Susanne Augustesen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Susanne Augustesen
Susanne Augustesen nel 1989 al Modena Euromobil.jpg
Susanne Augustesen nel 1989 al Modena Euromobil.
Nazionalità Danimarca Danimarca
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1995
Carriera
Squadre di club1
1970-1974Rosso e Bianco.png Holbæk? (?)
1974Bologna? (?)
1975Gamma 3 Padova22 (29)
1976-1977Valdobbiadene44 (70)
1978-1979Conegliano? (29+)
1980-1981Lazio? (?)
1982Cagliari Flase20 (32)
1983Alaska Lecce? (31)
1984Lazio? (25)
1985-1988Trani 80 Despar84 (71)
1988-1990Modena Euromobil? (22+)
1990-1993Lazio48+ (29)[1]
1993-1995Delfino45 (22)
Nazionale
19??-19??Danimarca Danimarca 0 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Susanne Augustesen (Holbæk, 10 maggio 1956) è un'ex calciatrice danese, miglior realizzatrice straniera di tutti i tempi della Serie A con oltre 600 gol messi a segno in 22 stagioni[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Holbæk in Danimarca, si mette in evidenza all'età di 15 anni quando con la sua nazionale conquista il mondiale di calcio femminile, Messico 1971 (edizione non ufficiale)[3], mettendo a segno una tripletta nella finale contro il Messico padrone di casa[4]. Nel 1974 approda in Italia al Bologna per poi passare nella stagione successiva al Gamma 3 Padova, divenendo per la prima volta capocannoniere del campionato.
Per due stagioni dal 1976 al 1977 è al Diadora Valdobbiadene, conquistando due scudetti e il titolo di capocannoniere in entrambe le stagioni. Nel 1978 approda quindi al Conegliano dove rimane per due campionati, prima del passaggio alla Lazio e la conquista del suo terzo scudetto nel 1980. Seguono le esperienze con Cagliari e Alaska Lecce, dove conquista il quarto scudetto nel 1983.
Poi ancora Lazio dal 1983 al 1985 e Despar Trani 80 dal 1985 al 1988 con il quinto titolo nazionale conquistato nel 1986. Nella stagione successiva conquista per l'ottava e ultima volta anche il titolo di capocannoniere.
Nel 1988 passa al Modena dove resta per due stagioni; poi ancora tre anni alla Lazio prima di chiudere la carriera nel 1995 a Cagliari e ritirarsi a vita privata in patria.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Valdobbiadene: 1976, 1977
Lazio: 1980
Lecce: 1983
Trani: 1985-1986
Conegliano: 1978, 1979
Lazio: 1985

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa del mondo (competizione non ufficiale)[4]: 1
Danimarca: 1971

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Padova:1975 (29 reti)
Valdobbiadene: 1975 (28 reti), 1976 (42 reti)
Conegliano: 1979 (29 reti)
Cagliari: 1982 (32 reti)
Lecce: 1983 (31 reti)
Lazio: 1984 (25 reti)
Trani: 1986-1987 (34 reti)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo Presti 1991, p. 314, 11 reti (4 rigori) solo per la stagione 1990-1991, presenze non citate.
  2. ^ "Dizionario biografico enciclopedico di un secolo del calcio italiano", volume 2 edito da Marco Sappino.
  3. ^ Verdensmester som 15-årig - Sport | www.bt.dk.
  4. ^ a b Mundial (Women) 1971.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Salvatore Lo Presti, Almanacco del calcio mondiale 91-92, Torino, S.E.T., 1991, p. 314.
  • Luca Barboni e Gabriele Cecchi, Annuario del calcio femminile 1998-99, Fornacette (PI), Mariposa S.r.l., dicembre 1998, p. 17, presenze e reti di Susanne Augustesen dalla stagione 1991-1992 al 1994-1995.