9 10 14 15 15 16 18 19 21 21 23 24 24
Derthona 2 2 4 5 5 5 6 8 10 10 12 12 12 14 14 14 16 16
Legnano 1 3 3 4 4 4 4 5 7 9 11 13 15 17 19 20 21 23
Novara 2 4 6 8 10 11 11 15 17 19 21 21 23 23 24 26 28 30
Savona 0 0 0 1 3 5 5 6 6 8 8 10 10 12 12 14 15 16
Sestrese 0 2 2 3 4 5 7 9 9 11 13 14 14 16 17 17 19 19
Speranza 1 1 1 1 1 2 4 2 2 2 2 2 2 2 4 4 4 4
Spezia 0 1 1 3 4 4 6 7 7 8 9 11 11 11 13 13 14 16
USM 2 3 3 4 4 6 6 6 8 8 9 11 13 13 15 16 16 18

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1925-1926
Atalanta dettagli Bergamo Ex Ippodromo della Clementina 3ª in 2ª Div./A
Comense dettagli Como Campo di via dei Mille 6ª in 2ª Div./A[11]
Fiumana dettagli Fiume - 4ª in 2ª Div./D[12]
Mantova dettagli Mantova - 12ª in 1ª Div./B, retrocesso
Monfalconese C.N.T. dettagli Monfalcone (TS) - 5ª in 2ª Div./D
Pro Patria dettagli Busto Arsizio (MI)[13] - 4ª in 2ª Div./A
Treviso dettagli Treviso - 2ª in 2ª Div./D
Triestina dettagli Trieste - 6ª in 2ª Div./D
Udinese dettagli Udine - 10ª in 1ª Div./A, retrocessa
Venezia dettagli Venezia - 1ª in 2ª Div./D

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Pro Patria 27 18 12 3 3 39 16 +23
2. Atalanta 26 18 11 4 3 45 27 +18
3. Triestina 24 18 10 4 4 43 23 +20
4. Treviso 20 18 7 6 5 44 25 +19
5. Fiumana 19 18 8 2 6 26 24 +2
6. Venezia 17 18 5 7 6 25 22 +3
7. Mantova 15 18 5 5 8 27 28 -1
8. Monfalconese C.N.T. 14 18 4 6 8 22 42 -20
9. Comense 12 18 2 8 6 17 34 -17
2rightarrow.png 10. Udinese 6 18 2 2 14 19 48 -29

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
3 ott. 1-1 Pro Patria-Monfalconese 3-1 19 dic.
1-1 Atalanta-Mantova 0-0
0-0 Comense-Fiumana 0-4
4-4 Treviso-Venezia 2-2
5-1 Triestina-Udinese 3-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
10 ott. 1-2 Mantova-Pro Patria 0-2 26 dic.
1-7 Udinese-Atalanta 0-5
1-1 Triestina-Treviso 3-5
0-0 Monfalconese-Comense 0-0
4-1 Fiumana-Venezia 0-1


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
17 ott. 1-0 Pro Patria-Udinese 2-1 2 gen.
2-2 Atalanta-Triestina 0-1
1-1 Comense-Mantova 2-2
3-1 Venezia-Monfalconese 1-1
2-1 Fiumana-Treviso 2-1
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
24 ott. 0-1 Fiumana-Pro Patria 1-2 9 gen.
0-3 Monfalconese-Atalanta 0-6
2-1 Treviso-Comense 0-0
3-2 Mantova-Udinese 1-3
3-0 Triestina-Venezia 1-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
7 nov. 2-1 Atalanta-Pro Patria 0-7 16 gen.
1-2 Udinese-Comense 3-3
3-0 Mantova-Venezia 2-3
2-1 Monfalconese-Treviso 0-6
3-0 Triestina-Fiumana 2-2
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
14 nov. 2-3 Pro Patria-Triestina 0-2 13 feb.
1-2 Comense-Atalanta 2-3
4-2 Fiumana-Monfalconese 2-2
5-2 Treviso-Mantova 5-2
1-0 Venezia-Udinese 0-0


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
21 nov. 6-1 Pro Patria-Comense 1-0 6 mar.
3-1 Atalanta-Venezia 2-0
2-1 Mantova-Fiumana 2-4
4-2 Triestina-Monfalconese 1-2
1-2 Udinese-Treviso 0-2
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
28 nov. 1-1 Venezia-Pro Patria 0-1 13 mar.
2-2 Treviso-Atalanta 2-5
2-1 Comense-Triestina[14] 0-2
4-0 Fiumana-Udinese[14] 1-3
1-1 Monfalconese-Mantova 0-3


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
5 dic. 5-2 Pro Patria-Treviso 1-1 20 mar.
1-0 Atalanta-Fiumana 1-6
2-2 Comense-Venezia 0-4
1-2 Udinese-Monfalconese 2-5
2-1 Mantova-Triestina 0-5

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[10]
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª
Atalanta 1 3 4 6 8 10 12 13 15 16 18 18 20 20 22 24 26 26
Comense 1 2 3 3 5 5 5 7 8 8 9 10 11 12 12 12 12 12
Fiumana 1 3 5 5 5 7 7 9 9 11 11 13 13 14 15 17 17 19
Mantova 1 1 2 4 6 6 8 9 11 12 12 13 13 13 13 13 15 15
Monfalconese 1 2 2 2 4 4 4 5 7 7 8 9 9 9 10 12 12 14
Pro Patria 1 3 5 7 7 7 9 10 12 14 16 18 20 22 22 24 26 27
Treviso 1 2 2 4 4 6 8 9 9 10 12 12 13 15 17 19 19 20
Triestina 2 3 4 6 8 10 12 12 12 14 14 16 17 18 20 20 22 24
Udinese 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 2 3 4 4 6 6
Venezia 1 1 3 3 3 5 5 6 7 8 10 11 12 14 15 15 15 17

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1925-1926
Anconitana dettagli Ancona - 1ª in Prima Divisione Sud/Marche, 3ª in sem./A
Carpi dettagli Carpi (MO) - 6ª in Seconda Divisione/C
Fiorentina dettagli Firenze - 4ª in Seconda Divisione/C[15]
Bianco e Rosso (Diviso) e Nero e Rosso (Strisce).png Libertas dettagli Lucca - 2ª in Seconda Divisione/C
Parma dettagli Parma - 11ª in Prima Divisione/B, retrocesso
Pisa dettagli Pisa - 11ª in Prima Divisione/A, retrocesso
Pistoiese dettagli Pistoia - 5ª in Seconda Divisione/C
Prato dettagli Prato (FI) - 3ª in Seconda Divisione/C
Reggiana dettagli Reggio Emilia - 9ª in Prima Divisione/B, retrocessa
SPAL dettagli Ferrara - 1ª in Seconda Divisione/C

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Reggiana 28 18 13 2 3 43 17 +26
2. SPAL 25 18 11 3 4 42 26 +16
3. Pistoiese 24 18 11 2 5 39 22 +17
4. Parma 20 18 8 4 6 27 25 +2
5. Prato 18 18 7 4 7 30 28 +2
6. Fiorentina 17 18 7 3 8 24 30 -6
7. Bianco e Rosso (Diviso) e Nero e Rosso (Strisce).png Libertas 15 18 7 1 10 27 27 0
8. Pisa 12 18 5 2 11 16 33 -17
9. Carpi 11 18 4 3 11 18 36 -18
2rightarrow.png 10. Anconitana 10 18 3 4 11 14 24 -10

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
3 ott. 3-1 Fiorentina-Pisa 0-1 19 dic.
0-1 Libertas-Parma 0-1
2-1 Reggiana-Prato 1-1
4-1 Pistoiese-Carpi 1-3
3-1 SPAL-Anconitana 4-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
10 ott. 0-1 Reggiana-Fiorentina 4-3 26 dic.
3-1 SPAL-Libertas 0-2
1-2 Pisa-Pistoiese 0-4
4-1 Parma-Prato[4] 1-2
2-0 Anconitana-Carpi[4] 0-3


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
17 ott. 1-1 Fiorentina-Parma 0-5 2 gen.
2-1 Libertas-Anconitana 5-0
1-1 Carpi-Pisa 0-3
1-4 Pistoiese-Reggiana 2-3
4-0 [16] Prato-SPAL 0-5
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
24 ott. 3-1 Carpi-Fiorentina 0-2 9 gen.
3-1 Reggiana-Libertas 3-2
2-0 Pisa-Prato 0-3
3-4 Parma-SPAL 0-0
2-0 Pistoiese-Ancona 5-0


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
7 nov. 3-1 SPAL-Fiorentina 2-2 16 gen.
2-1 Libertas-Prato 1-5
1-0 Anconitana-Pisa 1-1
3-1 Reggiana-Carpi 1-0
1-3 Parma-Pistoiese[17] 0-6
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
14 nov. 3-2 Fiorentina-Pistoiese 0-2 13 feb.
2-0 Libertas-Pisa 0-2
1-0 SPAL-Reggiana 1-6
2-0 Prato-Carpi 3-2
2-3 Anconitana-Parma 1-1


