Alessio Tacchinardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessio Tacchinardi
Alessio Tacchinardi.jpg
Tacchinardi alla Juventus nel 2003, in conferenza stampa prima di una sfida di Champions League.
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187[1] cm
Peso 80[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2008 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19??non conosciuta Pier Giorgio Frassati
19??-19??Pergocrema
19??-19??Atalanta
Squadre di club1
1992-1994Atalanta9 (0)
1994-2005Juventus261 (9)[2]
2005-2007Villarreal45 (3)
2007-2008Brescia34 (9)[3]
Nazionale
1992-1993Italia Italia U-189 (1)
1994-1997Italia Italia U-2112 (1)
1995-2003Italia Italia13 (0)
Carriera da allenatore
2009-2012PergocremaAllievi
2012-2013BresciaAll. Naz.
2013Pergolettese
2015-2016Pergolettese
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Spagna 1996
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 maggio 2016

Alessio Tacchinardi (Crema, 23 luglio 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli inizi da tornante[4] nel settore giovanile dell'Atalanta, Cesare Prandelli, suo tecnico nella formazione Primavera dei bergamaschi, lo sposta a regista di centrocampo[4][5] per meglio sfruttarne personalità, senso della posizione e lancio in avanti;[4] ciò anche per via della buona tecnica di base nonché visione di gioco, tutte qualità che gli permettono inoltre di impostare velocemente l'azione.[4] Con l'approdo alla Juventus, nel primo biennio a Torino Marcello Lippi lo arretra inizialmente con successo a difensore centrale, in uno schieramento a zona.[4] Dopo la positiva stagione 1994-1995 in questo ruolo, tuttavia, una successiva crisi tecnica lo porta ad abbandonare il reparto arretrato per ritornare stabilmente, dal 1997, a centrocampo, posizione in cui sporadicamente trova anche la rete grazie a potenti conclusioni dalla distanza.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]
Un giovane Tacchinardi agli esordi, nel 1993, con la maglia dell'Atalanta.

Inizia a dare i primi calci nella natìa Crema, nella Pier Giorgio Frassati, squadra dell'oratorio del quartiere San Bernardino.[5] Prosegue quindi nel settore giovanile della principale società cittadina, il Pergocrema,[5] prima di entrare ancora bambino nel vivaio dell'Atalanta.[6]

Con gli orobici compie tutta la trafila delle squadre giovanili, cresciuto da tecnici quali Eugenio Perico, Cesare Prandelli e Fermo Favini;[6] a Bergamo diviene presto capitano e leader di un gruppo che annovera altri promettenti elementi quali Domenico Morfeo, Tomas Locatelli, Paolo Foglio e Gianluca Savoldi, vincendo nei primi anni 1990 prima il Campionato Allievi Nazionali e poi il Campionato Primavera.[6] In quest'ultima stagione, 1992-1993, comincia inoltre ad allenarsi stabilmente con la prima squadra atalantina,[6] fino ad esordire da professionista il 24 gennaio 1993 durante la sfida interna vinta 2-1 sull'Ancona.

Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 1994 viene acquistato dalla Juventus per 4 miliardi di lire. Nella stagione d'esordio con i bianconeri, nonostante la giovane età, l'allenatore Marcello Lippi gli concede 24 presenze in campionato, contribuendo attivamente alla conquista del ventitreesimo scudetto della storia bianconera; nella stessa annata solleva anche la Coppa Italia. L'anno successivo la Juventus vince la Champions League, anche se non scende in campo nella finale di Roma contro gli olandesi dell'Ajax.

Peruzzi, Iuliano, Tacchinardi, Zidane, Lombardo, Del Piero, Porrini, Di Livio e Dimas celebrano i trionfi della Juventus nel 1996 in Champions League e Coppa Intercontinentale.

Con i bianconeri vince negli anni successivi altri quattro campionati, due dei quali, 2001-2002 e 2002-2003, lo vedono protagonista del centrocampo bianconero in coppia con Edgar Davids. Grazie alle sue prestazioni nella Juventus e al suo attaccamento alla maglia, nel 2011 è stato omaggiato dai tifosi bianconeri di una stella celebrativa nella walk of fame dello Juventus Stadium.

Villarreal e Brescia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2005 viene ceduto in prestito biennale agli spagnoli del Villarreal, con cui raggiunge la semifinale della Champions League 2005-2006. Terminata l'esperienza in Spagna, il 20 luglio 2007 rescinde il contratto, dopo tredici stagioni, con la società bianconera,[7] accasandosi in Serie B al Brescia di Serse Cosmi.[8] Con le rondinelle disputa una buona stagione soprattutto sul versante realizzativo, con 9 reti in 36 presenze che contribuiscono al raggiungimento della semifinale play-off. Il 5 luglio 2008, tuttavia, rescinde consensualmente il contratto con i lombardi.

Nella prima parte della stagione 2008-2009 si allena con la squadra Amatori della polisportiva di Capergnanica, nel campionato CSI,[9] ma alla fine prende la decisione di ritirarsi dal calcio professionistico per mancanza di ulteriori stimoli.[5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tacchinardi (in piedi, secondo da sinistra) all'esordio in nazionale maggiore, il 6 settembre 1995.

Durante gli anni all'Atalanta colleziona 9 presenze e 1 gol nell'Italia Under-18. Il passaggio alla Juventus, nel 1994, coincide con l'esordio in Under-21. Titolare stabile della formazione guidata da Cesare Maldini, partecipa con gli azzurrini alle qualificazioni per il campionato europeo di categoria del 1996, e fa parte della rosa che successivamente vince la competizione.

Il 6 settembre 1995 esordisce nel frattempo con la nazionale maggiore, convocato da Arrigo Sacchi, nella partita valevole per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 1996 e vinta 1-0 contro la Slovenia; per il successivo lustro, rimane tuttavia questa la sua unica presenza in maglia azzurra. Torna in nazionale nel 2000, richiamato da Dino Zoff. Stavolta ha modo di vestire l'azzurro in maniera più continuativa, e pur senza far parte della rosa fissa degli azzurri né partecipare a fasi finali di Mondiali o Europei, sotto le gestioni tecniche di Zoff e Giovanni Trapattoni scende in campo per altre 12 volte fino al 2003.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Come per quella di calciatore, anche la carriera di allenatore inizia nella natìa Crema, quando nel 2009 diviene tecnico della formazione Allievi del Pergocrema.[10] Il 29 giugno 2012 assume la guida degli Allievi Nazionali del Brescia.[11]

Il 30 maggio 2013 assume l'incarico di allenatore della prima squadra della Pergolettese, nel campionato di Seconda Divisione,[12] dimettendosi per motivi personali il 25 settembre dello stesso anno;[13] a distanza di due anni, il 4 luglio 2015 torna sulla panchina dei gialloblù, stavolta in Serie D,[14] lasciando nuovamente la squadra al termine della stagione 2015-2016.[15]

Fuori dal campo[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 2014-2015 è opinionista sportivo per Mediaset Premium.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1992-1993 Italia Atalanta A 1 0 CI 0 0 - - - - - - 1 0
1993-1994 A 8 0 CI 2 0 - - - - - - 10 0
Totale Atalanta 9 0 2 0 - - - - 11 0
1994-1995 Italia Juventus A 24 0 CI 7 0 CU 7 0 - - - 38 0
1995-1996 A 16 0 CI 2 0 UCL 4 0 SI 1 0 23 0
1996-1997 A 19 1 CI 3 0 UCL 9 0 SU+CInt 2+1 0 34 1
1997-1998 A 23 1 CI 8 0 UCL 10 0 SI 1 0 42 1
1998-1999 A 23+2[17] 1 CI 4 0 UCL 8 0 SI 1 0 38 1
1999-2000 A 30 0 CI 3 0 Int+CU 5+7 2+1 - - - 45 3
2000-2001 A 31 2 CI 2 0 UCL 5 1 - - - 38 3
2001-2002 A 28 2 CI 7 0 UCL 10 0 - - - 45 2
2002-2003 A 27 2 CI 2 0 UCL 13 2 SI 1 0 43 4
2003-2004 A 24 0 CI 3 0 UCL 6 0 SI 1 0 34 0
2004-2005 A 16 0 CI 2 0 UCL 6[18] 0 - - - 24 0
Totale Juventus 261+2 9 43 0 90 6 8 0 404 15
2005-2006 Spagna Villarreal PD 23 2 CR 1 0 UCL 10[19] 0 - - - 34 2
2006-2007 PD 22 1 CR 3 0 Int 2 0 - - - 27 1
Totale Villarreal 45 3 4 0 12 0 - - 61 3
2007-2008 Italia Brescia B 34+2[20] 9 CI 0 0 - - - - - - 36 9
Totale carriera 349+4 21 49 0 102 6 8 0 512 27

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
6-9-1995 Udine Italia Italia 1 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Euro 1996 -
23-2-2000 Palermo Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole -
29-3-2000 Barcellona Spagna Spagna 2 – 0 Italia Italia Amichevole -
28-2-2001 Roma Italia Italia 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
24-3-2001 Bucarest Romania Romania 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 -
28-3-2001 Trieste Italia Italia 4 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2002 -
25-4-2001 Perugia Italia Italia 1 – 0 Sudafrica Sudafrica Amichevole -
2-6-2001 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 -
1-9-2001 Kaunas Lituania Lituania 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 -
5-9-2001 Piacenza Italia Italia 1 – 0 Marocco Marocco Amichevole -
17-4-2002 Milano Italia Italia 1 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
20-8-2003 Stoccarda Germania Germania 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
10-9-2003 Belgrado Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2004 -
Totale Presenze 13 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 giugno 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P  %
lug.-set. 2013 Italia Pergolettese 2D 4 2 2 0 CI-LP 2 0 1 1 - - - - - - - - - - 6 2 3 1 33,33 Dimissionario
2015-2016 D 38 11 13 14 CI-D 3 1 2 0 - - - - - - - - - - 41 12 15 14 29,27 14º
Totale Pergolettese 42 13 15 14 5 1 3 1 47 14 18 15 29,79
Totale carriera 42 13 15 14 5 1 3 1 47 14 18 15 29,79

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Atalanta: 1991-1992
Atalanta: 1992-1993
Atalanta: 1993
Atalanta: 1993
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Juventus: 1994-1995, 1996-1997, 1997-1998, 2001-2002, 2002-2003
Juventus: 1994-1995
Juventus: 1995, 1997, 2002, 2003
Juventus: 2004-2005[21]
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Juventus: 1995-1996
Juventus: 1996
Juventus: 1996
Juventus: 1999

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Spagna 1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b ALESSIO TACCHINARDI, su bresciaonline.it. (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2014).
  2. ^ 263 (9) se si comprende il Doppio spareggio per Coppa UEFA/Intertoto.
  3. ^ 36 (9) se si comprendono i play-off.
  4. ^ a b c d e f Stefano Bedeschi, Gli eroi in bianconero: Alessio TACCHINARDI, su tuttojuve.com, 23 luglio 2013.
  5. ^ a b c d Tacchinardi e Crema, una storia da raccontare, su legapro.it, 7 marzo 2011.
  6. ^ a b c d Tacchinardi: "Senza l'Atalanta non sarei mai arrivato sul tetto del mondo", su bergamonews.it, 21 aprile 2011.
  7. ^ Bobo Vieri abbraccia Firenze, e ora la Juve punta su Castillo, su repubblica.it, 20 luglio 2007.
  8. ^ Alessio Tacchinardi è del Brescia, su bresciaonline.it.
  9. ^ Alessio Tacchinardi si allena con gli amatori dello Sporting Juvenes, su sportingiuvenes.it, 13 settembre 2008. (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  10. ^ Tacchinardi a Calcio GP: "La Juve agli juventini. Marotta ha le sue responsabilità. Ora servirebbe Vialli", su tuttojuve.com, 8 marzo 2011.
  11. ^ Settore Giovanile: gli allenatori 2012/13, su bresciacalcio.it, 29 giugno 2012.
  12. ^ Serena Scandolo, Pergolettese, il nuovo allenatore è Tacchinardi: "Voglio giocatori con tanta, tanta fame", su milombardia.gazzetta.it, 30 maggio 2013. (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2013).
  13. ^ Luca Bargellini, Pergolettese, si dimette mister Tacchinardi, su tuttomercatoweb.com, 25 settembre 2013. (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2013).
  14. ^ Tacchinardi nuovo tecnico della Pergolettese, su tuttojuve.com, 4 luglio 2015.
  15. ^ "Ringrazio CESARE FOGLIAZZA che mi ha chiesto di continuare, ma ho deciso di lasciare la PERGOLETTESE", su uspergolettese1932.it, 14 maggio 2016.
  16. ^ Simone Rossi, Colpo Mediaset Premium: arrivano Fabio Cannavaro, Tacchinardi, Di Gennaro e De Marco, su digital-sat.it, 10 agosto 2014.
  17. ^ Doppio spareggio per Coppa UEFA/Intertoto.
  18. ^ Una presenza nel Terzo turno preliminare.
  19. ^ 2 presenze nel Terzo turno preliminare.
  20. ^ Play-off.
  21. ^ A seguito della sentenza della Commissione di Appello Federale in merito ai fatti oggetto dello scandalo del calcio italiano del 2006, lo scudetto vinto dalla Juventus nel campionato 2004-2005 fu revocato e non più assegnato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]