Domenico Serafino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Domenico Serafino
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia FIGC
Sezione Roma
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1967-1978
1969-1978
Serie B
Serie A
Arbitro
Arbitro
Attività internazionale
1974-1978 UEFA Arbitro
Esordio Grecia-Austria 1-1
15 febbraio 1978

Domenico Serafino (Locri, 22 ottobre 1936) è un ex arbitro di calcio italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Locri, in provincia di Reggio Calabria, nel 1936, faceva però parte della sezione AIA di Roma.

Il 29 ottobre 1967, a 31 anni, ha esordito in Serie B, arbitrando Messina-Monza dell'8º turno di campionato, vinta per 1-0 dai siciliani[1][2].

Ha debuttato in massima serie nella stagione successiva, a 32 anni, dirigendo Juventus-Verona del 20 aprile 1969, 26ª giornata di campionato, sfida vinta per 1-0 dai bianconeri[1][3].

Nella Serie A 1973-1974 ha arbitrato prima il derby di Milano del 2 dicembre 1973, 7º turno di campionato, vinto per 2-1 dai nerazzurri[4] e poi il derby d'Italia Juventus-Inter del 6 gennaio 1974, 12ª giornata di Serie A, concluso con un successo per 2-0 dei bianconeri[5]. In seguito dirigerà di nuovo il derby di Milano il 9 marzo 1975 (21º turno di campionato, 3-0 per il Milan[6]), 28 novembre 1976 (7º turno di campionato, 1-1[7]) e 6 novembre 1977 (7º turno di campionato, 3-1 per il Milan con doppietta di Ruben Buriani[8]) e Milan-Juventus il 12 giugno 1975 (2ª fase a gironi di Coppa Italia, 1-0 per il Milan[9])

Nel 1974 è diventato internazionale, debuttando nelle coppe europee il 18 settembre nell'andata dei sedicesimi di finale di Coppa delle Coppe tra i greci del PAOK e gli jugoslavi della Stella Rossa, finita 1-0 per i padroni di casa[10]. Successivamente arbitrerà anche in Coppa UEFA (andata dei trentaduesimi di finale dell'edizione 1975-1976 il 24 settembre 1975 tra i maltesi dello Sliema Wanderers e i portoghesi dello Sporting Lisbona, vincitori per 2-1[11] e un'altra partita) e Coppa dei Campioni (andata dei sedicsimi di finale dell'edizione 1976-1977 il 15 settembre 1976 tra lo Sliema Wanderers e i finlandesi del TPS, sconfitti per 2-1[12]), chiudendo dopo la quinta gara internazionale, l'amichevole del 15 febbraio 1978 tra Grecia e Austria ad Atene, terminata 1-1[13].

Ha chiuso la carriera arbitrale alla fine della stagione calcistica 1977-1978, arbitrando per l'ultima volta in Serie A l'8 aprile 1978 nel derby d'Italia Juventus-Inter 2-2 del 26º turno di campionato[1][14]. L'ultima gara diretta in carriera è stata Cremonese-Como 3-0, 35ª giornata della Serie B 1977-1978, il 21 maggio 1978[1][15].

In totale in carriera ha diretto 80 gare in Serie A e 75 in Serie B[1].

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1975-1976 in Napoli-Torino 3-1 convalidò un go l di Paolo Pulici segnato con il pugno. Le proteste dei napoletani furono vibranti ma inutili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e calcio-seriea.net.
  2. ^ Messina-Monza, su calcio-seriea.net, 29 ottobre 1967. URL consultato il 2 marzo 2019.
  3. ^ Juventus-Verona, su transfermarkt.it, 20 aprile 1969. URL consultato il 2 marzo 2019.
  4. ^ Inter-Milan, su transfermarkt.it, 2 dicembre 1973. URL consultato il 2 marzo 2019.
  5. ^ Juventus-Inter, su transfermarkt.it, 6 gennaio 1974. URL consultato il 2 marzo 2019.
  6. ^ Milan-Inter, su transfermarkt.it, 9 marzo 1975. URL consultato il 2 marzo 2019.
  7. ^ Milan-Inter, su transfermarkt.it, 28 novembre 1976. URL consultato il 2 marzo 2019.
  8. ^ Inter-Milan, su transfermarkt.it, 6 novembre 1977. URL consultato il 2 marzo 2019.
  9. ^ Milan-Juventus, su transfermarkt.it, 12 giugno 1975. URL consultato il 2 marzo 2019.
  10. ^ PAOK Salonicco-Stella Rossa, su calcio.com, 18 settembre 1974. URL consultato il 2 marzo 2019.
  11. ^ Sliema Wanderers-Sporting Lisbona, su calcio.com, 24 settembre 1975. URL consultato il 2 marzo 2019.
  12. ^ Sliema Wanderers-TPS, su transfermarkt.it, 15 settembre 1976. URL consultato il 2 marzo 2019.
  13. ^ Grecia-Austria, su transfermarkt.it, 15 febbraio 1978. URL consultato il 2 marzo 2019.
  14. ^ Juventus-Inter, su transfermarkt.it, 8 aprile 1978. URL consultato il 2 marzo 2019.
  15. ^ Cremonese-Como, su transfermarkt.it, 21 maggio 1978. URL consultato il 2 marzo 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]