Gabriele Matricciani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriele Matricciani
Modena Football Club 1975-1976.jpg
Matricciani (in piedi, terzo da destra) nel Modena della stagione 1975-1976
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Sambenedettese
Ritirato 1983 - giocatore
Carriera
Giovanili
1970-1971 Rosetana
Squadre di club1
1971-1972Teramo32 (1)
1972-1977Modena149 (9)
1977-1979Piacenza70 (2)
1979-1982Francavilla93 (4)
1982-1984Rosetana26+ (0+)
Carriera da allenatore
1982-1984 Rosetana
198? Pineto
1987-1988 Avezzano
1988-1989 non conosciuta Mosciano
1989-1990 Bianco e Azzurro.svg Monturanese
1990-1991 Montegranaro
1991-1993 non conosciuta Monturanese
1993-1994 Civitanovese
1994-1996 Giallo e Nero.svg Vis Stella
1996-2002 Sambenedettese Giovanili
2002-2003 Sambenedettese
2003-2004 Catania
2004-2005 Perugia Vice
2005-2007 Atalanta Vice
2007-2009 Palermo Vice
2009-2010 Torino Vice
2012-2013 Chieti Vice
2014 Chieti Vice
2015 Sambenedettese Vice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gabriele Matricciani (Pineto, 4 settembre 1951) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Matricciani era un terzino sinistro molto veloce, abile sia in fase di marcatura che negli sganciamenti offensivi[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Teramo[2], esordisce in Serie C nel 1972-1973 con il Modena, dove rimane fino al 1977 giocando 149 partite in cinque campionati[3] (tre di Serie C e due di Serie B, tra il 1975 e il 1977), e contribuendo con 5 reti in 37 partite alla promozione del 1975[1]. Nella serie cadetta gioca 45 partite con una rete.

Si trasferisce quindi al Piacenza[4], dove ottiene due quarti posti in terza serie, giocando da titolare nel ruolo di terzino sinistro. Nel 1979 passa al Francavilla[5], neopromosso in Serie C1, e vi rimane per tre stagioni[2], fino al 1982, quando va a chiudere la carriera come allenatore-giocatore nella Rosetana[2].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha diretto per anni varie squadre in Serie D ed Eccellenza: dopo l'esordio nella Rosetana[6], allena Pineto[7], Avezzano[8], Mosciano[2], Monturanese[9], Montegranaro[2], Civitanovese (in Serie C2) e Vis Stella[10].

Nel 1996 entra nel settore giovanile della Sambenedettese, di cui diventa formalmente primo allenatore nel 2002 avendo come vice Stefano Colantuono, che in realtà è il tecnico titolare[11]. Nella stagione 2003-2004 la coppia esordisce in Serie B, sulla panchina del Catania[12], altra squadra di proprietà della famiglia Gaucci.

In seguito, come secondo di Colantuono, dirige il Perugia, l'Atalanta, il Palermo ed infine dalla stagione 2009-2010 il Torino in Serie B. Nell'estate 2010, dopo otto anni, interrompe la collaborazione con Colantuono[13], e ricopre l'incarico di allenatore della Rappresentativa regionale dilettanti F (Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo e Molise)[1][14]. Nell'estate 2012 viene scelto come vice da Tiziano De Patre nel Chieti, compagine abruzzese militante il Lega Pro Seconda Divisione[15]. Collabora con De Patre anche nella sua seconda esperienza al Chieti, nel campionato 2013-2014[16], e poi dal luglio 2015 alla Sambenedettese[17]. La seconda esperienza con i rossoblù dura poche settimane, poiché De Patre e tutto lo staff vengono sostituiti a seguito del cambio di proprietà della società[18].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Modena: 1974-1975

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Rosetana: 1982-1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c P.Reggianini, Modena 100 - Storia, uomini e numeri del secolo gialloblu, ed.Marchesini, pag.77
  2. ^ a b c d e Un saluto a Gabriele Matricciani Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Francavillacalcio.it
  3. ^ Presenze in campionato nel Modena Digilander.libero.it
  4. ^ Rosa 1977-1978 Storiapiacenza1919.it
  5. ^ Acquisti e cessioni 1979-1980 Storiapiacenza1919.it
  6. ^ A.Loschiavo, Vademecum calcistico 1983-84 - Tutti i protagonisti della Serie "A" -"B" - "C1" - "C2" e Interregionale, ed. Dick Peerson Spa - Napoli, giugno 1984
  7. ^ Anche Oddo sulla panchina pinetese, Il Centro, 30 dicembre 2007, pag.20
  8. ^ Federico Del Gusto, Avezzano. Un secolo di Sport, pp.95-110, editore Di Censo, Avezzano, 1995
  9. ^ N.Binda, 11.692 gol 8.145 protagonisti dei campionati di calcio Serie A - B - C1 - C2 e Interregionale Stagione 1989-90, Lasergrafica Polver Srl - Milano luglio 1990
  10. ^ Da San Benedetto a Palermo lavorano insieme dal 2002, Il Centro, 15 luglio 2007, pag.30
  11. ^ Samb, non luogo a procedere sui deferimenti di Matricciani e Colantuono Ilquotidiano.it
  12. ^ Dalla Sestrese alla Sicilia Colantuono lotta sempre, La Repubblica, 30 ottobre 2003
  13. ^ 'Soddisfatto del gioco ma troppe le botte prese', La Repubblica, 26 luglio 2010
  14. ^ Torneo nazionale giovanile: la Rappresentativa E alza la Coppa[collegamento interrotto] Informacalcio.it
  15. ^ Il vice di De Patre è Matricciani, Il Centro, 23 luglio 2012, pag.37
  16. ^ Via il vice Dell'Oglio, torna Matricciani al fianco di De Patre, Il Centro, 19 marzo 2014
  17. ^ Palladini: “Quale Civitanovese, resto con i ragazzi” Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. Gazzettarossoblu.it
  18. ^ UFFICIALE: È Loris Beoni il nuovo tecnico della Sambenedettese Notiziariocalcio.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A.Loschiavo, Vademecum calcistico 1983-84 - Tutti i protagonisti della Serie "A" -"B" - "C1" - "C2" e Interregionale" Edizioni Dick Peerson Spa - Napoli, giugno 1984;
  • N.Binda, 11.692 gol 8.145 protagonisti dei campionati di calcio Serie A - B - C1 - C2 e Interregionale Stagione 1989-90 Lasergrafica Polver Srl - Milano, luglio 1990;
  • N.Binda, R.Cominoli, Uomini e gol, annate 1991-1992-1993-1994-1995-1996;
  • Almanacco calcio Marche, annate 1992 e 1993, edito da Team Press Falconara Marittima (AN).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]