Campionato europeo di calcio femminile 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato europeo di calcio femminile 2017
UEFA Women's Euro 2017
Competizione Campionato europeo di calcio femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 12ª
Organizzatore UEFA
Date dal 16 luglio 2017
al 6 agosto 2017
Luogo Paesi Bassi Paesi Bassi
(7 città)
Partecipanti 16 (47 alle qualificazioni)
Risultati
Vincitore Paesi Bassi Paesi Bassi
(1º titolo)
Secondo Danimarca Danimarca
Statistiche
Miglior giocatore Paesi Bassi Martens[1]
Miglior marcatore Inghilterra Taylor (5)[2]
Incontri disputati 31
Gol segnati 68 (2,19 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Svezia 2013

La dodicesima edizione del Campionato europeo di calcio femminile si è svolta nei Paesi Bassi tra il 16 luglio e il 6 agosto 2017[3]. L'assegnazione del torneo ai Paesi Bassi è stata data il 4 dicembre 2014 a Nyon, dopo che sette nazioni avevano proposta la propria candidatura[4]. Il numero di squadre partecipanti è stato aumentato da 12 a 16[5]. I Paesi Bassi hanno vinto il torneo per la prima volta nella loro storia sportiva, vincendo tutti i sei incontri disputati nel torneo[6]. La Germania, campione in carica, vincitrice delle sei edizioni precedenti, è stata battuta dalla Danimarca (poi finalista) nei quarti di finale.

Struttura del torneo[modifica | modifica wikitesto]

L'allargamento del numero di partecipanti alla fase finale da 12 a 16 ha comportato le seguenti modifiche:

  • Nella fase a gironi, i gruppi sono 4 e non più 3;
  • Ai quarti di finale si qualificano le due classificate di ciascun girone.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato europeo di calcio femminile 2017.

Le qualificazioni sono iniziate il 4 aprile 2015 concludendosi il 25 ottobre 2016. A questa edizione partecipa per la prima volta anche la Nazionale di Andorra[7]. Alle qualificazioni non partecipano Azerbaigian, Bulgaria, Armenia, Cipro, Gibilterra, Liechtenstein e San Marino.

La fase di qualificazione è suddivisa in tre turni[8]:

  • Turno preliminare: le 8 Nazionali con il ranking UEFA peggiore sono suddivise in due gruppi da quattro squadre. Ogni gruppo gioca in un girone all'italiana che si disputa in una delle nazioni rappresentate estratte a sorte dalla UEFA. Le due vincitrici dei gironi vengono promosse alla fase a gironi di qualificazione.
  • Girone di qualificazione: Le 40 Nazionali (38 dal ranking superiore più le due promosse dal turno preliminare) sono divise in otto gironi da cinque squadre. Ogni gruppo è giocato con il formato del girone all'italiana. Le otto vincitrici dei gironi e le sei migliori seconde (non contando i risultati contro la quinta classificata di ogni girone) si qualificano direttamente per la fase finale, mentre le due restanti seconde classificate si giocano la partecipazione alla fase successiva nella fase dei play-off.
  • Play-off: Le due nazionali rimaste giocano due partite di andata e ritorno per determinare l'ultima squadra qualificata.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Pr. Squadra Data di qualificazione certa Partecipante in quanto Ultima presenza
1 Paesi Bassi Paesi Bassi 004 dicembre 2014 00Rappresentativa della nazione organizzatrice della fase finale Svezia 2013
2 Francia Francia 0011 aprile 2016 00Vincitrice gruppo 3 di qualificazione Svezia 2013
3 Germania Germania 0012 aprile 2016 00Vincitrice gruppo 5 di qualificazione Svezia 2013
4 Svizzera Svizzera 004 giugno 2016 00Vincitrice gruppo 6 di qualificazione esordiente
5 Inghilterra Inghilterra 007 giugno 2016 00Vincitrice gruppo 7 di qualificazione Svezia 2013
6 Norvegia Norvegia 007 giugno 2016 00Vincitrice gruppo 8 di qualificazione Svezia 2013
7 Spagna Spagna 007 giugno 2016 00Vincitrice gruppo 2 di qualificazione Svezia 2013
8 Svezia Svezia 0015 settembre 2016 00Vincitrice gruppo 4 di qualificazione Svezia 2013
9 Islanda Islanda 0016 settembre 2016 00Vincitrice gruppo 1 di qualificazione Svezia 2013
10 Scozia Scozia 0016 settembre 2016 00Seconda gruppo 1 di qualificazione esordiente
11 Belgio Belgio 0016 settembre 2016 00Seconda gruppo 7 di qualificazione esordiente
12 Austria Austria 0020 settembre 2016 00Seconda gruppo 8 di qualificazione esordiente
13 Danimarca Danimarca 0020 settembre 2016 00Seconda gruppo 4 di qualificazione Svezia 2013
14 Italia Italia 0020 settembre 2016 00Seconda gruppo 6 di qualificazione Svezia 2013
15 Russia Russia 0020 settembre 2016 00Seconda gruppo 5 di qualificazione Svezia 2013
16 Portogallo Portogallo 0025 ottobre 2016 00Vincitore dello spareggio esordiente

