Francesco Modesto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Francesco Modesto
Nazionalità Bandiera dell'Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 73 kg
Calcio
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Atalanta U23
Termine carriera 1º luglio 2017 - giocatore
Carriera
Giovanili
Vibonese
Cosenza
Squadre di club1
1999-2001Cosenza0 (0)
2001Vibonese18 (0)
2001-2002Cosenza30 (0)
2002-2004Palermo13 (0)
2004-2005Ascoli60 (3)[1]
2005Palermo0 (0)
2005-2008Reggina104 (3)
2008-2010Genoa25 (0)
2010Bologna13 (0)
2010Genoa1 (0)
2010-2012Parma40 (4)
2012-2013Pescara19 (0)
2013-2014Padova9 (0)
2014-2016Crotone24 (1)
2016-2017Rende14 (2)
Nazionale
2001-2002Bandiera dell'Italia Italia U-203 (0)
Carriera da allenatore
2017-2018RendeBerretti
2018-2019Rende
2019-2020Cesena
2020-2021Pro Vercelli
2021-2022Crotone
2022-2023L.R. Vicenza
2023-Atalanta U23
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 luglio 2023

Francesco Modesto (Crotone, 16 febbraio 1982) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico dell'Atalanta U23.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un laterale sinistro, di grande corsa e spinta, abile nel cross. Poteva essere impiegato sia come centrocampista che come difensore, anche se lui stesso ha pubblicamente dichiarato di preferire la posizione più avanzata.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizi a Cosenza e il prestito alla Vibonese[modifica | modifica wikitesto]

Modesto inizia la sua avventura agonistica nelle giovanili della Vibonese. Nella stagione 1999-2000 milita nel Cosenza in serie B. Non trovando spazio nella squadra rossoblu, a gennaio 2001 viene dato in prestito alla Vibonese in Serie D fino a fine stagione. Finito il prestito rientra a Cosenza dove trova spazio grazie all'allenatore Luigi De Rosa che lo fa esordire in Serie B nonostante la giovane età, diventando subito titolare della squadra silana.

Palermo e Ascoli[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 2002 viene acquistato dal Palermo, in Sicilia, dove non riesce a trovare un posto da titolare, con 13 presenze in campionato e 6 in Coppa Italia, fino al 27 gennaio 2004, quando si trasferisce in prestito all'Ascoli,[3] dove trova spazio solo nel campionato 2004-2005 mettendo a segno i primi 3 gol della sua carriera.

Reggina, Genoa e il prestito a Bologna[modifica | modifica wikitesto]

Sempre di proprietà della compagine rosanero, nell'agosto del 2005 viene ceduto definitivamente alla Reggina, per sopperire alla partenza da Reggio Calabria di Jacopo Balestri. Con la fiducia del tecnico Walter Mazzarri, Modesto diventa un punto cardine della squadra amaranto. Molto positiva fu la stagione 2006-2007, quando la Reggina, coinvolta nello scandalo di Calciopoli, deve scontare una penalizzazione di 15 punti (poi ridotti a 11) in classifica; ma la squadra calabrese riesce a conquistare la salvezza e l'ottava permanenza nella massima serie all'ultima giornata, infrangendo tutti i record per una squadra calabrese, mettendo a segno 52 segnature (3 delle quali di Francesco Modesto) e conquistando 51 punti sul campo (40 ai fini della classifica). Per la notevole impresa il 30 maggio 2007 gli viene conferita, insieme ai compagni di squadra e all'allenatore, la cittadinanza onoraria di Reggio Calabria.[4][5]

Prolunga il proprio contratto in riva allo Stretto fino al 2012, ma nella successiva sezione estiva di mercato si trasferisce al Genoa allenato da Gian Piero Gasperini per 4500000 €.[6]. Dopo un buon inizio di campionato, subisce però un grave infortunio per un intervento di Christian Maggio in Genoa-Napoli, alla sesta di campionato, e rimane fuori a lungo.

