Angelo Domenghini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Angelo Domenghini
Angelo Domenghini - FC Internazionale.jpg
Domenghini all'Inter nella stagione 1965-66
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1979 - giocatore
1992 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1960-1964Atalanta69 (17)
1964-1969Inter134 (50)
1969-1973Cagliari99 (18)
1973-1974Roma30 (4)
1974-1976Verona28 (3)
1976-1977Foggia17 (4)
1977-1978Olbia21 (10)
1978-1979Trento19 (3)
Nazionale
1963-1972Italia Italia33 (7)
1964Italia Italia U-213 (1)
Carriera da allenatore
1977-1978Olbia[1]
1980-1981Asti TSC
1982-1983Derthona
1983-1984Torres
1984-1985Derthona
1986-1987Derthona
1987-1988Sambenedettese
1989-1990Novara
1990-1991Derthona[2]
1991-1992Battipagliese
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Argento Messico 1970
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Italia 1968
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º gennaio 1993

Angelo Domenghini (Lallio, 25 agosto 1941) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, campione d'Europa nel 1968 e vicecampione del mondo nel 1970 con la nazionale italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Agiva prevalentemente da ala[3], distinguendosi per la velocità e la duttilità tattica.[3] In possesso di grande potenza nel tiro[4], ricoprì anche — soprattutto durante la militanza all'Inter — il ruolo di centravanti.[3][4]

Era soprannominato «Domingo».[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Domenghini in azione ai tempi del Cagliari, inseguito dal milanista Giovanni Trapattoni.

Cresciuto nel settore giovanile dell'Atalanta, esordì in Serie A proprio con gli orobici il 4 giugno 1961 nella sconfitta contro l'Udinese.[4][6] Due anni più tardi, il 2 giugno 1963, realizzò una tripletta che consentì ai bergamaschi di aggiudicarsi la Coppa Italia ai danni del Torino[7]: insieme a Giannini, è l'unico calciatore ad aver siglato tre reti nell'atto conclusivo della manifestazione.[8]

Nel 1964 passò all'Inter di Helenio Herrera, giocando spesso da prima punta per via della presenza di Jair nel ruolo di ala destra.[3] Con 54 gol complessivi in 164 partite contribuì alla vittoria di due Scudetti, una Coppa dei Campioni e due Coppe Intercontinentali.[4] Firmò poi con il Cagliari, nell'ambito della trattativa che portò Roberto Boninsegna in nerazzurro[3]: alla prima stagione in rossoblu, vinse il campionato.[9]

Dopo l'esperienza sarda, conclusa nel 1973, ha giocato in altri club — tra cui Roma e Verona — ponendo fine all'attività agonistica nel 1979.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Domenghini in azzurro (il primo accosciato da destra) per Italia-Galles del 4 novembre 1969.

Conta 33 presenze e 7 gol in Nazionale, dove debuttò il 10 novembre 1963 contro l'Unione Sovietica.[4] Nella finale dell'Europeo 1968 pareggiò la rete della Jugoslavia, permettendo agli azzurri di conquistare il titolo continentale nel replay.[10]

Ai Mondiali 1970 realizzò il gol con cui la squadra italiana s'impose sulla Svezia[11]; il torneo terminò con un secondo posto per gli azzurri, battuti dal Brasile in finale.[4]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Tra le altre squadre, allenò a più riprese il Derthona[12] e, all'inizio della stagione 1983-1984, la Torres.[13]

Riconosciment i[modifica | modifica wikitesto]

Il Cagliari lo ha inserito nella sua Hall of Fame.[14]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1960-61 Italia Atalanta A 1 0
1961-62 A 3 0
1962-63 A 33 8
1963-64 A 32 9
Totale Atalanta 69 17
1964-65 ItaliaInter A 26 9
1965-66 A 31 12
1966-67 A 29 9
1967-68 A 26 11
1968-69 A 22 9
Totale Inter 134 50
1969-70 Italia Cagliari A 30 8
1970-71 A 29 8
1971-72 A 23 2
1972-73 A 17 0
Totale Cagliari 99 18
1973-74 Italia Roma A 30 4
1974-75 Italia Verona B 28 3
1975-76 A 0 0
Totale Verona 28 3
1976-77 Italia Foggia A 17 4
1977-78 Italia Olbia C 21 10
1978-79 Italia Trento C1 19 3
Totale carriera 417 109

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-11-1963 Roma Italia Italia 1 – 1 Unione Sovietica Unione Sovietica Qual. Euro 1964 -
19-3-1966 Parigi Francia Francia 0 – 0 Italia Italia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
18-6-1966 Milano Italia Italia 1 – 0 Austria Austria Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
1-11-1966 Milano Italia Italia 1 – 0 Unione Sovietica Unione Sovietica Amichevole -
26-11-1966 Napoli Italia Italia 3 – 1 Romania Romania Qual. Euro 1968 -
22-3-1967 Nicosia Cipro Cipro 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 1968 1
27-3-1967 Roma Italia Italia 1 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
1-11-1967 Cosenza Italia Italia 5 – 0 Cipro Cipro Qual. Euro 1968 -
18-11-1967 Berna Svizzera Svizzera 2 – 2 Italia Italia Qual. Euro 1968 -
23-12-1967 Cagliari Italia Italia 4 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 1968 2
6-4-1968 Sofia Bulgaria Bulgaria 3 – 2 Italia Italia Qual. Euro 1968 -
20-4-1968 Napoli Italia Italia 2 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 1968 1
5-6-1968 Napoli Italia Italia 0 – 0 dts Unione Sovietica Unione Sovietica Euro 1968 - Semifinale -
8-6-1968 Roma Italia Italia 1 – 1 dts Jugoslavia Jugoslavia Euro 1968 - Finale 1
10-6-1968 Roma Italia Italia 2 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Euro 1968 - Finale (ripetizione) - 1º titolo europeo
23-10-1968 Cardiff Galles Galles 0 – 1 Italia Italia Qual. Mondiali 1970 -
1-1-1969 Città del Messico Messico Messico 2 – 3 Italia Italia Amichevole -
24-5-1969 Torino Italia Italia 0 – 0 Bulgaria Bulgaria Amichevole -
4-11-1969 Roma Italia Italia 4 – 1 Galles Galles Qual. Mondiali 1970 -
22-11-1969 Napoli Italia Italia 3 – 0 Germania Est Germania Est Qual. Mondiali 1970 1
21-2-1970 Madrid Spagna Spagna 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
10-5-1970 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
3-6-1970 Toluca Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Mondiali 1970 - 1º turno 1
6-6-1970 Puebla Italia Italia 0 – 0 Uruguay Uruguay Mondiali 1970 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
11-6-1970 Toluca Italia Italia 0 – 0 Israele Israele Mondiali 1970 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
14-6-1970 Toluca Italia Italia 4 – 1 Messico Messico Mondiali 1970 - Quarti di finale - Uscita al 84’ 84’
17-6-1970 Città del Messico Italia Italia 4 – 3 dts Germania Ovest Germania Ovest Mondiali 1970 - Semifinale -
21-6-1970 Città del Messico Brasile Brasile 4 – 1 Italia Italia Mondiali 1970 - Finale - 2º posto
17-10-1970 Berna Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
31-10-1970 Vienna Austria Austria 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 1972 -
8-12-1970 Firenze Italia Italia 3 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Euro 1972 -
9-6-1971 Stoccolma Svezia Svezia 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1972 -
29-4-1972 Milano Italia Italia 0 – 0 Belgio Belgio Qual. Euro 1972 - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze (73º posto) 33 Reti (49º posto) 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Domenghini all'Atalanta al termine della vittoriosa Coppa Italia 1962-1963, in cui fu capocannoniere dell'edizione, accanto al capitano bergamasco Gardoni intento a sollevare il trofeo.
Atalanta: 1962-1963
Inter: 1964-1965, 1965-1966
Cagliari: 1969-1970
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Inter: 1964, 1965
Inter: 1964-1965

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Italia 1968

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Italia 1962-1963 (5 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, 1978, p. 278.
  2. ^ Panini, 1991, p. 319.
  3. ^ a b c d e Germano Bovolenta, Domenghini, sempre all'ala, in La Gazzetta dello Sport, 17 aprile 2005.
  4. ^ a b c d e f g Fabio Monti, DOMENGHINI, Angelo, su treccani.it, 2002.
  5. ^ Julinho Giusti, IL GENIO DELLA FASCIA DESTRA, in Il Tirreno, 26 agosto 2002.
  6. ^ Due gol di Mereghetti in Udinese-Atalanta: 2-1, in Stampa Sera, 5 giugno 1961, p. 4.
  7. ^ Paolo Bertoldi, Tre goals di Domenghini, in Stampa Sera, 3 giugno 1963, p. 9.
  8. ^ Marco Gaetani, Un sogno di 56 anni fa, su ultimouomo.com, 14 maggio 2019.
  9. ^ Quarant'anni fa lo scudetto "Orgoglio per tutta l'Isola", su repubblica.it, 12 aprile 2010.
  10. ^ Andrea Schianchi, Euro '68, l'Italia vince in casa: monetina in semifinale e ripetizione della semifinale, su gazzetta.it, 3 giugno 2016.
  11. ^ Eppure Valcareggi aveva ragione..., in la Repubblica, 4 marzo 1988, p. 25.
  12. ^ La storia, su derthona.it.
  13. ^ Panini, 1984, p. 299.
  14. ^ Hall of fame Cagliari Calcio (PDF) [collegamento interrotto], su cagliaricalcio.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1979, Modena, Panini, 1978.
  • Almanacco illustrato del calcio 1985, Modena, Panini, 1984.
  • Almanacco illustrato del calcio 1992, Modena, Panini, 1991.
  • Fabio Monti, DOMENGHINI, Angelo, in Enciclopedia dello sport, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2002.
  • Gianluigi Pezzotti e Rita Vietti, Dizionario della grande Inter, Roma, Newton Compton Editori, 2002.
  • Elio Corbani e Pietro Serina, Cent'anni di Atalanta, vol. 2, Bergamo, SESAAB, 2007, ISBN 978-88-903088-0-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]