Delfino Pescara 1936 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Delfino Pescara 1936.

Delfino Pescara 1936
Stagione 2012-2013
AllenatoreItalia Giovanni Stroppa (fino al 18 nov.)
Italia Cristiano Bergodi (fino al 4 mar.)
Italia Cristian Bucchi
All. in secondaItalia Luigi Ciarlantini
PresidenteItalia Daniele Sebastiani
Serie A20ª (retrocesso in B)
Coppa ItaliaQuarto turno
Maggiori presenzeCampionato: Cascione (30)
Totale: Cascione (32)
Miglior marcatoreCampionato: Çelik, Weiss (4)
Totale: Weiss (5)
Media spettatori12.136

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Delfino Pescara 1936 nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2012-2013 vede il ritorno del Pescara in massima serie dopo quasi vent'anni. Infatti, l'ultima apparizione in Serie A, risale alla stagione 1992-1993.

Gli adriatici perdono molti artefici della promozione tra cui l'allenatore Zdeněk Zeman (ritornato alla Roma), Ciro Immobile (ceduto al Genoa), Lorenzo Insigne (che fa ritorno al Napoli dopo un anno di prestito) e Marco Verratti (ceduto al PSG per 12 milioni). La squadra sceglie come nuovo allenatore Giovanni Stroppa e sul mercato vengono acquistati il giovane portiere Mattia Perin (in prestito dal Genoa), l'attaccante croato Ante Vukušić (dall'Hajduk Spalato) e il talentuoso esterno Vladimir Weiss (dal Manchester City).

L'inizio di stagione è pessimo; perde le prime 3 partite contro Inter, Torino e Sampdoria per 0-3, 3-0 e 2-3. Alla quarta giornata il Pescara ottiene il primo punto stagionale pareggiando 1-1 contro il Bologna. Nelle successive due giornate i Delfini vincono contro Palermo (per 1-0) e Cagliari (1-2). Dopo queste vittorie il Pescara perde contro Lazio e Chievo, per poi vincere contro il Parma. La giornata successiva i biancoazzurri perdono contro la capolista Juventus con un pesantissimo 1-6. Dopo la sconfitta contro il Siena, Stroppa dà le dimissioni e viene scelto come nuovo allenatore Cristiano Bergodi. Il nuovo allenatore debutta con una sconfitta casalinga contro la Roma (0-1). Con l'avvento di Bergodi il Pescara ottiene risultati positivi, come le vittorie contro Genoa, Catania e Fiorentina (in quest'ultima il portiere Perin si rende protagonista di molte parate). Il Pescara chiude il girone d'andata fuori dalla zona retrocessione con 20 punti, frutto di 6 vittorie, 2 pareggi e 11 sconfitte. Dopo un mercato invernale sfortunato, i biancoazzurri non vinceranno più, perdendo quasi tutte le partite del girone di ritorno (solo due pareggi contro Roma e Palermo per 1-1). Il 4 marzo l'allenatore Bergodi viene esonerato e sostituito da Christian Bucchi. I risultati non migliorano e la squadra scende all'ultimo posto. L'ultima partita il Pescara la perde 1-5 contro la Fiorentina: unica gioia bianco azzurra è il gol dell'esordiente Vittiglio.

Il Pescara chiude quindi il campionato all'ultimo posto con 6 vittorie, 4 pareggi e 28 sconfitte, con la squadra che peggiora il record negativo della stagione 1949-1950 che apparteneva al Venezia. I biancoazzurri fanno ritorno nella serie cadetta dopo un solo anno di assenza. Inoltre il Pescara ha inanellato una serie di record negativi, come il peggior attacco (appena 27 i gol segnati), la peggior difesa (84 reti subite, più di 2 a incontro), la peggior differenza reti (-57) e infine le 28 sconfitte su 38 partite giocate (ben 17 delle quali nel girone di ritorno), quest'ultimo assoluto record negativo nella storia della Serie A a 20 squadre.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2012-2013 è Erreà, mentre il main sponsor è Acqua Santa Croce. Sulla maglia compare anche, come nella passata stagione, lo sponsor di Risparmio Casa.

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Daniele Sebastiani
  • Vice Presidente: Antonio Martino
  • Amministratore Delegato: Danilo Iannascoli
  • Direttore Sportivo: Daniele Delli Carri
  • Consiglio d'Amministrazione: Alessandro Acciavatti, Gabriele Bankowski, Giacomo Ortolano, Gianni Pagliarone

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa, numerazione e ruoli, tratti dal sito ufficiale, sono aggiornati al 31 gennaio 2013.[1]

N. Ruolo Giocatore
2 Italia D Damiano Zanon (vice-capitano)
3 Italia D Alessandro Crescenzi
3 Danimarca D Per Krøldrup
4 Italia C Emmanuel Cascione (Capitano)
5 Italia D Marco Capuano
6 Italia D Simone Romagnoli
6 Italia D Luciano Zauri
7 Italia C Danilo Soddimo
7 Italia A Giuseppe Sculli
8 Islanda C Birkir Bjarnason
9 Italia A Elvis Abbruscato
10 Svezia A Mervan Çelik
11 Italia D Francesco Modesto
14 Italia D Antonio Balzano (vice-capitano)
15 Italia D Antonio Bocchetti
16 Uruguay C Gastón Brugman
17 Slovacchia A Vladimír Weiss
18 Italia C Giuseppe Colucci
18 Italia C Giuseppe Rizzo
19 Brasile A Lucas Chiaretti
20 Danimarca C Matti Lund Nielsen
N. Ruolo Giocatore
21 Brasile C Rômulo Eugênio Togni
22 Croazia A Ante Vukušić
23 Serbia D Uroš Ćosić
24 Italia C Luca Lulli
25 Senegal D David Mbodj
26 Italia C Manuele Blasi
28 Argentina D Nicolás Bianchi Arce
32 Italia P Ivan Pelizzoli
33 Italia A Ferdinando Sforzini
41 Italia P Salvatore Falso
46 Italia D Marco Vittiglio
55 Italia C Luca Berardocco
60 Argentina A Milton Caraglio
70 Italia C Gaetano D'Agostino
77 Italia P Mattia Perin
80 Brasile A Jonathas
88 Italia D Christian Terlizzi
93 Colombia C Juan Fernando Quintero
94 Italia D Marco Perrotta
95 Italia P Luca Savelloni
99 Italia A Gianluca Caprari

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[2][3][modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ivan Pelizzoli Padova definitivo
P Mattia Perin Genoa prestito (0,2 milioni €)
P Riccardo Ragni Fidelis Andria risoluzione compartecipazione
D Massimiliano Barbone Ebolitana fine prestito
D Eugenio Calvarese L'Aquila fine prestito
D Alessandro Crescenzi Roma prestito (0,2 milioni €) con diritto di riscatto della compartecipazione
D Uroš Ćosić CSKA Mosca prestito (0,3 milioni €) con diritto di riscatto (0,9 milioni €)
D Daniele Granata Giulianova fine prestito
D Francesco Modesto Parma prestito con diritto di riscatto
D Emanuele Saladino Celano fine prestito
D Emanuele Sembroni Pergocrema fine prestito
D Christian Terlizzi Varese definitivo (0,25 milioni €)
C Luca Berardocco Pisa risoluzione compartecipazione
C Birkir Bjarnason Standard Liegi prestito (0,3 milioni €)
C Manuele Blasi svincolato
C Giuseppe Colucci Cesena definitivo (1 milioni €)
C Luca Lulli Como fine prestito
C Gianluca Nicco Frosinone fine prestito
C Juan Fernando Quintero Atlético Nacional prestito
C Daniele Sciarra Chieti fine prestito
A Elvis Abbruscato L.R. Vicenza definitivo (0,8 milioni €)
A Gastón Brugman Empoli definitivo
A Gianluca Caprari Roma definitivo (1,2 milioni €)
A Mervan Çelik GAIS definitivo (0,9 milioni €)
A Lucas Chiaretti svincolato
A Stefano Giacomelli Ternana fine prestito
A Jonathas Brescia definitivo (3,5 milioni €)[4]
A Antonino Ragusa Genoa compartecipazione (1,5 milioni €)
A Ante Vukušić Hajduk Spalato definitivo (3,8 milioni €)
A Vladimír Weiss Manchester City definitivo (1,8 milioni €)
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Luca Anania Padova definitivo
P Francesco Cattenari Campobasso prestito
P Riccardo Ragni Nocerina prestito con diritto di riscatto della compartecipazione
D Loris Bacchetti Lanciano prestito
D Massimiliano Barbone Chieti prestito
D Riccardo Brosco Ternana prestito
D Eugenio Calvarese Paganese prestito
D Daniele Granata Teramo compartecipazione
D Marco Martin Südtirol fine prestito
D Emanuele Saladino Aprilia prestito
D Emanuele Sembroni Aprilia prestito
C Luca Ariatti svincolato
C Andrea Gessa Cesena definitivo (1 milione €)
C Moussa Koné Atalanta fine prestito
C Gianluca Nicco svincolato
C Marco Verratti Paris Saint-Germain definitivo (12 milioni €)
A Stefano Giacomelli L.R. Vicenza definitivo (0,1 milioni €)
A Ciro Immobile Genoa fine prestito
A Lorenzo Insigne Napoli fine prestito
A Riccardo Maniero Ternana prestito
A Antonino Ragusa Ternana prestito
A Marco Sansovini Spezia definitivo (0,2 milioni €)
A Daniele Sciarra Campobasso prestito

Sessione invernale (dall'2/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Loris Bacchetti Lanciano fine prestito
D Emanuele Saladino Aprilia fine prestito
D Nicolás Bianchi Arce San Lorenzo definitivo
D Luciano Zauri Lazio definitivo
D Per Krøldrup svincolato
C Gaetano D'Agostino Siena prestito[5]
C Giuseppe Rizzo Reggina prestito[6]
A Milton Caraglio Rangers de Talca definitivo
A Ferdinando Sforzini Grosseto definitivo
A Giuseppe Sculli Lazio prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Loris Bacchetti Catanzaro prestito
D Marco Perrotta Paganese prestito
D Simone Romagnoli Spezia prestito
D Alessandro Crescenzi Roma fine prestito
D Christian Terlizzi Siena prestito
C Luca Lulli Paganese prestito
C Giuseppe Colucci Reggina definitivo
C Luca Berardocco Feralpisalò prestito
C Matti Lund Nielsen Verona prestito con diritto di riscatto
C Danilo Soddimo Grosseto prestito
C Gastón Brugman Grosseto prestito
A Jonathas Torino prestito con diritto di riscatto

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2012-2013.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Pescara
26 agosto 2012, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Pescara0 – 3
referto
InterStadio Adriatico (21.317 spett.)
Arbitro:  Guida (Torre Annunziata)

Torino
1º settembre 2012, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Torino3 – 0
referto
PescaraStadio Olimpico (13.469 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Pescara
16 settembre 2012, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Pescara2 – 3
referto
SampdoriaStadio Adriatico (11.736 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Bologna
23 settembre 2012, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Bologna1 – 1
referto
PescaraStadio Renato Dall'Ara (22.491 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Pescara
26 settembre 2012, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Pescara1 – 0
referto
PalermoStadio Adriatico (11.411 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Quartu Sant'Elena
30 settembre 2012, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Cagliari1 – 2
referto
PescaraStadio Is Arenas (4.398 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Pescara
7 ottobre 2012, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Pescara0 – 3
referto
LazioStadio Adriatico (12.430 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Udine
21 ottobre 2012, ore 15:00 CEST
8ª giornata
Udinese1 – 0
referto
PescaraStadio Friuli (17.872 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Pescara
28 ottobre 2012, ore 15:00 CET
9ª giornata
Pescara0 – 0
referto
AtalantaStadio Adriatico (10.325 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Verona
31 ottobre 2012, ore 15:00 CET
10ª giornata
Chievo2 – 0
referto
PescaraStadio Marcantonio Bentegodi (7.500 spett.)
Arbitro:  Ostinelli (Como)