Il 21 gennaio 2010 viene annunciato il suo passaggio in prestito dal Genoa al Bologna.[7] Tre giorni più tardi esordisce con gli emiliani in Bologna-Bari (2-1). Dopo 13 presenze con i felsinei fa ritorno al Genoa per fine prestito.

La prima presenza della stagione 2010-2011 arriva in Coppa Italia, nella sfida del 20 ottobre 2010 in casa contro il Grosseto, formazione di Serie B battuta per 2-1 ai tempi supplementari; esce al 76' per far posto a Giandomenico Mesto.[8] Il debutto in campionato avviene alla 14ª giornata disputata il 28 novembre in trasferta contro il Brescia (0-0), l'unica presenza del suo ultimo campionato in maglia rossoblù

Parma, il prestito a Pescara e Padova[modifica | modifica wikitesto]

All'apertura della sessione invernale del calciomercato, dal 3 gennaio 2011 diventa un nuovo giocatore del Parma,[9] con cui esordisce il 9 gennaio in Parma-Cagliari (1-2). Segna la prima rete coi gialloblu, e l'unica della stagione, il 1º maggio in Parma-Palermo, sua ex squadra battuta per 3-1: il suo gol è quello del momentaneo 2-0.[10] Chiude l'annata con 15 presenze in campionato e due in Coppa Italia, mentre nella stagione successiva gioca 25 partite in campionato segnando 3 gol.

Il 31 agosto 2012, ultimo giorno di calciomercato, passa in prestito al neopromosso Pescara.

Il 26 luglio 2013, dopo aver fatto rientro al Parma, viene ceduto a titolo definitivo al Padova.[11] Debutta in maglia biancorossa nella prima partita utile, cioè il secondo turno di Coppa Italia vinta per 2-1 sulla Virtus Entella e disputata l'11 agosto 2013, giocando titolare.[12]

Il 22 luglio 2014, dopo la mancata iscrizione del Padova al campionato di Lega Pro, rimane svincolato.[13]

Crotone e Rende[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 agosto successivo, si accorda con il Crotone, squadra della sua città militante in Serie B, con un contratto biennale.[14] Il 23 aprile 2016 torna al gol dopo oltre 4 anni all'età di 34 anni, fissando per 2-0 il risultato contro il Como, gol importante che permetterà ai rossoblù di salire la giornata successiva in Serie A per la prima volta nella sua storia[15]

Nel 2016-2017 gioca in Serie D nel Rende Calcio mettendo insieme 14 presenze e 2 gol.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2017 a Coverciano si allena con altri giocatori svincolati e inizia il corso da allenatore UEFA B che consente di allenare in Serie D.[16] Il 25 ottobre 2022 consegue la licenza UEFA Pro, il massimo livello formativo per un allenatore.[17]

Rende: giovanili e prima squadra[modifica | modifica wikitesto]

Ritiratosi, nella stagione 2017-18 è allenatore della Berretti del Rende.[18]

Il 6 luglio 2018 diventa allenatore della prima squadra militante nel Girone C di Serie C. Porta la squadra al decimo posto finale in campionato venendo poi eliminato dal Potenza al primo turno dei play-off a causa del peggior piazzamento in classifica.

Cesena[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 giugno 2019 diventa il nuovo allenatore del neopromosso Cesena, al posto di Giuseppe Angelini. Dopo una prima parte di stagione con risultati deludenti, il 27 gennaio 2020 viene esonerato con la squadra al tredicesimo posto avendo messo insieme 25 punti in 23 partite.[19]

Pro Vercelli[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 agosto 2020 viene nominato allenatore della Pro Vercelli, militante in Serie C, sostituendo Alberto Gilardino.[20] Dopo aver portato la squadra al quarto posto finale nel girone A, viene eliminato al primo turno fase nazionale dei play-off per mano del Südtirol, il 28 maggio 2021 non viene confermato dalla società piemontese.[21]

Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 giugno seguente diventa il nuovo tecnico del Crotone, in Serie B, con cui firma un contratto biennale con opzione, tornando così nella squadra della sua città natale dopo la precedente esperienza da calciatore.[22] Il 29 ottobre viene esonerato dopo aver raccolto 7 punti in 10 gare, e con la squadra terzultima in classifica.[23] Il 10 dicembre, in seguito all'esonero del suo successore Pasquale Marino, torna alla guida della squadra rossoblù, bloccata al terzultimo posto con 8 punti dopo 17 partite.[24][25] Non riuscirà a salvare il club calabrese che retrocederà matematicamente alla terzultima giornata, nonostante la vittoria per 3-1 contro la capolista Cremonese, chiudendo il campionato al penultimo posto con 26 punti di cui 25 sono stati raccolti da lui in 31 partite. Il 29 maggio viene sollevato dall'incarico.

L.R. Vicenza[modifica | modifica wikitesto]

L'8 novembre 2022 viene nominato nuovo tecnico del L.R. Vicenza, in quel momento 10° in Serie C dopo 12 gare, sottoscrivendo un contratto fino al termine della stagione con un'opzione di rinnovo.[26] Dal suo arrivo la squadra berica, tra campionato e coppa Italia, ottiene una serie di 11 risultati utili positivi prima di subire la prima sconfitta nella gara di campionato disputata a Lecco il 14 gennaio 2023. Il 16 marzo seguente viene esonerato.[27]

Inchieste giudiziarie[modifica | modifica wikitesto]

Modesto è stato arrestato il 30 agosto 2016 dai carabinieri del Ros e quelli del Comando provinciale di Cosenza, insieme ad altre 14 persone, appartenenti ad un'organizzazione dedita a usura e estorsioni aggravate dalle finalità mafiose.[28][29] Al centro delle indagini del Ros un gruppo emanazione delle cosche Cicero-Lanzino e Rango-Zingari, egemoni su Cosenza che, utilizzando i capitali della 'ndrangheta, davano prestiti a tassi del 30% mensile.[30]

È accusato di aver partecipato alle attività di usura del suocero Mimmo Castiglia, accusa confermata dalle informazioni fornite al pm dal collaboratore di giustizia Roberto Violetta Calabrese.[31]

Il 16 settembre 2016 torna in libertà scarcerato dal Tribunale del Riesame di Catanzaro poiché gli elementi indiziari posti a suo carico risultavano insussistenti e insufficienti a giustificare l'applicazione di una misura cautelare carceraria.

Pochi giorni dopo la rimessione in libertà indice una conferenza stampa in cui afferma che le dichiarazioni del pentito sarebbero state mere ritorsioni nei confronti del giocatore che negli anni lo aveva denunciato più volte.[32]

Il 4 febbraio del 2019 viene assolto in primo grado con formula piena (per non aver commesso il fatto) dal GUP di Catanzaro per tutte le accuse contestategli; sentenza assolutoria poi confermata anche dalla Corte di Appello di Catanzaro in data 14 giugno 2021.[33][34]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1999-2000 Bandiera dell'Italia Cosenza B 0 0 CI 2 0 - - - - - - 2 0
2000-gen. 2001 B 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
gen.-giu. 2001 Bandiera dell'Italia Vibonese D 18 0 CI-D - - - - - - - - 18 0
2001-2002 Bandiera dell'Italia Cosenza B 30 0 CI 2 0 - - - - - - 32 0
Totale Cosenza 30 0 4 0 - - - - 34 0
2002-2003 Bandiera dell'Italia Palermo B 12 0 CI 2 0 - - - - - - 14 0
2003-gen. 2004 B 1 0 CI 4 0 - - - - - - 5 0
Totale Palermo 13 0 6 0 - - - - 19 0
gen.-giu. 2004 Bandiera dell'Italia Ascoli B 19 0 CI - - - - - - - - 19 0
2004-2005 B 41+2[35] 3 CI 3 0 - - - - - - 46 3
Totale Ascoli 62 3 3 0 - - - - 65 3
2005-2006 Bandiera dell'Italia Reggina A 37 0 CI 0 0 - - - - - - 37 0
2006-2007 A 35 2 CI 3 1 - - - - - - 38 3
2007-2008 A 32 1 CI 2 0 - - - - - - 34 1
Totale Reggina 104 3 5 1 - - - - 109 4
2008-2009 Bandiera dell'Italia Genoa A 15 0 CI 2 0 - - - - - - 17 0
2009-gen. 2010 A 10 0 CI 1 0 UEL 3 0 - - - 14 0
gen.-giu. 2010 Bandiera dell'Italia Bologna A 13 0 CI - - - - - - - - 13 0
ago. 2010 Bandiera dell'Italia Genoa A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
Totale Genoa 26 0 4 0 3 0 - - 33 0
ago. 2010-2011 Bandiera dell'Italia Parma A 15 1 CI 1 0 - - - - - - 16 1
2011-2012 A 25 3 CI 1 0 - - - - - - 26 3
Totale Parma 40 4 2 0 - - - - 42 4
2012-2013 Bandiera dell'Italia Pescara A 19 0 CI 0 0 - - - - - - 19 0
2013-2014 Bandiera dell'Italia Padova B 9 0 CI 2 0 - - - - - - 11 0
2014-2015 Bandiera dell'Italia Crotone B 13 0 CI - - - - - - - - 13 0
2015-2016 B 11 1 CI 1 0 - - - - - - 12 1
Totale Crotone 24 1 1 0 - - - - 25 1
2016-2017 Bandiera dell'Italia Rende D 14 2 CI-D - - - - - - - - 14 2
Totale carriera 370 14 26 1 3 0 - - 399 15

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 marzo 2023. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2018-2019 Bandiera dell'Italia Rende C 36+1[36] 14+0 6+1 16+0 CI+CI-C 1+1 0+0 0+0 1+1 - - - - - - - - - - 39 14 7 18 35,90 10º
2019-gen. 2020 Bandiera dell'Italia Cesena C 23 6 7 10 CI-C 4 3 1 0 - - - - - - - - - - 27 9 8 10 33,33 Eson.
2020-2021 Bandiera dell'Italia Pro Vercelli C 38+3[35] 17+2 12+0 9+1 - - - - - - - - - - - - - - - 41 19 12 10 46,34
2021-2022 Bandiera dell'Italia Crotone B 31 4 13 14 CI 2 0 1 1 - - - - - - - - - - 33 4 14 15 12,12 Eson., Sub., 19º (retr.)
nov. 2022-mar. 2023 Bandiera dell'Italia L.R. Vicenza C 20 10 3 7 CI-C 5 3 1 1 - - - - - - - - - - 25 13 4 8 52,00 Sub., Eson.
2023-2024 Bandiera dell'Italia Atalanta U23 C 35 15 10 10 CI-C 1 0 1 0 - - - - - - - - - - 36 15 11 10 41,67 in corso
Totale carriera 187 68 52 67 14 6 4 4 - - - - - - - - 201 74 56 71 36,82

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 2003-2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 62 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ "Che impresa col Genoa!"[collegamento interrotto] Bolognafc.it, 3 marzo 2010
  3. ^ Modesto in prestito all'Ascoli Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Palermocalcio.it
  4. ^ Reggina, tutti cittadini onorari Archiviato il 18 gennaio 2010 in Internet Archive. Rai.tv
  5. ^ Reggina, tutti cittadini onorari Archiviato il 19 gennaio 2010 in Internet Archive. eurocalcionews.sportlive.it
  6. ^ Il primo colpo di mercato del Genoa è Modesto della Reggina, che incassa 4,5 milioni
  7. ^ Francesco Modesto al Bologna Archiviato il 23 gennaio 2010 in Archive.is. Bolognafc.it
  8. ^ Il Grifone va avanti in Tim Cup Genoacfc.it
  9. ^ È ufficiale: Calvo, Modesto e Palladino al Parma Archiviato il 22 febbraio 2014 in Internet Archive. Fcparma.com
  10. ^ Sirigu apre con papera. Il Parma ne approfitta e va Gazzetta.it
  11. ^ Modesto al Padova, Vicente al Parma Archiviato il 29 luglio 2013 in Internet Archive. Padovacalcio.it
  12. ^ Virtus Entella accarezza il sogno, ma il Padova ribalta tutto nel finale Genovatoday.it
  13. ^ COMUNICATO UFFICIALE N. 33/A Archiviato il 27 luglio 2014 in Internet Archive. Figc.it
  14. ^ Crotone, colpo Modesto Fccrotone.it
  15. ^ Crotone, Modesto: "Abbiamo sudato tanto, questo gruppo spettacolare" - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 30 aprile 2016.
  16. ^ L’allenatore Marco Maestripieri a Coverciano allena i calciatori senza contratto: agli ordini del tecnico molisano Ledesma, Amelia, Chevanton e Luciano Archiviato il 3 agosto 2017 in Internet Archive.
  17. ^ FUEFA Pro, ecco i nomi di tutti i neoallenatori abilitati: tra di loro anche Gilardino e Demichelis, su figc.it. URL consultato il 25 ottobre 2022.
  18. ^ Staff Settore Giovanile | Casa Rende, in Casa Rende. URL consultato il 1º settembre 2017 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2017).
  19. ^ ESONERATO IL TECNICO FRANCESCO MODESTO, in calciocesena.com. URL consultato il 27 gennaio 2020.
  20. ^ UFFICIALE:Francesco Modesto è il nuovo allenatore della Pro Vercelli, su fcprovercelli.it, 17 agosto 2020. URL consultato il 18 agosto 2020 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2020).
  21. ^ Grazie mister Modesto, su fcprovercelli.it, 28 maggio 2021. URL consultato il 12 gennaio 2022 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2022).
  22. ^ Un crotonese alla guida dei rossoblù: bentornato a casa Modesto!, su fccrotone.it, 9 giugno 2021. URL consultato il 9 giugno 2021.
  23. ^ Modesto sollevato dall’incarico, Marino è il nuovo allenatore, su fccrotone.it, 29 ottobre 2021. URL consultato il 30 ottobre 2021.
  24. ^ Marino sollevato dall'incarico: Modesto torna in panchina, su fccrotone.it, 10 dicembre 2021. URL consultato l'11 dicembre 2021.
  25. ^ Sky Sport, Crotone, esonerato Marino: in panchina torna Francesco Modesto | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 10 dicembre 2021.
  26. ^ FRANCESCO MODESTO NUOVO ALLENATORE RESPONSABILE DELLA PRIMA SQUADRA, su lrvicenza.net, 8 novembre 2022.
  27. ^ DAN THOMASSEN NUOVO ALLENATORE RESPONSABILE DELLA PRIMA SQUADRA, su lrvicenza.net, 16 marzo 2023.
  28. ^ 'Ndrangheta, usura e estorsioni, 14 arresti: c'è anche l'ex calciatore della Reggina Modesto, in ReggioTV, 30 agosto 2016. URL consultato il 30 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 2 settembre 2016).
  29. ^ ‘Ndrangheta – Usura e violenza, i clan cooperano. Tasso al 30%: 14 arresti, in Strill.it, 30 agosto 2016.
  30. ^ Cosenza, 14 arresti per usura C’è anche il calciatore Modesto, su corriere.it, 30 agosto 2016. URL consultato il 30 agosto 2016.
  31. ^ Usura e 'ndrangheta: il ruolo del calciatore Francesco Modesto, in Strill.it, 30 agosto 2016. URL consultato il 30 agosto 2016.
  32. ^ Il tribunale annulla l’arresto del calciatore Modesto, su lastampa.it, 16 settembre 2016.
  33. ^ Catanzaro, l'ex calciatore Francesco Modesto assolto dall'accusa di estorsione con modalità mafiose, su ilfattoquotidiano.it, 4 febbraio 2019.
  34. ^ Crotone, assolto il tecnico Modesto dall'accusa di associazione mafiosa e usura, su catanzaro.gazzettadelsud.it, 14 giugno 2021.
  35. ^ a b Play-off.
  36. ^ Play-off

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]