Brescia Calcio 2014-2015

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Brescia Calcio.

Brescia Calcio
Stagione 2014-2015
Allenatore Italia Ivo Iaconi (fino al 15 dicembre 2014)
Croazia Ivan Javorčić (fino al 21 gennaio 2015)
Italia Salvatore Giunta (fino al 18 febbraio 2015)
Italia Alessandro Calori (dal 18 febbraio 2015)
All. in seconda Italia Umberto Marino (fino al 15 dicembre 2014)
Croazia Ivan Javorčić (fino al 18 febbraio 2015)
Italia Alberto Maresi (dal 18 febbraio 2015)
Presidente Italia Luigi Ragazzoni[1] (fino a febbraio 2015)
Italia Rinaldo Sagramola[2] (fino a maggio 2015)
Italia Alessandro Triboldi (da maggio 2015)
Serie B 21º posto
Coppa Italia Quarto turno
Stadio Mario Rigamonti
Maggior numero di spettatori 8.712 vs Bologna (11 aprile 2015)[3]
Minor numero di spettatori 3.453 vs Catania (9 maggio 2015)[3]
Media spettatori 5.946

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Brescia Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2014-2015.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La squadra giunge al 21º posto in classifica, retrocedendo sul campo in Lega Pro, complici anche i 6 punti di penalizzazione inflitti nell'arco della stagione a seguito di inadempienze amministrative e ritardati pagamenti[4]. Nel febbraio del 2015 la società passa alla Profida, ed è gestita da Rinaldo Sagramola in qualità di direttore generale[5]. A maggio, il nuovo presidente diventa Alessandro Triboldi[6]. Al termine del campionato il Brescia manterrà la categoria venendo ripescato al posto del fallito Parma[7]. In Coppa Italia sarà eliminato al quarto turno dalla Sampdoria, dopo aver battuto Pro Vercelli e Latina rispettivamente al secondo e terzo turno.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2014-2015 è Joma, mentre gli sponsor ufficiali sono Ubi Banca e Banco di Brescia.

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 4 ottobre 2014.

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Michele Arcari
3 Italia D Antonio Aldo Caracciolo
4 Italia C Nicolò Ragnoli
5 Italia C Alessandro Budel
6 Italia D Valerio Di Cesare
7 Italia A Daniele Corvia
8 Italia C Luigi Alberto Scaglia
9 Italia A Andrea Caracciolo
11 Uruguay C Rubén Olivera
11 Brasile A Victor Da Silva
12 Italia P Stefano Minelli
14 Ghana C Isaac Ntow
15 Italia D Marco Zambelli (capitano)
17 Libia C Ahmad Benali
N. Ruolo Giocatore
18 Paesi Bassi A Ismail H'maidat
19 Italia C Alessio Sestu
20 Italia C Mario Gargiulo
21 Italia C Nicolò Quaggiotto
23 Italia C Leonardo Morosini
24 Senegal D Racine Coly
25 Italia D Gabriele Rocchi
26 Italia C Fabio Bertoli
28 Italia A Marco Valotti
29 Italia C Simone Bentivoglio
31 Italia D Alberto Boniotti
33 Italia A Andrea Razzitti
34 Brasile A Felipe Sodinha

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie B 2014-2015.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Frosinone
30 agosto 2014, ore 20:30 CEST
1ª giornata
Frosinone 1 – 0
referto
Brescia Stadio comunale Matusa (4.248[3] spett.)
Arbitro Aleandro Di Paolo (Avezzano)

Brescia
6 settembre 2014, ore 20:30 CEST
2ª giornata
Brescia 0 – 1
referto
Livorno Stadio Mario Rigamonti (6.029[3] spett.)
Arbitro Gianluca Manganiello (Pinerolo)

Chiavari
13 settembre 2014, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Virtus Entella 0 – 1
referto
Brescia Stadio comunale (2.229[3] spett.)
Arbitro Diego Roca (Foggia)

Brescia
20 settembre 2014, ore 15:00 CEST
4ª giornata
Brescia 0 – 0
referto
Ternana Stadio Mario Rigamonti (5.056[3] spett.)
Arbitro Davide Ghersini (Genova)

Brescia
23 settembre 2014, ore 20:30 CEST
5ª giornata
Brescia 1 – 1
referto
Virtus Lanciano Stadio Mario Rigamonti (5.500[3] spett.)
Arbitro Daniele Chiffi (Padova)

Perugia
27 settembre 2014, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Perugia 1 – 0
referto
Brescia Stadio Renato Curi (10.216[3] spett.)
Arbitro Luca Pairetto (Nichelino)

Brescia
4 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Brescia 1 – 1
referto
Varese Stadio Mario Rigamonti (5.079[3] spett.)
Arbitro Francesco Paolo Saia (Palermo)

Modena
11 ottobre 2014, ore 20:30 CEST
8ª giornata
Modena 1 – 1
referto
Brescia Stadio Alberto Braglia (5.172 spett.)
Arbitro Luigi Nasca (Bari)

Brescia
18 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Brescia 2 – 1
referto
Pro Vercelli Stadio Mario Rigamonti (5.288[3] spett.)
Arbitro Maurizio Mariani (Aprilia)

Latina
25 ottobre 2014, ore 15:00 CEST
10ª giornata
Latina 1 – 1
referto
Brescia Stadio Domenico Francioni (3.044[3] spett.)
Arbitro Rosario Abisso (Palermo)

Brescia
28 ottobre 2014, ore 20:30 CET
11ª giornata
Brescia 2 – 1
referto
Crotone Stadio Mario Rigamonti (4.497[3] spett.)
Arbitro Gianluca Aureliano (Bologna)

Erice
1º novembre 2014, ore 15:00 CET
12ª giornata
Trapani 3 – 2
referto
Brescia Stadio Polisportivo Provinciale (4.528[3] spett.)
Arbitro Renzo Candussio (Cervignano)

Brescia
8 novembre 2014, ore 15:00 CET
13ª giornata
Brescia 1 – 3
referto
Pescara Stadio Mario Rigamonti (5.172[3] spett.)
Arbitro Ivano Pezzuto (Lecce)

Bologna
15 novembre 2014, ore 20:30 CET
14ª giornata
Bologna 1 – 2
referto
Brescia Stadio Renato Dall'Ara (14.207[3] spett.)
Arbitro Aleandro Di Paolo (Avezzano)

Brescia
22 novembre 2014, ore 15:00 CET
15ª giornata
Brescia 3 – 3
referto
Carpi Stadio Mario Rigamonti (5.660[3] spett.)
Arbitro Filippo Merchiori (Ferrara)

Cittadella
29 novembre 2014, ore 15:00 CET
16ª giornata
Cittadella 1 – 1
referto
Brescia Stadio Piercesare Tombolato (2.261[3] spett.)
Arbitro Gianluca Manganiello (Pinerolo)

Vicenza
8 dicembre 2014, ore 17:30 CET
17ª giornata
Vicenza 2 – 0
referto
Brescia Stadio Romeo Menti (8.330[3] spett.)
Arbitro Davide Ghersini (Genova)

Brescia
13 dicembre 2014, ore 15:00 CET
18ª giornata
Brescia 0 – 1
referto
Spezia Stadio Mario Rigamonti (3.781[3] spett.)
Arbitro Leonardo Baracani (Firenze)

Catania
20 dicembre 2014, ore 15:00 CET
19ª giornata
Catania 2 – 2
referto
Brescia Stadio Angelo Massimino (11.575[3] spett.)
Arbitro Federico La Penna (Roma 1)

Brescia
24 dicembre 2014, ore 15:00 CET
20ª giornata
Brescia 2 – 1 Bari Stadio Mario Rigamonti (7.929[3] spett.)
Arbitro Pasqua (Tivoli)

Avellino
28 dicembre 2014, ore 15:00 CET
21ª giornata
Avellino 2 – 0 Brescia Stadio Partenio-Adriano Lombardi (6.500[3] spett.)
Arbitro Abbattista (Molfetta)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
17 gennaio 2015, ore 15:00 CET
22ª giornata
Brescia 3 – 1 Frosinone Stadio Mario Rigamonti (4.548[3] spett.)
Arbitro Di Paolo (Avezzano)

Livorno
24 gennaio 2015, ore 15:00 CET
23ª giornata
Livorno 4 – 2 Brescia Stadio Armando Picchi (6.620[3] spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Brescia
31 gennaio 2015, ore 15:00 CET
24ª giornata
Brescia 3 – 0 Virtus Entella Stadio Mario Rigamonti (4.705[3] spett.)
Arbitro Nasca (Bari)

Terni
7 febbraio 2015, ore 15:00 CET
25ª giornata
Ternana 2 – 1 Brescia Stadio Libero Liberati (3.837[3] spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Lanciano
14 febbraio 2015, ore 15:00 CET
26ª giornata
Virtus Lanciano 2 – 0 Brescia Stadio Guido Biondi (2.469[3] spett.)
Arbitro Pezzuto (Lecce)

Brescia
21 febbraio 2015, ore 15:00 CET
27ª giornata
Brescia 1 – 2 Perugia Stadio Mario Rigamonti (4.494[3] spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Varese
28 febbraio 2015, ore 15:00 CET
28ª giornata
Varese 1 – 2 Brescia Stadio Franco Ossola (4.162[3] spett.)
Arbitro Roca (Foggia)

Brescia
3 marzo 2015, ore 15:00 CET
29ª giornata
Brescia 0 – 1 Modena Stadio Mario Rigamonti (8.677[3] spett.)
Arbitro Abisso (Palermo)

Vercelli
7 marzo 2015, ore 15:00 CET
30ª giornata
Pro Vercelli 0 – 0 Brescia Stadio Silvio Piola (2.850[3] spett.)
Arbitro Sacchi (Macerata)

Brescia
14 marzo 2015, ore 15:00 CET
31ª giornata
Brescia 1 – 2 Latina Stadio Mario Rigamonti (5.230[3] spett.)
Arbitro La Penna (Roma)

Crotone
21 marzo 2015, ore 15:00 CET
32ª giornata
Crotone 2 – 1 Brescia Stadio Ezio Scida (4.182[3] spett.)
Arbitro Merchiori (Ferrara)

Brescia
29 marzo 2015, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Brescia 1 – 1 Trapani Stadio Mario Rigamonti (8.117[3] spett.)
Arbitro Maresca (Napoli)

Pescara
2 aprile 2015, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Pescara 2 – 3 Brescia Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia (7.340[3] spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Brescia
11 aprile 2015, ore 15:00
35ª giornata
Brescia 1 – 1 Bologna Stadio Mario Rigamonti (8.712[3] spett.)

Carpi
18 aprile 2015, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Carpi 3 – 0 Brescia Stadio Sandro Cabassi (3.549[3] spett.)
Arbitro Sacchi (Macerata)

Brescia
25 aprile 2015, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Brescia 0 – 0 Cittadella Stadio Mario Rigamonti (7.428[3] spett.)
Arbitro Ripa (Nocera Inferiore)

28 aprile 2015, ore 20:30 CEST
38ª giornata
Brescia 3 – 0 Vicenza Stadio Mario Rigamonti (8.339[3] spett.)
Arbitro Merchiori (Ferrara)

La Spezia
2 maggio 2015, ore 15:00 CEST
39ª giornata
Spezia 4 – 1
referto
Brescia Stadio Alberto Picco (6.335[3] spett.)
Arbitro Saia (Palermo)

Brescia
9 maggio 2015, ore 15:00 CEST
40ª giornata
Brescia 4 – 2 Catania Stadio Mario Rigamonti (3.453[3] spett.)
Arbitro Manganiello (Pinerolo)

Bari
16 maggio 2015, ore 18:00 CEST
41ª giornata
Bari 3 – 2 Brescia Stadio San Nicola (15.102[3] spett.)
Arbitro Aureliano (Bologna)

Brescia
22 maggio 2015, ore 15:00 CEST
42ª giornata
Brescia 3 – 2 Avellino Stadio Mario Rigamonti (6.980[3] spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
17 agosto 2014, ore 20:45 CEST
Secondo turno
Brescia 2 – 1
referto
Pro Vercelli Stadio Mario Rigamonti (4.572 spett.)
Arbitro Chiffi (Padova)

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Brescia
24 agosto 2014, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Brescia 1 – 0
referto
Latina Stadio Mario Rigamonti (4.496 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Quarto turno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
4 dicembre 2014, ore 21:00 CET
Quarto turno
Sampdoria 2 – 0
referto
Brescia Stadio Luigi Ferraris (3.255 spett.)
Arbitro Baracani (Firenze)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amministratore unico.
  2. ^ Direttore generale.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq Statistiche Spettatori Serie B 2014-2015, su Stadiapostcards.com. URL consultato il 1 gennaio 2014.
  4. ^ 20 marzo 2015, Brescia, che stangata: - 6 punti, in corrieredellosport.it.
  5. ^ 26 febbraio 2015, Ora è ufficiale: Brescia Calcio, proprietà cambiata Profida ha sottoscritto l'aumento di capitale del club, in archiviostorico.corriere.it.
  6. ^ 11 maggio 2015, Alessandro Triboldi nuovo Presidente del Brescia Calcio, in bresciacalcio.it.
  7. ^ 4 agosto 2015, Il Brescia è ripescato in Serie B: prende il posto del Parma, in gazzetta.it.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio