Sergio Porrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Porrini
Porrini nelle giovanili del Milan
Porrini nelle giovanili del Milan
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Atalanta Atalanta
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
1986-1989 Milan
Squadre di club1
1989-1993 Atalanta Atalanta 100 (3)
1993-1997 Juventus 87 (1)
1997-2001 Rangers Rangers 80 (6)
2001-2002 Alessandria Alessandria 34 (0)
2003-2004 Padova Padova 43 (0)
2004-2009 Pizzighettone Pizzighettone 101 (0)
Nazionale
1993 Italia Italia 2 (0)
Carriera da allenatore
2009-2010 Pizzighettone Pizzighettone Juniores Naz.
2010-2011 Pergocrema Pergocrema Berretti
2011-2012 Colognese Colognese
2012-2013 Ponte San Pietro Ponte San Pietro
2013-2015 Atalanta Atalanta Allievi Naz.A
2015- Atalanta Atalanta Vice
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 giugno 2013

Sergio Porrini (Milano, 8 novembre 1968) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, vice allenatore dell'Atalanta.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato soprattutto nel ruolo di terzino sulla fascia destra, ma anche di difensore centrale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nelle giovanili del Milan, senza tuttavia esordire nella prima squadra rossonera. Nel 1989 passa infatti all'Atalanta, dove milita per quattro stagioni, e con cui nel 1993 fa il suo debutto in maglia azzurra.

Porrini (in piedi, secondo da destra) nel 1994 alla Juventus

Durante il mercato estivo passa alla Juventus per 11 miliardi di lire.[1] A Torino trova poco spazio, in quanto Marcello Lippi sposta sulla fascia destra Ciro Ferrara. Coi bianconeri colleziona 87 presenze e 3 gol in quattro stagioni, vincendo due scudetti nel 1995 e nel 1997, una Champions League nel 1996, una Coppa Italia nel 1995 (segnando un gol sia nella finale di andata che in quella di ritorno[2]), due Supercoppe italiane, una Coppa Intercontinentale e una Supercoppa UEFA nel 1996.

Nel 1997 lascia l'Italia per un'esperienza all'estero in Scozia, accasandosi ai Rangers per 8 miliardi di lire.[3] Vi rimane per quattro stagioni, vincendo tutte le competizioni nazionali, per poi tornare nei campionati italiani nel 2001.

Gioca quindi un anno nell'Alessandria e due nel Padova prima di approdare nel 2004 al Pizzighettone, dove nel giugno 2009 conclude la propria carriera da calciatore.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dall'estate 2009 ha iniziato la carriera di allenatore. Nel 2009-2010 ha guidato la formazione Juniores Nazionale del Pizzighettone. Nel mese di agosto 2010 diventa il tecnico della formazione Berretti del Pergocrema, iscritta nel girone B del campionato nazionale.

A fine stagione, segue il corso indetto dal settore tecnico della FIGC conseguendo la qualifica di Allenatore Professionista di Seconda Categoria-UEFA A.[4] Il 2 agosto 2011 ottiene la sua prima panchina in una prima squadra venendo nominato tecnico della Colognese, formazione militante in Serie D.[5] Il 27 novembre dello stesso anno si dimette dalla carica, anche a seguito delle controverse vicende societarie che coinvolgono il club bergamasco; richiamato dalla vecchia proprietà, torna in panchina a partire da gennaio 2012, per cercare di raggiungere la salvezza: la squadra risale dall'ultimo posto, ma non riesce a evitare i play-out poi persi contro il Seregno.

Il 12 giugno seguente viene ufficializzato il suo ingaggio come allenatore del Ponte San Pietro, ancora nella massima categoria dilettantistica.[6] Il 10 dicembre seguente, intanto, inizia a frequentare a Coverciano il corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-UEFA Pro.[7]

Dal 7 giugno 2013 guida la formazione Allievi dell'Atalanta[8]. Il 4 marzo 2015 viene nominato vice della prima squadra orobica[9].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-3-1993 Palermo Italia Italia 6 – 1 Malta Malta Qual. Mondiali 1994 -
14-4-1993 Trieste Italia Italia 2 – 0 Estonia Estonia Qual. Mondiali 1994 -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1995-1996
Juventus: 1996
Juventus: 1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 10 (1993-1994), Panini, 9 luglio 2012, p. 10.
  2. ^ Porrini gol e la Coppa è più vicina in juventus.com, 7 giugno 2014.
  3. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 14 (1997-1998), Panini, 6 agosto 2012, p. 10.
  4. ^ Comunicato ufficiale n° 006-2011/2012, settoretecnico.figc.it, 15 luglio 2011.
  5. ^ UFFICIALE: Sergio Porrini è il neo allenatore della Colognese, Tuttolegapro.com, 2 agosto 2011.
  6. ^ UFFICIALE: L'ex Juve Porrini alla guida del Pontisola, tuttomercatoweb.com, 12 giugno 2012. URL consultato il 13 agosto 2012.
  7. ^ Master Uefa a Coverciano: iscritti anche Stramaccioni e Inzaghi calciomercato.com, 5 dicembre 2012
  8. ^ Pontisola, Porrini torna all'Atalanta: guiderà gli Allievi - Lombardia Calcio
  9. ^ http://m.tuttomercatoweb.com/serie-a/atalanta-porrini-il-vice-di-reja-febbrari-e-biffi-al-suo-fianco-653534

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]