Marco Ambrosio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Marco Ambrosio
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Preparatore dei portieri (ex portiere)
Ritirato 2013 - giocatore
Carriera
Giovanili
1992-1993Atalanta
Squadre di club1
1991-1992Lumezzane2 (0)
1992-1993Atalanta0 (0)
1993-1994Pisa9 (-16)
1994-1995Prato15 (-15)
1995-1996Ravenna10 (-8)
1996-1997Prato34 (-30)
1997-1999Sampdoria10 (-17)
1999-2001Lucchese46 (-39)
2001-2003Chievo10 (-11)
2003-2004Chelsea8 (-8)
2004Grasshoppers14 (-?)
2005-2006Salernitana54 (-54)
2006-2007Brescia2 (-2)
2007-2009Reggiana56 (-50)
2009-2010Feralpisalò18 (-17)
2011600px Blue HEX-06108B Yellow HEX-FFEE00.svg San Paolo d'Argon? (-?)
2011-2013Blu e Giallo.svg ValgobbiaZanano? (-?)
Carriera da allenatore
2011-2013LumezzanePortieri Giov.
2013-2016BresciaPortieri Prim.
2016-2017MilanPort. Under-17
2017-MilanPortieri Prim.
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Marco Ambrosio (Brescia, 30 maggio 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto nell'Atalanta per poi passare al Pisa, squadra con cui disputò il suo primo torneo nella stagione 1993-1994 in Serie B. I tre campionati successivi li trascorse tutti in Serie C1, vestendo le maglie di Prato e Ravenna.

Passò poi alla Sampdoria, grazie alla quale esordì in Serie A il 2 novembre 1997 nella partita persa in casa contro il Milan per 3-0. Dopo due stagioni in maglia blucerchiata con 10 presenze totali e 17 reti subite, si trasferì alla Lucchese in Serie C1, dove restò per due anni.

Il suo ritorno nel massimo campionato lo si deve al ChievoVerona, che lo ingaggiò per le stagioni 2001-2002 e 2002-2003. Con la maglia clivense collezionò 10 presenze in due stagioni e per Ambrosio seguirono due esperienze nel calcio estero: nel 2003-2004 giocò in Inghilterra con la maglia del Chelsea (8 presenze e 8 reti subite in campionato), disputando anche entrambe le partite dei quarti di finale vinti contro l'Arsenal e la semifinale di Champions League persa con il Monaco, mentre nel 2004-2005 passò agli svizzeri del Grasshoppers, con cui giocò 14 partite.

Nel gennaio del 2005 tornò in Italia, alla Salernitana, nell'anno in cui la formazione campana retrocesse in Serie C1 per ragioni finanziarie. Giocò da titolare il campionato 2005-2006.

Durante l'estate del 2006 venne acquistato dal Brescia, squadra della sua città, disputando il campionato di Serie B come secondo di Emiliano Viviano.

Nell'estate 2007 firmò un contratto biennale con la Reggiana, scendendo in Serie C2. Con la squadra emiliana ottenne la promozione in Serie C1.

Nel settembre 2009 firmò con il FeralpiSalò, compagine di Lega Pro Seconda Divisione. Al termine della stagione rimase svincolato, salvo poi firmare nel gennaio 2011 con il San Paolo d'Argon, compagine che disputava il campionato lombardo di Eccellenza.

Nel luglio 2011 si accasò al Valgobbia Zanano, in Prima Categoria.[1] Restò nel club per due stagioni, al termine delle quali si ritirò.[2]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 giugno 2011 diventò il preparatore dei portieri delle giovanili del Lumezzane,[3] incarico che conservò anche la stagione seguente, nonostante i suoi impegni da calciatore.[4]

Nella stagione 2013-2014 diventò il preparatore dei portieri della Primavera del Brescia,[5] venendo riconfermato anche la stagione seguente.[6]

Nella stagione 2016-2017 è diventato il preparatore dei portieri dell'Under-17 del Milan.[7] La stagione successiva è passato ad allenare i portieri della Primavera.[8]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1993 ed il 1994 è stato convocato due volte in Nazionale Under-21 italiana, senza mai giocare.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Atalanta: 1992-1993
Atalanta: 1993
Atalanta: 1993

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ravenna: 1995-1996
Reggiana: 2007-2008
Reggiana: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]