Associazione Calcio Brescia 1971-1972

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Associazione Calcio Brescia 1971-1972
Associazione Calcio Brescia 1971-72.jpg
Stagione 1971-1972
AllenatoreAndrea Bassi
PresidenteOscar Comini
Serie B 1971-197212°
Maggiori presenzeCampionato: Ernesto Galli (36)
Miglior marcatoreCampionato: Mauro Nardoni (9)

Questa pagina raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Brescia nelle competizioni ufficiali della stagione 1971-1972.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1971-72 il Brescia ha disputato il campionato di Serie B, piazzandosi in dodicesima posizione, il torneo è stato vinto dalla Ternana che è salita nella massima serie con Lazio seconda, e il Palermo terzo. Sono retrocessin Serie C il Livorno, il Sorrento ed il Modena.

Viene riconfermato alla guida del Brescia il toscano Andrea Bassi, lasciano le rondinelle Luigi Simoni che va al Genoa, Virginio Canzi al Cesena, Giorgio Braglia alla Fiorentina ed il portiere Renato Cipollini che va al Como. Dalle giovanili bresciane arrivano in prima squadra alcuni ragazzi di valore, quali Vincenzo Guerini da Ponte Zanano che arriverà a giocare in nazionale con la maglia della Fiorentina, Adriano Tedoldi da Nuvolento, Piero Trainini da Barbariga, Claudio Vaccario, Alberto Gamba, Angelo Del Favero e Adriano Abate. Dal Verona arriva l'interno Roberto Mazzanti, dal Como Piero Pittofrati. La squadra bresciana disputa un campionato di alti e bassi, in una posizione di centro classifica. Si chiude il torneo cadetto con 38 punti, in dodicesima posizione. Il cannoniere stagionale con nove reti è Mauro Nardoni, mentre Gigi De Paoli, che ha imboccato il viale del tramonto, gioca 15 partite e realizza due reti.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Danilo Facchetti
Italia P Ernesto Galli
Italia D Giovanni Botti
Italia D Bernardino Busi
Italia D Luigi Cagni
Italia D Pierluigi Cencetti
Italia D Angelo Del Favero
Italia D Sergio Facchi
Italia D Angiolino Gasparini
Italia D Bernardo Rogora
Italia C Renato Damonti
Italia C Giorgio Fanti
Italia C Vincenzo Guerini
N. Ruolo Giocatore
Italia C Fausto Inselvini
Italia C Roberto Mazzanti
Italia C Piero Pittofrati
Italia C Giampiero Trainini
Italia C Faustino Turra
Italia A Franco Abate I
Italia A Adriano Abate II
Italia A Virginio De Paoli
Italia A Alberto Gamba
Italia A Mauro Nardoni
Italia A Egidio Salvi
Italia A Adriano Tedoldi
Italia A Claudio Vaccario

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1971-1972.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
26 settembre 1971
1ª giornata
Lazio1 – 0BresciaStadio Olimpico
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Brescia
3 ottobre 1971
2ª giornata
Brescia0 – 1TarantoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Stagnoli (Bologna)

Modena
10 ottobre 1971
3ª giornata
Modena0 – 2BresciaStadio Alberto Braglia
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Brescia
17 ottobre 1971
4ª giornata
Brescia0 – 0PerugiaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Calì (Roma)

Bari
24 ottobre 1971
5ª giornata
Bari1 – 1BresciaStadio San Nicola
Arbitro:  Menegali (Roma)

Brescia
31 ottobre 1971
6ª giornata
Brescia2 – 1GenoaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Ciacci (Firenze)

Foggia
7 novembre 1971
7ª giornata
Foggia0 – 0BresciaStadio Pino Zaccheria
Arbitro:  Michelotti (Parma)

Brescia
14 novembre 1971
8ª giornata[1]
Brescia0 – 0CataniaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Trinchieri (Reggio Emilia)

Reggio Calabria
21 novembre 1971
9ª giornata
Reggina1 – 1BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Campanini (Finale Emilia)

Brescia
28 novembre 1971
10ª giornata
Brescia1 – 1LivornoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Novara
5 dicembre 1971
11ª giornata
Novara2 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Reggiani (Bologna)

Brescia
12 dicembre 1971
12ª giornata
Brescia2 – 0SorrentoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Serafino (Roma)

Reggio Emilia
19 dicembre 1971
13ª giornata
Reggiana0 – 0BresciaStadio Mirabello
Arbitro:  Trono (Torino)

Brescia
26 dicembre 1971
14ª giornata[2]
Brescia2 – 0ArezzoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Brescia
2 gennaio 1972
15ª giornata
Brescia0 – 1PalermoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Moretto (San Donà di Piave)

Cesena
9 gennaio 1972
16ª giornata
Cesena2 – 0BresciaStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Gialluisi (Barletta)

Brescia
16 gennaio 1972
17ª giornata
Brescia0 – 0ComoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Marino (Taranto)

Terni
23 gennaio 1972
18ª giornata
Ternana0 – 0BresciaStadio Libero Liberati
Arbitro:  Bianchi (Firenze)

Monza
30 gennaio 1972
19ª giornata
Monza0 – 0BresciaStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  Barbaresco (Cormons)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
13 febbraio 1972
20ª giornata
Brescia4 – 0LazioStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Campanini (Finale Emilia)

Taranto
20 febbraio 1972
21ª giornata
Taranto1 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Ciacci (Firenze)

Brescia
27 febbraio 1972
22ª giornata
Brescia1 – 0ModenaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Perugia
5 marzo 1972
23ª giornata
Perugia1 – 1BresciaStadio Santa Giuliana
Arbitro:  Trono (Torino)

Brescia
12 marzo 1972
24ª giornata
Brescia1 – 2BariStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Bianchi (Firenze)

Genova
19 marzo 1972
25ª giornata
Genoa1 – 0BresciaStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Calì (Roma)

Brescia
26 marzo 1972
26ª giornata
Brescia0 – 0FoggiaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Trinchieri (Reggio Emilia)

Catania
2 aprile 1972
27ª giornata
Catania1 – 0BresciaStadio Cibali
Arbitro:  Frasso (Capua)

Brescia
9 aprile 1972
28ª giornata
Brescia3 – 1RegginaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Cantelli (Firenze)

Livorno
16 aprile 1972
29ª giornata
Livorno0 – 0BresciaStadio Ardenza
Arbitro:  Stagnoli (Bologna)

Brescia
23 aprile 1972
30ª giornata
Brescia3 – 0NovaraStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Campanini (Finale Emilia)

Sorrento
30 aprile 1972
31ª giornata
Sorrento4 – 0BresciaStadio San Paolo
Arbitro:  Marino (Taranto)

Brescia
7 maggio 1972
32ª giornata
Brescia1 – 1ReggianaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Monti (Ancona)

Arezzo
14 maggio 1972
33ª giornata
Arezzo0 – 0BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Prati (Parma)

Palermo
21 maggio 1972
34ª giornata
Palermo1 – 0BresciaStadio Renzo Barbera
Arbitro:  Levrero (Genova)

Brescia
28 maggio 1972
35ª giornata
Brescia1 – 0CesenaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Branzoni (Pavia)

Como
4 giugno 1972
36ª giornata
Como0 – 0BresciaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Gialluisi (Barletta)

Brescia
11 giugno 1972
37ª giornata
Brescia1 – 0TernanaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Brescia
18 giugno 1972
38ª giornata
Brescia2 – 1MonzaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Pesciarelli (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Girone 1[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima giornata di Coppa il 29 agosto 1971 il Brescia ha riposato.

Brescia
5 settembre 1971
2ª giornata
Brescia0 – 1ComoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Levrero (Genova)

Reggio Calabria
8 settembre 1971
3ª giornata
Reggina1 – 3BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Monforte (Palermo)

Brescia
12 settembre 1971
4ª giornata
Brescia0 – 1VareseStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Trono (Torino)

Milano
19 settembre 1971
5ª giornata
Inter1 – 1BresciaStadio San Siro
Arbitro:  Serafini (Roma)

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore: Italia Andrea Bassi in seguito Giuliano Piovanelli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita posticipata il 15 novembre 1971.
  2. ^ Partita sospesa per nebbia e recuperata il 5 gennaio 1972.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Bencivenga, Ciro Corradini e Carlo Fontanelli, Tutto il Brescia 1911-2007, tremila volte in campo, Empoli, Geo Editrice, 2007, pp. 270-273.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio