Unione Sportiva Catanzaro 1983-1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Sportiva Catanzaro.

Unione Sportiva Catanzaro
Catanzaro1983-84.jpg
Stagione 1983-1984
AllenatoreItalia Mario Corso (1ª-9ª)
Italia Antonio Renna (10ª-38ª)
PresidenteItalia Adriano Merlo
Serie B20º posto (retrocesso in Serie C1)
Coppa ItaliaPrimo turno
Maggiori presenzeCampionato: Boscolo (38)
Miglior marcatoreCampionato: Bivi (14)
StadioStadio Militare

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Catanzaro nelle competizioni ufficiali della stagione 1983-1984.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1983-1984 il Catanzaro, è ritornato in Serie B dopo cinque anni nella massima serie, ha subito il secondo tonfo consecutivo, sprofondando in Serie C1. La squadra giallorossa, che nelle intenzioni avrebbe dovuto competere per ottenere il ritorno in Serie A[1], è rimasta fin dal principio del torneo cadetto, inchiodata sul fondo della classifica,[1] rimanendovi per tutto l'arco del campionato[2]. Malgrado l'avvicendamento, dopo dieci giornate, dell'allenatore Mario Corso con Antonio Renna[3] e un timido tentativo di recupero nel finale di campionato[2], i calabresi sono risultati matematicamente retrocessi con un turno di anticipo[2], cadendo in terza categoria dopo venticinque anni[4].

Nella Coppa Italia i calabresi hanno disputato il secondo girone di qualificazione, che ha promosso agli ottavi di finale la Juventus ed il Bari. Ha raccolto una vittoria, una sconfitta e tre pareggi (0-0).

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Viene introdotta dal fornitore tecnico Ennerre una nuova versione della divisa per le gare esterne[3], di colore bianco con strisce orizzontali rosse e gialle[3]. La divisa per le gare interne rimane invariata.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[3][4]

Area direttiva

  • Presidente: Italia Adriano Merlo

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[1][2][5]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Giovanni Cervone
Italia P Roberto Incontri
Italia P Mario Paradisi
Italia D Flavio Destro
Italia D Armando Cascione
Italia D Franco Peccenini
Italia D Andrea Salvadori
Italia D Massimo Venturini
Italia D Antonio Sassarini
Italia D Raimondo Marino
Italia C Giuseppe Fonte
Italia C Carlo Trevisanello
N. Ruolo Giocatore
Italia C Cristoforo Russo
Italia C Maurizio Raise
Italia C Maurizio Pellegrino
Italia C Giuseppe Lorenzo
Italia C Renzo Gobbo
Italia C Roberto Borrello
Italia C Giorgio Boscolo
Italia C Angelo Conca
Italia C Gaetano Musella
Italia A Piero Braglia
Italia A Edi Bivi
Romania A Viorel Năstase

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie B 1983-1984.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Catanzaro
11 settembre 1983
1ª giornata
Catanzaro0 – 0PistoieseStadio Militare
Arbitro:  Esposito (Torre del Greco)

Padova
18 settembre 1983
2ª giornata
Padova2 – 1CatanzaroStadio Silvio Appiani
Arbitro:  Baldi (Roma)

Catanzaro
25 settembre 1983
3ª giornata
Catanzaro0 – 3AtalantaStadio Militare
Arbitro:  Testa (Prato)

Palermo
2 ottobre 1983
4ª giornata
Palermo1 – 0CatanzaroStadio La Favorita
Arbitro:  Angelelli (Terni)

Catanzaro
9 ottobre 1983
5ª giornata
Catanzaro4 – 3PescaraStadio Militare
Arbitro:  Facchin (Udine)

Empoli
16 ottobre 1983
6ª giornata
Empoli1 – 0CatanzaroStadio Carlo Castellani
Arbitro:  Polacco (Conegliano)

Catanzaro
23 ottobre 1983
7ª giornata
Catanzaro0 – 0MonzaStadio Militare
Arbitro:  Leni (Perugia)

Campobasso
30 ottobre 1983
8ª giornata
Campobasso2 – 1CatanzaroStadio Giovanni Romagnoli
Arbitro:  Luci (Firenze)

Catanzaro
6 novembre 1983
9ª giornata
Catanzaro1 – 1PerugiaStadio Militare
Arbitro:  Menicucci (Firenze)

Catanzaro
13 novembre 1983
10ª giornata
Catanzaro2 – 2ComoStadio Militare
Arbitro:  Vitali (Bologna)

Cesena
20 novembre 1983
11ª giornata
Cesena1 – 0CatanzaroStadio La Fiorita
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Catanzaro
27 novembre 1983
12ª giornata
Catanzaro1 – 0CremoneseStadio Militare
Arbitro:  Lombardo (Marsala)

Cagliari
4 dicembre 1983
13ª giornata
Cagliari0 – 0CatanzaroStadio Sant'Elia
Arbitro:  Testa (Prato)

Arezzo
11 dicembre 1983
14ª giornata
Arezzo1 – 1CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Angelelli (Terni)

Catanzaro
18 dicembre 1983
15ª giornata
Catanzaro0 – 1LecceStadio Militare
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Catanzaro
31 dicembre 1983
16ª giornata
Catanzaro0 – 0CaveseStadio Militare
Arbitro:  Baldi (Roma)

San Benedetto del Tronto
8 gennaio 1984
17ª giornata
Sambenedettese2 – 1CatanzaroStadio Fratelli Ballarin
Arbitro:  Da Pozzo (Monza)