Pescara
4 novembre 2012, ore 12:30 CET
11ª giornata
Pescara2 – 0
referto
ParmaStadio Adriatico (14.467 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Pescara
10 novembre 2012, ore 20:45 CET
12ª giornata
Pescara1 – 6
referto
JuventusStadio Adriatico (20.355 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Siena
18 novembre 2012, ore 15:00 CET
13ª giornata
Siena1 – 0
referto
PescaraStadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (8.382 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Pescara
25 novembre 2012, ore 15:00 CET
14ª giornata
Pescara0 – 1
referto
RomaStadio Adriatico (13.445 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Napoli
2 dicembre 2012, ore 12:30 CET
15ª giornata
Napoli5 – 1
referto
PescaraStadio San Paolo (43.243 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Pescara
9 dicembre 2012, ore 15:00 CET
16ª giornata
Pescara2 – 0
referto
GenoaStadio Adriatico (9.390 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Milano
16 dicembre 2012, ore 15:00 CET
17ª giornata
Milan4 – 1
referto
PescaraStadio Giuseppe Meazza (42.520 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Pescara
21 dicembre 2012, ore 15:00 CET
18ª giornata
Pescara2 – 1
referto
CataniaStadio Adriatico (10.246 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Firenze
6 gennaio 2013, ore 15:00 CET
19ª giornata
Fiorentina0 – 2
referto
PescaraStadio Artemio Franchi (22.903 spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
12 gennaio 2013, ore 20:45 CET
20ª giornata
Inter2 – 0
referto
PescaraStadio Giuseppe Meazza (39.208 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Pescara
20 gennaio 2013, ore 15:00 CET
21ª giornata
Pescara0 – 2
referto
TorinoStadio Adriatico (9.721 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Genova
27 gennaio 2013, ore 15:00 CET
22ª giornata
Sampdoria6 – 0
referto
PescaraStadio Luigi Ferraris (22.259 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Pescara
3 febbraio 2013, ore 15:00 CET
23ª giornata
Pescara2 – 3
referto
BolognaStadio Adriatico (9.430 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Palermo
10 febbraio 2013, ore 15:00 CET
24ª giornata
Palermo1 – 1
referto
PescaraStadio Renzo Barbera (13.316 spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Pescara
17 febbraio 2013, ore 15:00 CET
25ª giornata
Pescara0 – 2
referto
CagliariStadio Adriatico (11.023 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Roma
25 febbraio 2013, ore 21:00 CET
26ª giornata
Lazio2 – 0
referto
PescaraStadio Olimpico (26.613 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Pescara
3 marzo 2013, ore 15:00 CET
27ª giornata
Pescara0 – 1
referto
UdineseStadio Adriatico (8.714 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Bergamo
10 marzo 2013, ore 12:30 CET
28ª giornata
Atalanta2 – 1
referto
PescaraStadio Atleti Azzurri d'Italia (16.238 spett.)
Arbitro:  Celi (Bari)

Pescara
17 marzo 2013, ore 15:00 CET
29ª giornata
Pescara0 – 2
referto
ChievoStadio Adriatico (8.308 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Parma
30 marzo 2013, ore 15:00 CET
30ª giornata
Parma3 – 0
referto
PescaraStadio Ennio Tardini (11.730 spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Torino
6 aprile 2013, ore 18:00 CET
31ª giornata
Juventus2 – 1
referto
PescaraJuventus Stadium (38.790 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Pescara
13 aprile 2013, ore 18:00 CEST
32ª giornata
Pescara2 – 3
referto
SienaStadio Adriatico (8.851 spett.)
Arbitro:  Abbattista (Molfetta)

Roma
21 aprile 2013, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Roma1 – 1
referto
PescaraStadio Olimpico (42.273 spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Pescara
27 aprile 2013, ore 20:45 CEST
34ª giornata
Pescara0 – 3
referto
NapoliStadio Adriatico (11.881 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Genova
5 maggio 2013, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Genoa4 – 1
referto
PescaraStadio Luigi Ferraris (18.855 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Pescara
8 maggio 2013, ore 18:00 CEST
36ª giornata
Pescara0 – 4
referto
MilanStadio Adriatico (19.773 spett.)
Arbitro:  Russo (Nola)

Catania
11 maggio 2013, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Catania1 – 0
referto
PescaraStadio Angelo Massimino (15.613 spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Pescara
19 maggio 2013, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Pescara1 – 5
referto
FiorentinaStadio Adriatico
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2012-2013.
Pescara
18 agosto 2012, ore 20:45 CEST
Terzo Turno
Pescara1 – 0
referto
CarpiStadio Adriatico (6.878 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Quartu Sant'Elena
5 dicembre 2012, ore 18:00 CET
Quarto Turno
Cagliari4 – 2
[http://www.legaseriea.it/it/serie-a-tim/match-report/-/match-report/Cagliari-Pescara/48884[collegamento interrotto] referto]
PescaraStadio Is Arenas (3.000 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornate al 27 maggio 2013

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 22 19 4 1 14 15 42 19 2 3 14 12 42 38 6 4 28 27 84
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 1 1 0 0 1 0 1 0 0 1 2 4 2 1 0 1 3 4
Totale - 20 5 1 14 16 42 20 2 3 15 14 46 40 7 4 29 30 88

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T C T C T C T T C T C T C T C
Risultato P P P N V V P P N P V P P P P V P V V P P P P N P P P P P P P P N P P P P P
Posizione 20 20 20 19 17 15 15 19 17 19 16 18 19 20 20 19 19 17 15 16 18 18 19 19 19 19 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20 20

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Altre statistiche della stagione[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornate al 22 maggio 2013

  • Vittoria più ampia: Pescara-Parma 2-0, Pescara-Genoa 2-0, Fiorentina-Pescara 0-2.
  • Prima vittoria in campionato: 26 settembre 2012, Pescara-Palermo 1-0.
  • Prima sconfitta in campionato: 26 agosto 2012, Pescara-Inter 0-3.
  • Prima vittoria in casa: 26 settembre 2012, Pescara-Palermo 1-0
  • Sconfitta con più gol di scarto: Sampdoria-Pescara 6-0 (6).
  • Maggior numero di vittorie consecutive: 2 vittorie (dalla 5ª alla 6ª giornata e dalla 18ª e 19ª giornata).
  • Maggior numero di sconfitte consecutive: 8 sconfitte (dalla 25ª alla 32ª giornata).
  • Miglior piazzamento a campionato in corso: 11º posto a pari punti con Milan e Bologna (7ª giornata).
  • Differenza reti: -57

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ PESCARA CALCIO, pescaracalcio.com. URL consultato il 12 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2012).
  2. ^ Tutti i trasferimenti del Pescara su transfermarkt, transfermarkt.it (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2012).
  3. ^ Acquisti del Pescara sul sito ufficiale della Lega di Serie A, legaseriea.it (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2012).
  4. ^ Jonathas ora è ufficialmente del Pescara, ilcentro.gelocal.it.
  5. ^ Gaetano D'Agostino in biancazzurro, pescaracalcio.com (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2013).
  6. ^ Giuseppe Colucci è un giocatore della Reggina, regginacalcio.com (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio