Associazione Calcio ChievoVerona 2005-2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio ChievoVerona
Stagione 2005-2006
AllenatoreItalia Giuseppe Pillon
PresidenteItalia Luca Campedelli
Serie A4º posto (in Champions League)[1]
Coppa ItaliaTerzo turno
Maggiori presenzeCampionato: Amauri, Lanna (37)
Miglior marcatoreCampionato: Pellissier (13)
Totale: Amauri (14)
StadioMarcantonio Bentegodi
Abbonati4.016
Maggior numero di spettatori26.289 vs Fiorentina
Minor numero di spettatori4.853 vs Reggina
Media spettatori8 589[2]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio ChievoVerona nelle competizioni ufficiali della stagione 2005-2006.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2005-2006 il Chievo Verona disputa per la quinta volta consecutiva il campionato di Serie A. La stagione si apre in maniera positiva con le due vittorie in Coppa Italia ai danni di Valenzana (0-5) e Cremonese (0-1). La corsa in Coppa Italia si arresta nel terzo turno, quando il Brescia elimina i veronesi vincendo 1-0.

In campionato i veneti esordiscono in trasferta contro la Juventus perdendo 1-0, ma riescono a cambiare ben presto l'inerzia dei risultati con una striscia di 10 risultati utili consecutivi iniziata il 25 settembre 2005 con la vittoria per 2-1 contro la Sampdoria e terminata l'11 dicembre in seguito al 2-0 inflitto dal Messina. Al termine del girone d'andata il Chievo è in sesta posizione assieme alla Roma con 30 punti collezionati dopo 8 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte, in piena corsa per le Coppe europee.[3]

Il girone di ritorno si apre con un pareggio casalingo contro la Juventus per 1-1, cui seguono una serie di risultati altalenanti che mettono in dubbio la corsa europea dei clivensi. Dopo la sconfitta contro l'Empoli la squadra di Pillon riuscirà comunque a risollevare l'andamento in campionato, collezionando in totale 24 punti nel girone di ritorno. Il Chievo termina la stagione al 5º posto con 54 punti, ma in seguito alle sentenze di Calciopoli e alla retrocessione della Juventus i veneti scalano una posizione in classifica arrivando al 4º posto e ottenendo la prima e storica qualificazione ai preliminari di UEFA Champions League.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Enrico Alfonso
3 Italia D Lorenzo D'Anna
4 Italia D Marco Malagò
5 Brasile C Luciano
7 Italia C Franco Semioli
8 Italia C Federico Giunti
9 Italia A Simone Tiribocchi
10 Italia C Andrea Zanchetta
11 Brasile A Amauri
12 Italia P Alberto Fontana
13 Italia C Filippo Antonelli Agomeri
14 Italia C Yuri Breviario
15 Nigeria A Victor Obinna
16 Italia C Emiliano Landolina
17 Germania C Giuseppe Gemiti [4]
17 Italia D Giovanni Marchese [5]
N. Ruolo Giocatore
18 Italia P Lorenzo Squizzi
19 Italia C Daniele Franceschini
20 Italia D Andrea Mantovani
21 Italia C Paolo Sammarco
22 Italia D Cesare Rickler
23 Italia D Salvatore Lanna
24 Italia A Federico Cossato
26 Italia D Giuseppe Scurto
27 Italia D Fabio Moro
28 Italia D Maycol Andriani
29 Italia D Davide Mandelli
31 Italia A Sergio Pellissier
33 Italia C Matteo Brighi
44 Italia P Michele Martello
55 Grecia A Antōnīs Natsouras
88 Italia P Mattia Passarini

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2005-2006.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
28 agosto 2005, ore 20:30
1ª giornata
Juventus1 – 0
referto
ChievoStadio delle Alpi (24 693 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Verona
11 settembre 2005, ore 15:00
2ª giornata
Chievo1 – 0
referto
ParmaStadio Marcantonio Bentegodi (5 580 spett.)
Arbitro:  Girardi (San Donà di Piave)

Reggio Calabria
18 settembre 2005, ore 15:00
3ª giornata
Reggina1 – 3
referto
ChievoStadio Oreste Granillo (9 278 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Verona
21 settembre 2005, ore 20:30
4ª giornata
Chievo0 – 1
referto
InterStadio Marcantonio Bentegodi (16 471 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Genova
25 settembre 2005, ore 15:00
5ª giornata
Sampdoria1 – 2
referto
ChievoStadio Luigi Ferraris (21 195 spett.)
Arbitro:  Cassarà (Palermo)

Verona
1º ottobre 2005, ore 18:00
6ª giornata
Chievo0 – 0
referto
TrevisoStadio Marcantonio Bentegodi (5 304 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Palermo
16 ottobre 2005, ore 15:00
7ª giornata
Palermo2 – 2
referto
ChievoStadio Renzo Barbera (27 092 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Verona
23 ottobre 2005, ore 15:00
8ª giornata
Chievo2 – 1
referto
CagliariStadio Marcantonio Bentegodi (5 009 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Roma
26 ottobre 2005, ore 20:30
9ª giornata
Lazio2 – 2
referto
ChievoStadio Olimpico (22 822 spett.)
Arbitro:  Ayroldi (Molfetta)

Verona
30 ottobre 2005, ore 15:00
10ª giornata
Chievo2 – 2
referto
EmpoliStadio Marcantonio Bentegodi (4 942 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Siena
6 novembre 2005, ore 15:00
11ª giornata
Siena0 – 1
referto
ChievoStadio Artemio Franchi (6 760 spett.)
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Verona
20 novembre 2005, ore 15:00
12ª giornata
Chievo1 – 1
referto
AscoliStadio Marcantonio Bentegodi (5 113 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Livorno
26 novembre 2005, ore 18:00
13ª giornata
Livorno0 – 0
referto
ChievoStadio Armando Picchi (10 868 spett.)
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Verona
3 dicembre 2005, ore 18:05
14ª giornata
Chievo2 – 1
referto
MilanStadio Marcantonio Bentegodi (14 733 spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Messina
11 dicembre 2005, ore 15:00
15ª giornata
Messina2 – 0
referto
ChievoStadio San Filippo (17 946 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Verona
18 dicembre 2005, ore 15:00
16ª giornata
Chievo2 – 0
referto
UdineseStadio Marcantonio Bentegodi (6 589 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Roma
21 dicembre 2005, ore 20:30
17ª giornata
Roma4 – 0
referto
ChievoStadio Olimpico (32 068 spett.)
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Verona
8 gennaio 2006, ore 15:00
18ª giornata
Chievo3 – 1
referto
LecceStadio Marcantonio Bentegodi (5 313 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma 1)

Perugia
15 gennaio 2006, ore 15:00
19ª giornata
Fiorentina2 – 1
referto
ChievoStadio Renato Curi[6] (16 000 spett.)
Arbitro:  Trefoloni (Siena)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Verona
18 gennaio 2006, ore 20:30
20ª giornata
Chievo1 – 1
referto
JuventusStadio Marcantonio Bentegodi (18 673 spett.)
Arbitro:  Palanca (Roma 1)

Parma
22 gennaio 2006, ore 15:00
21ª giornata
Parma2 – 1
referto
ChievoStadio Ennio Tardini (12 447 spett.)
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Verona
29 gennaio 2006, ore 15:00
22ª giornata
Chievo4 – 0
referto
RegginaStadio Marcantonio Bentegodi (4 853 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Milano
5 febbraio 2006, ore 15:00
23ª giornata
Inter1 – 0
referto
ChievoStadio Giuseppe Meazza (47 347 spett.)
Arbitro:  Racalbuto (Gallarate)

Verona
8 febbraio 2006, ore 20:30
24ª giornata
Chievo1 – 1
referto
SampdoriaStadio Marcantonio Bentegodi (5 005 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Treviso
11 febbraio 2006, ore 18:00
25ª giornata
Treviso1 – 2
referto
ChievoStadio Omobono Tenni (4 777 spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Verona
19 febbraio 2006, ore 15:00
26ª giornata
Chievo0 – 0
referto
PalermoStadio Marcantonio Bentegodi (5 580 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Cagliari
26 febbraio 2006, ore 15:00
27ª giornata
Cagliari2 – 2
referto
ChievoStadio Sant'Elia
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Verona
5 marzo 2006, ore 15:00
28ª giornata
Chievo2 – 2
referto
LazioStadio Marcantonio Bentegodi (5 461 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Empoli
12 marzo 2006, ore 15:00
29ª giornata
Empoli2 – 1
referto
ChievoStadio Carlo Castellani (4 990 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Verona
19 marzo 2006, ore 15:00
30ª giornata
Chievo4 – 1
referto
SienaStadio Marcantonio Bentegodi (5 313 spett.)
Arbitro:  Palanca (Roma 1)

Ascoli Piceno
26 marzo 2006, ore 15:00
31ª giornata
Ascoli2 – 2
referto
ChievoStadio Cino e Lillo Del Duca (13 219 spett.)
Arbitro:  Dattilo (Locri)

Verona
2 aprile 2006, ore 15:00
32ª giornata
Chievo2 – 1
referto
LivornoStadio Marcantonio Bentegodi (6 417 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Milano
9 aprile 2006, ore 15:00
33ª giornata
Milan4 – 1
referto
ChievoStadio Giuseppe Meazza (60 762 spett.)
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Verona
15 aprile 2006, ore 15:00
34ª giornata
Chievo2 – 0
referto
MessinaStadio Marcantonio Bentegodi (6 311 spett.)
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Udine
22 aprile 2006, ore 15:00
35ª giornata
Udinese1 – 1
referto
ChievoStadio Friuli (15 756 spett.)
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Verona
30 aprile 2006, ore 15:00
36ª giornata
Chievo4 – 4
referto
RomaStadio Marcantonio Bentegodi (10 234 spett.)
Arbitro:  Pieri (Lucca)

Lecce
7 maggio 2006, ore 15:00
37ª giornata
Lecce0 – 0
referto
ChievoStadio Via del Mare (8 900 spett.)
Arbitro:  Pantana (Macerata)

Verona
14 maggio 2006, ore 15:00
38ª giornata
Chievo0 – 2
referto
FiorentinaStadio Marcantonio Bentegodi (26 289 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2005-2006.
Valenza Po
7 agosto 2005, ore 18:00
Primo turno
Valenzana0 – 5
referto
ChievoStadio Comunale (700 spett.)
Arbitro:  Marelli (Como)

Cremona
14 agosto 2005, ore 20:30
Secondo turno
Cremonese0 – 1
referto
ChievoStadio Giovanni Zini (3 557 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Brescia
22 agosto 2005, ore 21:00
Terzo turno
Brescia1 – 0
referto
ChievoStadio Mario Rigamonti (2 500 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 54 19 9 8 2 33 19 19 4 7 8 21 30 38 13 15 10 54 49 5
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - - - - - - - 3 2 0 1 6 1 3 2 0 1 6 1 5
Totale 54 19 9 8 2 33 19 22 6 7 9 27 31 41 15 15 11 60 50 10

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C T C
Risultato P V V P V N N V N N V N N V P V P V P N P V P N V N N N P V N V P V N N N P
Posizione 16 11 7 10 9 8 9 5 6 7 5 7 6 6 7 6 6 6 7 8 8 7 7 7 7 7 7 7 8 6 6 6 7 7 7 7 7 7

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.
}

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dopo le sentenze della CAF
  2. ^ http://www.stadiapostcards.com/A05-06.htm
  3. ^ Classifica girone d'andata serie a 2005/2006, su www.calcio.com.
  4. ^ Acquistato a stagione in corso
  5. ^ Ceduto a stagione in corso
  6. ^ partita svoltasi a Perugia a causa della squalifica dello stadio Franchi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]