Catanzaro
15 gennaio 1984
18ª giornata
Catanzaro0 – 1TriestinaStadio Militare
Arbitro:  Testa (Prato)

Varese
22 gennaio 1984
19ª giornata
Varese1 – 0CatanzaroStadio Franco Ossola
Arbitro:  Lamorgese (Potenza)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Pistoia
29 gennaio 1984
20ª giornata
Pistoiese2 – 1CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Baldi (Roma)

Catanzaro
5 febbraio 1984
21ª giornata
Catanzaro0 – 0PadovaStadio Militare
Arbitro:  Vitali (Bologna)

Bergamo
12 febbraio 1984
22ª giornata
Atalanta2 – 1CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Luci (Firenze)

Catanzaro
26 febbraio 1984
23ª giornata
Catanzaro2 – 1PalermoStadio Militare
Arbitro:  Leni (Perugia)

Pescara
4 marzo 1984
24ª giornata
Pescara3 – 2CatanzaroStadio Adriatico
Arbitro:  Pirandola (Lecce)

Catanzaro
11 marzo 1984
25ª giornata
Catanzaro1 – 0EmpoliStadio Militare
Arbitro:  Angelelli (Terni)

Monza
18 marzo 1984
26ª giornata
Monza0 – 1CatanzaroStadio Gino Alfonso Sada
Arbitro:  Boschi (Parma)

Catanzaro
25 marzo 1984
27ª giornata
Catanzaro1 – 0CampobassoStadio Militare
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Perugia
1º aprile 1984
28ª giornata
Perugia3 – 1CatanzaroStadio Renato Curi
Arbitro:  Coppetelli (Tivoli)

Como
8 aprile 1984
29ª giornata
Como1 – 2CatanzaroStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Ongaro (Rovigo)

Catanzaro
15 aprile 1984
30ª giornata
Catanzaro1 – 0CesenaStadio Militare
Arbitro:  Baldi (Roma)

Cremona
21 aprile 1984
31ª giornata
Cremonese2 – 1CatanzaroStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Pezzella (Frattamaggiore)

Catanzaro
29 aprile 1984
32ª giornata
Catanzaro1 – 1CagliariStadio Militare
Arbitro:  Altobelli (Roma)

Catanzaro
6 maggio 1984
33ª giornata
Catanzaro2 – 1ArezzoStadio Militare
Arbitro:  Facchin (Udine)

Lecce
13 maggio 1984
34ª giornata
Lecce0 – 0CatanzaroStadio Via del Mare
Arbitro:  Bergamo (Livorno)

Cava de' Tirreni
20 maggio 1984
35ª giornata
Cavese1 – 0CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Casarin (Milano)

Catanzaro
27 maggio 1984
36ª giornata
Catanzaro2 – 1SambenedetteseStadio Militare
Arbitro:  Ballerini (La Spezia)

Trieste
3 giugno 1984
37ª giornata
Triestina3 – 2CatanzaroStadio Giuseppe Grezar
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Catanzaro
10 giugno 1984
38ª giornata
Catanzaro1 – 2VareseStadio Militare
Arbitro:  Sguizzato (Verona)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 1983-1984.

Secondo girone[modifica | modifica wikitesto]

Catanzaro
21 agosto 1983
1ª giornata
Catanzaro0 – 0LazioStadio Militare
Arbitro:  Magni (Bergamo)

Catanzaro
24 agosto 1983
2ª giornata
Catanzaro2 – 0TarantoStadio Militare
Arbitro:  Lamorgese (Potenza)

Torino
28 agosto 1983
3ª giornata
Juventus1 – 0CatanzaroStadio Comunale
Arbitro:  Lanese (Messina)

Catanzaro
31 agosto 1983
4ª giornata
Catanzaro0 – 0PerugiaStadio Militare
Arbitro:  Agnolin (Bassano del Grappa)

Bari
4 settembre 1983
5ª giornata
Bari0 – 0CatanzaroStadio della Vittoria
Arbitro:  Redini (Pisa)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti Totale DR
G V N P Gf Gs
Serie B 30 38 10 10 18 34 45 -11
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 5 1 3 1 2 1 +1
Totale 43 11 13 19 36 46 -10

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

[1][2][5]

Giocatore Serie B
Presenze Reti
Bivi, Bivi 3314
Borrello, Borrello 4-
Boscolo, Boscolo 38-
Braglia, Braglia 25-
Cascione, Cascione 281
Cervone, Cervone 29-
Conca, Conca 30-
Destro, Destro 27-
Fonte, Fonte 1-
Gobbo, Gobbo 342
Incontri, Incontri 5-
Lorenzo, Lorenzo 335
Marino, Marino 355
Musella, Musella 211
Nastase, Nastase 81
Paradisi, Paradisi 4-
Peccenini, Peccenini 10-
Pellegrino, Pellegrino 21
Raise, Raise 29-
Russo, Russo 2-
Salvadori, Salvadori 1-
Sassarini, Sassarini 281
Trevisanello, Trevisanello 21-
Venturini, Venturini 31-

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d 1983/1984 - IL CROLLO, catanzaro1929.com.
  2. ^ a b c d e 1983-84 (PDF), webalice.it. URL consultato il 23 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2016).
  3. ^ a b c d La Raccolta completa degli Album Panini, 1983-84, pag. 70
  4. ^ a b I CAMPIONATI, I RISULTATI SERIE A/B/C/ Coppa Italia, Uscatanzaro.net. URL consultato il 23 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2013).
  5. ^ a b La Raccolta completa degli Album Panini, 1982-83, pag. 24

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio