Nazionale italiana cantanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Nazionale Italiana Cantanti)
Jump to navigation Jump to search
Associazione Nazionale Italiana Cantanti
Calcio Football pictogram.svg
NazItaCantanti.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali azzurro e bianco
Simboli Nota musicale
Inno Si può dare di più
Umberto Tozzi, Enrico Ruggeri e Gianni Morandi
Dati societari
Città Milano
Nazione Italia Italia
Confederazione non affiliata
Federazione Flag of Italy.svg non affiliata
Fondazione 1981
Presidente Italia Enrico Ruggeri
Allenatore Italia Alfredo Tognetti
Stadio
( posti)
Sito web www.nazionalecantanti.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce
La prima formazione della Nazionale Cantanti nel 1969; in piedi da sinistra: sono riconoscibili Caterina Caselli, Junior Magli, Franco Califano, Diego Peano, Don Backy, Jimmy Fontana e Nada. Accosciati: Paolo Mengoli, Massimo Ranieri, Gerry Manzoli dei Camaleonti, Armando Savini, Lallo Sbriziolo dei Dik Dik, Tonino Cripezzi dei Camaleonti, Gianni Pettenati
La seconda formazione della Nazionale Cantanti il 2 ottobre 1975; in piedi da sinistra: Mogol, Gian Pieretti, Paki Canzi de I Nuovi Angeli, Don Backy, Lucio Battisti, Gianni Morandi, Paolo Mengoli. Accosciati: Oscar Prudente, Il Guardiano del Faro, Fausto Leali, Renato Sabbioni de I Nuovi Angeli, Tony Cicco

La Nazionale italiana cantanti è una squadra di calcio formata da cantanti italofoni fondata nel 1981 da Mogol, Gianni Morandi, Andrea Mingardi, Riccardo Fogli, Umberto Tozzi, Pupo, Paolo Mengoli, Pino D'Angiò, Gianni Bella, Sandro Giacobbe e Oscar Prudente[1]. Promotore dell'iniziativa fu Mogol[2], che si era basato su precedenti esperienze di azioni e incontri sportivi finalizzati alla solidarietà.

In realtà vi erano già state in precedenza alcune partite della Nazionale Cantanti: la prima avvenne nel 1969, e tra i giocatori vi era Paolo Mengoli, che sarà una presenza costante anche negli anni successivi. Un'altra partita venne giocata contro la Nazionale Attori il 2 ottobre 1975 (tra i cantanti vi era anche Lucio Battisti), ma si era trattato di un caso isolato che non ebbe seguito negli anni successivi[3].

Il funzionamento della nazionale cantanti è in tutto e per tutto simile a quello dei club calcistici, sebbene tutto sia interamente finalizzato al finanziamento di progetti di aiuto. Dapprima costituita in associazione (6 giugno 1987: Associazione Nazionale Italiana Cantanti per aiutare i bambini che soffrono), dal 1996 ha il riconoscimento della Presidenza del Consiglio e dal 1º gennaio 2000 la nazionale è una ONLUS.

Molte delle iniziative della nazionale cantanti sono conosciute anche all'estero, l'associazione collabora attivamente con la Croce Rossa Italiana e organizza annualmente l'appuntamento con la Partita del cuore.

Il 16 ottobre 2002, la Nazionale Italiana Cantanti fu nominata Ambasciatrice di buona volontà dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, la FAO.

Dal 2020 la carica di presidente è attribuita a Enrico Ruggeri.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Cantanti calciatori con più di 100 presenze[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 dicembre 2011:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Homepage, su Nazionale Italiana Cantanti. URL consultato il 4 marzo 2019.
  2. ^ socceroad, NAZIONALE ITALIANA CANTANTI: quando il calcio è solidale, su www.socceroad.com, 1º aprile 2019. URL consultato il 14 giugno 2020.
  3. ^ Nazionale Cantanti – Nazionale Attori - Nazionale Italiana Cantanti Archiviato il 20 settembre 2013 in Archive.is.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marinella Chiorino, La squadra del cuore : la Nazionale italiana cantanti, Milano, Edizioni Paoline, 1993

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]