Bibiana Steinhaus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Steinhaus nel 2008.

Bibiana Steinhaus (Bad Lauterberg im Harz, 24 marzo 1979) è un arbitro di calcio tedesca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Bibiana Steinhaus è stata l'unica donna direttrice di gara nel campionato tedesco professionistico. Nella vita è una agente di polizia, e in questa veste ha partecipato al G8 di Heiligendamm.

Nel mondo dell'arbitraggio ha iniziato a sedici anni, vale a dire l'età minima, seguendo le orme del padre, anch'egli arbitro di calcio.[1] Nel calcio professionistico ha debuttato nella stagione 2007-2008, nella seconda divisione, per poi passare a dirigere le gare della Coppa di Germania, della seconda Bundesliga, e poi anche al massimo campionato tedesco, ma per ora solamente nel ruolo di quarto uomo.[2].

A livello internazionale vanta la partecipazione ai Mondiali Under-20 femminili del 2008[3] e del 2010, agli Europei femminili del 2009[4] e ai Mondiali femminili del 2011, dove, oltre a altre partite, ha diretto la partita finale.[5] Viene convocata dalla FIFA per il torneo di calcio femminile ai giochi della XXX Olimpiade a Londra nel 2012, dove viene designata per dirigere la finalissima, tra Stati Uniti e Giappone, con in palio la medaglia d'oro, raggiungendo così un altro prestigioso traguardo alla sua carriera internazionale.

Nel luglio 2013 è convocata dall'UEFA per il Campionato europeo di calcio femminile 2013. Il 6 gennaio 2015 riceve il premio miglior arbitro femminile dell'anno IFFHS per il 2014. Nel maggio 2017 la DFB rende nota la sua promozione in Bundesliga, per la stagione 2017-2018, diventando la prima donna in assoluto ad arbitrare nella massima serie tedesca.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Atleta dell'Anno 2007 di Hannover
  • Arbitro DFB dell'anno: 2007, 2008, 2009, 2010, 2011
  • Miglior arbitro femminile dell'anno IFFHS: 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN301912770 · GND: (DE1035145901