Società Sportiva Calcio Palermo 1969-1970

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
S.S.C. Palermo
Società Sportiva Calcio Palermo 1969-1970.jpg
Stagione 1969-1970
AllenatoreItalia Carmelo Di Bella
All. in secondaItalia Giovanni Bonanno
PresidenteItalia Giuseppe Pergolizzi
Serie A15º posto (retrocesso in Serie B)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Bertuolo (30)
Miglior marcatoreCampionato: Pellizzaro, Troja (6)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Calcio Palermo nelle competizioni ufficiali della stagione 1969-1970.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1969-1970 il Palermo disputa il campionato di Serie A, ottiene 20 punti in classifica e retrocede in Serie B a pari punti con il Brescia, anche il Bari scende di categoria con 19 punti. Lo scudetto è stato vinto per la prima volta dal Cagliari con 45 punti, davanti all'Inter con 41 punti.

La nuova avventura palermitana in Serie A dura due stagioni, cominciata nella precedente stagione, si conclude quest'anno, poiché a fine campionato la squadra rosanero retrocede nuovamente in Serie B dopo essersi classificata al penultimo posto della graduatoria; in particolare, in trasferta la squadra ottiene la miseria di 4 punti in 15 partite. Storica però resta la vittoria alla Favorita sul Cagliari (1-0 con un gol di Gaetano Troja), che in questa stagione si laurea campione d'Italia. Il Palermo quindi, diviene assieme all'Inter, una delle due squadre che sancisce le uniche due sconfitte al Cagliari scudettato di Gigi Riva ed Enrico Albertosi.

L'esperienza in Coppa Italia è molto simile a quella dell'edizione precedente, con i rosanero eliminati nella prima fase a gironi dopo la vittoria contro il Catania (4-1), la sconfitta contro il Cagliari (3-0) e il pareggio con il Catanzaro (1-1): alla luce di questi risultati la squadra è seconda nel proprio raggruppamento (gruppo 2), con 3 punti, a pari merito con i calabresi.

La miglior soddisfazione stagionale, a mitigare l'amarezza della retrocessione, arriva dalla formazione giovanile della Primavera rosanero che giunge fino alle finali nazionali del campionato di categoria 1969-1970.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Giovanni Ferretti
Italia P Idilio Cei
Italia P Angelo Bellavia
Italia D Luigi Pasetti
Italia D Mario Giubertoni
Italia D Franco Landri
Italia D Giorgio Costantini
Italia D Ido Sgrazzutti
Italia D Ivan Bertuolo
Italia D Antonio De Bellis
Italia D Gastone Rizzato
N. Ruolo Giocatore
Italia C Edoardo Reja
Italia C Sergio Pellizzaro
Italia C Carlo Lancini
Italia C Graziano Landoni
Italia C Franco Causio
Italia C Alfredo Alario
Italia C Domenico Di Matteo
Italia A Silvino Bercellino
Italia A Gaetano Troja
Italia A Enzo Ferrari
Italia A Enrico Nova

Altri giocatori: Pagani

Formazione tipo[modifica | modifica wikitesto]

La formazione tipo nella stagione 1969-1970

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Cessioni: Idilio Cei (Siena, aprile)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 1969-1970.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
14 settembre 1969
1ª giornata
Juventus4 – 1PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Palermo
21 settembre 1969
2ª giornata
Palermo1 – 2InterStadio La Favorita
Arbitro:  Monti (Ancona)

Palermo
28 settembre 1969
3ª giornata
Palermo1 – 3L.R. VicenzaStadio La Favorita
Arbitro:  Vacchini (Milano)

Bologna
5 ottobre 1969
4ª giornata
Bologna3 – 1PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Mascali (Desenzano del Garda)

Catania
12 ottobre 1969
5ª giornata[1]
Palermo0 – 0MilanStadio Cibali
Arbitro:  D'Agostini (Roma)

Torino
19 ottobre 1969
6ª giornata
Torino1 – 1PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Acernese (Roma)

Reggio Calabria
26 ottobre 1969
7ª giornata[2]
Palermo1 – 3BresciaStadio Comunale
Arbitro:  Gonella (Torino)

Verona
9 novembre 1969
8ª giornata
Verona2 – 0PalermoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Torelli (Milano)

Palermo
16 novembre 1969
9ª giornata
Palermo1 – 1LazioStadio La Favorita
Arbitro:  Picasso (Chiavari)

Bari
30 novembre 1969
10ª giornata
Bari1 – 0PalermoStadio della Vittoria
Arbitro:  Acernese (Roma)

Palermo
7 dicembre 1969
11ª giornata
Palermo3 – 0SampdoriaStadio La Favorita
Arbitro:  Carminati (Bologna)

Palermo
14 dicembre 1969
12ª giornata
Palermo1 – 0CagliariStadio La Favorita
Arbitro:  Toselli (Cormons)

Roma
21 dicembre 1969
13ª giornata
Roma1 – 1PalermoStadio Olimpico
Arbitro:  Picasso (Genova)

Palermo
28 dicembre 1969
14ª giornata
Palermo0 – 0NapoliStadio La Favorita
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Firenze
3 gennaio 1970
15ª giornata
Fiorentina3 – 1PalermoStadio Comunale
Arbitro:  Carminati (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Palermo
11 gennaio 1970
16ª giornata
Palermo1 – 3JuventusStadio La Favorita
Arbitro:  Monti (Ancona)

Milano
18 gennaio 1970
17ª giornata
Inter2 – 0PalermoStadio San Siro
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Brescia
25 gennaio 1970
18ª giornata[3]
L.R. Vicenza1 – 1PalermoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Palermo
1º febbraio 1970
19ª giornata
Palermo1 – 0BolognaStadio La Favorita
Arbitro:  Serafino (Roma)

Milano
8 febbraio 1970
20ª giornata
Milan1 – 0PalermoStadio San Siro
Arbitro:  Bernardis (Latina)

Palermo
15 febbraio 1970
21ª giornata
Palermo1 – 0TorinoStadio La Favorita
Arbitro:  Di Tonno (Lecce)

Brescia
1º marzo 1970
22ª giornata
Brescia4 – 2PalermoStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Gonella (Torino)

Palermo
8 marzo 1970
23ª giornata
Palermo1 – 0VeronaStadio La Favorita
Arbitro:  Branzoni (Pavia)

Roma
15 marzo 1970
24ª giornata
Lazio4 – 0PalermoStadio Olimpico
Arbitro:  Torelli (Milano)

Palermo
22 marzo 1970
25ª giornata
Palermo0 – 0BariStadio La Favorita
Arbitro:  De Marchi (Pordenone)

Genova
29 marzo 1970
26ª giornata
Sampdoria1 – 0PalermoStadio Luigi Ferraris
Arbitro:  Acernese (Roma)

Cagliari
5 aprile 1970
27ª giornata
Cagliari2 – 0PalermoStadio Amsicora
Arbitro:  Lattanzi (Roma)

Palermo
12 aprile 1970
28ª giornata
Palermo2 – 2RomaStadio La Favorita
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Napoli
19 aprile 1970
29ª giornata
Napoli0 – 0PalermoStadio San Paolo
Arbitro:  Motta (Monza)

Palermo
26 aprile 1970
30ª giornata
Palermo1 – 1FiorentinaStadio La Favorita
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Coppa Italia Girone 2[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1969-1970.
Palermo
31 agosto 1969
1ª giornata
Palermo4 – 1CataniaStadio La Favorita
Arbitro:  Acernese (Roma)

Cagliari
3 settembre 1969
2ª giornata
Cagliari3 – 0PalermoStadio Amsicora
Arbitro:  Gussoni (Tradate)

Palermo
7 settembre 1969
3ª giornata
Palermo1 – 1CatanzaroStadio La Favorita
Arbitro:  Giunti (Arezzo)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi le presenze e le eventuali reti segnate o subite.

  • Alario Alfredo - Ala (5)
  • Bellavia Angelo - Portiere (4, -2)
  • Bercellino Silvino - Attaccante (14, 3)
  • Bertuolo Ivan - Difensore (30)
  • Causio Franco - Centrocampista (22, 3)
  • Cei Idilio - Portiere (3, -4)
  • Costantini Giorgio - Difensore (4)
  • De Bellis Antonio - Difensore (8)
  • Di Matteo Domenico - Centrocampista (1)
  • Ferrari Enzo - Attaccante (24, 3)
  • Ferretti Giovanni - Portiere (26, -39)
  • Giubertoni Mario - Difensore (28, 1)
  • Lancini Carlo - Difensore (29)
  • Landoni Graziano - Centrocampista (21)
  • Landri Franco - Difensore (24)
  • Nova Enrico - Attaccante (1)
  • Pasetti Luigi - Centrocampista (14)
  • Pellizzaro Sergio - Attaccante (29, 6)
  • Reja Edoardo - Centrocampista (14)
  • Sgrazzutti Ido - Difensore (20)
  • Troja Tanino - Attaccante (25, 6)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • a cura di Luigi Scarambone, Almanacco del calcio anno 1971, Modena, Edizioni Panini, 1970, pp. 109-249.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita disputata sul campo neutro di Catania per la squalifica del campo palermitano.
  2. ^ Partita disputata sul campo neutro di Reggio Calabria per la squalifica del campo palermitano.
  3. ^ Partita disputata sul campo neutro di Brescia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]