Luigi Schiavone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luigi Schiavone
Luigi Schiavone 94.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenerePunk rock
Rock
Jazz
Folk
Rock progressivo
Periodo di attività musicale1979 – in attività
StrumentoChitarra, Voce
EtichettaCGD, Merak, Anyway, Videoradio
Gruppo attualeEnrico Ruggeri
Gruppi precedentiKaos Rock, Champagne Molotov
Album pubblicati31

Kaos Rock (2)

Luigi Schiavone (4)

Enrico Ruggeri (26)
Studio27
Live2
Raccolte2
Sito ufficiale

Luigi Schiavone (Roma, 8 settembre 1959) è un chitarrista e cantante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Chitarrista dei Kaos Rock a metà degli anni settanta, Luigi Schiavone è conosciuto soprattutto per essere il chitarrista di Enrico Ruggeri (nel gruppo Champagne Molotov) a partire dagli anni ottanta.[1] Oltre a suonare nei suoi concerti ed apparire nei video musicali del cantautore, Luigi Schiavone è autore ed arrangiatore della musica di parte delle canzoni di Ruggeri, tra cui Quello che le donne non dicono e Polvere.[2]

Ha realizzato cinque album da solista, e ha fondato il gruppo dei Riff Raff (cover band AC/DC) con cui ha suonato per qualche anno.[3] Ha partecipato anche come chitarrista ad alcuni tour di Marco Masini nella prima metà degli anni 90.

Nel marzo del 2011 esce il suo quarto album: 16 steps to the sky (Videoradio/Raitrade), che è il suo primo lavoro interamente strumentale. Nel novembre del 2017 esce il suo secondo album strumentale: A-Nova

Ha fatto parte della Nazionale italiana cantanti, con già oltre 140 presenze in campo.[4]

Schiavone e la Schechter[modifica | modifica wikitesto]

Schiavone è stato official endorser della chitarra Schecter; nel 2009 è stata ideata, mediante collaborazione tra Schiavone stesso, GoldMusic e il brand chitarristico Schecter Guitar Research, la sua personale chitarra signature: la Schecter S-1 LS.[5][6]

Discografia da solista[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]