Fabio Galante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabio Galante
Fabio Galante Cropped.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1991 Empoli
Squadre di club1
1990-1993 Empoli 48 (3)
1993-1996 Genoa 85 (7)
1996-1999 Inter 55 (2)
1999-2004 Torino 124 (6)
2004-2010 Livorno 149 (5)[1]
2011 Bianco e Rosso.svg Molin Nuovo Ponte 2 (0)
Nazionale
1991 Italia Italia U-18 10 (2)
1994-1996 Italia Italia U-21 18 (4)
1996 Italia Italia U-23 2 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Francia 1994
Oro Spagna 1996
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 marzo 2014

Fabio Galante (Montecatini Terme, 20 novembre 1973) è un ex calciatore italiano, di ruolo difensore, attuale direttore sportivo del Chiasso.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Fabio Galante è stato un difensore centrale dotato di una buona tecnica e di un buon colpo di testa, qualità che gli hanno permesso di segnare diversi gol tra Serie A e Serie B e nelle Nazionali giovanili. Il suo modo di interpretare il ruolo, con grinta e passione, ha fatto sì che diventasse uno degli idoli delle tifoserie delle squadre in cui ha militato, in particolare di quella del Livorno con cui ha giocato per sei stagioni.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Arrivato da Monsummano Terme (provincia di Pistoia) dopo aver iniziato a giocare nelle squadre giovanili del Via Nova di Pieve a Nievole, a 13 anni passa nelle giovanili dell'Empoli. A 17 anni esordisce in prima squadra che allora militava nella serie C1. Dopo 2 anni di C1 passa in Serie A al Genoa con cui giocò tre stagioni: le prime due nella massima serie (55 presenze, 4 goal) e la terza in Serie B (30 presenze, 3 reti). Nell'estate del 1996 venne acquistato dall'Inter per 9 miliardi di lire,[2] dove rimase per tre anni, vincendo anche una Coppa UEFA (1998). Nel 1999 si trasferì al Torino e difese i colori granata per cinque anni, di cui tre in Serie A e due in quella cadetta. Nell'estate del 2004 passò al Livorno nel quale disputerà sei campionati di cui cinque nella massima serie e uno in serie B (vincendo comunque il campionato).

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2012 ottiene il titolo di direttore sportivo frequentando il corso a Coverciano.[3]

Nel novembre 2014 approda al nuovo canale Agon Channel per partecipare come giudice a un talent sul calcio insieme a Fulvio Collovati e Nicola Berti.

Nel gennaio 2015 è ingaggiato dal Chiasso come direttore sportivo[4].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 maggio 2004.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1996-1997 Italia Inter A 18 0 CI  ?  ? CU 4 0 - - - 22+ 0
1997-1998 A 20 2 CI 4 0 CU 7 0 - - - 31 2
1998-1999 A 23 1 CI  ?  ? UCL 9 1 - - - 32 1
Totale Inter 55 2 4+ 0 20 1 - - 79 3
1999-2000 Italia Torino A 23 2 CI 2 0 - - - - - - 25 2
2000-2001 B 27 0 CI 5 0 - - - - - - 32 0
2001-2002 A 33 4 CI 0 0 - - - - - - 33 4
2002-2003 A 20 0 CI 0 0 Int 4 0 - - - 24 0
2003-2004 B 21 0 CI 0 0 - - - - - - 21 0
Totale Torino 124 6 7 0 4 0 - - 135 6
2004-2005 Italia Livorno A 26 0 CI 0 0 - - - - - - 29 0
2005-2006 A 35 2 CI 2 0 - - - - - - 37 2
2006-2007 A 32 1 CI 1 0 CU 7 1 - - - 40 2
2007-2008 A 34 1 CI 1 0 - - - - - - 35 1
2008-2009 B 13+2[5] 1 CI - - - - - - - - 15 1
2009-2010 A 9 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Livorno 149+2 5 4 0 7 1 - - 162 6
Totale carriera 328+2 13 15+ 0 31 2 - - 376 15

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni Internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1995-1996
Inter: 1997-1998

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1994, 1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 151 (5) se si comprendono i play-off.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 13 (1996-1997), Panini, 30 luglio 2012, p. 10.
  3. ^ g.m., E suo fratello Fabio vuole fare il diesse, in La Gazzetta dello Sport, 14 settembre 2012, p. 14.
  4. ^ Chiasso, Fabio Galante è il nuovo direttore sportivo: il comunicato, in gianlucadimarzio.com, 16 dicembre 2014. URL consultato il 16 dicembre 2014.
  5. ^ Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabio Galante, su TuttoCalciatori.Net, Ascoli Piceno, Norz Srl.