Unione Sportiva Città di Palermo 1994-1995

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
U.S. Città di Palermo
Stagione 1994-1995
AllenatoreItalia Gaetano Salvemini, poi
Italia Giampiero Vitali
PresidenteItalia Liborio Polizzi
Serie B12º posto
Coppa ItaliaSecondo turno
Maggiori presenzeCampionato: Mareggini (33)
Miglior marcatoreCampionato: Campilongo, Maiellaro (9)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Città di Palermo nelle competizioni ufficiali della stagione 1994-1995. Fu il primo anno in cui la società ebbe questa denominazione, dopo una convenzione quinquennale stipulata dall'allora sindaco di Palermo Leoluca Orlando con l'ex patron rosanero Giovanni Ferrara, grazie alla quale la società ricevette benefici economici.[1] Il cambio di nome portò anche una lieve modifica dello stemma: l'aquila tornò ad avere le ali rivolte verso il basso.[2]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la faticosa salvezza del campionato di Serie B 1993-1994, la società di allora volle puntare a risultati più prestigiosi. Da poco più di vent'anni il Palermo mancava dalla massima serie e questo fu uno dei primi periodi, dalla rifondazione del 1987, in cui si cominciò a pensare a un ipotetico ritorno nel grande calcio. Nonostante gli scarsi mezzi finanziari, arrivò gente esperta della categoria, come il centrocampista Giuseppe Iachini (proveniente dall'allora neopromossa Fiorentina), il difensore Massimo Brambati, l'attaccante Salvatore Campilongo, il regista Pietro Maiellaro (già in passato al Palermo negli anni ottanta) o l'ala Gianluca Petrachi.

L'allenatore della squadra fu inizialmente Gaetano Salvemini che, dopo i contrasti con la società, fu sostituito da Giampiero Vitali.

Sin dall'inizio del campionato non arrivarono grandi risultati (la prima vittoria stagionale arrivò solo alla quinta giornata contro l'Ascoli). Da ricordare lo storico successo in casa del Lecce per 7-1 (ottava giornata del girone di andata) dove l'attaccante Salvatore Campilongo segnò cinque reti.

Il 9 gennaio la partita Palermo-Atalanta venne sospesa sullo 0-0 all'inizio del secondo tempo per impraticabilità di campo dopo una copiosa piovuta. Mai in sessantatré anni una partita di campionato del Palermo era stata sospesa.

In Coppa Italia il club viene eliminato al secondo turno dal Milan, dopo che il Palermo si era imposto allo Stadio San Siro per 1-0 nella gara di andata, con un gol proprio di Giuseppe Iachini (sua prima marcatura in maglia rosanero) e dopo aver perso alla Favorita la gara di ritorno per lo stesso risultato, che di fatto aveva portato alla disputa dei calci di rigore, sempre a Palermo, poi persi.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La maglia era rosanero mentre i calzoncini erano nerorosa.[3]

Lo sponsor ufficiale è, da questa stagione sino a quella successiva, Provincia regionale di Palermo.

Organigramma societario[3][modifica | modifica wikitesto]

  • Presidente: Liborio Polizzi
  • Amministratore delegato: Giovanni Ferrara
  • Direttore generale: Giorgio Perinetti
  • Addetto stampa: Fabio Geraci
  • Segretario generale: Silvio Palazzotto
  • Segretario: Salvatore Francoforte
  • Allenatore: Gaetano Salvemini, poi Giampiero Vitali

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianmatteo Mareggini
2 Italia D Mirko Taccola
3 Italia C Giovanni Caterino
4 Italia C Giuseppe Iachini
5 Italia D Massimo Brambati
6 Italia D Roberto Biffi
7 Italia C Gianluca Petrachi[4]
8 Italia C Angelo Tasca
10 Italia C Massimiliano Pisciotta
11 Italia A Salvatore Campilongo
12 Italia P Vincenzo Sicignano
Italia P Giorgio Calabrese
Italia P Marco De Laurentis
Italia P Daniele Taormina
Italia P Graziano Vinti[5]
Italia D Pietro Assennato
Italia D Rosario Bennardo
Italia D Fabrizio Bucciarelli
Italia D Salvatore Colletto
Italia D Ciro Ferrara
Italia D Alessandro Parisi
N. Ruolo Giocatore
Italia C Errico Balsamo
Italia C Lorenzo Battaglia[5]
Italia C Andrea Bianchi
Italia C Carlo Cacicia
Italia C Davide Campofranco[5]
Italia C Antonino Cardinale
Italia C Massimiliano Favo[5]
Italia C Valeriano Fiorin
Italia C Gaetano Lo Nero
Italia C Giorgio Lucenti
Italia C Pietro Maiellaro
Italia C Giacomo Tedesco
Italia C Carlo Valentini[5]
Italia A Maurizio Cammarieri[5]
Italia A Massimo Cicconi[5]
Italia A Antonio Criniti
Italia A Giovanni Di Somma
Italia A Massimiliano La Vardera
Italia A Michele Marino
Italia A Antonio Rizzolo

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

A stagione iniziata[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Gianluca Petrachi Torino (a ottobre)
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Graziano Vinti Atletico Catania (a dicembre)
C Lorenzo Battaglia Barletta (a novembre)
C Davide Campofranco Baracca Lugo (a novembre)
C Massimiliano Favo Ascoli (a novembre)
C Carlo Valentini (a gennaio)
A Maurizio Cammarieri (a febbraio)
A Massimo Cicconi Siracusa (a dicembre)

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1994-1995.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Palermo
4 settembre 1994
1ª giornata
Palermo1 – 1
referto
Fidelis AndriaStadio La Favorita
Arbitro:  De Prisco

Verona
11 settembre 1994
2ª giornata
Hellas Verona1 – 0
referto
PalermoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Franceschini (Bari)

Palermo
18 settembre 1994
3ª giornata
Palermo0 – 0
referto
AcirealeStadio La Favorita
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Piacenza
25 settembre 1994
4ª giornata
Piacenza3 – 0
referto
PalermoStadio Leonardo Garilli
Arbitro:  Beschin (Legnago)

Palermo
2 ottobre 1994
5ª giornata
Palermo2 – 0
referto
AscoliStadio La Favorita
Arbitro:  Cardona

Perugia
9 ottobre 1994
6ª giornata
Perugia1 – 0
referto
PalermoStadio Renato Curi
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Palermo
16 ottobre 1994
7ª giornata
Palermo0 – 0
referto
UdineseStadio La Favorita
Arbitro:  Brignoccoli

Lecce
23 ottobre 1994
8ª giornata
Lecce1 – 7
referto
PalermoStadio Via del Mare
Arbitro:  Bonfrisco

Caltanissetta
30 ottobre 1994
9ª giornata
Palermo0 – 0
referto
CesenaStadio Pian del Lago
Arbitro:  Quartuccio

Cosenza
5 novembre 1994
10ª giornata
Cosenza0 – 0
referto
PalermoStadio San Vito
Arbitro:  De Santis (Roma)

Palermo
13 novembre 1994
11ª giornata
Palermo2 – 0
referto
VeneziaStadio La Favorita
Arbitro:  Rosica

Palermo
27 novembre 1994
12ª giornata
Palermo0 – 0
referto
VicenzaStadio La Favorita
Arbitro:  Braschi (Prato)

Salerno
4 dicembre 1994
13ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
PalermoStadio Arechi
Arbitro:  Cinciripini (Ascoli Piceno)

Palermo
11 dicembre 1994
14ª giornata
Palermo2 – 0
referto
LuccheseStadio La Favorita
Arbitro:  Bettin

Verona
18 dicembre 1994
15ª giornata
Chievo0 – 3
referto
PalermoStadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro:  Pacifici

Ancona
22 dicembre 1994
16ª giornata
Ancona1 – 0
referto
PalermoStadio Del Conero
Arbitro:  Dinelli

Palermo
25 gennaio 1995
17ª giornata[6]
Palermo0 – 1
referto
AtalantaStadio La Favorita
Arbitro:  Franceschini (Bari)

Como
15 gennaio 1995
18ª giornata
Como0 – 0
referto
PalermoStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Rosica

Palermo
22 gennaio 1995
19ª giornata
Palermo1 – 1
referto
PescaraStadio La Favorita
Arbitro:  Pacifici

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Andria
29 gennaio 1995
20ª giornata
Fidelis Andria1 – 1
referto
PalermoStadio Degli Ulivi
Arbitro:  Arena

Palermo
12 febbraio 1995
21ª giornata
Palermo1 – 0
referto
Hellas VeronaStadio La Favorita
Arbitro:  Treossi (Forlì)

Acireale
19 febbraio 1995
22ª giornata
Acireale3 – 1
referto
PalermoStadio Tupparello
Arbitro:  Boggi (Salerno)

Palermo
25 febbraio 1995
23ª giornata
Palermo0 – 2
referto
PiacenzaStadio La Favorita
Arbitro:  Borriello (Mantova)

Ascoli Piceno
5 marzo 1995
24ª giornata
Ascoli1 – 0
referto
PalermoStadio Cino e Lillo Del Duca
Arbitro:  Messina (Bergamo)

Trapani
12 marzo 1995
25ª giornata
Palermo1 – 0
referto
PerugiaStadio Provinciale
Arbitro:  Bonfrisco

Udine
19 marzo 1995
26ª giornata
Udinese0 – 0
referto
PalermoStadio Friuli
Arbitro:  Lana

Palermo
26 marzo 1995
27ª giornata
Palermo2 – 0
referto
LecceStadio La Favorita
Arbitro:  De Santis (Roma)

Cesena
2 aprile 1995
28ª giornata
Cesena1 – 0
referto
PalermoStadio Dino Manuzzi
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Palermo
9 aprile 1995
29ª giornata
Palermo2 – 1
referto
CosenzaStadio La Favorita
Arbitro:  Tombolini (Ancona)

Venezia
15 aprile 1995
30ª giornata
Venezia2 – 1
referto
PalermoStadio Pierluigi Penzo
Arbitro:  Pacifici

Vicenza
23 aprile 1995
31ª giornata
Vicenza4 – 1
referto
PalermoStadio Romeo Menti
Arbitro:  Dinelli

Palermo
30 aprile 1995
32ª giornata
Palermo0 – 0
referto
SalernitanaStadio La Favorita
Arbitro:  Bolognino (Milano)

Lucca
7 maggio 1995
33ª giornata
Lucchese3 – 0
referto
PalermoStadio Porta Elisa
Arbitro:  Quartuccio

Palermo
14 maggio 1995
34ª giornata
Palermo0 – 0
referto
ChievoStadio La Favorita
Arbitro:  Stafoggia (Pesaro)

Palermo
21 maggio 1995
35ª giornata
Palermo2 – 0
referto
AnconaStadio La Favorita
Arbitro:  Trentalange (Torino)

Bergamo
28 maggio 1995
36ª giornata
Atalanta2 – 0
referto
PalermoStadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro:  Farina (Novi Ligure)

Palermo
4 giugno 1995
37ª giornata
Palermo3 – 3
referto
ComoStadio La Favorita
Arbitro:  Arena

Pescara
11 giugno 1995
38ª giornata
Pescara2 – 0
referto
PalermoStadio Adriatico
Arbitro:  De Santis (Roma)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1994-1995.
Ravenna
21 agosto 1994
Primo turno
Ravenna1 – 2PalermoStadio Bruno Benelli

Milano
31 agosto 1994
Secondo turno - Andata
Milan0 – 1PalermoStadio Giuseppe Meazza

Palermo
21 settembre 1994
Secondo turno - Ritorno
Palermo0 – 1
(d.t.s.)
MilanStadio La Favorita

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 44 19 8 9 2 19 9 19 2 5 12 14 26 38 10 14 14 33 35 -2
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 1 0 0 1 0 1 2 2 0 0 3 1 3 2 0 1 3 2 +1
Totale 20 8 9 3 19 10 21 4 5 12 17 27 41 12 14 15 36 37 -1

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie B
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Assennato, P. P. Assennato 220??
Balsamo, E. E. Balsamo 10??
Battaglia, L. L. Battaglia 80??
Bianchi, A. A. Bianchi 161??
Biffi, R. R. Biffi 310??
Brambati, M. M. Brambati 300??
Bucciarelli, F. F. Bucciarelli 190??
Campilongo, S. S. Campilongo 259??
Campofranco, D. D. Campofranco 50??
Caterino, G. G. Caterino 290??
Cicconi, M. M. Cicconi 60??
Colletto, S. S. Colletto 40??
Criniti, A. A. Criniti 192??
Di Somma, G. G. Di Somma 132??
Ferrara, C. C. Ferrara 241??
Fiorin, V. V. Fiorin 280??
Iachini, G. G. Iachini 321??
Lo Nero, G. G. Lo Nero 30??
Lucenti, G. G. Lucenti 50??
Maiellaro, P. P. Maiellaro 309??
Mareggini, G. G. Mareggini 33-24??
Pisciotta, M. M. Pisciotta 300??
Petrachi, G. G. Petrachi 272??
Rizzolo, A. A. Rizzolo 224??
Taccola, M. M. Taccola 221??
Tasca, A. A. Tasca 10??
Tedesco, G. G. Tedesco 10??
Sicignano, V. V. Sicignano 5-11??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Palermo, a giugno cambio della denominazione sociale?, Tuttopalermo.net.
  2. ^ Cenni di storia del Palermo, Palermocalcio.org. URL consultato il 1º luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 novembre 2013).
  3. ^ a b Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 11 (1994-1995), Panini, 16 luglio 2012, p. 76.
  4. ^ Acquistato a stagione iniziata
  5. ^ a b c d e f g Ceduto a stagione iniziata
  6. ^ Partita prevista giorno 8 gennaio, poi rinviata.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]