Dario Passoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dario Passoni
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2012
Carriera
Giovanili
1991-1993 Inter
Squadre di club1
1993-1995 Casarano 54 (5)
1995-1996 Fidelis Andria 33 (3)
1996 Venezia 10 (0)
1996-2001 Chievo 106 (5)
2001-2002 Siena 31 (2)
2002-2003 Chievo 6 (0)
2003 Uralan 28 (3)
2004-2007 Livorno 99 (1)
2007-2009 Mantova 46 (1)
2009 Piacenza 17 (2)
2009-2011 AlbinoLeffe 53 (1)[1]
2011-2012 Viola.png Folzano 19 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 settembre 2012

Dario Passoni (Cassano d'Adda, 9 febbraio 1974) è un ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Impostato in gioventù come difensore centrale[2], nel corso della carriera ha giocato prevalentemente come regista[2][3]. Nelle ultime stagioni Emiliano Mondonico lo ha riportato al centro della difesa, nel ruolo di libero[4][5], nonostante una certa lentezza nel ruolo[3][5].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nella Primavera dell'Inter, con cui esordisce disputando una partita di Coppa Italia contro la Juventus[6]. Nel 1993 passa al Casarano, prima in prestito e poi ceduto a titolo definitivo[7]. Vi rimane due stagioni, disputando 54 partite e segnando 5 gol. Il d.s. Pantaleo Corvino lo vende nell'annata 1995-1996 alla Fidelis Andria in serie B, dove disputa 33 partite segnando 3 gol.

L'anno successivo passa al Venezia, con cui disputa solo la prima parte della stagione, per poi passare al Chievo Verona[8]. Vi rimane per cinque anni, tutti in Serie B con 106 presenze e 5 gol realizzati, conquistando la prima promozione in Serie A nel campionato 2000-2001. Nel settembre del 2001 passa in prestito al Siena[9], di nuovo in Serie B (32 gare e 2 reti), prima di tornare al Chievo, col quale esordisce in Serie A il 29 settembre 2002 contro l'Inter.

In prossimità della scadenza di contratto con il Chievo[10] decide di provare l'avventura estera nell'Uralan Elista, squadra militante nella Premjer Liga russa allenata dall'ex interista Igor Shalimov[10], dove disputa 28 partite segnando 3 gol, diventando, assieme al connazionale Alessandro Dal Canto, il primo calciatore italiano a giocare nel campionato russo[10]. Nel gennaio 2004 torna in Italia, al Livorno, con cui è uno dei protagonisti della promozione in Serie A degli amaranto[11].

Tra la stagione 2003-2004 e la stagione 2006-2007 gioca 77 partite e segna il suo primo gol in Serie A. Nel 2007 scende in Serie B, firmando un contratto triennale che lo lega al Mantova[12]; vi rimane per due stagioni e mezzo, prima di passare in prestito al Piacenza nel gennaio 2009[13]. Con gli emiliani conquista la salvezza, contribuendo in modo significativo alla positiva seconda parte di campionato nel ruolo di regista[3].

Il 31 agosto 2009 l'AlbinoLeffe rileva per intero il suo cartellino e Passoni firma un contratto biennale[14]. Durante la stagione 2009-2010 gioca con continuità e totalizza 34 presenze in maglia bluceleste.

Nel mese di luglio 2011 si trasferisce al Folzano, squadra bresciana di Promozione[15] con la quale ottiene la promozione in Eccellenza[16].

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Coinvolto nel calcioscommesse dell'inchiesta di Cremona, il 31 maggio 2012 patteggiando viene squalificato per 1 anno e 2 mesi.[17]

Il 26 luglio viene deferito dal procuratore federale Stefano Palazzi per illecito sportivo, divieto scommesse e violazione art.1 di lealtà sportiva in merito a Albinoleffe-Siena del 2011 (secondo filone di indagini della procura di Cremona)[18] Il 1º agosto dopo essersi visto rifiutare la richiesta di 4 mesi di squalifica con patteggiamento, ripatteggia e ottiene una squalifica pari a 6 mesi e 15 giorni da sommare ai 14 mesi del precedente processo.[19][20]

Il 10 dicembre per il filone di Napoli patteggia 9 mesi di squalifica[21][22] che, sommati alle condanne precedenti, fanno un totale di 2 anni, 5 mesi e 15 giorni di squalifica. Il 30 maggio era già stato archiviato in relazione al procedimento ordinario penale.[23]

Il 9 febbraio 2015 la procura di Cremona termina le indagini e formula per lui e altri indagati le accuse di associazione a delinquere e frode sportiva.[24]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Folzano: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 55 (1) considerando i play-out di Serie B della stagione 2010-2011.
  2. ^ a b Passoni: "Ci vuole un pizzico di cattiveria in più" Albinoleffe.com
  3. ^ a b c Stagione 2008-2009 Storiapiacenza1919.it
  4. ^ AlbinoLeffe: sei reti in amichevole Bergamonerazzurra.com
  5. ^ a b Le Pagelle dell'Albinoleffe: Perché Passoni difensore centrale? Reggionelpallone.it
  6. ^ Statistiche su Interfc.it
  7. ^ Acquisti e cessioni 1990-1995 Storiainter.it
  8. ^ Calcio news, La Repubblica, 31 dicembre 1996, pag.48
  9. ^ Siena: per Passoni c'è l'ok del Chievo Tuttomercatoweb.com
  10. ^ a b c LITTLE ITALY Passoni, primo italiano in Russia: 'Sauna-cotoletta. Poi la partita...' Calciomercato.com
  11. ^ Dalla serie C alla coppa Uefa, ripercorriamo i 14 anni dell'era Spinelli Quilivorno.it
  12. ^ UFFICIALE: Passoni è del Mantova tuttomercatoweb.com
  13. ^ Rosa 2008-2009 Storiapiacenza1919.it
  14. ^ Arriva Dario Passoni dal Mantova Albinoleffe.com
  15. ^ La nuova vita di Passoni «Folzano, ora vinciamo» Bresciaoggi.it
  16. ^ Folzano, via alla festa: è Eccellenza! Lombardiacalcio.it
  17. ^ SCOMMESSE: L'ATALANTA RIPARTE DA -2 - Due anni a Doni e 20 mesi a Carobbio, Sportmediaset.it, 31 maggio 2012.
  18. ^ SCOMMESSE: CONTE EVITA L'ILLECITO Sportmediaset.it, 26 luglio 2012
  19. ^ Scommesse: Conte, si fa dura, Sportmediaset.it, 1º agosto 2012.
  20. ^ Caos Conte: tutto sospeso, in La Gazzetta dello Sport, 2 agosto 2012, p. 27.
  21. ^ Palazzi: "Per il Napoli -1 punto. A Cannavaro e Grava 9 mesi", La Gazzetta dello Sport, 10 dicembre 2012
  22. ^ «Un punto al Crotone, tre anni ad Agostinelli», Corriere dello Sport, 10 dicembre 2012
  23. ^ Calcio scommesse, Procura di Napoli: depositate anche le archiviazioni Blitzquotidiano.it
  24. ^ Calcioscommesse, indagini chiuse per Goretti e Nicco: la lista dei 130 indagati

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Passoni, su TuttoCalciatori.Net, Ascoli Piceno, Norz Srl.
  • (DEENIT) Dario Passoni, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.