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

Breda Deventer Doetinchem
Stadio Rat Verlegh
Capacità: 19 000
Adelaarshorst
Capacità: 8 011
Stadion De Vijverberg
Capacità: 12 600
20131027 Rat Verlegh Stadion.jpg Vernieuwde adelaarshorst 2015.jpg De Vijverberg.JPG
Enschede
Stadi ospitanti i campionati europei di calcio femminile 2017[3].
Rotterdam
De Grolsch Veste
Capacità: 30 205
Sparta Stadion Het Kasteel
Capacità: 11 026
Arke Stadion Vak P.jpg Het Kasteel, Rotterdam.jpg
Tilburg Utrecht
Stadio Willem II
Capacità: 14 750
Stadion Galgenwaard
Capacità: 24 426
Willem II stadion.jpg Stadion FC Utrecht - Bunnikside.jpg

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio si è svolto l'8 novembre 2016 al teatro Luxor di Rotterdam[9][10]. I Paesi Bassi sono stati inseriti automaticamente nel gruppo A, mentre le altre squadre sono state divise, in base al ranking UEFA, in quattro urne.

Fascia 1 Fascia 2 Fascia 3 Fascia 4

Germania Germania
Francia Francia
Inghilterra Inghilterra

Norvegia Norvegia
Svezia Svezia
Spagna Spagna
Svizzera Svizzera

Italia Italia
Islanda Islanda
Scozia Scozia
Danimarca Danimarca

Austria Austria
Belgio Belgio
Russia Russia
Portogallo Portogallo

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per il campionato europeo di calcio femminile 2017.

Fase a gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Piazzamenti delle nazionali a Euro 2017

     Vincitore

     Secondo posto

     Semifinali

     Quarti di finale

     Gironi

Si qualificano alla fase ad eliminazione diretta le prime due classificate di ciascuno dei quattro gruppi[8].

In caso di parità di punti tra due o più squadre di uno stesso gruppo, le posizioni in classifica verranno determinate prendendo in considerazione, nell'ordine, i seguenti criteri[8]:

  1. maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  2. migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  3. maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  4. se, dopo aver applicato i criteri dall'1 al 3, ci sono squadre ancora in parità di punti, i criteri dall'1 al 3 si riapplicano alle sole squadre in questione. Se continua a persistere la parità, si procede con i criteri dal 5 al 9;
  5. migliore differenza reti;
  6. maggiore numero di reti segnate;
  7. calci di rigore se le due squadre sono a parità di punti al termine dell'ultima giornata;
  8. classifica del fair play;
  9. posizione del ranking UEFA al momento del sorteggio dei gironi.

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Paesi Bassi Paesi Bassi 9 3 3 0 0 4 1 +3
2. Danimarca Danimarca 6 3 2 0 1 2 1 +1
3. Belgio Belgio 3 3 1 0 2 3 3 0
4. Norvegia Norvegia 0 3 0 0 3 0 4 -4
Utrecht
16 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0
referto
Norvegia Norvegia Stadion Galgenwaard (21 732 spett.)
Arbitro Francia Stéphanie Frappart

Doetinchem
16 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Danimarca Danimarca 1 – 0
referto
Belgio Belgio Stadion De Vijverberg (5 054 spett.)
Arbitro Ucraina Kateryna Monzul'

Breda
20 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Norvegia Norvegia 0 – 2
referto
Belgio Belgio Stadio Rat Verlegh (8 477 spett.)
Arbitro Polonia Monika Mularczyk

Rotterdam
20 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0
referto
Danimarca Danimarca Sparta Stadion Het Kasteel (10 599 spett.)
Arbitro Germania Riem Hussein

Tilburg
24 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Belgio Belgio 1 – 2
referto
Paesi Bassi Paesi Bassi Stadio Willem II (12 697 spett.)
Arbitro Germania Bibiana Steinhaus

Deventer
24 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Norvegia Norvegia 0 – 1
referto
Danimarca Danimarca Adelaarshorst (5 885 spett.)
Arbitro Svezia Pernilla Larsson

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Germania Germania 7 3 2 1 0 4 1 +3
2. Svezia Svezia 4 3 1 1 1 4 3 +1
3. Russia Russia 3 3 1 0 2 2 5 -3
4. Italia Italia 3 3 1 0 2 5 6 -1
Rotterdam
17 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Italia Italia 1 – 2
referto
Russia Russia Sparta Stadion Het Kasteel (669 spett.)
Arbitro Rep. Ceca Jana Adámková

Breda
17 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Germania Germania 0 – 0
referto
Svezia Svezia Stadio Rat Verlegh (9 276 spett.)
Arbitro Ungheria Katalin Kulcsár

Deventer
21 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Svezia Svezia 2 – 0
referto
Russia Russia Adelaarshorst (5 764 spett.)
Arbitro Francia Stéphanie Frappart

Tilburg
21 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Germania Germania 2 – 1
referto
Italia Italia Stadio Willem II (7 108 spett.)
Arbitro Ucraina Kateryna Monzul'

Utrecht
25 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Russia Russia 0 – 2
referto
Germania Germania Stadion Galgenwaard (6 458 spett.)
Arbitro Polonia Monika Mularczyk

Doetinchem
25 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Svezia Svezia 2 – 3
referto
Italia Italia Stadion De Vijverberg (5 203 spett.)
Arbitro Svizzera Esther Staubli

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Austria Austria 7 3 2 1 0 5 1 +4
2. Francia Francia 5 3 1 2 0 3 2 +1
3. Svizzera Svizzera 4 3 1 1 1 3 3 0
4. Islanda Islanda 0 3 0 0 3 1 6 -5
Deventer
18 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Austria Austria 1 – 0
referto
Svizzera Svizzera Adelaarshorst (4 781 spett.)
Arbitro Germania Bibiana Steinhaus

Tilburg
18 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Francia Francia 1 – 0
referto
Islanda Islanda Stadio Willem II (4 894 spett.)
Arbitro Italia Carina Vitulano

Doetinchem
22 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Islanda Islanda 1 – 2
referto
Svizzera Svizzera Stadion De Vijverberg (5 647 spett.)
Arbitro Russia Anastasia Pustovoitova

Utrecht
22 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Francia Francia 1 – 1
referto
Austria Austria Stadion Galgenwaard (4 387 spett.)
Arbitro Rep. Ceca Jana Adámková

Breda
26 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Svizzera Svizzera 1 – 1
referto
Francia Francia Stadio Rat Verlegh (4 511 spett.)
Arbitro Ungheria Katalin Kulcsár

Rotterdam
26 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Islanda Islanda 0 – 3
referto
Austria Austria Sparta Stadion Het Kasteel (4 893 spett.)
Arbitro Germania Riem Hussein

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Inghilterra Inghilterra 9 3 3 0 0 10 1 +9
2. Spagna Spagna 3 3 1 0 2 3 4 -1
3. Scozia Scozia 3 3 1 0 2 2 8 -6
4. Portogallo Portogallo 3 3 1 0 2 3 5 -2
Doetinchem
19 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Spagna Spagna 2 – 0
referto
Portogallo Portogallo Stadion De Vijverberg (3 100 spett.)
Arbitro Svezia Pernilla Larsson

Utrecht
19 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Inghilterra Inghilterra 6 – 0
referto
Scozia Scozia Stadion Galgenwaard (5 578 spett.)
Arbitro Svizzera Esther Staubli

Rotterdam
23 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Scozia Scozia 1 – 2
referto
Portogallo Portogallo Sparta Stadion Het Kasteel (3 123 spett.)
Arbitro Ungheria Katalin Kulcsár

Breda
23 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Inghilterra Inghilterra 2 – 0
referto
Spagna Spagna Stadio Rat Verlegh (4 879 spett.)
Arbitro Italia Carina Vitulano

Tilburg
27 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Portogallo Portogallo 1 – 2
referto
Inghilterra Inghilterra Stadio Willem II (3 335 spett.)
Arbitro Ucraina Kateryna Monzul'

Deventer
27 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Scozia Scozia 1 – 0
referto
Spagna Spagna Adelaarshorst (4 840 spett.)
Arbitro Rep. Ceca Jana Adámková

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
                   
29 luglio 2017 - Doetinchem        
 Paesi Bassi Paesi Bassi  2
3 agosto 2017 - Enschede
 Svezia Svezia  0  
 Paesi Bassi Paesi Bassi  3
30 luglio 2017 - Deventer
   Inghilterra Inghilterra  0  
 Inghilterra Inghilterra  1
6 agosto 2017 - Enschede
 Francia Francia  0  
 Paesi Bassi Paesi Bassi  4
30 luglio 2017 - Rotterdam
   Danimarca Danimarca  2
 Germania Germania  1
3 agosto 2017 - Breda
 Danimarca Danimarca  2  
 Danimarca Danimarca (dtr)  0 (3)
30 luglio 2017 - Tilburg
   Austria Austria  0 (0)  
 Austria Austria (dtr)  0 (5)
 Spagna Spagna  0 (3)  


Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Doetinchem
29 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0
referto
Svezia Svezia Stadion De Vijverberg (11 106 spett.)
Arbitro Germania Bibiana Steinhaus

Rotterdam
30 luglio 2017, ore 12:00 CEST [11]
Germania Germania 1 – 2
referto
Danimarca Danimarca Sparta Stadion Het Kasteel (5 251 spett.)
Arbitro Ungheria Katalin Kulcsár

Tilburg
30 luglio 2017, ore 18:00 CEST
Austria Austria 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Spagna Spagna Stadio Willem II (3 488 spett.)
Arbitro Francia Stéphanie Frappart

Deventer
30 luglio 2017, ore 20:45 CEST
Inghilterra Inghilterra 1 – 0
referto
Francia Francia Adelaarshorst (6 283 spett.)
Arbitro Svizzera Esther Staubli

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Breda
3 agosto 2017, ore 18:00 CEST
Danimarca Danimarca 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Austria Austria Stadio Rat Verlegh (10 508 spett.)
Arbitro Ucraina Kateryna Monzul'

Enschede
3 agosto 2017, ore 20:45 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0
referto
Inghilterra Inghilterra De Grolsch Veste (27 093 spett.)
Arbitro Francia Stéphanie Frappart

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Enschede
6 agosto 2017, ore 17:00 CEST
Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 2
referto
Danimarca Danimarca De Grolsch Veste (28 182 spett.)
Arbitro Svizzera Esther Staubli

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Fonte UEFA.com[6]

Classifica marcatrici[modifica | modifica wikitesto]

5 reti
4 reti
3 reti
2 reti
1 rete
Autoreti

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti premi sono stati concessi dalla UEFA al termine del torneo.[12] I premi golden, silver, e bronze boot vennero tutti sponsorizzati dall'Adidas.

Player of the tournament[13]
Paesi Bassi Lieke Martens
Golden Boot[14] Silver Boot[14] Bronze Boot[14]
Inghilterra Jodie Taylor
5 reti
0 assist
328 minuti giocati
Paesi Bassi Vivianne Miedema
4 reti
0 assist
536 minuti giocati
Paesi Bassi Lieke Martens
3 reti
2 assist
525 minuti giocati
UEFA Squad of the Tournament[15]
Portieri Difensori Centrocampisti Attaccanti
Paesi Bassi Sari van Veenendaal Austria Verena Aschauer
Inghilterra Lucy Bronze
Paesi Bassi Anouk Dekker
Inghilterra Steph Houghton
Paesi Bassi Jackie Groenen
Paesi Bassi Lieke Martens
Danimarca Theresa Nielsen
Paesi Bassi Sherida Spitse
Danimarca Pernille Harder
Inghilterra Jodie Taylor

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giocatrice del Torneo: Lieke Martens, su it.uefa.com, 6 agosto 2017. URL consultato il 6 agosto 2017.
  2. ^ Jodie Taylor vince la Scarpa d'Oro adidas di Women's EURO, su it.uefa.com, 6 agosto 2017. URL consultato il 7 agosto 2017.
  3. ^ a b (EN) Netherlands to host UEFA Women's EURO 2017, UEFA.
  4. ^ (EN) Seven nations express 2017 interest, UEFA.
  5. ^ (EN) Women's EURO and U17s expanded, UEFA.
  6. ^ a b Europeo femminile - Statistiche, su UEFA.com.
  7. ^ (EN) Record entry for Women's EURO, su UEFA.com, 18 dicembre 2014.
  8. ^ a b c Regulations of the UEFA European Women’s Championship, 2015–17 (PDF), su UEFA.com.
  9. ^ Inizia il conto alla rovescia per UEFA Women's Euro 2017 col sorteggio di Rotterdam, su calciofemminileitaliano.it, 1 novembre 2016. URL consultato il 1 novembre 2016.
  10. ^ UEFA Women's EURO 2017 final tournament draw, su uefa.com, 8 novembre 2016. URL consultato l'8 novembre 2016.
  11. ^ La partita, originariamente prevista per il 29 luglio alle ore 20:45, è stata rinviata alle ore 12:00 del 30 luglio per impraticabilità del campo a causa delle forti piogge.
  12. ^ (EN) UEFA Women's EURO 2017 roll of honour, su UEFA.com, 6 agosto 2017. URL consultato l'8 agosto 2017.
  13. ^ (EN) Lieke Martens named player of the tournament, su UEFA.com, 7 agosto 2017. URL consultato il 7 agosto 2017.
  14. ^ a b c (EN) Jodie Taylor wins Women's EURO adidas Golden Boot, su UEFA.com, 7 agosto 2017. URL consultato il 7 agosto 2017.
  15. ^ (EN) Official UEFA Women's EURO 2017 Best Eleven, su UEFA.com, 7 agosto 2017. URL consultato il 7 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]