Serie A 1971 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A femminile 1971
Competizione Serie A femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore F.F.I.G.C. e F.I.C.F.
Date dal 18 aprile (FFIGC), 28 marzo 1971 (FICF)
al 14 novembre (FFIGC), 7 novembre 1971 (FICF)
Luogo Italia Italia
Risultati
Vincitore Brevetti Gabbiani Piacenza (FFIGC) (1º titolo)
Real Juventus (FICF) (1º titolo)
Retrocessioni Non previste.
Statistiche
Miglior marcatore Italia Elisabetta Vignotto (51, FICF)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1970 1972 Right arrow.svg

L'edizione 1971 del campionato italiano di calcio femminile F.F.I.G.C. vide la vittoria del Brevetti Gabbiani Piacenza.
L'edizione 1971 del campionato italiano di calcio femminile F.I.C.F. vide la vittoria del Real Juventus.

Campionato F.F.I.G.C.[modifica | modifica wikitesto]

A calendario già compilato l'A.C.F. Ambrosiana Snia di Varedo si è ritirata dal campionato e al suo posto è stata inserita l'A.C.F. Audax Laziale di Roma (la prima giornata questa gara non è stata disputata, ma recuperata solo in seguito).

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio o Campo
A.C.F. Audax Laziale dettagli Roma Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Assicurazioni FIRS Messina dettagli Messina Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Autoroma Bergamo dettagli Bergamo Vari campi sia di città che di provincia.
Brevetti Gabbiani Piacenza A.C.F. dettagli Piacenza Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Cagliari dettagli Cagliari Vari campi sia di città che di provincia.
Cebora Bologna C.F. dettagli Bologna Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Fiorentina Elettroplaid dettagli Firenze Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Juventus dettagli Torino Vari campi sia di città che di provincia.
Pol. S.C. Lubiam Lazio dettagli Roma Stadio Flaminio
F.C. Napoli dettagli Napoli Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Roma dettagli Roma Vari campi a Roma città.
A.C.F. Roma San Basilio dettagli Roma Vari campi a Roma città.
F.F. Soldano Genova '70 dettagli Genova Vari campi sia di città che di provincia.
A.C.F. Trastevere dettagli Roma Vari campi sia di città che di provincia.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Brevetti Gabbiani Piacenza 45 26 20 5 1 74 15 +59
2. Giallo e Rosso2.png Roma 43 26 19 5 2 66 21 +45
3. Nero e Bianco (Strisce).svg Juventus 36 26 17 2 7 57 29 +28
4. 600px Giallo e Rosso Strisce-Flag.svg Autoroma Bergamo 35 26 14 7 5 65 24 +41
5. 600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Cebora Bologna 31 26 11 9 6 38 29 +9
6. Cagliari 30 26 11 8 7 37 25 +12
7. 600px pentasection HEX-E42B2E White.svg Soldano Genova '70 28 26 11 6 9 45 40 +5
8. Flag of Fiorentina 3D.svg Fiorentina Elettroplaid 25 26 10 5 11 54 43 +11
9. Giallo e Rosso2.png Roma San Basilio 24 26 8 8 10 28 42 -14
10. Flag blue HEX-539ADE.svg Napoli (-1)[1] 23 26 8 8 10 38 42 -4
11. Lazio Lubiam 20 26 7 6 13 23 34 -11
12. 600px Red White HEX-EE3123 HEX-FFFFFF.svg Ass. FIRS Messina 11 26 4 3 19 20 63 -43
13. non conosciuta Trastevere 10 26 2 6 18 17 67 -50
14. Bianco e Azzurro.svg Audax Laziale (-2)[2] 0 26 0 2 24 4 102 -98

Legenda:

      Campione d'Italia F.F.I.G.C. 1971.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Differenza reti in caso di pari punti.
Spareggio in caso di pari punti per l'assegnazione del titolo di campione.
Audax Laziale penalizzato di 2 punti per due rinunce.
Genova penalizzato di 1 punto per una rinuncia.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Campioni a confronto: F.C. Internazionale Milano 1970-71 e l'A.C.F. Brevetti Gabbiani Piacenza 1971 a Piacenza
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Brevetti Gabbiani Piacenza Associazione Calcio Femminile 1971.
  • Maria Rosa Ligabue (portiere)
  • Angela Piazza (portiere)
  • Romana Romani (terzino o stopper)
  • Guglielmina Frascara (terzino sinistro)
  • Lia Gabbiani (terzino)
  • Anna Maria Albanesi (terzino)
  • Rosa Rocca (libero)
  • Vittorina Capra (stopper)
  • Giovanna Mosconi (mediano)
  • Carla Murelli (mediano)
  • Maura Fabbri (mezzala sinistra)
  • Luciana Meles (I) (mezzala destra, capitano della squadra)
  • Aureliana Croce (centravanti)
  • Stefania Bandini (ala destra)
  • Bruna Pantano (ala sinistra)
  • Tiziana Meles (II) (ala)
  • Allenatore: Mario Bertuzzi
  • Direttore Sportivo: Paolo Gabbiani.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (14ª)
18 apr. 3-0 Autoroma Bergamo-Juventus 2-3 25 lug.
2-1 Brev.Gabbiani Piacenza-Napoli 1-1
1-1 Cagliari-Cebora Bologna 2-3
2-1 Roma-Lazio Lubiam 2-0
3-3 S.Basilio-Fiorentina Elettroplaid 2-3
3-0 Soldano Genova-Audax Laziale 6-1
0-1 Trastevere-Ass.FIRS Messina 1-3
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (15ª)
25 apr. 1-3 Ass.FIRS Messina-Autoroma Bergamo 0-3 1º ago.
0-1 Audax Laziale-Cagliari 0-10
5-0 Cebora Bologna-Trastevere 2-2
1-3 Fiorentina Elettroplaid-Roma 1-2
2-1 Juventus-Soldano Genova 70 0-3
0-1 Lazio Lubiam-Brev.G. Piacenza 0-3
0-0 San Basilio-Napoli 0-0


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (16ª)
2 mag. 0-0 Audax Laziale-Lazio Lubiam 0-4 8 ago.
2-0 Brev.G.Piacenza-San Basilio 1-1
0-0 Cagliari-Autoroma Bergamo 0-3
2-1 Napoli-Fiorentina Elettroplaid 2-2
3-0 Roma-Ass.FIRS Messina 3-2
3-1 Soldano Genova 70-Cebora Bologna 1-1
0-3 Trastevere-Juventus 0-4
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (17ª)
16 mag. 0-1 Ass.FIRS Messina-Cagliari 2-3 29 ago.
3-0 Autoroma Bergamo-Audax Laziale 9-0
1-1 Cebora Bologna-Juventus 1-2
1-3 Fiorentina Elettroplaid-B.G. Piacenza 0-3
2-1 Lazio Lubiam-Soldano Genova 1-2
0-2 Napoli-Roma 1-2
2-1 San Basilio-Trastevere 4-2


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (18ª)
23 mag. 0-2 Audax Laziale-Cebora Bologna[3] 0-2 5 set.
1-1 Autoroma Bergamo-Lazio Lubiam 4-0
1-0 Juventus-Cagliari 0-1
2-1 Napoli-Ass. FIRS Messina 2-0
1-2 Roma-Brevetti Gabbiani Piacenza 2-2
1-1 Soldano Genova 70-San Basilio 2-0
0-0 Trastevere-Fiorentina Elettroplaid 0-4
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (19ª)
30 mag. 4-0 B.G. Piacenza-Ass. FIRS Messina 5-0 12 set.
0-0 Cebora Bologna-Autoroma Bergamo 0-0
1-2 Fiorentina El.-Soldano Genova 70 2-2
7-0 Juventus-Audax Laziale 5-0
1-0 Lazio Lubiam-Napoli 1-1
0-0 San Basilio-Cagliari 1-4
0-6 Trastevere-Roma 1-5


