Calcio Catania 1971-1972

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Catania.

Calcio Catania
Calcio Catania 1971-72.jpg
Stagione 1971-1972
AllenatoreItalia Luigi Valsecchi e
Argentina Salvador Calvanese, poi
Italia Carmelo Di Bella
PresidenteItalia Angelo Massimino
Serie B8º posto
Maggiori presenzeCampionato: Bernardis (38)
Miglior marcatoreCampionato: Francesconi (10)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Calcio Catania nelle competizioni ufficiali della stagione 1971-1972.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1971-1972 il Catania si ritrova in Serie B, dopo la parentesi della massima serie, per rinforzare il manipolo arrivano in tre, dalla Sampdoria lo stopper Ubaldo Spanio e l'ala destra Fulvio Francesconi, dal Prato il terzino Carlo Guasti. Lasciano il club dell'Elefante Sergio Reggiani, l'attaccante Maurizio Cavazzoni ed il centrocampista Mauro Vaiani. La dirigenza punta sul nuovo timoniere "Todo" Calvanese promosso dalla "Primavera", che però è senza autorizzazione federale, si rimedia con il tesseramento di Luigi Valsecchi. A metà ottobre dopo tre gare di campionato ritorna in panchina, fortemente voluto dal presidente, il gran visir del calcio catanese Carmelo Di Bella. In campionato con 14 vittorie e 41 punti si raggiunge l'ottava posizione. Cannoniere di stagione Francesconi con dieci centri, uno in più di Bonfanti. Nota negativa i ripetuti episodi di violenza dei tifosi, con diverse gare interne giocate in campo neutro in una continua peregrinazione. Il torneo vedrà promosse in Serie A Ternana, Lazio e Palermo.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia A Pietro Baisi
Italia C Giorgio Bernardis
Italia C Guido Biondi
Italia A Aquilino Bonfanti
Italia D Luciano Buzzacchera
Italia D Massimo Cherubini
Italia A Vito D'Amato
Italia C Romano Fogli
Italia A Fulvio Francesconi
Italia A Giovanni Gavazzi
Italia D Carlo Guasti
N. Ruolo Giocatore
Italia D Stefano Lausdei
Italia D Paolo Montanari
Italia C Angelo Pereni
Italia A Giovanni Quadri
Italia P Rino Rado
Italia A Vittorio Schifilliti
Italia D Ubaldo Spanio
Italia D Umberto Strucchi
Italia P Luciano Visintini
Italia C Angelo Volpato

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1971-1972.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Catania
26 settembre 1971
1ª giornata
Catania1 – 1ArezzoStadio Cibali
Arbitro:  Porcelli (Lodi)

Cesena
3 ottobre 1971
2ª giornata
Cesena1 – 0CataniaStadio La Fiorita
Arbitro:  Serafino (Roma)

Catania
10 ottobre 1971
3ª giornata
Catania1 – 0TernanaStadio Cibali
Arbitro:  Cantelli (Firenze)

Palermo
17 ottobre 1971
4ª giornata
Palermo1 – 0CataniaStadio La Favorita
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Catania
24 ottobre 1971
5ª giornata
Catania0 – 0MonzaStadio Cibali
Arbitro:  Lenardon (Siena)

Como
31 ottobre 1971
6ª giornata
Como0 – 1CataniaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Levrero (Genova)

Catania
7 novembre 1971
7ª giornata
Catania0 – 0ReggianaStadio Cibali
Arbitro:  Marino (Taranto)

Brescia
14 novembre 1971
8ª giornata
Brescia0 – 0CataniaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Trinchieri (Reggio Emilia)

Catania
21 novembre 1971
9ª giornata
Catania1 – 0SorrentoStadio Cibali
Arbitro:  Moretto (San Donà di Piave)

Catania
28 novembre 1971
10ª giornata
Catania2 – 0NovaraStadio Cibali
Arbitro:  Gialluisi (Barletta)

Modena
5 dicembre 1971
11ª giornata
Modena1 – 2CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Frasso (Capua)

Roma
12 dicembre 1971
12ª giornata
Lazio1 – 0CataniaStadio Olimpico
Arbitro:  Ciacci (Firenze)

Catania
19 dicembre 1971
13ª giornata
Catania0 – 2
A tav.[1]
LivornoStadio Cibali
Arbitro:  Porcelli (Lodi)

Perugia
26 dicembre 1971
14ª giornata
Perugia1 – 0CataniaStadio Santa Giuliana
Arbitro:  Cantelli (Firenze)

Messina
2 gennaio 1972
15ª giornata[2]
Catania0 – 0GenoaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Reggiani (Bologna)

Reggio Calabria
9 gennaio 1972
16ª giornata[3]
Catania0 – 0BariStadio Comunale
Arbitro:  Levrero (Genova)

Taranto
16 gennaio 1972
17ª giornata
Taranto1 – 1CataniaStadio Salinella
Arbitro:  Calì (Roma)

Foggia
23 gennaio 1972
18ª giornata
Foggia4 – 1CataniaStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Trinchieri (Reggio Emilia)

Ragusa
30 gennaio 1972
19ª giornata[4]
Catania4 – 1RegginaStadio "Selvaggio"
Arbitro:  Chiapponi (Livorno)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Arezzo
13 febbraio 1972
20ª giornata
Arezzo2 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Stagnoli (Bologna)

Siracusa
20 febbraio 1972
21ª giornata[5]
Catania1 – 0CesenaStadio Vittorio Emanuele III
Arbitro:  Menegali (Roma)

Terni
27 febbraio 1972
22ª giornata
Ternana0 – 0CataniaStadio Libero Liberati
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Catania
5 marzo 1972
23ª giornata
Catania1 – 1PalermoStadio Cibali
Arbitro:  Ciacci (Firenze)

Alessandria
12 marzo 1972
24ª giornata[6]
Monza0 – 2CataniaStadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Catania
19 marzo 1972
25ª giornata
Catania2 – 2ComoStadio Cibali
Arbitro:  Sgherri (Grosseto)

Reggio Emilia
26 marzo 1972
26ª giornata
Reggiana0 – 0CataniaStadio Mirabello
Arbitro:  Gonella (Torino)

Messina
2 aprile 1972
27ª giornata[2]
Catania1 – 0BresciaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Frasso (Capua)

Napoli
9 aprile 1972
28ª giornata
Sorrento1 – 0CataniaStadio San Paolo
Arbitro:  Levrero (Genova)

Novara
16 aprile 1972
29ª giornata
Novara1 – 2CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Reggiani (Bologna)

Siracusa
23 aprile 1972
30ª giornata[5]
Catania3 – 0ModenaStadio Vittorio Emanuele III
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Salerno
30 aprile 1972
31ª giornata[7]
Catania1 – 2LazioStadio Comunale
Arbitro:  Ciacci (Firenze)

Livorno
7 maggio 1972
32ª giornata
Livorno1 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Lupi (Genova)

Messina
14 maggio 1972
33ª giornata[2]
Catania2 – 0PerugiaStadio Giovanni Celeste
Arbitro:  Trono (Torino)

Genova
21 maggio 1972
34ª giornata
Genoa1 – 0CataniaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Zacchetti (Milano)

Bari
28 maggio 1972
35ª giornata
Bari2 – 2CataniaStadio della Vittoria
Arbitro:  Campanini (Finale Emilia)

Siracusa
4 giugno 1972
36ª giornata[5]
Catania1 – 0TarantoStadio Vittorio Emanuele III
Arbitro:  Ciulli (Roma)

Catania
11 giugno 1972
37ª giornata
Catania0 – 0FoggiaStadio Cibali
Arbitro:  Vannucchi (Bologna)

Reggio Calabria
18 giugno 1972
38ª giornata
Reggina0 – 2CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Schena (Foggia)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Mantova
29 agosto 1971
1ª giornata
Mantova2 – 0CataniaStadio Danilo Martelli
Arbitro:  Lazzaroni (Milano)

Catania
5 settembre 1971
2ª giornata
Catania2 – 0MonzaStadio Cibali
Arbitro:  Serafino (Roma)

8 settembre 1971
3ª giornata
 – 
Turno di riposo CATANIA

Novara
12 settembre 1971
4ª giornata
Novara2 – 0CataniaStadio Comunale
Arbitro:  Stagnoli (Bologna)

Catania
19 settembre 1971
5ª giornata
Catania1 – 1MilanStadio Cibali
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita assegnata a tavolino (0-2) dal Giudice Sportivo. Sul campo gara sospesa al minuto 88' per invasione di campo, sul punteggio di (0-1).
  2. ^ a b c Partita disputata sul campo neutro di Messina.
  3. ^ Partita disputata sul campo neutro di Reggio Calabria.
  4. ^ Partita disputata sul campo neutro di Ragusa.
  5. ^ a b c Partita disputata sul campo neutro di Siracusa.
  6. ^ Partita disputata sul campo neutro di Alessandria.
  7. ^ Partita disputata sul campo neutro di Salerno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco Illustrato del Calcio, Modena, Panini, 1973, p. 220.
  • Buemi, Fontanelli, Quartarone, Russo e Solarino, Tutto il Catania minuto per minuto, dalle origini al 2011, Empoli, GEO Edizioni, 2011, pp. 254-258.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio