Carlo Zotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Zotti
Carlo Zotti Foglianise.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Locarno
Carriera
Giovanili
1999-2000 Roma
Squadre di club1
2000-2001 Palermo 0 (0)
2001-2005 Roma 14 (-18)
2005-2006 Ascoli 0 (0)
2006-2007 Roma 0 (0)
2007 Sampdoria 1 (-2)
2007-2008 Roma 0 (0)
2008-2009 Cittadella 12 (-15)
2009-2011 Bellinzona 38 (-70)[1]
2012 non conosciuta Losone Sportiva 1 (-4)
2012-2014 Wil 56 (-74)
2015 Locarno - (-)
Nazionale
1999-2000 Italia Italia U-17 1 (-2)
2000-2001 Italia Italia U-18 5 (-3)
2003-2004 Italia Italia U-21 2 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Germania 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 gennaio 2011

Carlo Zotti (Benevento, 3 settembre 1982) è un calciatore italiano, portiere del Locarno.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Muove i suoi primi passi da calciatore nella Polisportiva Virtus Foglianise, squadra dilettantistica di Foglianise, paese della provincia di Benevento in cui risiede la sua famiglia. Nella stagione 2000-2001 esordisce fra i professionisti con la maglia del Palermo, giocando la partita di Coppa Italia di Serie C pareggiata per 1-1 contro il Catania e valida per l'andata degli ottavi di finale: subentra all'87' a Vincenzo Sicignano.[2]

La crescita calcistica continua nelle giovanili della Roma. Il debutto nel campionato di Serie A, e contemporaneamente con la maglia giallorossa, avviene il 10 maggio 2003, nella partita Roma-Torino 3-1. È sempre stato scarsamente utilizzato nella società capitolina a causa dell'alto numero di portieri sempre presenti in rosa, quali Francesco Antonioli, Ivan Pelizzoli, Cristiano Lupatelli e Doni e colleziona solo 4 presenze nelle prime due stagioni nella prima squadra giallorossa.

La stagione in cui venne utilizzato più spesso è la 2004-2005. A causa dell'infortunio del titolare Pelizzoli, gioca in tutto 10 partite in campionato e due in Champions League. Le scarse prestazioni individuali e collettive, però, fanno sì che perda il posto a discapito del giovane terzo portiere Gianluca Curci.

Nel campionato 2005-2006 la Roma riesce a mandarlo in prestito all'Ascoli[3] per un'intera stagione, ma non trova spazio per giocare neanche una sola partita, in quanto il titolare Ferdinando Coppola disputa tutte e 38 le gare di serie A.

A fine stagione torna nella capitale dove però lo attende altra panchina. Occupa infatti addirittura il ruolo di quarto portiere, dietro al titolare Doni ed alle riserve Gianluca Curci e Júlio Sérgio. Nel gennaio 2007, a causa dell'infortunio del secondo portiere Gianluca Berti, la Sampdoria decide di prenderlo in prestito come alternativa al titolare Luca Castellazzi[4].

Scaduto il prestito, nell'estate del 2007 fa nuovamente ritorno alla Roma, essendo però nuovamente destinato ad essere il quarto portiere. Per la stagione 2008-2009 viene ceduto in prestito al Cittadella, neopromosso in Serie B[5]. Nella squadra veneta riesce a trovare un posto da titolare, ma prima della fine del girone di andata cade in una serie di infortuni, che, complice anche le ottime prestazioni del sostituto Andrea Pierobon, portano l'ex romanista a perdere il posto;[6] così il 28 gennaio 2009 viene girato al Bellinzona in prestito, formazione del campionato svizzero.

Al termine della stagione 2009-2010, il club capitolino cede definitivamente il giocatore al club svizzero. Con la formazione neo-promossa nella Super League svizzera si è impegnato fino a giugno 2011.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato nell'Under-17 e nell'Under-18 ed è stato sempre convocato, fin dalla fase di qualificazione, dall'Under-21 per disputare l'Europeo Under-21 del 2004. In tale competizione, però, non è mai sceso in campo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 31 maggio 2011.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp. Pres. Reti Comp. Pres. Reti Comp. Pres. Reti Comp. Pres. Reti Pres. Reti
2000-2001 Italia Palermo C1 0 -0 CI-C 1 -0 - - - SL-C1 0 -0 1 -0
2001-2002 Italia Roma A 0 -0 CI 0 -0 UCL 0 -0 SI 0 -0 0 -0
2002-2003 A 1 -1 CI 0 -0 UCL 0 -0 - - - 1 -1
2003-2004 A 3 -5 CI 4 -5 CU 5 -4 - - - 12 -14
2004-2005 A 10 -12 CI 2 -1 UCL 2 -4 - - - 14 -17
2005-2006 Italia Ascoli A 0 -0 CI 0 -0 - - - - - - 0 -0
2006-gen. 2007 Italia Roma A 0 -0 CI 0 -0 UCL 0 -0 SI 0 -0 0 -0
gen.-giu. 2007 Italia Sampdoria A 1 -2 CI 2 -4 - - - - - - 3 -6
2007-2008 Italia Roma A 0 -0 CI 0 -0 UCL 0 -0 SI 0 -0 0 -0
Totale Roma 14 -18 6 -6 7 -8 0 -0 27 -32
2008-gen. 2009 Italia Cittadella B 12 -15 CI 2 -2 - - - - - - 14 -17
gen.-giu. 2009 Svizzera Bellinzona SL 13 -14 CS - - - - - - - - 13 -14
2009-2010 SL 18 -43 CS 0 -0 - - - - - - 18 -43
2010-2011 SL 7+2[7] -13 + -3[7] CS 2 -1 - - - - - - 11 -17
Totale Bellinzona 38+2 -70 + -3 2 -1 - - - - 42 -74
Totale carriera 65+2 -105 + -3 13 -13 7 -8 0 -0 87 -129

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 2000-2001
Roma: 2007
Roma: 2007-2008

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Germania 2004

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— 27 settembre 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 40 (-73) se si comprendono i play-out.
  2. ^ Palermo-Catania 1-1 Ballor.net
  3. ^ Francesco Graffagnini, UFFICIALE: Zotti passa dalla Roma all'Ascoli, tuttomercatoweb.com, 19 agosto 2005. URL consultato il 28 novembre 2015.
  4. ^ Emanuele Rigano, UFFICIALE: Zotti alla Sampdoria, tuttomercatoweb.com, 16 gennaio 2007. URL consultato il 28 novembre 2015.
  5. ^ Graziano Maggiore, UFFICIALE: Cittadella, acquistati Zotti e Castro, tuttomercatoweb.com, 21 luglio 2008. URL consultato il 28 novembre 2015.
  6. ^ Cittadella, Zotti: "Foscarini non chiaro con me", tuttomercatoweb.com, 29 gennaio 2009. URL consultato il 28 novembre 2015.
  7. ^ a b Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]