Associazione Calcio ChievoVerona 2001-2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio ChievoVerona
Tifosi chievo il giorno dell'esordio in a.jpg
La tifoseria, in trasferta a Firenze, nel giorno del debutto
Stagione 2001-2002
AllenatoreItalia Luigi Delneri
All. in secondaItalia Francesco Conti
PresidenteItalia Luca Campedelli
Serie A5º posto (in Coppa UEFA)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Lanna, Lupatelli (33)
Totale: Lanna (36)
Miglior marcatoreCampionato: Marazzina (13)
Totale: Marazzina (13)
StadioMarcantonio Bentegodi
Abbonati6,826
Maggior numero di spettatori36 997 vs Inter (21 aprile 2002)[1]
Minor numero di spettatori6 393 vs Piacenza (23 settembre 2001)[1]
Media spettatori16 061[1]¹
¹
considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 5 maggio 2002

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio ChievoVerona nelle competizioni ufficiali della stagione 2001-2002.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'allenatore Luigi Delneri.

Dopo la storica promozione, il Chievo si apprestò a debuttare in Serie A circondato dall'attenzione mediatica.[2] L'esordio nel massimo campionato fu a Firenze, contro i detentori della Coppa Italia.[3] Sovvertendo i pronostici, la squadra sconfisse per 2-0 i viola.[4] Nella seconda giornata, ottenne un'altra vittoria con lo stesso punteggio ai danni del Bologna.[5] Nel terzo turno si ritrovò così ad affrontare i bianconeri per il primo posto, in un'inattesa sfida di vertice: i gialloblu persero 3-2, dopo essersi trovati in vantaggio per 2-0[6]; questa sconfitta non pregiudicò il rendimento clivense, tanto che il 21 ottobre venne conquistata la vetta.[7]

Il primo 0-0 stagionale fu in casa del Venezia, il 3 novembre.[8] La giornata seguente propose la prima stracittadina in massima serie, un evento che accese l'intera città.[9] Così come avvenuto a Torino, il Chievo subì un altro 3-2 in rimonta.[10] Il k.o. non mutò la classifica,[11] ma a inizio dicembre la formazione di Delneri si arrese al Milan perdendo il primato.[12] Lo riprese a metà del mese, espugnando il San Siro nerazzurro per 2-1.[13] Il rinvio della partita con la Lazio[14] e la sconfitta con l'altra romana costarono la possibilità di agguantare il titolo d'inverno,[15] andato proprio ai giallorossi.[16]

Il girone di ritorno allontanò la squadra dalle prime posizioni, per le sconfitte con Bologna e Juventus[17][18] e i molti pari.[19] Sull'ambiente incise, a livello psicologico, anche la morte di Jason Mayélé in onore del quale fu ritirata la maglia numero 30.[20][21][22][23] In segno di lutto, la partita con il Parma del 3 marzo 2002 (giorno successivo all'incidente fatale del calciatore) venne rinviata: terminò 0-0.[24] A fine marzo, imponendosi 2-1 nel derby, il Chievo ritrovò la vittoria dopo quasi 2 mesi.[25] Il 21 aprile, fermò sul 2-2 un'Inter ormai lanciata verso lo scudetto facendole perdere punti decisivi.[26] All'ultima giornata i veronesi mancarono per un solo punto il quarto posto, conquistato dal Milan che entrò nei preliminari di Champions League.[27] Ottennero comunque la quinta posizione, che li qualificò per la Coppa UEFA.[28]

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2001-2002 non viene riconfermato lo sponsor tecnico Hummel, dopo due stagioni. Come fornitore di materiale tecnico per la stagione 2001-2002 viene scelto Joma, mentre lo sponsor ufficiale è Paluani, già presente dal 1981.[29]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[29]

Area direttiva

  • Presidente: Luca Campedelli
  • Team Manager e addetto stampa: Marco Pacione
  • Ufficio stampa: Mario Gibellini
  • Segretario generale: Giancarlo Fiumi
  • Segretaria: Elisabetta Lenotti

Area sanitaria

  • Responsabile: Giampaolo Cantamessa
  • Medico sociale: Francesco De Vita
  • Massaggiatori: Alfonso Casano e Alex Maggi

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Giovanni Sartori
  • Allenatore: Luigi Delneri
  • Allenatore in seconda: Francesco Conti
  • Preparatore dei portieri: Claudio Filippi
  • Allenatore Primavera: Riccardo Tumiatti
  • Preparatore atletico: Ugo Maranza

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[30]

N. Ruolo Giocatore
67 Italia P Marco Ambrosio
1 Italia P Gioacchino Cavaliere [31]
Serbia P Vojislav Dragović [32]
10 Italia P Cristiano Lupatelli
4 Brasile D Claiton [31]
6 Italia D Maurizio D'Angelo
94 Italia D Lorenzo D'Anna
18 Italia D Paolo Foglio [31]
13 Italia D Enrico Franchi [31]
Francia D Patrice Grillon [32]
23 Italia D Salvatore Lanna
66 Italia D Nicola Legrottaglie
21 Italia D Moreno Longo
17 Australia D Matthew Engele [33]
25 Italia D Stefano Lorenzi
27 Italia D Fabio Moro
Italia D Luca Mezzano [31]
14 Nigeria D Daniel Ola [31]
32 Italia D Alessandro Rinaldi
7 Italia C Simone Barone
N. Ruolo Giocatore
8 Italia C Jonathan Binotto [31]
5 Italia C Eugenio Corini
8 Italia C Massimiliano Esposito [32]
29 Italia C Fabio Firmani [31]
19 Italia C Daniele Franceschini
Italia C Giorgio Gorgone [33]
15 Brasile C Luciano
16 Costa d'Avorio C Christian Manfredini
20 Italia C Simone Perrotta
75 Italia C Andrea Zanchetta [33]
33 Italia A Luigi Beghetto
9 Italia A Bernardo Corradi
24 Italia A Federico Cossato
90 Italia A Ciro De Cesare [33]
Senegal A Diomansy Kamara [33]
11 Italia A Massimo Marazzina
30 RD del Congo A Jason Mayélé
90 Uruguay A Santiago Silva [31]

Formazione tipo[modifica | modifica wikitesto]

La formazione del Chievo dei Miracoli.

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
Ruolo Nome da Modalità
P Cristiano Lupatelli Roma prestito
P Marco Ambrosio Lucchese definitivo
P Gioacchino Cavaliere Ascoli definitivo
D Daniel Ola Lazio prestito
D Luca Mezzano Reggina fine prestito
D Paolo Foglio Venezia comproprietà
D Stefano Lorenzi Atalanta definitivo
D Nicola Legrottaglie Modena fine prestito
D Cleiton Fiorentina definitivo
C Simone Perrotta Bari definitivo
C Jonatan Binotto Inter definitivo
A Luigi Beghetto Cagliari definitivo
A Massimo Marazzina Reggina fine prestito
A Santiago Silva Defensor Sporting definitivo
A Diomansy Kamara Catanzaro prestito
Cessioni
Ruolo Nome a Modalità
P Sergio Marcon Ternana definitivo
P Giorgio Frezzolini Inter fine prestito
D Ivan Franceschini Reggina fine prestito
D Andrea Guerra Palermo definitivo
C Dario Passoni Siena prestito
C Andrea Zanchetta Vicenza prestito
C Giorgio Gorgone Cagliari definitivo
A Raffaele Cerbone SPAL definitivo
A Ciro De Cesare Siena definitivo
A Enrico Fantini Venezia fine prestito

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2001-2002.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
26 agosto 2001
1ª giornata
Fiorentina0 – 2
referto
ChievoStadio Artemio Franchi
Arbitro:  Gabriele (Frosinone)

Verona
9 settembre 2001
2ª giornata
Chievo2 – 0
referto
BolognaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Torino
15 settembre 2001
Juventus3 – 2ChievoStadio delle Alpi
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Verona
23 settembre 2001
Chievo4 – 2PiacenzaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Gabriele (Frosinone)

Udine
30 settembre 2001
Udinese1 – 2ChievoStadio Friuli
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Brescia
14 ottobre 2001
Brescia2 – 2ChievoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Verona
21 ottobre 2001
Chievo1 – 0ParmaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Braschi (Prato)

Verona
28 ottobre 2001
Chievo3 – 0TorinoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Venezia
3 novembre 2001
Venezia0 – 0ChievoStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Verona
18 novembre 2001
Verona3 – 2
referto
ChievoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Verona
25 novembre 2001
Chievo2 – 0PerugiaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Braschi (Prato)

Milano
2 dicembre 2001
Milan3 – 2ChievoStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Cesari (Genova)

Verona
9 dicembre 2001
Chievo2 – 1LecceStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Milano
16 dicembre 2001
Inter1 – 2ChievoStadio Giuseppe Meazza
Arbitro:  Rosetti (Torino)

Verona
22 dicembre 2001
Chievo0 – 3RomaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Cesari (Genova)

Bergamo
6 gennaio 2002
Atalanta1 – 2ChievoStadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Verona
30 gennaio 2002
Chievo3 – 1LazioStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Verona
13 gennaio 2002
18ª giornata
Chievo2 – 2
referto
FiorentinaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Bologna
20 gennaio 2002
Bologna3 – 1ChievoStadio Renato Dall'Ara
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Verona
27 gennaio 2002
Chievo1 – 3JuventusStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Piacenza
3 febbraio 2002
Piacenza2 – 2ChievoStadio Leonardo Garilli
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Verona
9 febbraio 2002
Chievo1 – 2UdineseStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Braschi (Prato)

Roma
17 febbraio 2002
Lazio1 – 1ChievoStadio Olimpico
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Verona
24 febbraio 2002
Chievo1 – 1BresciaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Torino
10 marzo 2002
Torino2 – 2ChievoStadio delle Alpi
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Parma
13 marzo 2002
Parma0 – 0ChievoStadio Ennio Tardini
Arbitro:  Bertini (Arezzo)

Verona
17 marzo 2002
Chievo1 – 1VeneziaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Cassarà (Palermo)

Verona
24 marzo 2002
Chievo2 – 1
referto
VeronaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Perugia
30 marzo 2002
Perugia2 – 2ChievoStadio Renato Curi
Arbitro:  Paparesta (Bari)

Verona
7 aprile 2002
Chievo1 – 1MilanStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Lecce
14 aprile 2002
Lecce2 – 3ChievoStadio Via del Mare
Arbitro:  Cesari (Genova)

Verona
21 aprile 2002
Chievo2 – 2InterStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  De Santis (Tivoli)

Roma
28 aprile 2002
Roma5 – 0ChievoStadio Olimpico
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Verona
5 maggio 2002
Chievo2 – 1AtalantaStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2001-2002.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Pistoia
12 agosto 2001
Pistoiese1 – 2ChievoStadio Comunale
Arbitro:  Collina (Viareggio)

Verona
19 agosto 2001
Chievo1 – 0PratoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Terni
29 agosto 2001
Ternana1 – 1ChievoStadio Libero Liberati
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione[34] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 54 17 9 5 3 30 21 17 5 7 5 27 31 34 14 12 8 57 52 +5
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 1 1 0 0 1 0 2 1 1 0 3 2 3 2 1 0 4 2 +2
Totale 18 10 5 3 31 21 19 6 8 5 30 33 37 16 13 8 61 54 +7

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34
Luogo T C T C T T C C T T C T C T C T C C T C T C T C T T C C T C T C T C
Risultato V V P V V V N V V N P V P V V P V N P P N P N N N N N V N N V N P V
Posizione 1 1 4 4 2 2 2 1 1 1 1 1 2 2 1 3 3 3 4 4 4 4 4 5 5 5 5 5 6 6 4 4 6 5

Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[35][modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Ambrosio, M. M. Ambrosio 20??1-1??3-1??
Barone, S. S. Barone 160??20??180??
Beghetto, L. L. Beghetto 101??--??101??
Binotto, J. J. Binotto 50??--??50??
Corini, E. E. Corini 309??22??3211??
Corradi, B. B. Corradi 3210??30??3510??
Cossato, F. F. Cossato 329??21??3410??
D'Angelo, M. M. D'Angelo 280??10??290??
D'Anna, L. L. D'Anna 292??30??322??
De Cesare, C. C. De Cesare 30??20??50??
Esposito, M. M. Esposito 90??--??90??
Firmani, F. F. Firmani 10??--??10??
Foglio, P. P. Foglio 20??30??50??
Franceschini, D. D. Franceschini 190??30??220??
Kamara, D. D. Kamara --??10??10??
Lanna, S. S. Lanna 330??30??360??
Legrottaglie, N. N. Legrottaglie 132??20??152??
Lorenzi, S. S. Lorenzi 130??--??130??
Luciano, Luciano 304??20??324??
Lupatelli, C. C. Lupatelli 33-52??2-1??35-53??
Manfredini, C. C. Manfredini 282??30??312??
Marazzina, M. M. Marazzina 3113??10??3213??
Mayélé, J. J. Mayélé 100??--??100??
Moro, F. F. Moro 301??20??321??
Perrotta, S. S. Perrotta 324??31??355??
Rinaldi, A. A. Rinaldi 20??--??20??
Zanchetta, A. A. Zanchetta 20??10??30??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Spettatori Serie A 2001-2002, stadiapostcards.com.
  2. ^ Primo turno, Chievo e Venezia uniche di A, in la Repubblica, 12 agosto 2001.
  3. ^ La nuova stagione 2001/2002, su Rai Sport.it, 31 luglio 2001. URL consultato il 1º ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2016).
  4. ^ Chievo, debutto perfetto la Fiorentina va ko, su repubblica.it, 26 agosto 2001.
  5. ^ Chievo superstar La favola continua, su repubblica.it, 9 settembre 2001.
  6. ^ Lodovico Maradei, Juve, che fatica Chievo, che beffa, in La Gazzetta dello Sport, 16 settembre 2001.
  7. ^ Chievo, marcia trionfale e il Parma precipita, su repubblica.it, 21 ottobre 2001.
  8. ^ Il Venezia rallenta la corsa del Chievo, su repubblica.it, 3 novembre 2001.
  9. ^ Fratelli d'Italia al derby di Verona da Malesani al Trap è un coro di sì, in la Repubblica, 14 novembre 2001.
  10. ^ Il Chievo tenta la fuga il Verona lo porta a terra, su repubblica.it, 18 novembre 2001.
  11. ^ La classifica è cortissima Chievo e Inter possono allungarla, su repubblica.it, 25 novembre 2001.
  12. ^ Shevchenko fa la differenza il Chievo si arrende al Milan, su repubblica.it, 2 dicembre 2001.
  13. ^ Massimo Vincenzi, Bella partita, grande Chievo l'Inter deve inchinarsi, su repubblica.it, 15 dicembre 2001.
  14. ^ Ghiaccio al Bentegodi rinviata Chievo-Lazio, su repubblica.it, 19 dicembre 2001.
  15. ^ La Roma in dieci travolge il Chievo, su repubblica.it, 22 dicembre 2001.
  16. ^ Il Chievo vince anche in serata no, su repubblica.it, 6 gennaio 2002.
  17. ^ Zauli lancia in Bologna Stop per il Chievo al Dall'Ara, su repubblica.it, 20 gennaio 2002.
  18. ^ La Juve batte il Chievo e si avvicina alla vetta, su repubblica.it, 27 gennaio 2002.
  19. ^ Corini sbaglia due rigori il Chievo pareggia a Piacenza, su repubblica.it, 3 febbraio 2002.
  20. ^ Mayelé, del Chievo muore in incidente stradale, su repubblica.it, 2 marzo 2002.
  21. ^ Emilio Marrese, Calcio e lacrime, anno maledetto tragico schianto anche per Mayelè, in la Repubblica, 3 marzo 2002.
  22. ^ Pierfrancesco Archetti e Giancarlo Tavan, Mayele, tragedia al Chievo, in La Gazzetta dello Sport, 3 marzo 2002.
  23. ^ Giancarlo Tavan, Il Chievo ritira la maglia di Mayele, in La Gazzetta dello Sport, 4 marzo 2002.
  24. ^ Parma-Chievo senza gol in ricordo di Mayelè, su repubblica.it, 13 marzo 2002.
  25. ^ L.P., Del Neri, festa con stile Non vado sotto la curva, in la Repubblica, 25 marzo 2002.
  26. ^ Lodovico Maradei, L' Inter si mangia le mani, in La Gazzetta dello Sport, 22 aprile 2002.
  27. ^ Chievo, la vittoria vale un posto in Europa, su repubblica.it, 5 maggio 2002.
  28. ^ Fabio Bianchi e Giancarlo Tavan, Chievo da esportazione: è in Uefa, in La Gazzetta dello Sport, 6 maggio 2002.
  29. ^ a b Melegari, 2001, 249.
  30. ^ Melegari, 2001, 250.
  31. ^ a b c d e f g h i Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  32. ^ a b c Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  33. ^ a b c d e Ceduto a stagione iniziata
  34. ^ Melegari, 2002, 275, 389-392.
  35. ^ Melegari, 2002, 316-317, 389-392.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2002. Modena, Panini, 2001.
  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2003. Modena, Panini, 2002.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]