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (20ª)
6 giu. 0-0 Ass.FIRS Messina-Audax Laziale 2-0 19 set.
5-0 Autoroma Bergamo-San Basilio 0-1
3-0 Brevetti Gabbiani Piacenza-Juventus 1-1
1-1 Cagliari-Fiorentina Elettroplaid 2-1
2-0 Cebora Bologna-Lazio Lubiam 0-1
3-0 Napoli-Trastevere 0-0
1-0 Roma-Soldano Genova 70 2-0
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (21ª)
13 giu. 1-1 Ass.FIRS Messina-Cebora Bologna 1-3 26 set.
1-1 Cagliari-Roma 2-2
1-0 Fiorentina-Autoroma Bergamo 3-5
0-1 Lazio Lubiam-Juventus 0-1
1-0 San Basilio-Audax Laziale 1-0
1-2 Soldano Genova 70-Napoli 2-1
0-5 Trastevere-Brev.Gabbiani Piacenza 0-3


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (22ª)
20 giu. 1-4 Audax Laziale-Fiorentina Elettroplaid 0-6 3 ott.
6-0 Brevetti G.Piacenza-Soldano Genova 4-2
2-0 Cebora Bologna-San Basilio 3-2
1-0 Juventus-Ass.FIRS Messina 7-1
1-0 Napoli-Cagliari[3] 0-2
2-0 Roma-Autoroma Bergamo 2-2
1-3 Trastevere-Lazio Lubiam 1-1
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (23ª)
27 giu. 0-2 Ass.FIRS Messina-Lazio Lubiam 1-3 10 ott.
0-4 Audax Laziale-Roma 0-3
3-3 Autoroma Bergamo-Napoli 2-0
0-1 Cagliari-Brevetti Gabbiani Piacenza 0-3
0-2 Fiorentina Elettroplaid-Cebora Bologna 0-1
2-1 San Basilio-Juventus 0-4
2-1 Soldano Genova 70-Trastevere 1-1


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (24ª)
4 lug. 0-3 Ass.FIRS Messina-Genova 70 1-1 31 ott.
3-2 Brev.G.Piacenza-Autoroma Bergamo 0-1
2-0 Juventus—Fiorentina Elettroplaid 2-3
0-1 Lazio Lubiam-San Basilio 0-0
9-0 Napoli-Audax Laziale 3-1
4-0 Roma-Cebora Bologna 2-0
0-0 Trastevere-Cagliari 0-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (25ª)
11 lug. 1-11 Audax Laziale-Brev.Gabb.Piacenza[3] 0-2 7 nov.
7-1 Autoroma Bergamo-Trastevere 2-1
1-0 Cebora Bologna-Napoli 2-2
3-1 Fiorentina Elettroplaid-Lazio Lubiam 5-1
3-2 Juventus-Roma 1-3
4-1 San Basilio-Ass.FIRS Messina 1-2
4-2 Soldano Genova 70-Cagliari 0-2


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (26ª)
18 lug. 0-3 Ass.FIRS Messina-Fiorentina 0-4 14 nov.
2-0 Brev.Gabb.Piacenza-Cebora Bologna 1-1
0-0 Cagliari-Lazio Lubiam 1-0
1-2 Napoli-Juventus 1-3
1-1 Roma-San Basilio 4-0
2-2 Soldano Genova-Autoroma Bergamo 0-3
1-0 Trastevere-Audax Laziale 3-0

Campionato F.I.C.F.[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Rosa Città Stadio o Campo
A.C.F. Ambrosiana dettagli Milano Campo Forza e Coraggio
A.C.F. Astro Corsetterie dettagli Torino Motovelodromo
A.C.F. Bre-Cor Utensili Tregnago dettagli Tregnago (VR) Campo Sportivo Comunale
A.C.F. Car Renault Torino dettagli Torino Motovelodromo
S.G.B. Ford Bellei Modena dettagli Modena Campo ?
A.C.F. Genova dettagli Genova Stadio Papa Pio XII a Pegli
A.C.F. Olimpia Verona dettagli Montorio (VR) Campo Sportivo Comunale
A.C.F. Peco Saronno dettagli Saronno (VA) Stadio Emilio Colombo
A.C.F. Real Juventus dettagli Torino Motovelodromo
A.C.F. Real Torino dettagli Torino Motovelodromo e Stadio Ruffini
L.C. Reda Biella dettagli Biella (VC) Stadio Lamarmora
A.C.F. Vernici Milesi Parma dettagli Parma Campo del Pilastro

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Scudetto.svg 1. Nero e Bianco (Strisce).svg Real Juventus 38 22 19 0 3 118 12 +106
2. Flag maroon HEX-7B1C20.svg Real Torino 36 22 17 2 3 90 12 +78
3. 600px Giallo e Blu.svg Ambrosiana 35 22 16 3 3 91 12 +79
3. Flag maroon HEX-7B1C20.svg Astro Corsetterie 35 22 17 1 4 48 16 +32
5. 600px vertical Red White Black.svg Peco Saronno 28 22 12 4 6 32 24 +6
6. non conosciuta Olimpia Verona 22 22 10 2 10 39 34 +5
7. 600px flag Black White Blue Yellow HEX-000000 HEX-FFFFFF HEX-0A5282 HEX-FEC435.svg Vernici Milesi Parma 17 22 7 3 12 23 38 -15
8. 600px Red White HEX-EE3123 HEX-FFFFFF.svg Genova (-1) 13 22 6 2 14 15 59 -44
9. Bianco e Azzurro.svg Bre-Cor Utensili 13 22 4 5 13 11 60 -50
10. Bianco.svg Reda Biella 12 22 4 4 14 18 68 -50
11. non conosciuta Ford Bellei Modena 10 22 4 2 16 11 78 -67
12. non conosciuta Car Renault 4 22 0 4 18 6 89 -83

Legenda:

      Campione d'Italia F.I.C.F. 1971.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Differenza reti (o quoziente reti ?) in caso di pari punti.
Spareggio in caso di pari punti per l'assegnazione del titolo di campione.
Genova penalizzato di 1 punto per aver rinunciato alla gara Genova-Astro.

Capocannoniere[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta Vignotto, Nero e Bianco (Strisce).svg Real Juventus, 51 reti.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Associazione Calcio Femminile Real Juventus 1971.
  • Scroccaro (portiere)
  • Castrillo (terzino destro)
  • Guerra (II) (terzino sinistro)
  • Ketty Rampon (libero)
  • Guerra (I) (mediano)
  • Ferrante (mediano)
  • Culmini (mezzala destra
  • Chitto (ala destra)
  • Giannetti (centravanti)
  • Pochettino (ala sinistra)
  • Finotti (mezzala sinistra)
  • Allenatore: Della Valle.
  • Direttore Sportivo: Valeria Rocchi.
  • Presidente: Jolanda Boidi.

Altre calciatrici:

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (12ª)
28 mar. 0-1 Ambrosiana-Biella 1-8 20 giu.
1-3 Car Renault-Olimpia 4-0
0-1 Genova-Real Juventus 8-2
2-2 Vernici Milesi Parma-Saronno 1-0
2-0 Real Torino-Astro 1-0
1-0 Tregnago-Modena 1-1


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (13ª)
4 apr. 7-1 Astro-Car Renault 5-1 27 giu.
2-1 Biella-Genova 0-0
0-11 Modena-Real Torino[4] 0-11 29 giu.
1-3 Vernici Milesi Parma-Olimpia 1-1 27 giu.
3-2 Real Juventus-Ambrosiana 1-0
0-0 Saronno-Tregnago 2-1


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (14ª)
11 apr. 2-0 Ambrosiana-Saronno 1-1 4 lug.
1-5 Biella-Real Torino 0-8
0-9 Car Renault-Real Juventus 0-9
0-1 [5]Genova-Astro 1-3
0-3 Modena-Vernici Milesi Parma 0-1
4-0 Olimpia-Tregnago 1-2


Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (15ª)
18 apr. 1-0 Astro-Biella 2-0 31 ott.
0-7 Car Renault-Ambrosiana 1-8
0-1 Vernici Milesi Parma-Genova 1-2
3-0 Real Torino-Olimpia 0-0
2-0 Saronno-Modena 3-1
0-8 Tregnago-Real Juventus 0-9


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (16ª)
25 apr. 6-0 Ambrosiana-Vernici Milesi Parma 0-2 19 set.
1-0 Astro-Tregnago 3-0
0-3 Biella-Olimpia 3-4
0-4 Genova-Real Torino 0-6
1-0 Modena-Car Renault 0-0
4-0 Real Torino-Saronno 5-0


Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (17ª)
2 mag. 1-1 Ambrosiana-Astro 0-1 26 set.
0-1 Modena-Genova 1-0
1-2 Olimpia-Saronno 0-1
3-1 Vernici Milesi Parma-Biella 1-1
2-1 Real Torino-Real Juventus 0-4
0-0 Tregnago-Car Renault 0-0


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (18ª)
16 mag. 0-1 Biella-Modena 1-4 3 ott.
0-4 Car Renault-Vernici Milesi Parma 0-2
0-3 Genova-Ambrosiana 0-13
3-0 Real Juventus-Olimpia 5-1
2-0 Saronno-Astro 0-2
0-4 Tregnago-Real Torino 0-10


Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (19ª)
20 mag. 5-0 Ambrosiana-Tregnago 6-0 10 ott.
2-0 Astro-Modena 5-1
1-13 Biella-Real Juventus 0-5
0-4 Car Renault-Saronno 0-3
5-0 Olimpia-Genova 0-2
2-0 Real Torino-Vernici Milesi Parma 1-0


Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (20ª)
23 mag. 0-2 Genova-Saronno 0-3 17 ott.
0-4 Modena-Ambrosiana 0-11
3-2 Olimpia-Astro 0-2
6-0 Real Juventus-Vernici Milesi Parma 5-0
10-0 Real Torino-Car Renault 6-0
0-1 Tregnago-Biella 1-2


Andata (10ª) Decima giornata Ritorno (21ª)
10 giu. 3-1 Ambrosiana-Olimpia 2-0 24 ott.
3-0 Astro-Parma 1-0
1-0 Astro-Vernici Milesi Parma 3-0
29 giu. 0-2 [6]Car Renault-Biella 1-1
10 giu. 0-8 Modena-Real Juventus 0-8
0-3 Saronno-Real Torino 0-1


Andata (11ª) Undicesima giornata Ritorno (22ª)
13 giu. 4-0 Ambrosiana-Real Torino 1-1 7 nov.
1-1 Biella-Saronno 0-3
2-1 Genova-Car Renault 2-0
3-1 Olimpia-Modena 2-0
2-1 Vernici Milesi Parma-Tregnago[7] 0-1 4 nov.
0-1 Real Juventus-Astro 4-2 7 nov.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 1 punto di penalizzazione per 1 rinuncia.
  2. ^ 2 punti di penalizzazione per 2 rinunce.
  3. ^ a b c A tavolino per rinuncia.
  4. ^ Non disputata e rinviata al 29 giugno.
  5. ^ Non disputata e rinviata, ma la gara non fu rigiocata per rinuncia del Genova (persa 0-2 a tavolino). La penalizzazione di un punto in classifica per questa rinuncia fu pubblicata con classifica pubblicata dalla Gazzetta dello Sport lunedì 5 luglio 1971 (3ª di ritorno).
  6. ^ Sospesa per impraticabilità di campo al 37' del primo tempo sullo 0-1.
  7. ^ Giocata in anticipo giovedì 4 novembre 1971.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • Bruno Migliardi, Storia del calcio femminile (1968-1973), Roma, Stab. Tipolitografico Edigraf, 1974, pp. 46-55, dove ha pubblicato la classifica e il calendario con tutti i risultati del solo campionato F.F.I.G.C..
  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del calcio femminile 1999-2000, Fornacette (PI), Mariposa Editrice S.r.l., novembre 1999, p. 47, la classifica della Serie A 1971.
  • Salvatore Lo Presti, Almanacco del calcio mondiale '88-'89, Torino, S.E.T., 1988, p. 263, classifica finale della stagione 1971.

Giornali[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]