Gianfranco Cinello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianfranco Cinello
Gianfranco Cinello.jpg
Gianfranco Cinello con la maglia dell'Udinese (1981)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
197?-1981 Udinese
Squadre di club1
1980-1982 Udinese 19 (2)
1982-1983 Como 23 (3)
1983-1985 Empoli 70 (19)
1985-1988 Triestina 90 (18)
1988-1989 Cremonese 36 (10)
1989-1991 Avellino 50 (11)
1991 Lecce 3 (1)
1991-1992 Alessandria 23 (5)
1992 Lecce 3 (1)
1992-1993 Ternana 16 (1)
1993-1994 Barletta 12 (0)
1994-1995 Castel San Pietro 30 (14)
1995-1999 Sanvitese 113 (53)
1999-2000 Pro Gorizia 35 (12)
2000-2001 Itala San Marco 23 (3)
2001-2002 600px Giallo e Blu.svg Sevegliano 29 (7)
Nazionale
1981 Italia Italia U-20 2 (0)
Carriera da allenatore
2002-2003 Nero e Bianco (Strisce).png Pozzuolo
2003-2004 Sanvitese
2004-2005 600px Giallo e Blu.svg Sevegliano
2005 Bianco e Blu.svg Rivignano
20??-20?? Bianco e Azzurro.svg Tricesimo Giovanili
20??-20?? Bianco e Nero.svg Donatello Giovanili
2011-2012 Udinese Allievi Naz.
2012-2013 Udinese Giovan. Naz.
2013-2014 Udinese Esordienti
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 ottobre 2015

Gianfranco Cinello (Fagagna, 8 aprile 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Militò in Serie A con l'Udinese[1] (con cui vinse un Campionato Primavera in età giovanile) e in Serie B con Empoli[2], Lecce[3], Triestina[4], Como[5], Ternana[6], Cremonese e Avellino. Ha vestito anche le maglie di Alessandria e Barletta in C1.

Sceso tra i dilettanti, ha continuato in Serie D con Castel San Pietro, Sanvitese, Pro Gorizia, Itala San Marco e Sevegliano; con gli Amatori Fagagna ha anche vinto il campionato friulano over-40.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

È stato convocato nella Nazionale italiana Under-20 per il campionato di categoria del 1981 dove gioca nelle prime due delle tre sconfitte del torneo: il 3 ottobre contro la Corea del Sud (1-4) e il 6 contro il Brasile (0-1). Conta 1 presenza nella Nazionale under 23 serie B, nello 0-0 tra Italia e Grecia a Palermo nel 1983.

Allenatore e osservatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha allenato il Sevegliano in Eccellenza, il Rivignano e il Pozzuolo, collaborando anche con Milan, Real Madrid e Napoli, squadra della quale era osservatore[7], la Sanvitese, e varie categorie giovanili di Tricesimo e Donatello[8].

Nel 2011 diviene l'allenatore degli Allievi Nazionali dell'Udinese[9], successivamente dei Giovanissimi Nazionali e, dal maggio 2014, è il responsabile delle giovanili della società friulana[10].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 1980-1981

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Udinese 1981 Rosa calciatori, calciatori.com.
  2. ^ Empoli 1983 Rosa calciatori, calciatori.com.
  3. ^ Lecce 1991 Rosa calciatori, calciatori.com.
  4. ^ Triestina 1986 Rosa calciatori, calciatori.com.
  5. ^ Como 1982 Rosa calciatori, calciatori.com.
  6. ^ Ternana 1992 Rosa calciatori, calciatori.com.
  7. ^ Marco Azzi, Denis-Bogliacino: coppia d' Europa, in La Repubblica, 06 luglio 2008.
  8. ^ Allenare nel settore giovanile, linee guida e metodologia aiccarnia.it
  9. ^ Udinese calcio - Udinese.it - Settore giovanile
  10. ^ Cinello responsabile del vivaio, con lui alleneranno Fiore, Ametrano e Poggi ilgazzettino.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]