Giorgio Lucenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorgio Lucenti
Nazionalità Italia Italia
Altezza 179 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Juve Stabia (Vice)
Termine carriera 2012
Carriera
Squadre di club1
1992-1994Ragusa24 (0)
1994-1995Palermo5 (0)
1995Atletico Catania5 (0)
1995-1997Palermo26 (0)
1997-1998Roma0 (0)
1998-1999Empoli42 (2)
1999-2000Napoli36 (5)
2000-2003Cagliari86 (10)
2003-2005Piacenza74 (9)
2005-2007Catania54 (1)
2007Mantova15 (0)
2008-2009Frosinone36 (2)
2009-2010Potenza16 (3)
2010-2012Siracusa37 (1)[1]
Carriera da allenatore
2019-2021Juve StabiaGiovanili
2021-2022Juve StabiaColl. tecnico
2022-Juve StabiaVice
2023Juve StabiaInterim
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2021

Giorgio Lucenti (Ragusa, 19 settembre 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, tecnico in seconda della Juve Stabia.

In carriera ha collezionato 66 presenze e 2 reti in Serie A e 308 presenze e 26 reti in Serie B.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista di fascia, preferibilmente destra[2], in carriera ha ricoperto anche il ruolo di terzino, soprattutto nelle prime stagioni[2][3] e nel Napoli[4]. A Piacenza è stato utilizzato anche come interno destro di un centrocampo a tre[5].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Ragusa, passa al Palermo nel 1994-1995[6] per 45 milioni di lire[7]. Rimane nel capoluogo siciliano per tre stagioni (intervallate da alcuni mesi all'Atletico Catania in Serie C1), e nel 1997 passa alla Roma di Zdeněk Zeman in Serie A, per un miliardo e mezzo di lire[7]. Nella capitale però non trova spazio, e nel gennaio 1998 si trasferisce all'Empoli, con cui debutta nella massima serie il 25 gennaio 1998 nel pareggio interno contro l'Inter. Rimane in Toscana per una stagione e mezza, collezionando 42 presenze con 2 reti.

La maturità in Serie B: Napoli, Cagliari, Piacenza e Catania[modifica | modifica wikitesto]

Rientrato alla Roma, si trasferisce in comproprietà al Napoli, in Serie B, con cui conquista la promozione in Serie A sotto la guida di Walter Novellino[4]. Riscattato dai giallorossi[8], viene girato al Cagliari (sempre in Serie B) nell'ambito dell'acquisto di Jonathan Zebina[9]. Rimane in Sardegna per tre stagioni, tutte nella serie cadetta, e nel 2003 si trasferisce al Piacenza[5] per due stagioni da titolare con Luigi Cagni prima e Giuseppe Iachini dopo. Nel 2005, in scadenza di contratto, si accorda con il Catania[3]. Pur non essendo utilizzato come titolare, contribuisce con 30 presenze e una rete alla promozione in Serie A, e nella stagione successiva colleziona le sue ultime 24 presenze nella massima serie.

Le ultime stagioni[modifica | modifica wikitesto]

Non viene riconfermato nell'estate 2007 e passa quindi al Mantova[10], ma già in gennaio si trasferisce al Frosinone, sempre in Serie B, sottoscrivendo un contratto fino a giugno 2009[11]. Nelle due stagioni è globalmente poco impiegato (36 presenze in tutto), e alla scadenza del contratto rimane svincolato.

Il 22 luglio 2009 firma un contratto biennale con il Potenza, militante in Lega Pro Prima Divisione[12]. In seguito alla retrocessione della formazione lucana in Seconda Divisione, il 3 settembre 2010 si trasferisce al Siracusa[13]. Al termine della stagione 2011-2012 rimane svincolato, a causa della mancata iscrizione del club siciliano al campionato.

Carriera da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 2019-2020 è allenatore delle giovanili della Juve Stabia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 38 (1) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b PRIMA PARTITA, CONFERME E REBUS La Repubblica, 21 luglio 1997
  3. ^ a b Lucenti, ex rosanero in forza al Catania La Repubblica, 2 luglio 2005
  4. ^ a b L'identikit dei 25 protagonisti azzurri: tra esordi, conferme e partenze La Repubblica, 5 giugno 2000
  5. ^ a b Rosa 2003/04 storiapiacenza1919.it
  6. ^ Stagione 1994/95[collegamento interrotto] pianetarosanero.com
  7. ^ a b 'Bomba', Mascara e gli altri: ecco quanto valgono La Repubblica, 4 ottobre 2001
  8. ^ Ma Zeman aspetta altri cinque giocatori La Repubblica, 8 luglio 2000
  9. ^ Emerson, fine giochi e su Fiore il pressing La Repubblica, 7 luglio 2000
  10. ^ UFFICIALE: blitz Mantova, preso Lucenti e Caridi rinnova tuttomercatoweb.com
  11. ^ UFFICIALE: Lucenti al Frosinone tuttomercatoweb.com
  12. ^ Potenza scatenato, arrivano Lucenti e Cardinale[collegamento interrotto] ilquotidianodellabasilicata.it
  13. ^ Tesserato Giorgio Lucenti Archiviato il 4 settembre 2010 in Internet Archive. Ussiracusa.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]