Graziano Vinti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Graziano Vinti
Graziano Vinti - US Palermo 1993-94.jpg
Vinti al Palermo nel 1993
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1981-1983 Perugia 0 (0)
1983-1984 Barletta 0 (0)
1984-1985 Venezia 9 (-13)
1985-1992 Perugia 151 (-124)
1992-1993 Palermo 44 (-39)
1993-1994 Pistoiese 25 (-20)
1994 Palermo 0 (0)
1994-1995 Atletico Catania 17 (-14)
1995-1996 Ancona 25 (-31)
1996-1999 Triestina 56 (-70)
1999-2002 Sassuolo 18 (-23)
Carriera da allenatore
2002-2004 Perugia Portieri
2004-2007 Chievo Portieri
2007-2009 Piacenza Portieri
2009-2010 Lecce Portieri
2010-2011 Chievo Portieri
2011 Palermo Portieri
2011-2014 Bologna Portieri
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Graziano Vinti (Perugia, 30 marzo 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1981 al 1983 fa parte della rosa della squadra della sua città, il Perugia, senza mai esordire in Serie B. Dopo un anno a Barletta, per l'annata 1984-1985 gioca in Serie C2 con la maglia del Venezia. Nella stagione 1985-1986 torna a Perugia, fra i cadetti, facendo da riserva ad Andrea Pazzagli mentre a partire dal campionato 1986-1987 diventa il portiere titolare dei grifoni, difendendo ininterrottamente la porta degli umbri fino al termine dell'annata 1991-1992, con l'unica eccezione del torneo 1990-1991 in cui è relegato in panchina; con i biancorossi vince il campionato di C2 del 1987-1988.

Vinti (in piedi, primo da destra) al Perugia nella stagione 1987-1988

Nella stagione 1992-1993 conquista invece il torneo di Serie C1 e la Coppa Italia di Serie C con la maglia del Palermo, con cui nell'annata 1993-1994 esordisce in cadetteria disputandovi 10 partite. Nel novembre del 1993 passa alla Pistoiese dove gioca da titolare in C1 subendo 20 gol in 25 partite. L'anno seguente torna in B dai rosanero per una parentesi da secondo portiere, per poi passare in dicembre ai corregionali dell'Atletico Catania con cui è titolare in C1; è poi di nuovo in B nella stagione 1995-1996, a difendere la porta dell'Ancona. Dal 1996 al 2002 gioca infine sei campionati consecutivi di C2; i primi tre con la Triestina da titolare, e gli ultimi con il Sassuolo come secondo portiere. In carriera ha giocato in tutto 345 partite nei campionati professionistici, di cui 35 in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera agonistica, diventa preparatore dei portieri dapprima al Perugia e poi per tre stagioni al Chievo.[1] Nel 2007 viene ingaggiato dal Piacenza,[2] dove resta per due stagioni lavorando con Mario Somma e Stefano Pioli. Dopo un'annata al Lecce,[3] in cui partecipa alla vittoria del campionato di Serie B 2009-2010, si ricongiunge a Pioli dapprima al Chievo[1] e poi al Palermo, restando in forza alla società rosanero anche con il suo successore Devis Mangia;[4] nei mesi successivi lascia i siciliani e torna a lavorare con Pioli al Bologna,[5] rimanendo nello staff dei felsinei sino al gennaio del 2014.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Palermo: 1992-1993
Palermo: 1992-1993 (girone B)
Perugia: 1987-1988 (girone C)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]