Fabio Rossitto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fabio Rossitto
Fabio Rossitto.jpg
Rossitto in azione all'Udinese nel 1992
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Termine carriera 2007 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1989-1997Udinese187 (4)
1997-1999Napoli53 (2)
1999-2002Fiorentina47 (0)
2002-2004Udinese24 (0)
2004Germinal Beerschot10 (0)
2005Venezia9 (1)
2005-2007Sacilese? (?)
Nazionale
1994Italia Italia U-219 (0)
1996Italia Italia1 (0)
Carriera da allenatore
2009-2012UdinesePrimavera
2012-2013PordenoneGiovanili
2013Pordenone
2013-2014Triestina
2014-2015Pordenone
2016Cremonese
2017PalermoVice
2018Pordenone
2019-2020Manzanese
2020-2021Chions
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Francia 1994
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 giugno 2017

Fabio Rossitto (Aviano, 21 settembre 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente dapprima nella società dilettantistica del Fontanafredda, e successivamente nell'Udinese: con quest'ultima debutta in Serie A il 17 gennaio 1990, a 18 anni, contro il Bologna. Diventato titolare nel 1992, per cinque stagioni è il punto di riferimento del centrocampo friulano; in questa fase giunge per lui anche la convocazione in nazionale, con la quale colleziona una presenza.[1][2]

Rossitto al Napoli nella stagione 1998-1999

Nel 1997 passa al Napoli dove rimane a giocare per due stagioni, prima di trasferirsi alla Fiorentina; milita in viola per tre anni, facendo il suo debutto in UEFA Champions League. Ritorna quindi a Udine nel 2002, dove rimane per altre due stagioni prima di tentare nel 2004 l'avventura all'estero, in Belgio al Germinal Beerschot.

Rientrato in Italia al Venezia, passa poi ai dilettanti della Sacilese dove gioca, e contemporaneamente inizia ad allenare la formazione Esordienti, fino alla stagione 2006-2007.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dall'annata 2007-2008 incomincia a tempo pieno la sua carriera da allenatore, prendendo in mano la formazione Giovanissimi Nazionali dell'Udinese. Nel dicembre 2007 ritorna brevemente a giocatore con gli amatori del Forcate, squadra militante nella massima serie del Campionato Amatoriale FIGC del Friuli-Venezia Giulia. Nel giugno 2009 viene ingaggiato dall'Udinese come allenatore della formazione Primavera.

Nel marzo 2012 entra nel settore giovanile del Pordenone. Nel gennaio 2013 è promosso sulla panchina della prima squadra neroverde, nel campionato di Serie D, dove rimane fino al termine della stagione. Nell'ottobre dello stesso anno viene ingaggiato dalla Triestina, anch'essa militante in Serie D, in sostituzione dell'esonerato Maurizio Costantini.[3]

Nel novembre 2014, nel corso del campionato di Lega Pro viene richiamato alla guida del Pordenone, ultimo in classifica. A fine stagione, dopo la retrocessione della squadra in Serie D, la società comunica che il contratto in scadenza di Rossitto non verrà rinnovato.[4] Nel gennaio 2016 viene ingaggiato dalla Cremonese, subentrando a Fulvio Pea nel corso del campionato di Lega Pro.[5] Anche qui, al termine della stagione non gli viene rinnovato il contratto.[6]

Nell'aprile 2017 viene ingaggiato dal Palermo come vice di Diego Bortoluzzi. Nel febbraio 2018 torna per la terza volta sulla panchina del Pordenone, subentrando a Leonardo Colucci nel corso del campionato di Serie C.[7] Nell'estate 2019 passa alla Manzanese[8], nell'Eccellenza friulana, con cui vince la coppa regionale.

Il 19 giugno 2020 si accorda con il Chions militante in Serie D. Il 10 giugno 2021, il team gialloblù ,tramite una nota stampa, comunica che al termine della stagione agonistica il contratto del tecnico non verrà rinnovato per il 2021-22.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-6-1996 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 2 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
Totale Presenze 1 Reti 0

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2012-2013 Italia Pordenone D 38 20 11 7 CI+CI-D - - - - - - - - - - - - - - 38 20 11 7 52,63
2013-2014 Italia Triestina D 29 11 9 9 CID - - - - - - - - - - - - - - 29 11 9 9 37,93 Subentrato, 10º
2014-2015 Italia Pordenone LP 24 8 5 11 CI+CI-C - - - - - - - - - - - - - - 24 8 5 11 33,33 Subentrato, 19º
2015-2016 Italia Cremonese LP 15 9 1 5 CI+CI-LP - - - - - - - - - - - - - - 15 9 1 5 60,00 Subentrato, 6º
2017-feb. 2018 Italia Pordenone C 9 3 3 3 CI+CI-C - - - - - - - - - - - - - - 9 3 3 3 33,33 Subentrato, 9º
Totale carriera 115 51 29 35 - - - - 115 51 29 35 44,35

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Fiorentina: 2000-2001

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Francia 1994

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Premio Fair Play del CONI: 2005

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]
Manzanese: 2019-2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fulvio Bianchi, Azzurri su Canale 5, debutto tra gli spot, in la Repubblica, 1º giugno 1996.
  2. ^ Licia Granello, Questa Nazionale non convince, in la Repubblica, 2 giugno 1996.
  3. ^ UFFICIALE: Triestina, via Costantini. Ecco Fabio Rossitto Tuttomercatoweb.com
  4. ^ UFFICIALE: Pordenone, è addio con Rossitto Archiviato il 19 giugno 2015 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  5. ^ https://www.tuttomercatoweb.com/serie-c/cremonese-panchina-a-rossitto-in-attacco-arriva-sansovini-785104
  6. ^ [1]. UFFICIALE: Cremonese Rossitto lascia la guida tecnica.]
  7. ^ FABIO ROSSITTO NUOVO ALLENATORE NEROVERDE pordenonecalcio.com, 15 febbraio 2018
  8. ^ Rossitto sarà la bussola. Modello Ajax friuligol.it, 24 settembre 2019

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]