Associazione Sportiva Dilettantistica Castrovillari Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ASD Castrovillari Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Lupi del Pollino
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Vertical Red HEX-FB090B Black.svg Nero · rosso
Simboli Lupo
Inno Inno del Castrovillari
Dati societari
Città Castrovillari
Nazione Italia Italia
Confederazione
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1921
Presidente Italia Alessandro Di Dieco
Allenatore Italia Franco Viola
Stadio Mimmo Rende
(4 000 posti)
Sito web www.ilcastrovillaricalcio.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Castrovillari Calcio, anche ASD Castrovillari e più semplicemente Castrovillari, è un club calcistico italiano con sede nell'omonima città in provincia di Cosenza. Milita nel campionato di serie D.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lunga militanza in Serie D / Interregionale, nella stagione 1993-94 il Castrovillari, sotto la presidenza di Agostino Caligiuri, fu promosso in serie C2 vincendo il girone I del CND davanti a due squadre che all'epoca vantavano precedenti in serie A, il Catania e il Messina. La stagione 1994-95 fu la prima di sette consecutive tra i professionisti di C2, periodo che vide il suo culmine nel sesto posto finale nel campionato 1995-96.

Pasquale Apa in allenamento con il Castrovillari

L'estate del 1997 è caratterizzata da una campagna-acquisti che vede l'arrivo dalla Serie B di Luigi De Rosa e Luigi Marulla. I Lupi del Pollino retrocedono in Serie D al termine della stagione 2000-01 arrivando all'ultimo posto del girone C con 27 punti totalizzati in 34 partite. Il campionato 2001-02 li vede partecipare al girone I di Serie D, in cui si piazzano al quinto posto dopo aver inseguito da vicino per tutto il girone d'andata la vincitrice Ragusa (ancora non erano previsti i play-off).

Nella stagione successiva 2002-03 partecipa ancora al campionato di Serie D girone I realizzando 41 punti e, costretta a disputare i play-out, raggiunge la salvezza dopo uno spareggio con il Delianuova. Nell'estate 2003 il Castrovillari cede il titolo sportivo al Cosenza, nel frattempo fallito. Una volta ricostituita la società, la squadra riparte dalla Promozione, e sotto la presidenza di Antonio Ioele riesce a scalare due categorie in due stagioni, tornando nel campionato di Serie D grazie al successo ottenuto nella stagione 2005-06 nella finale dei play-off contro la rappresentativa di Gragnano.

Nella stagione del ritorno in serie D 2006-07 il Castrovillari raggiunge il 6º posto mancando la zona play-off per un solo punto. Nel corso della stagione 2007-08 un cambio dei vertici societari vede l'arrivo del nuovo presidente Carlo Astorino. Il verdetto del campionato regala al Castrovillari la permanenza in serie D, grazie al successo nei play-out (1-1 in casa e 2-0 fuori) sulla Casertana. Dopo l'abbandono di Astorino la società è rilevata dall'imprenditore locale Mazzei.

La stagione 2008-09 si conclude con un 16º posto che porta il Castrovillari ai play-out. La squadra vince la finale contro la Puteolana: la gara di andata del 31 maggio 2009 è vinta per 1-0 grazie alle rete di Caridi al 94' su calcio di punizione. La gara di ritorno del 7 giugno termina con il risultato di 1-1 che regala ai lupi del Pollino la permanenza in serie D. La partita si sblocca nel risultato al 10' del primo tempo grazie al goal di Davide Ferrari e viene raggiunto sull'1-1 solo al 45' del secondo tempo (goal di Aloe). Diversa la storia del campionato 2009-10 che vede i Lupi del Pollino retrocedere in Eccellenza, al termine di una stagione tribolata dalle vicende societarie sfavorevoli e caratterizzata da numerose prestazioni non buone. Nell'agosto del 2010 viene costituita una nuova società da un gruppo di giovani imprenditori castrovillaresi; la squadra viene quindi iscritta al campionato di Eccellenza calabrese, nel quale milita fino al campionato 2015-2016, in cui conquista la promozione in Serie D.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Castrovillari Calcio
  • 1921 - Fondazione dell'Unione Sportiva Castrovillari Calcio.
  • 1922-1943 - Attività non agonistica.
  • 1943-1945 - Campionati sospesi per cause belliche.
  • 1945-1946 - 5° nel girone B della Prima Divisione.
  • 1946-1947 - 6° nel girone unico della Prima Divisione.
  • 1947-1948 - 2° nel girone A della Prima Divisione; eliminato negli spareggi promozione.
  • 1948 - Assume la denominazione di Unione Sportiva Libertas Castrovillari Calcio.
  • 1948-1949 - 1° nel girone A della Prima Divisione; eliminato negli spareggi promozione.
  • 1949 - Assume la denominazione di Unione Sportiva Castrovillari Calcio.
  • 1949-1950 - 2° nel girone A della Prima Divisione.

  • 1950-1951 - 3° nel girone A della Prima Divisione.
  • 1951-1952 - 3° nel girone A della Prima Divisione.
  • 1952-1953 - 4° nel girone unico della Promozione.
  • 1953-1954 - 5° nel girone unico della Promozione.
  • 1954-1955 - 7° nel girone unico della Promozione.
  • 1955-1956 - 2° nel girone unico della Promozione.
  • 1956-1957 - 1° nel girone unico unico della Promozione. Promosso nel Campionato Interregionale.
  • 1957-1958 - 9° nel girone H dell'Interregionale Seconda Categoria.
  • 1958-1959 - 18° nel girone H dell'Interregionale. Retrocesso in Prima Categoria Calabria.
  • 1959-1960 - 12° nel girone A della Prima Categoria.

  • 1960-1961 - 9° nel girone A della Prima Categoria.
  • 1961-1962 - 8° nel girone A della Prima Categoria.
  • 1962-1963 - 6° nel girone A della Prima Categoria.
  • 1963-1964 - 2° nel girone A della Prima Categoria.
  • 1964-1965 - 1° nel girone A della Prima Categoria; perde lo spareggio promozione.
  • 1965-1966 - 4° nel girone A della Prima Categoria.
  • 1966-1967 - 6° nel girone A della Prima Categoria.
  • 1967-1968 - 1° nel girone A della Prima Categoria. Promosso in Serie D.
  • 1968-1969 - 11° nel girone G della Serie D.
  • 1969-1970 - 6° nel girone G della Serie D.

Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Semiprofessionisti.

  • 1975-1976 - 12° nel girone unico della Promozione.
 ? in Coppa Italia Dilettanti.
  • 1976-1977 - 12° nel girone unico della Promozione. Retrocesso in Prima Categoria Calabria.
 ? in Coppa Italia Dilettanti.
  • 1977-1978 - ? in Prima Categoria.
  • 1978-1979 - ? in Prima Categoria.
  • 1979-1980 - 1° nel girone A della Prima Categoria. Promosso in Promozione Calabria.

  • 1980-1981 - 7° nel girone unico della Promozione. Ripescato nel Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti.
  • 1981-1982 - 4° nel girone I del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1982-1983 - 7° nel girone I del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1983-1984 - 11° nel girone I del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1984-1985 - 11° nel girone L del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1985-1986 - 7° nel girone L del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1986-1987 - 11° nel girone L del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1987-1988 - 11° nel girone L del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1988-1989 - 16° nel girone L del Campionato Interregionale. Retrocesso in Promozione Calabria.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1989-1990 - 5° nel girone A della Promozione.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Promozione).

  • 1990-1991 - 1° nel girone A della Promozione. Promosso nel Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Promozione).
  • 1991-1992 - 2° nel girone L del Campionato Interregionale.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase Interregionale).
  • 1992-1993 - 3° nel girone I del Campionato Nazionale Dilettanti.
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
 ? in Coppa Italia Dilettanti (Fase C.N.D.).
Secondo turno di Coppa Italia Serie C.
Primo turno di Coppa Italia Serie C.
Primo turno di Coppa Italia Serie C.
Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Serie C.
Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Serie C.
Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Serie C.

Fase eliminatoria a gironi di Coppa Italia Serie C.
  • 2001-2002 - 5° nel girone I della Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2002-2003 - 14° nel girone I della Serie D; salvo dopo i play-out. Cede il titolo al Cosenza per problemi economici. Riparte la stagione successiva dal campionato regionale di Promozione Calabria.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2003-2004 - 11° nel girone A della Promozione.
  • 2004-2005 - 1° nel girone A della Promozione. Promosso in Eccellenza Calabria.
  • 2005-2006 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza; vince i play-off. Promosso in Serie D.
 ? in Coppa Italia Dilettanti Calabria.
  • 2006-2007 - 6° nel girone I della Serie D.
Ottavi di finale di Coppa Italia Serie D.
  • 2007-2008 - 15° nel girone I della Serie D.
Terzo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2008-2009 - 16° nel girone I della Serie D; salvo dopo la vittoria in semifinale play-out.
Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2009-2010 - 17° nel girone I della Serie D. Retrocesso in Eccellenza Calabria.
Turno preliminare di Coppa Italia Serie D.

  • 2010-2011 - 12° nel girone unico dell'Eccellenza.
Rinuncia a partecipare alla Coppa Italia Dilettanti Calabria.[1]
  • 2011-2012 - 12° nel girone unico dell'Eccellenza.
  • 2012-2013 - 9° nel girone unico dell'Eccellenza.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Calabria.
  • 2013-2014 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza, perde ai play-off nazionali.
Secondo turno di Coppa Italia Dilettanti Calabria.
  • 2014-2015 - 13° nel girone unico dell'Eccellenza; salvo ai play-out.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Calabria.
  • 2015 - Cambia denominazione in Associazione Sportiva Dilettantistica Castrovillari Calcio.
  • 2015-2016 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza. Promosso in Serie D.
Primo turno di Coppa Italia Dilettanti Calabria.
in Coppa Italia Serie D.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Mimmo Rende.
Panoramica del "Mimmo Rende" con il massiccio del Pollino sullo sfondo.

Il primo terreno adibito a campo da calcio in città fu ricavato nel 1920, in seguito all'abbattimento delle "Casermette", opere militari edificate nel 1912.[2] Tale procedimento fu voluto dal Col. Felice Bruno Pellegrini - primo presidente dell'US Castrovillari - in modo da sopperire alla mancanza di terreni da gioco che comportava non poche difficoltà alle numerose società dedite al gioco del foot-ball sorte a Castrovillari nel primo dopoguerra.[3]

Negli anni settanta fu edificato il nuovo stadio, inglobato in un ampio centro polisportivo. La capienza definitiva è di circa 4 000 spettatori. Il terreno, inizialmente in terra battuta, fu convertito in erba negli anni novanta. Nello stesso periodo l'impianto fu intitolato a Mimmo Rende, storico dirigente della compagine calabrese.[4]

Centro di allenamento[modifica | modifica wikitesto]

Il Castrovillari svolge le proprie sedute di allenamento sul terreno dello stadio Mimmo Rende.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Dal sito internet ufficiale della società.[5]

Staff dell'area amministrativa
  • Italia Giuseppe Agostini - Presidente
  • Italia Alessandro Di Dieco - Co-Presidente
  • Italia Domenico Mazzei - Vice presidente
  • Italia Antonio Ioele - Presidente onorario
  • Italia Riccardo Rosa - Dirigente
  • Italia Domenico Vacca - Segretario generale
  • Italia Giampiero Salituro - Direttore sportivo
  • Italia Raffaele Caruso - Direttore generale
  • Italia Giacomantonio D'Angelo - Gestione amministrativa e fiscale
  • Italia Nicola Mazzuca - Team manager
  • Italia Antonio Lombardi - Addetto alla sicurezza
  • Italia Manuele Stabile - Addetto alla comunicazione ed agli arbitri
  • Italia Giuseppe Oliva - Addetto all'informazione
  • Italia Oscar Bloise - Addetto all'informazione
  • Italia Cristiano Magnelli - Addetto all'informazione
  • Italia Giovanni De Santo - Web content manager

[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia degli sponsor tecnici
  • fino al 2013 ...
  • 2013- Evol[6]
Cronologia degli sponsor ufficiali

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S.D. Castrovillari Calcio

Di seguito la cronologia degli allenatori e dei presidenti dall'anno della fondazione fino a oggi.[3][8][9][10][11][12][13][14][15][16]

Allenatori
  • 1921-1939 ...
  • 1939-1945 inattività dovuta a cause belliche.
  • 1945-1950 ...
  • 1950-1951 Italia Pasquale Bonanni
  • 1951-1953 Italia Remo Frigerio
  • 1953-1954 Italia Giorda
  • 1954-1955 Italia Luciano Gisberti
  • 1955-1957 Italia Dario Gay
  • 1957-1958 Ungheria Mihály Vörös
  • 1958-1962 ...
  • 1962-1963 Italia Dario Gay
  • 1963-1964 Ungheria Lajos Politzer
    Italia Terzulli (da dicembre)
  • 1964-1967 ...
  • 1967-1970 Italia Nicchi (all.-gioc.)
  • 1970-1971 Ungheria Mihály Vörös
    Italia Romolo Marangoni
  • 1971-1972 Italia Dante Pagni
  • 1972-1973 ArgentinaItalia Francisco Lojacono
  • 1973-1974 Italia Catalano
    Italia Succi
    Italia Romolo Marangoni
  • 1974-1975 Italia Andreoli
    Italia Romolo Marangoni
  • 1975-1979 ...
  • 1979-1980 Italia Ubaldo Leonetti
  • 1980-1983 Italia Alberto Canetti
  • 1983-1984 Italia Fausto Silipo (all.-gioc.)
    Italia Nuccio Vigliarolo
  • 1984-1985 Italia Marcello Pasquino
    Italia Domenico Vacca
  • 1985-1986 Italia Domenico Vacca
  • 1986-1987 Italia Nuccio Vigliarolo
    Italia Enrico Mazza
    Italia Angelo Mammì
    Italia Enzo Tedesco e Italia Dante Pagni
  • 1987-1988 Italia Dante Pagni
  • 1988-1989 Italia Palazzese
    Italia Romolo Marangoni
  • 1989-1991 Italia Teobaldo Del Morgine
  • 1991-1992 Italia Franco Pavone
  • 1992-1993 Italia Piero Baroncini
  • 1993-1994 Italia Angelo Carrano
  • 1994-1995 Italia Angelo Carrano
    Italia Marcello Pasquino
  • 1995-1996 Italia Francesco Dellisanti
  • 1996-1997 Italia Leonardo Bitetto
    Italia Francesco Gagliardi
  • 1997-1998 Italia Francesco Dellisanti
  • 1998-1999 Italia Vincenzo Patania
  • 1999-2000 Italia Marcello Pasquino
  • 2000-2001 Italia Giuseppe Sabadini
  • 2001-2003 ...
  • 2003-2005 Italia Conversindo Perrone
  • 2005-2006 Italia Conversindo Perrone
    Italia Franco Viola
  • 2006-2007 Italia Franco Viola
  • 2007-2008 Italia Tommaso Napoli
    Italia Angelo Carrano
  • 2008-2009 ...
  • 2009-2010 Italia Franco Germano
    Italia Franco Viola (da ottobre)
    Italia Giuseppe Galluzzo (da febbraio)
  • 2010-2011 Italia Carlo Cimicata
  • 2011-2012 Italia Carmine Pugliese
  • 2012-2013 Italia Graziano Nocera
  • 2013-2014 Italia Luigi De Rosa
  • 2015-2016 Italia Bruno Caligiuri (1ª-3ª)
    Italia Franco Viola (4ª-30ª)[17]
  • 2016- Italia Franco Viola
Presidenti
  • 1921-1924 Italia Bruno Pellegrini
  • 1925-1927 Italia Guido Lombardi
  • 1927-1930 Italia Alfredo Lagreca
  • 1931-1933 Italia Antonio Miraglia
  • 1933-1934 Italia Antonio De Biase (comm. straord.)
  • 1935-1939 Italia Francesco Galizia (comm.)
  • 1945-1946 Italia Guido Lombardi
  • 1946-1947 Italia Francesco Galizia
  • 1947-1948 Italia Arnaldo Ameruso
  • 1948-1949 Italia Pasquale Cosentino
  • 1949-1950 Italia Piero Schettini
  • 1950-1951 Italia Fausto D'Atri
  • 1951-1953 Italia Aldo D'Atri
  • 1953-1954 Italia Pasquale Cosentino
  • 1954-1955 Italia Aldo D'Atri
  • 1955-1956 Italia Francesco Muraca
  • 1956-1957 Italia Francesco Galizia
  • 1957-1958 Italia Arcangelo Roseti
    Italia Piero Schettini e Italia Francesco Galizia
  • 1958-1959 Italia Francesco Muraca
  • 1959-1961 Italia Aldo D'Atri
  • 1961-1964 Italia Francesco Laudadio
  • 1964-1966 Italia Nino Di Dieco
  • 1967-1968 Italia Francesco Laudadio
  • 1968-1971 Italia Giuseppe Stasi
  • 1971-1973 Italia Piero Schettini
  • 1973-1974 Italia Di Dieco, Italia Donato, Italia Oliva, Italia Paponetti e Italia Ponticelli (pentarchia)
  • 1974-1975 Italia Antonio De Santis ed Italia Ennio Oliva
  • 1975-1977 Italia Enzo Piragine
  • 1977-1983 Italia Nino Di Dieco
  • 1983-1984 Italia Nino Di Dieco e Italia Pietro Cerchiara
  • 1984-1987 Italia Nino Di Dieco
  • 1987-1989 Italia Pietro Cerchiara
  • 1989-2001 Italia Agostino Caligiuri
  • 2001-2002 Italia Kelly Di Dieco
  • 2002-2003 Italia Antonio Di Dieco
  • 2003-2007 Italia Antonio Ioele
  • 2007-2008 Italia Carlo Astorino
  • 2008-2010 Italia Domenico Mazzei
  • 2010-2011 Italia Alessandro Di Dieco
  • 2011-2012 Italia Alessandro Di Dieco
    Italia Nicola Mazzuca (da febbraio)[18]
  • 2012-2013 Italia Nicola Mazzuca
    Italia Franco Cappuccio (comm. straord.) (da dicembre)
    Italia Alessandro Di Dieco
  • 2013-2014 Italia Alessandro Di Dieco
  • 2014-2015 Italia Franco Cappuccio (comm. straord.)
    Italia Domenico Mazzei (comm. straord.) (da giugno)[19]
  • 2015- Italia Giuseppe Agostini[20]

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'A.S.D. Castrovillari Calcio

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1993-1994 (girone I)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1948-1949 (girone A)
1956-1957 (girone unico), 1990-1991 (girone A), 2004-2005 (girone A)
1964-1965 (girone A), 1967-1968 (girone A), 1979-1980 (girone A)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

1981-1982[21]

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

secondo posto: 1991-1992 (girone L)
terzo posto: 1992-1993 (girone I)
secondo posto: 1947-1948 (girone A), 1949-1950 (girone A)
terzo posto: 1950-1951 (girone A), 1951-1952 (girone A)
secondo posto: 1955-1956 (girone unico)
secondo posto: 1963-1964 (girone A)
secondo posto: 2005-2006 (girone unico), 2013-2014 (girone unico), 2015-2016 (girone unico)

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Campionato Interregionale 1 1958-1959 16
Serie D 8 1968-1969 2016-2017
Serie C2 7 1994-1995 2000-2001
Campionato Interregionale - 2ª Cat. 1 1957-1958 18
Campionato Interregionale 9 1981-1982 1991-1992
Campionato Nazionale Dilettanti 2 1992-1993 1993-1994
Serie D 6 2001-2002 2009-2010
Regionali
Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Prima Divisione 7 1945-1946 1951-1952 33
Promozione 10 1952-1953 1990-1991
Prima Categoria 9 1959-1960 1967-1968
Eccellenza 7 2005-2006 2015-2016
II Prima Categoria 3 1977-1978 1979-1980 5
Promozione 2 2003-2004 2004-2005

Partecipazione alle coppe[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Coppa Italia Semiprofessionisti 1 1973-1974 8
Coppa Italia Serie C 7 1994-1995 2000-2001
Coppa Italia Serie D 6 2001-2002 2009-2010 6
Poule scudetto 1 1993-1994 1
Coppa Italia Dilettanti 3 1975-1976 1980-1981 3

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Rivalità: Cosenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Castrovillari rinuncia alla Coppa Italia, http://www.stadioradio.it/, 21 agosto 2010. URL consultato il 27 luglio 2016.
  2. ^ Mazza, p. 287
  3. ^ a b Dal 1921 al 1940, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  4. ^ Stadio “Mimmo Rende”, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 27 luglio 2016.
  5. ^ Organigramma Societario, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 18 luglio 2016.
  6. ^ Continua la partnership tra la EVOL e l'UESSE, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/, 2014. URL consultato il 18 luglio 2016.
  7. ^ Presentato il Castrovillari Calcio. Il presidente: «Vi prometto la serie D», http://www.paese24.it/, 1 settembre 2015. URL consultato il 18 luglio 2016.
  8. ^ Dal 1945 al 1950, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  9. ^ Dal 1950 al 1960, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  10. ^ Dal 1960 al 1970, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  11. ^ Dal 1970 al 1980, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  12. ^ Dal 1980 al 1990, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  13. ^ Dal 1990 al 2000, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  14. ^ Dal 2000 al 2010, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  15. ^ Dal 2010 ad oggi, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  16. ^ I presidenti, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 19 luglio 2016.
  17. ^ CASTROVILLARI CALCIO - ESONERATO MR CALIGIURI. IL NUOVO ALLENATORE SARA' FRANCO VIOLA, http://www.castrovillari.info/, 29 settembre 2015. URL consultato il 19 luglio 2016.
  18. ^ Castrovillari: ecco il nuovo Presidente, http://www.stadioradio.it/, 10 febbraio 2012. URL consultato il 19 luglio 2016.
  19. ^ Cappuccio lascia il Castrovillari nelle mani di Mazzei, http://www.abmreport.it/, 11 giugno 2015. URL consultato il 19 luglio 2016.
  20. ^ Il Castrovillari Calcio presenta il nuovo assetto societario, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/, 21 luglio 2015. URL consultato il 19 luglio 2016.
  21. ^ Palmarès, http://www.ilcastrovillaricalcio.it/. URL consultato il 28 luglio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fulvio Mazza, Castrovillari: storia, cultura, economia, Rubbettino Editore, 2003, p. 346.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio