Roberto Muzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto Muzzi
RobertoMuzzi.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Empoli
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
Roma
Squadre di club1
1989-1993Roma55 (6)
1993-1994Pisa23 (8)
1994Roma2 (0)
1994-1999Cagliari144 (58)
1999-2003Udinese103 (39)
2003-2005Lazio39 (4)
2005-2007Torino57 (10)[1]
2007-2009Padova23 (4)
Nazionale
1989Italia Italia U-185 (3)
1990-1994Italia Italia U-2119 (4)
1991-1992Italia Italia olimpica5 (0)
Carriera da allenatore
2009-2011RomaEsordienti
2011-2012RomaGiovan. prov.
2012-2013RomaGiovan. reg.
2013RomaVice
2013-2014RomaAll.Naz.
2014-2015RomaGiovan.Naz.
2015-2016PanathīnaïkosVice
2017-2018Sparta PragaVice
2019EmpoliColl. tecnico
2019GenoaColl. tecnico
2019-Empoli
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Spagna 1992
Oro Francia 1994
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 novembre 2019

Roberto Muzzi (Marino, 21 settembre 1971[2]) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, tecnico dell'Empoli.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nelle giovanili della Roma. La sua squadra di origine nel settore giovanile è il Morena, da cui poi passa alla Procalcio Italia e poi il passaggio alla Roma. Fa il suo esordio in Serie A nel corso del campionato 1989-1990, l'11 febbraio, in Roma-Inter 1-1. I suoi primi gol in casacca giallorossa vengono la stagione seguente: 15 presenze e 3 reti in totale.

Ceduto in prestito in Serie B al Pisa nel novembre del 1993, dove disputa un buon campionato. Il Cagliari lo preleva nel 1994 e gioca fino al 1999 dove disputa gli anni, come dichiarato da lui stesso, migliori della sua vita calcistica. L'Udinese lo preleva nella stagione 1999-2000 e con i friulani disputa 4 campionati di Serie A, giocando 103 partite e realizzando 39 reti.

Torna a Roma nella stagione 2003-2004, ma questa volta sponda Lazio. Non gioca con molta continuità, ma grazie al suo gol del definitivo 3-3 contro il Palermo, la Lazio riesce a conquistare la matematica salvezza nel campionato 2004-2005.

Nel settembre 2005 viene ceduto al Torino, in Serie B, con cui va a segno per la prima volta il 24 settembre contro il Vicenza (vittoria per 2-0). Ottiene la promozione in Serie A tramite i playoff, segnando anche una rete in finale contro il Mantova, battuto per 3-1, in seguito ad un calcio d'angolo,[3] e realizzando 8 reti in totale; l'annata seguente la disputa ancora con i granata, di nuovo in Serie A, realizzando 3 reti, tra le quali si ricorda quella della vittoria salvezza allo stadio Olimpico contro la Roma (0-1).[4]

Al termine della stagione 2006-2007, all'età di 35 anni, scaduto il contratto sportivo, contatta i vertici societari cercandone il rinnovo, trovando al contrario la proposta di entrare a far parte dello staff degli allenatori del settore giovanile granata.

Dopo una breve pausa di riflessione, durante la quale la società gli offre di allenare una squadra giovanile della categoria "Allievi", sceglie invece di scendere di categoria, fino alla Serie C1, e firma un contratto biennale con il Padova. Nella stagione 2007-2008 segna solamente quattro goal in campionato mentre nella stagione 2008-2009 viene lasciato fuori rosa per contrasti con la società.

Nell'agosto 2009 il Villafranca Veronese squadra neopromossa in Serie D aveva avviato una trattativa per portare Muzzi nella propria rosa. Tuttavia il 5 agosto il giocatore dopo averci pensato ha rifiutato l'offerta deciso ad intraprendere la carriera da allenatore iscrivendosi al corso di Coverciano per conseguire il patentino di 2ª categoria.[5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Gioca con la Nazionale Italia Under-18, Under-21 e la Nazionale olimpica all'Olimpiade di Barcellona nel 1992, giocando in totale 29 partite su 37 convocazioni e segnando 7 gol: 5 gare e 3 gol l'Under-18, 19 gare con 4 gol con l'Nazionale Under-21 mentre con la Nazionale Olimpica gioca cinque partite senza mai segnare. Con la Under-21 conquista 2 Campionati europei di calcio nel 1992 e nel 1994 sotto la guida di Cesare Maldini.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 settembre 2009 comincia la carriera da allenatore guidando la formazione Esordienti 99 della Roma.[6][7][8] Il 1 luglio 2011 passa alla guida dei giovanissimi provinciali. L'anno successivo passa ai giovanissimi regionali.[9] Il 3 febbraio 2013 diventa vice allenatore della Roma dopo l'esonero di Zdeněk Zeman e la nomina di Aurelio Andreazzoli come nuovo tecnico dei giallorossi.[10][11] Il 10 giugno lascia i giallorossi insieme ad Andreazzoli, ma il 4 luglio 2014 ritorna nello staff giallorosso nel ruolo di tecnico dei giovanissimi Nazionali.[12] Il 9 novembre 2015 viene scelto da Andrea Stramaccioni, suo collega nelle giovanili giallorosse, come suo vice prima al Panathīnaïkos.[13][14] e poi allo Sparta Praga. Successivamente, nella stagione 2018-2019 diverrà collaboratore tecnico del mister Aurelio Andreazzoli all’Empoli e lo seguirà anche nella sua avventura al Genoa nella stagione 2019-2020. Mantiene il ruolo anche dopo l'esonero di Andreazzoli, avvenuto il 22 ottobre 2019,[15] salvo poi lasciarlo il 14 novembre seguente quando torna all'Empoli, iniziando così con il club toscano la carriera di allenatore.[16]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il Cagliari lo ha inserito nella sua Hall of Fame.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Tra club e nazionali giovanili (inclusa l'Italia olimpica), Muzzi ha giocato globalmente 428 partite segnando 155 reti, alla media di 0,36 gol a partita.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1988-1989 Italia Roma A 0 0 CI 0 0 CU 0 0 0 0
1989-1990 A 1 0 CI ? 0 ? 0
1990-1991 A 15 3 CI 3 0 CU 5 0 23 3
1991-1992 A 10 1 CI 2 1 CdC 1 0 SI 1 0 14 2
1992-1993 A 24 1 CI 7 1 CU 4 2 35 4
lug.-nov. 1993 A 5 1 CI 1 0 6 1
1993-1994 Italia Pisa B 23 8 CI ? ? ? ?
lug.-nov. 1994 Italia Roma A 2 0 CI 2 2 4 2
Totale Roma 57 6 15+ 4 10 2 1 0 83+ 12
1994-1995 Italia Cagliari A 22 12 CI ? ? ? ?
1995-1996 A 23 3 CI ? ? ? ?
1996-1997 A 31 10 CI ? ? ? ?
1997-1998 B 36 17 CI 3 0 ? ?
1998-1999 A 32 16 CI ? 2 ? ?
Totale Cagliari 144 58 3+ 2+ - - - - 147+ 60+
1999-2000 Italia Udinese A 29 12 CI ? ? CU 5 1 ? ?
2000-2001 A 17 8 CI ? ? Int+CU 6+2 3+1 ? ?
2001-2002 A 29 14 CI ? ? ? ?
2002-2003 A 28 5 CI ? ? ? ?
Totale Udinese 103 39 ? ? 13 5 - - 116+ 44+
2003-2004 Italia Lazio A 22 1 CI 6 2 UCL 6 1 34 4
2004-2005 A 16 3 CI 2 0 CU 4 3 SI 0 0 22 6
lug.-nov. 2005 A 1 0 CI 0 0 Int 4 1 5 1
Totale Lazio 39 4 8 2 14 5 0 0 61 11
2005-2006 Italia Torino B 29+4[18] 7+1[18] - - - - - - - - 33 8
2006-2007 A 28 3 CI ? ? 28+ 3+
Totale Torino 61 11 ? ? - - - - 61+ 11+
2007-2008 Italia Padova C1 23 4 CI-C ? ? ? ?
2008-2009 1D 0 0 CI+CI-LP 0+0 0+0 0 0
Totale Padova 23 4 ? ? - - - - 23+ 4+
Totale carriera 335 130 26+ 6+ 37 12 1 0 399+ 150+

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 dicembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazz.
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
nov. 2019-2020 Italia Empoli B 2 0 1 1 CI 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 3 0 1 2 &&0,00 Subentrato, in corso
Totale carriera 2 0 1 1 1 0 0 1 - - - - - - - - 3 0 1 2 0,00

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Roma: 1989-1990
Roma: 1991
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Roma: 1990-1991
Lazio: 2003-2004
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Udinese: 2000

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1992, 1994

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 61 (11) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ Come da verifica del codice fiscale effettuata attraverso l'Agenzia delle Entrate. Tutte le pubblicazioni cartacee e online riportano Roma come luogo di nascita.
  3. ^ Torino, la notte dell'impresa batte il Mantova e torna in A - Serie B - Calcio - Sport - Repubblica.it, su www.repubblica.it. URL consultato il 23 novembre 2019.
  4. ^ Torino, tre punti salvezza contro una Roma svagata - Serie A - Calcio - Sport - Repubblica.it, su www.repubblica.it. URL consultato il 23 novembre 2019.
  5. ^ VILLAFRANCA: SFUMA L'OPERAZIONE MUZZI
  6. ^ Roberto Muzzi allenatore delle giovanili, sky.it, 4 settembre 2009.
  7. ^ Roma: Tifosi contrari al ritorno di Muzzi in panchina:”È stato un giocatore della Lazio e non merita di guidare i ragazzini”
  8. ^ MUZZI: Sarà il nuovo allenatore dei '99
  9. ^ Settore Giovanile. Ecco tutti gli allenatore per la stagione 2011/2012, romanews.eu, 1º luglio 2011.
  10. ^ Roma, Muzzi sarà il vice di Andreazzoli, corrieredellosport.it, 3 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  11. ^ Roma, Roberto Muzzi vice di Andreazzoli. Si spera in un altro Montella Gazzetta.it
  12. ^ Roberto Muzzi resta alla Roma, sarà lui a guidare i Giovanissimi Nazionali, gazzettaregionale.it, 4 luglio 2014.
  13. ^ Vincenzo D'Angelo, Stramaccioni il greco, in La Gazzetta dello Sport, 8 novembre 2015, p. 12.
  14. ^ Panathinaikos: Muzzi sarà il vice di Stramaccioni, sportmediaset.it, 9 novembre 2015.
  15. ^ Genoa, primo giorno per Motta. Ufficiale l’esonero di Andreazzoli, ilsecoloxix.it, 22 ottobre 2019. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  16. ^ Roberto Muzzi è il nuovo allenatore dell'Empoli, su Empoli FC, 14 novembre 2019. URL consultato il 23 novembre 2019 (archiviato il 15 novembre 2019).
  17. ^ Hall of fame Cagliari Calcio (PDF), su cagliaricalcio.com (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  18. ^ a b Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]