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
21 nov. 2-1 Anconitana-Fiorentina 0-1 6 mar.
0-2 Pisa-SPAL 0-4
2-0 Reggiana-Parma 0-1
0-4 Carpi-Libertas[18] 2-1
2-0 Pistoiese-Prato 2-2
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
28 nov. 2-1 Libertas-Fiorentina 0-2 13 mar.
1-2 Pisa-Reggiana 0-4
0-1 Carpi-Parma[19] 0-0
2-0 Prato-Ancona 2-2
2-3 Pistoiese-SPAL[20] 1-0


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
5 dic. 1-1 Prato-Fiorentina 0-2 20 mar.
0-0 Libertas-Pistoiese 1-3
4-1 Parma-Pisa 0-2
0-0 Anconitana-Reggiana 0-3
5-0 SPAL-Carpi 2-2

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[10]
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª
Anconitana 0 2 2 2 4 4 6 6 5 5 7 7 7 7 8 9 9 10
Carpi 0 0 1 3 3 3 3 3 3 5 7 7 7 7 7 9 10 11
Fiorentina 2 4 5 5 5 7 7 7 8 8 8 9 9 9 11 13 15 17
Libertas 0 0 2 2 4 6 8 10 11 11 13 15 15 15 15 15 15 15
Parma 2 4 5 5 5 7 7 9 11 13 13 15 16 16 17 19 20 20
Pisa 0 0 1 3 3 3 3 3 3 5 5 7 7 8 10 10 10 12
Pistoiese 2 4 4 6 8 8 10 11 12 12 14 14 16 17 19 20 22 24
Prato 0 0 2 2 2 4 4 6 8 9 10 10 12 14 16 17 18 18
Reggiana 2 2 4 6 8 8 10 12 13 14 16 18 20 22 24 24 26 28
Spal 2 4 4 6 8 10 12 14 16 18 18 20 21 22 22 24 24 25

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio Stagione 1925-1926[21]
Audace Taranto dettagli Taranto Motovelodromo Corvisea 3ª in Prima Divisione Sud/Puglia
Bagnolese dettagli Napoli Bagnoli - 2ª in Prima Divisione Sud/Campania, 2ª in sem./B
Casertana dettagli Caserta - 3ª in Prima Divisione Sud/Campania
Foggia dettagli Foggia Campo del tiro a segno 5ª in Prima Divisione Sud/Puglia
Ideale Bari dettagli Bari Campo San Lorenzo 4ª in Prima Divisione Sud/Puglia
Lazio dettagli Roma Stadio della Rondinella 3ª in Prima Divisione Sud/Lazio
Liberty Bari[22] dettagli Bari Campo degli Sports 2ª in Prima Divisione Sud/Puglia, 4ª in sem./A
Palermo dettagli Palermo Stadio Ranchibile 1ª in Prima Divisione Sud/Sicilia, 4ª in sem./B
Pro Italia dettagli Taranto Motovelodromo Corvisea 1ª in Prima Divisione Sud/Puglia, 3ª in sem./B
FBC Roma dettagli Roma Campo "Due Pini" 5ª in Prima Divisione Sud/Lazio

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Lazio 30 18 15 0 3 34 11 +23
2. 600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FC 29 18 12 5 1 34 12 +22
Nuvola actions cancel.png 3. Ilva Bagnolese 25 18 11 3 4 42 16 +26
Nuvola actions cancel.png 4. Casertana 23 18 9 5 4 28 18 +10
Nuvola actions cancel.png 5. Pro Italia 18 18 8 2 8 20 19 +1
5. Ideale Bari 18 18 7 4 7 20 20 0
7. Foggia 16 18 5 6 7 19 20 -1
8. Audace Taranto 11 18 5 1 12 13 35 -22
Nuvola actions cancel.png 9. FBC Roma 10 18 3 4 11 23 39 -16
Nuvola actions cancel.png 10. Palermo[23] 0 18 0 0 18 1 44 -43

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (10ª)
3 ott. 5-1 Casertana-Palermo 2-0 19 dic.
1-1 Foggia-Roman 1-2
1-0 Lazio-Audace 3-1
3-1 Liberty-Bagnolese 1-1
3-0 Pro Italia-Ideale 0-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª)
10 ott. 0-4 Audace-Casertana 1-2 26 dic.
1-1 Bagnolese-Foggia 0-3
1-4 Ideale-Lazio 0-2
0-3 Palermo-Pro Italia 0-2
2-3 Roman-Liberty 1-5


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª)
17 ott. 3-3 Casertana-Roman 2-0 2 gen.
0-2 Foggia-Ideale 1-1
3-0 Lazio-Palermo 2-0
3-1 Liberty-Audace 2-0
0-2 Pro Italia-Bagnolese 0-2
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª)
24 ott. 2-1 Bagnolese-Lazio 0-2 9 gen.
3-0 Foggia-Palermo 2-0
2-2 Liberty-Ideale 1-0
2-3 Pro Italia-Casertana 1-3
0-1 Roman-Audace 2-3


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª)
7 nov. 1-0 Casertana-Bagnolese 0-5 16 gen.
1-0 Ideale-Roman 2-2
2-1 Lazio-Liberty 1-2
0-1 Palermo-Audace 0-2
2-2 Pro Italia-Foggia 1-0
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª)
14 nov. 1-0 Audace-Ideale 1-3 13 feb.
0-5 Palermo-Bagnolese 0-2
1-2 Foggia-Lazio 1-2
1-1 Liberty-Casertana 0-0
0-1 Roman-Pro Italia 0-5


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª)
21 nov. 6-2 Bagnolese-Roman 1-1 6 mar.
2-1 Foggia-Audace 0-0
1-0 Ideale-Palermo 2-0
2-0 Lazio-Casertana 0-1
0-2 Pro Italia-Liberty 0-0
Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª)
28 nov. 0-1 Audace-Pro Italia 0-1 13 mar.
0-0 Casertana-Foggia 0-1
0-2 Ideale-Bagnolese 0-1
2-1 Lazio-Roman 2-0
0-1 Palermo-Liberty 0-2


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª)
5 dic. 8-0 Bagnolese-Audace 3-1 20 mar.
0-0 Casertana-Ideale 0-2
4-0 Liberty-Foggia 1-0
0-2 Pro Italia-Lazio 0-1
4-0 Roman-Palermo 2-0

Recuperi e 0-2 a tavolino

  • 12 dicembre 1926 Casertana-Bagnolese 1-0 (rinviata); Ideale-Roman 1-0 (rinviata per lutto).
  • 23 gennaio 1927 Liberty-Casertana 1-1 (rinviata, il recupero fu sospeso per incidenti sugli spalti, ma comunque omologata), Roma-Ideale 2-2 (sospesa per maltempo).
  • 30 gennaio 1927 Liberty-Foggia 4-0 (sospesa nel secondo tempo sull'1-1 per oscurità).
  • 23 marzo 1927 Roma-Bagnolese 1-1 (rinviata per impraticabilità di campo).
  • Ideale-Palermo 1-0, Lazio-Casertana 2-0, Pro Italia-Liberty 0-2, Foggia-Bagnolese 3-0 (sospesa per incidenti sugli spalti) e Bagnolese-Pro Italia 2-0 (sospesa per incidenti sugli spalti sul 3-2) e Foggia-Casertana 1-0 (rinviata): partite rinviate e recuperate in data sconosciuta.
  • Palermo-Casertana 0-2, Palermo-Lazio 0-2, Palermo-Foggia 0-2, Palermo-Roma 0-2 e Palermo-Ideale 0-2; Pro Italia-Palermo 2-0, Bagnolese-Palermo 2-0, Liberty-Palermo 2-0 e Audace-Palermo 2-0: tutte perse per rinuncia.

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[10]
10ª 11ª 12ª 13ª 14ª 15ª 16ª 17ª 18ª
Audace 0 0 0 2 4 6 6 6 6 6 6 6 8 10 10 11 11 11
Bagnolese 0 1 3 5 5 7 9 11 13 14 14 16 16 18 20 21 23 25
Casertana 2 4 5 7 9 10 10 11 12 14 16 18 20 20 21 23 23 23
Roman 1 1 2 2 2 2 2 2 4 6 6 6 6 7 7 8 8 10
Foggia 1 2 2 4 5 5 7 8 8 8 10 11 13 13 13 14 16 16
Ideale 0 0 2 3 5 5 7 7 8 10 10 11 11 12 14 16 16 18
Lazio 2 4 6 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24 24 26 26 28 30
Liberty 2 4 6 7 7 8 10 12 14 15 17 19 21 23 24 25 27 29
Palermo 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Pro Italia 2 4 4 4 5 7 7 9 9 9 11 11 11 13 15 16 18 18

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Lazio promossa in Divisione Nazionale 1927-1928 e qualificata al girone finale.
  • Bagnolese e Casertana non iscrittesi al successivo campionato per gravi difficoltà economiche.[24]
  • Palermo inadempiente con la cassa del Direttorio ed escluso dal campionato con conseguente retrocessione. Sospende l'attività sportiva.[25]
  • Pro Italia fuso a fine stagione con l'Audace nella nuova società del Taranto.
  • F.B.C. di Roma detto Roman assorbito a fine stagione dalle società maggiori dell'Alba e della Fortitudo, che vanno a costituire la nuova AS Roma.

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre ammesse al girone finale e promosse in Divisione Nazionale furono: Novara, Pro Patria, Reggiana e Lazio.

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Novara 8 6 3 2 1 20 10 +10
2. Pro Patria 6 6 3 0 3 11 12 -1
3. Reggiana 5 6 2 1 3 9 10 -1
3. Lazio 5 6 2 1 3 11 19 -8

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
17 apr. 3-2 Lazio-Pro Patria 2-3 15 mag.
4-2 Novara-Reggiana 1-1
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
24 apr. 2-1 Pro Patria-Novara 2-3 8 mag.
3-1 Reggiana-Lazio 0-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
1º mag. 3-1 Reggiana-Pro Patria 0-1 22 mag.
2-2 Lazio-Novara 1-9

Classifica in divenire[modifica | modifica wikitesto]

[10]
Lazio 2 2 3 5 5 5
Novara 2 2 3 5 6 8
Pro Patria 0 2 2 2 4 6
Reggiana 0 2 4 4 5 5

Verdetto finale[modifica | modifica wikitesto]

  • Novara campione italiano di Prima Divisione 1926-1927.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Avremo il campionato interregionale" sul Corriere del Mezzogiorno e "Il nuovo ordinamento calcistico" su Tutti gli Sports", 1925-1926. Calcioantico
  2. ^ Sestri Ponente non era stata ancora inglobata nella "grande Genova".
  3. ^ Retrocessa in Seconda Divisione e successivamente fusa per volere fascista nel Savona.
  4. ^ a b c d e Sospesa e ripetuta in altra data.
  5. ^ Data gara persa 0-2 a tavolino per forfait.
  6. ^ a b Gara rinviata in altra data.
  7. ^ Sospesa e rigiocata in altra data.
  8. ^ Sospesa e rigiocata il 23 gennaio.
  9. ^ Sospesa e rigiocata il 30 gennaio.
  10. ^ a b c d e cfr. collegamenti esterni.
  11. ^ Fusione dell'Esperia F.C. con Como F.B.C.
  12. ^ Cambio di denominazione da C.S. Gloria.
  13. ^ Busto Arsizio è poi diventata provincia di Varese il 1º gennaio 1927.
  14. ^ a b Sospesa e rigiocata il 27 marzo.
  15. ^ Risultante dalla fusione della P.G.F. Libertas col C.S. Firenze.
  16. ^ Fontanelli-Negri, p. 53.
  17. ^ Sospesa e rigiocata il 23 febbraio.
  18. ^ Rinviata.
  19. ^ Sospesa e rinviata all'11 aprile.
  20. ^ Rinviata al 27 marzo.
  21. ^ Al Meridione l'affiliazione al D.D.S. di Milano, gerente la nuova Prima Divisione Sud a girone unico interregionale, fu decisa a tavolino e senza appello dalla FIGC, solo liberamente ma senza vincolo ispirandosi ai risultati sul campo.
  22. ^ Il F.B.C. Liberty il 3 febbraio 1927, tra la 14a e la 15a giornata, modifica la denominazione sociale in "Bari Football Club".
  23. ^ Ritirato dopo nove giornate per fallimento societario. Nel 1928 la Vigor, sodalizio di categoria inferiore, ne assumerà denominazione e colori sociali.
  24. ^ Ripartirono poi nel 1928 dalla Terza Divisione.
  25. ^ In Seconda Divisione partecipava già la Vigor Palermo, con cui la svuotata società si fonderà al termine della stagione 1927-1928

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornali sportivi:


Libri

  • Annuario Italiano del Giuoco del Calcio Volume I 1926-27 e 1927-28 (1928) - compilazione a cura di Luigi Saverio Bertazzoni per conto della F.I.G.C. - Bologna, edito a Modena. Il primo volume è conservato presso:
  • Carlo Fontanelli, Cento anni di calcio - Italia 1926/27 - Lo scudetto revocato, Fornacette (PI), Mariposa S.r.l., luglio 1997, p. da 78 a 82.
  • Carlo Fontanelli e Paolo Negri, Il calcio a Ferrara, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l..

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]